• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

nylon o poliestere?

bitnav

Esperto in Elettronica ed Elettrotecnica
Salve,

da una piccola indagine ho scoperto che il perlon e il materiale per le cappe di aspirazione sono diversi.

forse lo sapevate: il perlon è "nylon 6" un brevetto degli anni 40 fonde a 220 gradi ed è sensibile agli acidi minerali e ai candeggianti (non dprippate con la candeggina...:D);

mentre il materiale delle cappe è solitamente poliestrere al 100%, ottima resistenza al calore e agli agenti chimici e ignifugo.

mi sa che smonto la cappa...:D:D
 
certo, perlon come avevo già detto è un nome commerciale di una poliammide (che fosse il nylon6 non lo sapevo personalmente) e come poliammidi sono il kevlar o il nomex che si usa anche nelle coperte antifiamma

allo stesso modo poliestere vuol dire tutto e niente, il PET delle bottiglie d'acqua è poliestere come il capilete, texilene e il terital che sono materiali completamente diversi da quello della cappa.

comunque che sia una poliammide o un poliestere poco cambia per i nostri scopi, io uso la cappa perché la trovo più comoda ed essendo progettata per la cucina anche in caso di fusione o decomposizione termica (come dici tu è ignifuga, il che non vuol dire che non si decomponga termicamente) non dovrebbe sprigionare sostanze tossiche visto l'uso per cui è stata progettata e certificata
 
anche in caso di fusione o decomposizione termica (come dici tu è ignifuga, il che non vuol dire che non si decomponga termicamente) non dovrebbe sprigionare sostanze tossiche visto l'uso per cui è stata progettata e certificata

infatti, al calore si auto riduce estinguendosi e non brucia:)
 
Riprendo questo interessante thread (purtroppo non molto seguito).

In effetti spesso abbimo citato perlon e poliestere come fosse la stessa cosa (tipo "filtro per cappe in perlon"?).

Mi chiedevo:
1) ma è noto il materiale che tipicamente usano per i filtrini di cartucce precaricate, o semplicemente vendute come blank (cartucce vuote)?
Per es. qualcuno ha trovato specificato il materiale da qualche parte (sito o scritta contenitore, etc..)

2) chi ha avuto sotto gli occhi (e possibilmente ispezionato con cura da vicino) entrambi filtri in perlon e poliestere, ha notato differenze nell'aspetto? Cioè si somigliano?
 
nel mio filtro per kappa come composizione c'è scritto:
66% poliestere, 44% viscosa...prima di usarlo vorrei documentarmi.
 
nel mio filtro per kappa come composizione c'è scritto:
66% poliestere, 44% viscosa...prima di usarlo vorrei documentarmi.
Esattamente per questo chiedevo :) anche per prevenire acquisti a vuoto o peggio ancora svapare con materiale non proprio adatto.

Vediamo se qualcuno nota le domande..
 
la viscosa è una fibra naturale (chiamata anche rayon o seta artificiale) ed è igroscopica (assorbe l'acqua) al contrario del nylon (perlon)

il fatto che assorba l'acqua non la rende il materiale più indicato per l'uso che vogliamo farne, non ho informazioni a riguardo il punto di decomposizione termica che comunque penso alto visto che il filtro da cappa va sopra i fornelli
 
Considerando che la lana filtrante per acquari filtra acqua che poi andrà direttamente a contatto con i pesci, alcuni dei quali molto delicati e preziosi, ho preferito optare per quella.
Sulla confezione c'è scritto:
"costituita da speciali fibre atossiche chimicamente inerti e completamente innocua."
 
la sto provando e pare si comporti bene. Non sento puzza di altri elementi chimini. Da notare che non ho lavato il filtro perché vedo che assorbe acqua e anche lasciandolo asciugare al sole, ne trattiene tantissima. Ora, prima di continuare ad usare questo prodotto (me ne basta poco, assorbe tantissimo e è praticamente impossibile avere perdite), vorrei un parere esperto sulla eventuale tossicità di questo 44% di viscosa.
 
la viscosa è una fibra naturale (chiamata anche rayon o seta artificiale) ed è igroscopica (assorbe l'acqua) al contrario del nylon (perlon)

il fatto che assorba l'acqua non la rende il materiale più indicato per l'uso che vogliamo farne, non ho informazioni a riguardo il punto di decomposizione termica che comunque penso alto visto che il filtro da cappa va sopra i fornelli

Devo dire che è un materiale alquanto strano. Ne ho usato troppo nella cartuccia (la prossima volta diminuisco) ma sono rimasto impressionato dal fatto che la cartuccia evo che usavo l'avevo riempita quasi completamente di liquido (era rimasto un solo millimetro) e ci ho messo dentro un'intera spugnetta grande quanto tutto il bicchierino della evo (anche di più)...si è assorbito tutto :eek: Sono rimasto stupito perché pensavo uscisse tutto il liquido fuori. Invece niente, cartuccia strapiena e spugnetta che trattiene il tutto in maniera impressionante. Ho provato a lavorarla con le mani cercando di renderla piccola piccola...ed effettivamente se la compatto molto il suo volume si riduce tantissimo. Adesso devo cercare di mettere la giusta quantità, ora come ora ho straesagerato. Tra un paio di giorni vedo come va ma rispetto alla spugnetta originale che avevo trovato nei filtrini, si comporta molto ma molto meglio: posso riempire al massimo la cartuccia senza il rischio di fuoriuscita di liquido.
 
