• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

problemi batteria??

bitnav

Esperto in Elettronica ed Elettrotecnica
Salute a tutti,

oggi, finalmente, mi è arrivata la mia prima esig scelta con criterio (grazie a voi): 510 manuale.
Metto subito sotto carica una batteria e, dopo i tre classici lampeggi il led del caricabatterie va in rosso(normale).
Mi accorgo però che dopo 10 minuti il led commuta sul verde; mentre penso che è strano e che avrebbe dovuto caricare ancora il led ridiventa rosso!
Per deformazione professionale monitorizzo il comportamento del sistema e, in pratica, il led del caricabatterie commuta dal verde al rosso ogni 40-45 secondi per almeno 20 minuti, dopodichè si blocca sul verde ed è così da 45 minuti.

Ora inserisco la seconda batteria e vediamo che succede, ma qualcuno ha mai avuto un'esperienza simile con 510 manuale?? :confused:

Mentre scrivo noto che anche la seconda batteria in carica ha degli strani comportamenti, attendo confortanti informazioni...:(
 
non ho la 510 ma ti posso dire 2 cose:

- le batterie normalmente arrivano con una precarica attorno all'80% percui il fatto che la carica sia durata poco è ammissibile
- i caricabatterie hanno comportamenti diversi ma normalmente il lampeggio significa che è in fase di completamento di carica e la luce verde fissa significa carica terminata

nelle intellicig - smoore a carica completa si accende il led della batteria
 
...

è tutto nella norma non preoccuparti :)
il led passa dal rosso al verde mentre la batteria è in carica e sta accumulando energia...
poi una volta carica, la lucetta del caribatterie resta sul verde e puoi svaporare con la tua batteria bella carica ;), parola di fumetta :D
 
Ma se arrivano precaricate all'80%, secondo voi è tanto grave mettersi a svapazzare immediatamente in preda a una scimmia furibonda? ehm...
 
...

:D :D :D ma no...anzi è proprio quello che ho fatto io...poi appena finita la carica, ho messo a caricare e cominciato a "svapazzare" l'altra batteria :) ;)
 
intellicig dice chiaramente di caricarle per bene prima di usarle........................piu del tempo a far diventare la luve verde.
 
Ok raga :D
sto svappando dalle 14:00 ed è ancora carica la prima...:)

ci credete che ho un pacchetto di analogiche chiuso in tasca da quasi 5 ore e ancora non lo apro??? :confused:

io stento a crederlo, tanto più che sono le cariche a "salve" (non nicotina) in dotazione... tra poco mi cala una scimmia da nightmare incazzato... :D
 
se hai solo cartucce a salve tieniti sempre una hight in tasca per i momenti di emergenza/astinenza ... io ho sempre una cartuccia a 18 dentro il PCC, non si sa mai, e dopo pranzo e cena mi drippo sempre le mie 3 goccine con nicotina ... il resto del giorno vado tranquillo a 0 ma ho iniziato ad abbassare dopo 2 mesi che non toccavo un analogica
 
se hai solo cartucce a salve tieniti sempre una hight in tasca per i momenti di emergenza/astinenza ... io ho sempre una cartuccia a 18 dentro il PCC, non si sa mai, e dopo pranzo e cena mi drippo sempre le mie 3 goccine con nicotina ... il resto del giorno vado tranquillo a 0 ma ho iniziato ad abbassare dopo 2 mesi che non toccavo un analogica

purtroppo (o per fortuna?) non è una scelta quella di svappare a 0 nico, FA mi ha già detto che oggi stanno lavorando gli ordini del 27 (il mio è del 30) e quindi devo soffrire:D

...per non sbagliare ho preso una base 36mg...:rolleyes: ma anche una neutra nonchè Heaven pack:cool:
 
Ok raga :D
sto svappando dalle 14:00 ed è ancora carica la prima...:)

ci credete che ho un pacchetto di analogiche chiuso in tasca da quasi 5 ore e ancora non lo apro??? :confused:

io stento a crederlo, tanto più che sono le cariche a "salve" (non nicotina) in dotazione... tra poco mi cala una scimmia da nightmare incazzato... :D

Vedrai appena ti passerà la distrazione che ti ha suscitato questa novità e si saranno esauriti i residui di Nico che hai ancora in circolo... se non potrai mettere le mani su una bionda in men che non si dica, qualcuno sarà costretto a chiamare la neuro... :D
-
 
intellicig dice chiaramente di caricarle per bene prima di usarle........................piu del tempo a far diventare la luve verde.
Infatti, anche sulle intruzioni della Joye510 ho letto una procedura ben precisa:
1) prima carica di ben 8 ore
2) dopo 8 ore, usarla per soli 20 minuti
3) poi ricaricarla un'altra ora

Ora non so se è un'iperprecauzione... ma ho seguito pedissequamente come fosse incensiere parimenti d'un turibolo.
;) Non è un presidio medico, leggere attentamente le istruzioni prima di svapare.
 
;) Non è un presidio medico, leggere attentamente le istruzioni prima di svapare.

se vedessi il foglietto delle istruzioni a corredo della mia 510 (scatola Vogue)... :D
10 x 8 cm, scritte che per leggere ho dovuto usare la lente e nessun accenno ad eventuali particolari cure
al primo utilizzo.

