• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

passaggio analogiche-elettroniche:effetti su attività fisica aerobica/anaerobica

ilcuratore

New member
Dopo circa 20 anni di fumo analogico (circa 10/14 sigarette al giorno) sono passato da due settimane circa alle sigarette elettroniche. Mi ritengo nonostante i miei 39 anni suonati in discreta forma fisica. Da ragazzo facevo bodybuilding agonistico con buoni risultati a livello nazionale. Famiglia e impegni professionali mi hanno portare ad abbandonare livelli di allenamento e di "integrazione" agonistici. Da alcuni anni faccio solo 3 sedute settimani brevi ma intense di pesi e 2 volte a settimana faccio 12 km in un ora circa. Vengo al dunque. Abbandonando le analogiche per il digitale non ho avuto il temuto "accumulo" di acido lattico nei muscoli che mi avrebbe impedito il recupero tra una seduta e l'altra di pesi ma non ho neanche avuto nessun vantaggio sul piano aerobico. Corro come prima. Nessun guadagno in termini di prestazioni aerobiche!! Eppure so che la capacità polmonare aumenta già solo dopo 24 ore dall'interruzione del fumo! Non sono così stupido da concludere che analogico (magari non superando la decina di sigarette) non sia deleterio oltre che per la salute in generale per la forma fisica ma vorrei che qualcuno che pratichi sport (aerobico) postasse le sue impressioni sul passaggio analogico/digitale.
 
Ultima modifica:
Stavo scrivendo un post identico al tuo..mi hai praticamente rubato l'idea..o meglio condivisa in tempo reale.

La mia domanda è diretta a Mordred e agli altri medici o comunque dottori in generale presenti.

Anch'io ho praticato attività fisica,ma essendo io giovane(25 anni) credo che il fumo abbia fatto ancora pochi danni..ora,dopo 4 anni a poltrire su una sedia in ufficio, mi sono deciso a riprendere l'attività fisica..palestra 3-4 volte a settimana e spero quanto prima di riprendere in mano la mia amata bici da corsa..Però mi piacerebbe sapere che effetti potrebbe avere il fumo elettronico sulla mia attività fisica..ad esempio fumare una analogica dopo aver fatto palestra è distruttivo per i polmoni quanto lo era l'analogica?oppure no?

Insomma,mi piacerebbe capire che effetti potrebbe avere il fumo digitale sull'attività fisica.

La mia esperienza immediata dice che dai 6-7 km in un'ora che facevo prima adesso,dopo appena qualche seduta di allenamento ma dopo quasi 4 mesi senza catrame faccio oltre i 10 km in un'ora e soprattutto mi sento meno stanco di prima..il battito cardiaco a regime è decisamente più basso e a riposo segno 15 battiti in meno rispetto a prima..

Aspetto l'intervento di qualcuno più competente sperando di capirci di più io e sperando che anche gli altri possano trarne vantaggio..

Saluti.
 
il beneficio immediato, che si acquista in pochi giorni, e una quata del 5% di emoglobina che normalmente è saturata da monossido di carbonio.
quindi una capacità di trasporto di ossigeno, da parte del sangue incrementata del 5%.
questo non è poco ma non sempre è così evidente.

per la funzionalità polmonare, il recupero è tanto più lento quanto più lungo è il periodo di fumo che precede.
e cmq si ragiona in termini di mesi/anni.

stesso discorso vale per i danni che il fumo arreca in altri distretti oltre a quello polmonare.

la strada è lunga ma è in lieve discesa... :)
 
Ma è vero che il fumo danneggia in modo permanente anche se si smette?
Mio suocero ha avuto il tumore alla prostata ed è stato un grande fumatore che ha smesso da circa vent'anni. Quando glielo hanno riscontrato il dottore gli ha chiesto se era un fumatore e lui ha risposto di si ma che aveva smesso da più di vent'anni, la risposta del dottore è stata che anche se aveva smesso da tanto tempo il fumo può essere stato comunque la causa del tumore.
 
