• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

sono nato a Milano, io mi sento italiano, ma per fortuna o purtroppo non lo sono

Lonegunman

Very Old Poster
prendo spunto da un altra discussione:

"io, nato e vissuto sempre in Italia sono più o meno italiano di un brasiliano con un nonno emigrato che non ha mai visto l'Italia ?"

in diritto queste cose si chiamano jus soli e jus sangunis che significa solo se l'italianità è un diritto genetico o di luogo e cultura di dove nasci

negli USA il figlio di un immigrato è presidente, anche in Francia, Fujimori in Però non ha certo ascendenze andine ma questo non significa che siano più o meno americani, francesi o peruviani di chi può geneticamente dimostrare la propria ascendenza, persone che in italia non potrebbero nemmeno votare
 
in base alla legge sulla cittadinanza cinese "Chi è nato in Cina da genitori cinesi o con un genitore cinese, ha cittadinanza cinese." saremmo cinesi se e solo se avessimo un genitore cinese anche se la cina sta pensando di rivedere le politiche sulla cittadinanza, in particolare ammettendo la doppia cittadinanza

la normativa nigeriana non la conosco, è un caso molto particolare, ma molto probabilmente essendo la nigeria una nazione di emigrazione vige lo jus sanguinis come in italia

ridurre la politica dell'integrazione al mondo del calcio dimostra il livello di ignoranza della materia, abbassando la discussione a questo livello Balotelli non è italiano in quanto nato in Italia ma in base alla legge 91 del 5 febbraio 1992 Art. 4 comma 2: Lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età, diviene cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data

consideri più è meno italiano Camoranesi (sudamericano mi sembra), Pirlo (rom sinti italiano) o Balotelli ?
probabilmente ci sono altri casi nel mondo del calcio (mondo che non conosco) sicuramente in altri sport
 
La cittadinanza è una questione di mero diritto. E' cittadino la persona alla quale la legge riconosce tale status in base ai requisiti previsti dalla legge stessa. Punto. Esistono anche gli "apolidi", che non sono certo dei marziani...
 
in base alla legge sulla cittadinanza cinese "Chi è nato in Cina da genitori cinesi o con un genitore cinese, ha cittadinanza cinese." saremmo cinesi se e solo se avessimo un genitore cinese anche se la cina sta pensando di rivedere le politiche sulla cittadinanza, in particolare ammettendo la doppia cittadinanza

la normativa nigeriana non la conosco, è un caso molto particolare, ma molto probabilmente essendo la nigeria una nazione di emigrazione vige lo jus sanguinis come in italia

ridurre la politica dell'integrazione al mondo del calcio dimostra il livello di ignoranza della materia, abbassando la discussione a questo livello Balotelli non è italiano in quanto nato in Italia ma in base alla legge 91 del 5 febbraio 1992 Art. 4 comma 2: Lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore età, diviene cittadino se dichiara di voler acquistare la cittadinanza italiana entro un anno dalla suddetta data

consideri più è meno italiano Camoranesi (sudamericano mi sembra), Pirlo (rom sinti italiano) o Balotelli ?
probabilmente ci sono altri casi nel mondo del calcio (mondo che non conosco) sicuramente in altri sport
balotelli non centra niente con camoranesi o osvaldo, proprio dal punto di vista giuridico perchè nato in italia, si da genitori stranieri, ma abbandonato a l'eta' di 2 anni è dato in affido ad una famiglia bresciana, poi non ho capito il discorso su pirlo?
 
Molte volte, specialmente nel nostro paese, si associa la cittadinanza alla questione razziale.
Tutti sappiamo che sono due cose ben diverse ma purtroppo per il nostro passato, ci viene difficile scindere le due cose (probabilmente è merito anche del fatto che se ne parli fin troppo poco).
Anche volendo associare comunque i due fattori ( che sono ribadisco, impossibili da associare), lo si potrebbe fare solo in alcuni casi palesi.
Per un italiano viene difficile riconoscere come "italiano" un cinese con la cittadinanza italiana, o un algerino con cittadinanza italiana, o qualsiasi altra razza differente dalla caucasica per un fattore mentale e abitudinario.Tuttavia se si và più' nello specifico, noi tutti sappiamo che al giorno d'oggi non esiste una vera e propria "razza italiana" ( quella idealizzata nella testa delle persone ed in genere associata alla maggioranza di individui che percepiscono come tali)per via dei passati storici e sociali. Siamo un mondo di bastardi (scusate la durezza della parola, era solo per esser chiaro) e mi sta bene.
La cittadinanza non dovrebbe essere un diritto guadagnato col tempo, ma per merito.Un delinquente non dovrebbe poter essere chiamato "cittadino italiano" perché in realtà agisce fuori da quelli che sono gli schemi della definizione di "cittadino" stesso, rapportato nel suo essere sociale.
Per come la vedo io, molti italiani non meritano la cittadinanza che hanno sin da bambini per diritto di nascita, così come molti emigrati che la ottengono con giochetti legali. Ma c'è anche del bene in questo mondo. Ci sono anche emigranti che meriterebbero la cittadinanza più' di molti italiani, ci sono molti italiani che ancora tengono al significato stesso del loro essere tali.Ma ahimè, al giorno d'oggi questi sono temi vecchi e non stanno più' a cuore come un tempo.(apparte durante i mondiali di calcio, dove tutti ricordano con orgoglio il loro paese).
 
credo che la nazionalità sia solo una questione come dice la parola stessa di "nazione", non di etnie, razze, ecc...