Ultima modifica:
IMPORTANTE (HELP-DUBBIO):
Come già detto, il filtro per cappe che ho trovato è formato dal 66% poliestere, 44% viscosa. Ora, vorrei sapere se qualcuno di voi sul forum ha già fatto uso di questo filtro contenente il 44% di viscosa. Io mi sto trovando bene perché è si vero che assorbe più liquido rispetto alla normale lanetta che trovavo nelle cartucce, ma grazie a questo riesco ad usarne pochissima con molto liquido e senza perdite ( proprio per prova ho già svuotato 6 cartucce, un po' troppe ma uso poca nicotina, circa 4mg/ml).
Ora, premesso che la mia non è una domanda relativa all'efficienza, ma mi chiedo se questo materiale (viscosa) possa essere dannoso. Io noto un gusto diverso rispetto a prima. Più pieno, meno acido e con meno puzza di farmaco...però è strano. Perché questo cambiamento (positivo) del gusto e della densità (maggiore) del vapore?

Adesso lascio un paio di cartucce con il liquido dentro e voglio vedere che succede. Ho come avuto l'impressione che le lanette che avevo riempito questa mattina (e che ora ho svuotato per vede come veniva assorbito il liquido) si fossero leggermente "sfaldate". E' molto probabile che sia dovuto al filtro molto voluminoso ma poco compatto....in questi giorni lo verificherò meglio. Detto questo, ripeto, per me la cosa più importante adesso è capire se questo filtro possa farmi male o no. Grazie ^.^

Qui una breve descrizione della fibra viscosa: a quanto leggo non è proprio una fibra naturale...insomma, non è il mio campo quindi meglio conoscere il parere dei più esperti
it.wikipedia.org/wiki/Viscosa

QUì invece un'altra descrizione più rassicurante di questa fibra...insomma, la questione non mi è chiara
italian.alibaba.com/product-gs/china-modal-viscose-fiber-209202624.html
 
Ultima modifica:
la viscosa non è propriamente una fibra naturale e nemmeno una fibra sintetica, sarebbe una "fibra artificiale" in quanto è una fibra non presente in natura ma ottenuta da lavorazioni di materiali naturali e non di sintesi, fino a qui arrivo ...

il link del tessuto cinese parla del "modal" che è un tessuto della famiglia delle fibre artificiali "viscosa": "La fibra di modal è circa il 50% più igroscopica, per unità di volume rispetto al cotone perciò ha un largo impiego domestico per gli indumenti e i tessuti per il bagno e artificiali per la casa." Modal - Wikipedia e se non erro è quello usato nei panni di cellulosa superassorbenti per cui immagino non si tratti di modal altrimenti la lanetta crescerebbe di volume in maniera enorme.

riguardo alla eventuale tossicità del rayon (viscosa), viene usato in chirurgia e nella dialisi la FDA Search Results: rayon si era posta il problema di una possibile presenza di diossina (dovuta all'eventuale utilizzo del cloro nel ciclo di lavorazione, credo per la sbiancatura) in particolare per gli assorbenti ma i risultati sono si riassumono qui; Using these tests, dioxin levels in the rayon raw materials for tampons are reported to be at or below the detectable limit of the state-of-the-art dioxin assay, i.e., approximately 0.1 to 1 parts per trillion. FDA's risk assessment indicates that this exposure is many times less than normally present in the body from other environmental sources, so small that any risk of adverse health effects is considered negligible. A part per trillion is about the same as one teaspoon in a lake fifteen feet deep and a mile square.

ho trovato qualcosa riguardante l'ecotossicità del ciclo produttivo delle fibre artificiali Bambù Sostenibile? Fra Tessuti Organici, Nanotecnologie, Formaldeide e Certificazioni. Tutte le Verità di un Business che occupa 600 milioni di persone

non ho una preparazione specifica per valutare tutte queste affermazioni ma ritengo da comune persona della strada che un prodotto dedicato ad una zona adibita lla preparazione di alimenti non possa contenere quantità di diossina superiori a al limite minimo di rilevamento degli strumenti.
 
la viscosa non è propriamente una fibra naturale e nemmeno una fibra sintetica, sarebbe una "fibra artificiale" in quanto è una fibra non presente in natura ma ottenuta da lavorazioni di materiali naturali e non di sintesi, fino a qui arrivo ...
[cut]
non ho una preparazione specifica per valutare tutte queste affermazioni ma ritengo da comune persona della strada che un prodotto dedicato ad una zona adibita lla preparazione di alimenti non possa contenere quantità di diossina superiori a al limite minimo di rilevamento degli strumenti.

Ti ringrazio, hai trovato del materiale interessante. Comunque, credo non dovrebbe portare problemi ( a parte il fatto che devo lavarla bene prima di usarla). Detto questo, prima di usarla massicciamente voglio verificare che a contatto con il liquido non si sfaldi. Oggi mi ha dato questa impressione (quando ho ricaricato) ma devo verificare meglio. Fatto questo, sto tranquillo perché effettivamente mi sto trovando bene. Mi insospettisce anche il fatto che il "sapore" del vapore sia diverso...più denso, meno acido e sembra sparita la puzza di "farmaco" che sentivo all'inizio con i flaconi FA. Il perché non lo so.
 
se non è cerato, paraffinato o ha subito altri trattamenti ma è solo una trecci di kevlar sarebbe fantastico :D
 
Indietro
Top