Ma è vero che il fumo danneggia in modo permanente anche se si smette?
Mio suocero ha avuto il tumore alla prostata ed è stato un grande fumatore che ha smesso da circa vent'anni. Quando glielo hanno riscontrato il dottore gli ha chiesto se era un fumatore e lui ha risposto di si ma che aveva smesso da più di vent'anni, la risposta del dottore è stata che anche se aveva smesso da tanto tempo il fumo può essere stato comunque la causa del tumore.

si, è vero.

in base alla letteratura, dopo 5 anni di sospensione si ottiene una riduzione del 20% del rischio di sviluppare un cancro al polmone e una riduzione del 50% del rischio cardiovascolare. tuttavia servono oltre 20 anni perchè il rischio globale diventi sovrapponibile a quello di chi non ha mai fumato.
 
mord3d..mi sa che era meglio se taroccavi le percentuali in alto x i
polmoni, per il morale di noi tutti..:D
comunque mi sembra che un utente..idro...diceva che facendo corsa agonistica
aveva riscontrato degli evidenti miglioramenti con lo svapare..adesso non ricordo
da quanto tempo non tocca le analogiche..
 
Non sono medico, ma so, con certezza che il tumore alla prostata non nasce come causa scatenante del aver fumato o meno, ma è una malattia dei nostri giorni dovuto all'allungamento della vita dell'uomo, è una malattia tipica degli uomini anziani.
 
Non sono medico, ma so, con certezza che il tumore alla prostata non nasce come causa scatenante del aver fumato o meno, ma è una malattia dei nostri giorni dovuto all'allungamento della vita dell'uomo, è una malattia tipica degli uomini anziani.


Certamente, purtroppo è un problema che noi masculi prima o poi dobbiamo affrontare, anche se non si arriva al tumore. Evidentemente, dagli studi fatti, il tumore alla prostata si verifica più frequentemente nei fumatori.
 
mord3d..mi sa che era meglio se taroccavi le percentuali in alto x i
polmoni, per il morale di noi tutti..:D
comunque mi sembra che un utente..idro...diceva che facendo corsa agonistica
aveva riscontrato degli evidenti miglioramenti con lo svapare..adesso non ricordo
da quanto tempo non tocca le analogiche..


mi rendo conto che magari le percentuali spaventano, ma sono una espressione del danno che il fumo è in grado di produrre e per conseguenza del tempo che il nostro corpo impiega per ripararlo.

questo non vuol dire che di miglioramenti immediati non ce ne siano, anzi.

inoltre quella piccola quota di restistenza che si recupera, è spesso un punto di partenza per migliorare il proprio stile di vita, con un po di attività fisica.
questo nel complesso migliora la performance carciaca e innesca un circolo virtuoso che indubbiamente conduce a risultati notevoli.

Ps.

non so come avete collegato lo svapo con l'acido lattico muscolare, ma per chiarire il concetto, vi ricordo che sebbene il glicole propilenico venga metabolizzato in acido lattico, questo non incide minimamente con la performance muscolare o con la tipica sintomatologia dolorosa post allenamento.
l'acido lattico è un metabolita intermedio, continuamente prodotto nel nostro organismo in piccole quantità e tranquillamente metabolizzato dal fegato.
le quantità di glicole che vengono inalate giornalmente, non potrebbero produrre quantitativi significativi di acido lattico tali da modificare i livelli ematici di questo metabolita.
 
Dopo circa 20 anni di fumo analogico (circa 10/14 sigarette al giorno) sono passato da due settimane circa alle sigarette elettroniche. Mi ritengo nonostante i miei 39 anni suonati in discreta forma fisica. Da ragazzo facevo bodybuilding agonistico con buoni risultati a livello nazionale. Famiglia e impegni professionali mi hanno portare ad abbandonare livelli di allenamento e di "integrazione" agonistici. Da alcuni anni faccio solo 3 sedute settimani brevi ma intense di pesi e 2 volte a settimana faccio 12 km in un ora circa. Vengo al dunque. Abbandonando le analogiche per il digitale non ho avuto il temuto "accumulo" di acido lattico nei muscoli che mi avrebbe impedito il recupero tra una seduta e l'altra di pesi ma non ho neanche avuto nessun vantaggio sul piano aerobico. Corro come prima. Nessun guadagno in termini di prestazioni aerobiche!! Eppure so che la capacità polmonare aumenta già solo dopo 24 ore dall'interruzione del fumo! Non sono così stupido da concludere che analogico (magari non superando la decina di sigarette) non sia deleterio oltre che per la salute in generale per la forma fisica ma vorrei che qualcuno che pratichi sport (aerobico) postasse le sue impressioni sul passaggio analogico/digitale.
io e' una settimana che ho incominciato a riprendere a correre,anche io sono come te uno sportivo,prima ad esempio se nn fumavo per 6-7 ore avrei potuto fare la maratona perche' i miei polmoni me lo permettevano ora svapando mi sento i polmoni intasati come se avessi fumato 15 minuti prima di andare a correre e nn ho notato nessun miglioramento sotto questo punto di vista....nn capisco francamente ma anche io ho provato la stessa cosa
 