Comunque ho una certa pratica di batterie ed elettronica (my work) e mai lascerei in carica in "overcharging" una batteria da 100 mh per otto ore: dannoso e rischioso!!

Dopo una quarantina di minuti col led verde fisso ho messo in carica la seconda.

Ho quasi prosciugato una cartuccia e la prima batteria pompa ancora bene, evidentemente quello che sembrava un comportamento in carica anomalo è normale, vedremo. :)
 
Quindi, secondo te, è esagerato tenerla 8 ore?
Poi ..a proposito.. scusa se sfrutto le tue conoscenze (io developpo, quindi nozioni elettricità/elettronica azzerate)
ma visto che le indicazioni del mio foglietto erano dirette ad un pubblico statunitense..
possibile che i tempi lunghi fossero dovuti a diverso voltaggio/tensione?
cioè il mio minimo di nozioni mi dice che noi stiamo a 220v loro a 110v..
Quindi possibile che ciò influenzi i tempi indicati?
 
...per non sbagliare ho preso una base 36mg...:rolleyes: ma anche una neutra nonchè Heaven pack:cool:
Hai fatto bene!
Adesso ti va bene perchè sei all'inizio... è l'euforia per la novità... ma stai sicuro che se continui a zero, il pacchetto che hai in tasca lo aprirai eccome!:rolleyes:
 
possibile che i tempi lunghi fossero dovuti a diverso voltaggio/tensione? [/B]
cioè il mio minimo di nozioni mi dice che noi stiamo a 220v loro a 110v..
Quindi possibile che ciò influenzi i tempi indicati?

Il rapporto tra tensione e corrente è inversamente proporzionale, quindi al variare della tensione (volts) in meno, x es. , corrisponde una corrente (ampere) maggiore e proporzionale; comunque questo riguarda l'alimentazione del caricabatterie: la corrente di carica alla batteria è la medesima (così come il voltaggio).;)

tornando al tempo di carica: in genere e sempre uso prolungare il tempo della PRIMA carica di una batteria (secondo me e non solo mai più di 1,5 - 2 volte il normale time-charge) ma dopo è bene che le batterie lavorino sempre sino alla scarica per poi essere ricaricate normalmente (led verde) e possibilmente SENZA INTERRUZIONI!! :)
 
possibile che i tempi lunghi fossero dovuti a diverso voltaggio/tensione?
cioè il mio minimo di nozioni mi dice che noi stiamo a 220v loro a 110v..
Quindi possibile che ciò influenzi i tempi indicati?

no, nell'alimentatore USB c'è un trasformatore e un raddrizzatore e l'elettronica che stabilizza l'uscita entro le specifiche USB.

il caricabatterie è per batterie al litio quindi anche li c'è una elettronica che consente di rimanere dentro i parametri di carica prefissata (o è direttamente le batteria)
 
Innanzitutto grazie ad entrambi per aver risposto alla domanda (da bionda) senza schernire troppo :D
...ma dopo è bene che le batterie lavorino sempre sino alla scarica per poi essere ricaricate normalmente (led verde)...
Ecco, e qui c'è una questione che ho visto messa in discussione proprio su questo forum.
O meglio io ho sempre pensato che (ok che sono al litio, teoricamente no effetto memoria) fosse comunque meglio fare come dici, caricarle solo quando scariche e ricaricarle fino alla fine. Ma ho letto proprio qui (difficile ritrovarlo proverò) che era "meglio non arrivare fino al lampeggio del led". :confused:
E per quel che riguarda il "ricaricare fino alla fine" è certo che l'uso del PCC porta alla tentazione di ricaricare la batt. un po' a casaccio: "non fino allo scarico totale" e "tirarla fuori anzitempo" (da evitare eh?).
 
Innanzitutto grazie ad entrambi per aver risposto alla domanda (da bionda) senza schernire troppo :D

Ecco, e qui c'è una questione che ho visto messa in discussione proprio su questo forum.
O meglio io ho sempre pensato che (ok che sono al litio, teoricamente no effetto memoria) fosse comunque meglio fare come dici, caricarle solo quando scariche e ricaricarle fino alla fine. Ma ho letto proprio qui (difficile ritrovarlo proverò) che era "meglio non arrivare fino al lampeggio del led". :confused:
E per quel che riguarda il "ricaricare fino alla fine" è certo che l'uso del PCC porta alla tentazione di ricaricare la batt. un po' a casaccio: "non fino allo scarico totale" e "tirarla fuori anzitempo" (da evitare eh?).
il PCC è un caricabatterie "RAPIDO"... Ma le batterie più tempo ci mettono per ricaricarsi è più durano!
 
ok che sono al litio, teoricamente no effetto memoria

Attenzione: l'effetto "memoria" riguarda tutte le nichel-cadmio e meno quelle al nichel-metallo idruro.
Le batterie al litio sono effettivamente esenti da questo spiacevole inconveniente, comunque se la batteria rimane spesso sotto carica o si ricarica spesso prima del necessario è destinata a durare molto meno; il 90 % dei notebook che mi arrivano in assistenza con la batteria deteriorata prima del dovuto hanno tutti la stessa storia alla spalle: perennemente collegati alla rete con l'alimentatore o ricaricati "quando e quanto si può"...:)
 
Indietro
Top