• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Realizzare una Ecig..

Bacterial

Very Old Poster
Altro quesito..Sperando di raccogliere un pò più di notizie rispetto a quanto fatto con il thread sui Big Battery!!

Avete mai pensato/provato a realizzarVi una vostra ecig?

La domanda nasce da quanto ho visto che ha fatto barba..il quale se non sbaglio si è realizzato una sorta di big battery..

Bene..Voi che siete più esperti di me che ne dite?è realizzabile la cosa?
I pezzi fondamentali credo siano sostanzialmente 2 o 3..l'atomizzatore(anche perchè sinceramente non so come potrebbe essere realizzato in casa - si accettano proposte-),la cartuccia(anche se qui si potrebbe anche pensare di realizzare una cartuccia fatta in casa credo..o cmq derivata da una originale..)..Poi serve il connettore presente sulla batteria,dal quale bisogna ricavare l'alimentazione..così facendo avremmo già fatta la sigaretta dal bocchino fino all'attacco della batteria..

Da qui sarebbe necessario realizzare,a proprio piacere, il corpo della sigaretta contenente le batterie.
Il vantaggio starebbe nel fatto che,realizzato l'attacco con l'alimentazione della batteria come corpo separato,e realizzato il fondo della sigaretta stessa nel quale posizioniamo l'interruttore,potremmo realizzare svariati tipi di "corpi" al fine di adattarsi a qualsiasi tipo di batteria..

Ritengo che non sia così irrealizzabile..Però,siccome mi piacerebbe fare una prova,vorrei prima i vostri consigli..

Inoltre,anche se non so la fattibilità della cosa,si potrebbe utilizzare l'AFS del GG così da averlo anche sulla propria esig personalizzata.

Attendo vostre considerazioni e magari suggerimenti.

ps.:Se qualcuno ha batterie,atomizzatori,cartucce ecc.. che non usa più perchè rotte e le deve buttare potrebbe contattarmi in pm per madarmele?così potrei provare a disegnare e realizzare il tutto con pezzi di scarto cosìcchè,se facilmente assemblabile,poi potrei realizzarlo con pezzi funzionanti e provarne l'efficacia..

Grazie a tutti..
 
Ciao Bacterial,
si è possibile realizzarla io ci sto provando per divertimento da un po'.
Io sono per non usare componenti già fatti ma costruirsela da zero resistenza compresa.

In caso contattami in pvt.....magari scambiamo qualche idea.....ma possiamo parlarne anche qui nel forum

A presto
 
Bene..comuqneu forse è megliop parlarne anche nel forum..cosicchè se si arriva a una conclusione positiva si possa metterla a disposizione di tutti..sarebbe in fondo un bene e un bel vantaggio per tutti potersi realizzare da soli le ecig..
 
L'unica cosa che devi realizzare è il contenitore per le pile, atomizzatore e filtri si usano quelli di default con l'atomizzatore ;)
 
L'unica cosa che devi realizzare è il contenitore per le pile, atomizzatore e filtri si usano quelli di default con l'atomizzatore ;)

Sì infatti..e chiaramente il pulsante per il comando in manuale delle batterie..Però,te che forse ne sai di più,si potrebbe riuscire a mettere su l'AFS del GG?Perchè uno dei punti fondamentali credo sia quello di aumentare l'autonomia della ecig..

Posto che portando l'alimentazione a 3,7 V (ma con almeno 2000 mAh) o oltre i 6V già aumentiamo l'autonomia e la potenza..Mancherebbe ,appunto,aumentare anche l'autonomia in quanto a liquido e poi saremmo apposto..o sbaglio?

Perchè forse la faccio un pò troppo semplicistica ma in fondo mi pare che sia semplice..
 
Salve a tutti,
io sto provando a realizzare un regolatore di tensione utilizzando dei componenti SMT in grado di abbassare l'alimentazione da 4 - 8 volts a 3,3Volts. Quest'ultimo valore è compreso fra i 3,7 V di una batteria carica e la soglia di 2,8 V sotto la quale il led mi lampeggia segnalando la batteria scarica(M402). L'idea è quella di usare sempre lo stesso atomizzatore e cartuccia con qualsiasi batteria, comprese quelle dei cellulari. realizzando un attacco "universale" per l'alimentazione ed eventualmente degli adattatori per le varie fonti di alimentazione (cellulare, batteria d'auto, usb, pannello solare, dinamo a manovella ecc...).
Il regolatore di tensione l'ho già trovato, di recupero da un masterizzatore dual layer della sony. Sto cercando di perfezionare i contatti elettrici con l'atomizzatore, usando una molla centrale che spinge nel "foro" centrale dell'atom ed un filo di rame che si dovrebbe "incastrare" nella parte filettata, il tutto tenuto assieme da un perno plastico recuperato da una stampante a getto. Quest'ultima soluzione non è proprio ottimale ma sto cercando di perfezionare il tutto, visto che il passo di filettatura "cinese" non mi sembra lo stesso di quello che usiamo in EU.
Di realizzare un atom da zero... la vedo un pò dura a meno di non disporre di atrezzatura per le lavorazioni di precisione (cmq nn impossibile direi).
Ciao a tutti
 
A me basterebbe riuscire a realizzare il contenitore per le batterie(con opportune soluzioni per contenere qualsiasi batteria,dalle AAA in su)..Con il pulsante per la batteria..così facendo avrei il mio Big Battery personalizzato..l'unica cosa di cui avrei bisogno sono atomizzatori e cartucce..e queste ultime voglio trovare il modo di farle di capacità maggiore..ma questo è un passo successivo..
 