Prendo a prestito questo thread, visto che sempre di forma fisica legata al vaping si parla.
Sono decisamente fuori forma e non mi sto allenando affatto ultimamente, eppure, in un paio di occasioni, mi sono reso conto che la resistenza delle mie gambe a sforzi costanti è migliorata di molto. Per sforzi costanti intendo, per esempio, mantenere una posizione di guardia per molto tempo o rimanere accucciati facendo un lavoro a lungo.
Prima la muscolatura delle gambe si indolenziva velocemente e il giorno dopo avevo i classici sintomi da sovraproduzione di acido lattico mentre ora mi sento quasi quasi come se fossi allenato :)
In particolarmodo nella posizione "accosciato", la muscolatura delle mie gambe non mi ha mai concesso di appoggiare le chiappe sui talloni come fanno molti mingherlini, quindi tutto il mio peso va a comprimere i bicipiti femorali contro i gemelli. Stessa cosa nella posizione inginocchiata Saiza tipica delle cerimonie formali giapponesi. Tale pressione mi rendeva veramente poco sopportabili queste posizioni, mentre ora la mia resistenza è davvero maggiore. Che possa avere qualche relazione con il fatto che sono passato da circa 30 sigarette tradizionali al giorno a circa 2 a settimana?
 
=sanguisuga;65842 comunque mi sembra che un utente..idro...diceva che facendo corsa agonistica
aveva riscontrato degli evidenti miglioramenti con lo svapare..adesso non ricordo
da quanto tempo non tocca le analogiche..

Non faccio purtroppo corsa agonistica ma amatoriale ( come tanti podisti che vedi correre la domenica :D ).
Pratico regolarmente 5 allenamenti a settimana di circa 10-12 km di corsa ( la domenica 21 km ) e due allenamenti di un oretta di nuoto .
Posso dirti velocemente le sensazioni e i miglioramenti provati :
-alla visita medica per il cartellino Fidal , mentre l'anno scorso scuotevano la testa :eek: all' esame spirometrico , l'ultima volta si è complimentato dicendo che è aumentato di quasi un 30% ( dopo 4 mesi da inizio svapo ) .
- su allenamenti con andamento " lento " i miglioramenti non sono sensibili
- miglioramenti sensibili cominci ad everli quando fai le ripetute sui 1000 ,2000,3000 e sul "medio" (acquisisci maggiore resistenza alla fatica ) . Prima a stento finivo un 1000 per problemi di mancanza di fiato, ora riesco a fare delle serie complete e ho diminuito i tempi di recupero tra' una serie e l'altra .
- dopo alcuni mesi di svapo capirai da solo di riuscire a respirare meglio facendo un allenamento in salita ; prima erano piu' i momenti che mi fermavo a respirare con il fiatone che quelli che correvo, ora è esattamente l'opposto e la sensazione di riuscire a correre sentendo l'aria nei polmoni è qualcosa di fantastico che negli anni avevo perso , è quasi innaturale e non ci credi ( forse anche effetto placebo ? boh comunque fenomenale ).
-nel nuoto inutile che te lo dica, ora sembra un altro sport :D
Conclusione : non vi aspettate immediatamente grandi miglioramenti , ovvio che dipende da quanto fumavate prima penso , ma i risultati li vedrete gradualmente nel tempo e cio' vi gratifichera' ancora di piu'.
Non sperate di andare piu' veloci :D , farete meno fatica ma la velocita' l'acquisisci con l'allenamento specifico.
Per chi aveva smesso di fare sport, prendete la scusa dello smettere di fumare per riprendere ad allenarsi , è un modo pure questo per valutare i vostri progressi e per non ingrassare.
Vi aspetto alla prossima maratona , sarebbe carino farla con la canotta di EsigarettaPortal.it :D
 