quindi se vivi in Italia, lavori in Italia, e soprattutto "PAGHI LE TASSE" in Italia, allora sei Italiano a tutti gli effetti e la legge dovrebbe condividere questo concetto.

io però la estenderei e andrei oltre, e cioè: "NON PAGHI LE TASSE ?", non sei più cittadino italiano a tutti gli effetti, se vuoi rimanere in Italia da ora in poi ti occorrerà il permesso di soggiorno, e se vuoi rientrare nella cittadinanza italiana, devi ridare alla finanza tutto ciò che hai evaso.
L'unico problema è, se non sei più cittadino italiano perchè non pagavi le tasse e continui a non volerle pagare, non avrai il permesso di soggiorno, quindi in teoria espulsione, ma a questo punto: "DOVE TI MANDIAMO ?"

io il posto ce l'avrei ma penso sia anticostituzionale. :asd:
 
io però la estenderei e andrei oltre, e cioè: "NON PAGHI LE TASSE ?", non sei più cittadino italiano a tutti gli effetti, se vuoi rimanere in Italia da ora in poi ti occorrerà il permesso di soggiorno, e se vuoi rientrare nella cittadinanza italiana, devi ridare alla finanza tutto ciò che hai evaso.
L'unico problema è, se non sei più cittadino italiano perchè non pagavi le tasse e continui a non volerle pagare, non avrai il permesso di soggiorno, quindi in teoria espulsione, ma a questo punto: "DOVE TI MANDIAMO ?"

io il posto ce l'avrei ma penso sia anticostituzionale. :asd:
Quoto ! @Lonegunman con dispiacere ho letto da poco la tua affermazione di conoscere rom che lavorano. Probabilmente esistono sotto il patrocinio del WWF ... scusa,ma i rom sono un etnia indifendibile. Negli Stati Uniti fino a pochi anni fa nemmeno potevano entrare,tanto per dire. Dobbiamo essere sinceri con noi stessi e dire anche le cose sgradevoli. I rom,non lavorano,non vogliono lavorare,sono dediti ad attività illegali e criminose, e non pagano una lire. A parte il taccheggiare,l'orinare e defecare in qualche strada poco frequentata,sono solo un enorme peso. Sono nomadi,no ? E allora perchè non se ne vanno ??
A Genova l'Azienda di Mobilità Urbana,li ha dotati di abbonamento gratuito,tanto mai avrebbero pagato. E allora i controllori,salgono solo sui bus "sicuri" (ore diurne,linee in quartieri sicuri) per multere qualche vecchietta che davvero magari ha perso il biglietto. Mai saliranno su un bus zeppo di negri,zingari,slavi. Questa è la giustizia sociale.....
Io,credimi,pago tutte le tasse e mi fanno un mazzo così:prego la morte a tutti gli evasori e i doppiolavoristi e baroni della medicina, per i quali devo pagare anch'io.
Ai rom è' stata offerta casa gratuitamente: dopo due anni hanno sfasciato tutto e se ne sono andati. Che dire ? I rom sono un cancro sociale. Sarebbe auspicabile iniziare la cura ...
 
Ultima modifica da un moderatore:
Ci sono un paio di discussioni in cui elenco rom (sinti, kaldera, travelers) famosi e che non rientrano nella tua definizione (da jul brinner a charly chaplin e molti altri) non ho voglia di ripetere la discussione posso dirti che conosco e ho conosciuto varie persone generalmente definite di cultura rom che sono giornalisti, impiegati e ho conosciuto perfino un deputato rom
Riguardo al presunto nomadismo da studi fatti in area balcanica è dimostrato che i rom sono assolutamente stanziali, più dei gagi (i fermi)

Posso affermare che ci sono anche rom che frequentano o hanno frequentato attivamente questo forum anche se non verranno mai allo scoperto a causa delle preclusioni esistenti verso la loro origine
 
Nemmeno io ho voglia di ripetere sempre le stesse cose con chi li difende sempre e comunque.
Però ti devo correggere. Io non definisco. Io constato. Come decine di migliaia di italiani.Non ci vuole molto:basta fermarti ad un semaforo . Si avvicinerà inevitabilmente qualcuno che vuole a tutti i costi lavarti il vetro dell'auto,oppure un finto sciancato che terminato l'orario torna perfettamente normale.. Se poi nel gregge c'è una pecora di diverso colore,non è sufficiente per riscattare la quasi o più totalità di individui che si comportano in modo così turpe.
E non era giusto a Milano che questi amiconi attendevano il rosso e poi si appoggiavano a auto ferme gridando che li avevano travolti, estorcendo soldi per non denunciare ?
E poi dimentichiamo sempre,purtroppo, che l'accattonaggio è perseguibile dalla legge.
Fammi un favore,spiegami perchè ce li dobbiamo tenere sul gobbone. Siamo nella cacca e loro girano in Mercedes...e non è un luogo comune.

Ah...le preclusioni non nascono per caso. Lo sai meglio di me.
 
Ultima modifica:
[MENTION=384]Lonegunman[/MENTION] va bene. Li leggerò senza preconcetti. Ti dico la verità: forse questa sera non dovevo scrivere perchè domani dovrò sottopormi ad un brutto esame e la paura a volte ti fa odiare tutto e magari scrivi per non pensare.
Comunque sai come la penso: mai mi vedrai scrivere contro Vendola (condivido il pensiero),anche se è gay. Sono scelte di vita indiscutibili e personalissime.Come tante altre cose:diciamo che finchè non mi dai un danno puoi fare ciò che vuoi della tua vita. Però quando sento difendere gli zingari mi va il sangue alla testa....non posso farci nulla...
Ciao !
 
Indietro
Top