A me basterebbe riuscire a realizzare il contenitore per le batterie(con opportune soluzioni per contenere qualsiasi batteria,dalle AAA in su)..Con il pulsante per la batteria..così facendo avrei il mio Big Battery personalizzato..l'unica cosa di cui avrei bisogno sono atomizzatori e cartucce..e queste ultime voglio trovare il modo di farle di capacità maggiore..ma questo è un passo successivo..
Concordo. il punto cruciale è l'attacco batterie - atomizzatore con relativi collegamenti elettrici.
 
Concordo. il punto cruciale è l'attacco batterie - atomizzatore con relativi collegamenti elettrici.

Questo si risolve rapidamente cannibalizzando una batteria ;) altrimenti bisogna lavorar di tornio e filettare ... ergo farselo a mano.
Una idea che invece risulterebbe vincente è quella di fare un adattatore che consenta il montaggio di tutti gli atomizzatori che hanno la polarità in comune.
 
Questo si risolve rapidamente cannibalizzando una batteria ;) altrimenti bisogna lavorar di tornio e filettare ... ergo farselo a mano.
Una idea che invece risulterebbe vincente è quella di fare un adattatore che consenta il montaggio di tutti gli atomizzatori che hanno la polarità in comune.

Infatti,l'idea è cannibalizzare una batteria da buttare,per quello vi ho chiesto se qualcuno ne ha una da cedermi..stesso dicasi per atomizzatore..

La parte "elettrica" con il pulsante e relativo connettore all'atomizzatore è la parte che mi preoccupa meno..Il mio problema per ora è solo quello di realizzare il corpo (che deve anche essere esteticamente bello) in maniera che si adatti a vari tipi di batterie,pertanto deve essere composto di più pezzi intercambiabili..il tutto verrà collegato-avvitato ad un pezzo speciale nel quale è contenuto l'interruttore con il relativo attacco per l'atom..

Se riesco a disegnare il pezzo meccanico (corpo) entro questo finesettimana vedo di metterlo subito in produzione cosicchè potrei averlo disponibile già per l'inizio della prossima settimana..
Nel frattempo preparo la parte elettrica da inserire appena avrò il tutto pronto..poi mi mancherà ovviamente questo benedetto attacco della batteria all'atom..se ne recupero uno potrei riuscire a mettere insieme il tutto entro la fine dell'anno..vedremo..

sarebbe interessante la possibilità di crearsi liberamente i corpi della ecig..sarebbe molto personalizzata la cosa..un pò come viene fatto per il chuck in america..
 
Questo si risolve rapidamente cannibalizzando una batteria ;) altrimenti bisogna lavorar di tornio e filettare ... ergo farselo a mano.
Una idea che invece risulterebbe vincente è quella di fare un adattatore che consenta il montaggio di tutti gli atomizzatori che hanno la polarità in comune.
Si, cannibalizzare una batteria.... aspetto che muoia :). Di utilizzarne una di nuova e funzionante, per ora nemmeno a parlarne. Per farselo a mano l'adattatore... provo a contattare un mio fornitore e verificare se ha un mini-tornio per particolari di precisione (visto che uso le M40x ed attualmente non si trova in commercio qualcosa di già fatto). Per la "polarità" degli atomizzatori... ma non sono delle semplici resistenze? In caso affermativo non ha importanza dove va il positivo ed il negativo.

Se invece l'adattatore lo si fa di materiale plastico, tenero al punto giusto, basta infilarlo nella filettatura e "forzare" un pò in modo che si filetti da solo, magari con una specie di gomma abbastanza dura o ABS. Io sto procedendo così e sembra funzionare, aiutato con un dremel. Mi manca solo il contatto elettrico con la parte filettata e non voglio usare dello stagno per non sacrificare anche l'atomizzatore (così un domani posso anche sostituirlo). Vi terrò aggiornati se ho delle novità e se può interessare.
Ciao
 
Scusate insisto sul non focalizzarsi su un atomizzatore solo ... avete presente le matite che hanno le mine grosse?
Bene immaginate al posto della mina il positivo, e quelle 4 bocchette il negativo, allargandosi e stringendosi quel tanto che basta per fissare l'atomizzatore all'esterno ;)
 
La parte "elettrica" con il pulsante e relativo connettore all'atomizzatore è la parte che mi preoccupa meno..Il mio problema per ora è solo quello di realizzare il corpo (che deve anche essere esteticamente bello) in maniera che si adatti a vari tipi di batterie,pertanto deve essere composto di più pezzi intercambiabili..il tutto verrà collegato-avvitato ad un pezzo speciale nel quale è contenuto l'interruttore con il relativo attacco per l'atom..

Detto in due lettere: GG :D
 
Detto in due lettere: GG :D

Esatto in due parole il GG..Però ovviamente personalizzato..e poi,cosa per me fondamentale,deve darmi soddisfazione..e non c'è soddisfazione maggiore di farsi da solo la ecig secondo me..e soprattutto vedere che è bella e funzionante..

Per il tuo discorso sul paragone alla matita..Bella idea..non ci avevo pensato..così facendo non si metterebbe sulla batteria un pezzo filettato ma semplicemente una "pinza" in grado di ricevere qualsiasi tipo di atom..così facendo il problema sarebbe risolto..l'unico problema è che così facendo ci sarebbe una grossa dispersione di corrente in quanto non ci sarebbe un contatto perfetto tra le pinze e l'atom..
 
l'unico problema è che così facendo ci sarebbe una grossa dispersione di corrente in quanto non ci sarebbe un contatto perfetto tra le pinze e l'atom..

Quando avviti l'atomizzatore il contatto c'è perchè c'è adesione tra le parti, non perchè è stretto, se le parti aderiscono e sono ben salde, il contatto non ha dispersioni.
Stesso dicasi per il pulsante manuale e non elettronico, fà contatto quando le due parti si toccano ;)
 
Indietro
Top