....- dopo alcuni mesi di svapo capirai da solo di riuscire a respirare meglio facendo un allenamento in salita ; prima erano piu' i momenti che mi fermavo a respirare con il fiatone che quelli che correvo, ora è esattamente l'opposto e la sensazione di riuscire a correre sentendo l'aria nei polmoni è qualcosa di fantastico che negli anni avevo perso , è quasi innaturale e non ci credi ( forse anche effetto placebo ? boh comunque fenomenale ).
-nel nuoto inutile che te lo dica, ora sembra un altro sport :D
Conclusione : non vi aspettate immediatamente grandi miglioramenti , ovvio che dipende da quanto fumavate prima penso , ma i risultati li vedrete gradualmente nel tempo e cio' vi gratifichera' ancora di piu'.
Non sperate di andare piu' veloci :D , farete meno fatica ma la velocita' l'acquisisci con l'allenamento specifico.
Per chi aveva smesso di fare sport, prendete la scusa dello smettere di fumare per riprendere ad allenarsi , è un modo pure questo per valutare i vostri progressi e per non ingrassare.
Vi aspetto alla prossima maratona , sarebbe carino farla con la canotta di EsigarettaPortal.it :D

Come non quotare Idro? :)
Io, nella perenne lotta contro il peso, ho rimesso la cuffia e mi sono rituffato in piscina (non a bomba però), il miglioramento del fiato è sensibile già dopo 2 mesi di elettronico.

Per la maratona ... magari faccio quello che vi passa le borracce. :eek:
 
Prendo a prestito questo thread, visto che sempre di forma fisica legata al vaping si parla.
Sono decisamente fuori forma e non mi sto allenando affatto ultimamente, eppure, in un paio di occasioni, mi sono reso conto che la resistenza delle mie gambe a sforzi costanti è migliorata di molto. Per sforzi costanti intendo, per esempio, mantenere una posizione di guardia per molto tempo o rimanere accucciati facendo un lavoro a lungo.
Prima la muscolatura delle gambe si indolenziva velocemente e il giorno dopo avevo i classici sintomi da sovraproduzione di acido lattico mentre ora mi sento quasi quasi come se fossi allenato :)

In particolarmodo nella posizione "accosciato", la muscolatura delle mie gambe non mi ha mai concesso di appoggiare le chiappe sui talloni come fanno molti mingherlini, quindi tutto il mio peso va a comprimere i bicipiti femorali contro i gemelli. Stessa cosa nella posizione inginocchiata Saiza tipica delle cerimonie formali giapponesi. Tale pressione mi rendeva veramente poco sopportabili queste posizioni, mentre ora la mia resistenza è davvero maggiore. Che possa avere qualche relazione con il fatto che sono passato da circa 30 sigarette tradizionali al giorno a circa 2 a settimana?
Post che và diritto nei Doppi Sensi :D
Immagino che qualcunA avra' apprezzato :rolleyes:
 
Oggi ho fatto una mezz'oretta di corsa dopo qualche settimana che non facevo niente, quindi è stata la prima attività fisica che ho fatto da quando svapo. Ho notato che non sentivo più quel bruciore lugno tutta la gola, ed ero meno in affanno. Soprattutto mi sono reso conto di avere tempi più veloci di recupero.
 
Riporto la mia esperienza personale, pratico kung fu da diversi anni, e prima della e-cig fumavo 10-15 sigarette al giorno. Ora non ho eliminato le analogiche ma ridotte a 2 o 3 al giorno. Ho notato fin da subito (la prima settimana) il cambiamento, meno stanchezza, più fiato e più capacità di recupero. Ciao~
 
Eh io ho notato più che altro il recupero del fiato e la vitalità in generale, se prima mi sentivo mezzo marcio e a volte saltavo lezione ora in generale ho più voglia di allenarmi =)

Il mapu mi spacca sempre xD
 
Indietro
Top