• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

[Ufficiale] Ares RTA

Sì, è una manovra che eseguo di tanto in tanto quella di aprire il tank per favorire l'alimentazione. Coi macerati non l'ho mai neanche provato...perché anche a occhio non mi sembra l'atom adatto per quel tipo di liquido.
 
[MENTION=24729]nagaraka[/MENTION]
Dipende dall’esteatto macerato!
Alcuni, tipo Virginia, li uso in dual coil :)
In DTL puro, peró, non ho mai avuto il coraggio di provare! [MENTION=15668]ErVikingo[/MENTION] il problema che lamenti con l’ares mi sembra più legato alla cotonatura (quantità, tipologia e disposizione) con una insufficiente e troppo lenta alimentazione che un problema dell’atom in sè (che non ho).
Hai provato a cambiar cotone (magari il muji) e metterne un po’ in più nella coil, portarla magari a 3mm e sfoltire ed accorciare i baffi al minimo sindacale?
Con lo Hussar RTA, usando il muji, portando la coil da 2.5 a 3mm e diminuendo drasticamente la quantità di cotone disposta nelle due vaschette (ho sempre avuto il timore che perdesse quell’atom!) ho guadagnato parecchi watt senza che faticasse ad alimentarsi. Male che vada inizia a gorgogliare o a perdere! :)
 
Figurati...io ho utilizzato macerati anche in quad coil in passato (altro che DL..), ma diciamo che non è proprio un concetto mainstream! :smile: Il cotone nei canali deve essere il minimo sindacale consentito per non farlo perdere. E comunque l'alimentazione non sarà mai di quelle che reggono triplette a raffica senza fare una piega...
 
Mah... Io uso mini abbondante e sfrangiato su punta da 2,5. Però le mie basi sono 50/50.

Inviato dal mio m3 note utilizzando Tapatalk
 
@sisi192
Non ho dubbi che la tua coil funzioni bene e che la coil si alimenti correttamente.
Ovvio dipende anche da cosa voglio ottenere da una coil.

Magari (sparo una coil a caso) usi una 6 spire da 2.5 di awg28 ss316l a 13-14 watt e cotonando in un certo modo e con un vaping molto tranquillo hai un risultato per te ottimale.

Io magari sono abituato in altro modo ed ho bisogno di 20/25 watt per avere un vaping soddisfacente con quella coil... e magari tiro anche in modo compulsivo. In tal caso, la prima cosa che mi viene in mente di fare è aumentare il diametro della coil. Per aumentare la capacitá della stessa di trattenere liquido. Esagerando con la quantità di cotone (in genere in una coil da 3mm posso arrivar a mettere sino ad una striscia pari ad 1/3 di pad muji non sfoltito) inserita nella coil, lo sfoltimento delle code ed un accorciamento delle code si rende necessario per non rendere l’alimentazione troppo lenta. La cosa potrebbe chiaramente comportare un vaping per nulla costante. Questo il motivo della mia domanda a [MENTION=15668]ErVikingo[/MENTION] per capire se la causa di una scarsa ed incostante resa aromatica da lui riscontrata, potesse dipendere dalla coil o esclusivamente da un limite strutturale dell’atom firmato Busardo!
Tutto qui.
[MENTION=24729]nagaraka[/MENTION]
Piccolo ot
Con che atom ti dilettavi con il quad coil?
 
Con lo Smok TFV4! [emoji28] Sembrerà incredibile, ma quell'atom, con le sue RBA, mi ha appagato praticamente per un intero anno...e oltretutto esclusivamente con macerati! E questa è una delle cose che mi diverte di più nello svapo: non sai mai cosa sarai, e non da un anno all'altro, ma da un mese al prossimo.
Adesso il mio range varia da un MTL non asfissiante, minimo 1,2 mm, a un flavour tranquillo, raramente sopra i 25 watt, e mai DL. Ma mai dire mai...

Inviato dal mio Mi A1 utilizzando Tapatalk
 
Indietro
Top