• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Le Microdosi Aromatiche.

Barbaro

New member
Ho letto spesso di voi, mixomani di Aromi, :D che non si può creare la mezza goccia, il quarto di goccia, e via discorrendo. Sappiate che non sono daccordo su questa vostra affermazione.
Ragioniamoci un pò su insieme.
La Base di tutti gli Aromi FA è il Glicole Propilenico, che come sappiamo è venduto anche separatamente puro e senza Aromi. Ebbene come mai potremmo ottenere una mezza goccia, un quarto di goccia o un decimo di goccia di Aroma? Semplicemente diluendo l'Aroma con il Glicole Propilenico puro. Se mi serve avere una precisione di un decimo di goccia per Aroma, basta mettere in un contenitore una goccia di Aroma originale, e allungarlo con 9 gocce di Glicole Propilenico. Una goccia di questo nuovo composto allungato, avrà la potenza di un decimo di goccia dell'Aroma puro, ed in questo modo si possono effettuare i dosaggi in modo molto, ma molto più preciso dello "stuzzicadenti" mezzo bagnato o di chissà quale altro stratagemma avete usato finora. ;)

Altra "dritta" che mi permetto di dare:
I programmi che avete postato per calcolare i "mix" di Aromi, trattano le fragranze in % e questo secondo me è corretto fino ad un certo punto, il punto dove non sono daccordo è che ogni goccia di Aroma aggiunto è anche una goccia di Glicole Propilenico, e queste gocce non vengono conteggiate nel totale del Glicole Propilenico.
Dovrebbero essere invece inserite nella % del Glicole, proprio perchè sono in base di Glicole Propilenico. Utilizzando la forma di diluizione che vi ho proposto, se aggiungete ad esempio 11 gocce da 10 decimi per fare una goccia e un pelino, queste 11 gocce diventano rilevanti nel calcolo del Glicole Propilenico per ottenere una ricetta realmente riproducibile e non "approssimativa".
Spero di essere stato d'aiuto. :)
 
Ultima modifica:
tutto quello che hai detto è il motivo che mi spinge a preferire i liquidi già pronti :D Comunque grazie per la spiegazione :)
 
io oramai vado a tacche di bicchierino dosatore e gocce di boccetta di aroma, figurati ...

anche se da una boccetta all'altra varia qualcosa, meglio ... senti che bene è venuto oggi ...

tanto se metti lo stesso liquido su evo, vogue, pipa o cartomizer è completamente diverso ;)
 
io oramai vado a tacche di bicchierino dosatore e gocce di boccetta di aroma, figurati ...

anche se da una boccetta all'altra varia qualcosa, meglio ... senti che bene è venuto oggi ...

Esatto, il punto è proprio questo, come dici tu: "senti che bene che è venuto oggi..." Ma non vorresti che ti riuscisse sempre bene? ;)
 
Apprezzo la precisione ma sono un sostenitore del metodo "occhiometrico".

Non dico che vado a casaccio, ma non credo cambi molto mettere 97 gocce di glicole piuttosto che 94 (numeri puramente indicativi) :p

Senza nulla togliere al tuo metodo.
 
anche io sono un sostenitore delle cose "artigianali" ... basta con questo piattume dei gusti standardizzati del mac donalds ...
riappropriamoci dei gusti fatti a ca**o !

ps: sto scherzando naturalmente, da buon matematico i primi mesi annotavo tutte le ricette e tutte le variazioni sul tema ... ma poi ho deciso che mi piaceva andare a occhio e finora non ho mai buttato via una goccia e tutti quelli che hanno provato i miei liquidi mi hanno fatto i complimenti (non riuscirò mai a farglielo uguale :( )
 
Altra "dritta" che mi permetto di dare:
I programmi che avete postato per calcolare i "mix" di Aromi, trattano le fragranze in % e questo secondo me è corretto fino ad un certo punto, il punto dove non sono daccordo è che ogni goccia di Aroma aggiunto è anche una goccia di Glicole Propilenico, e queste gocce non vengono conteggiate nel totale del Glicole Propilenico.
Dovrebbero essere invece inserite nella % del Glicole, proprio perchè sono in base di Glicole Propilenico.

Spero di essere stato d'aiuto. :)

Presente! :D
Alla storia di fare un mix a parte di aroma e glicole non ci avevo pensato... ma non dovevi dirmelo! Adesso sarò costretto ogni volta a fare sta cosa!! :D

Per quanto riguarda la correttezza dell'aroma, la percentuale di aroma deve per forza includere il glicole propilenico, per svariati motivi:
- sui forum, nessuno ti dice "metti il 2% di fragola, ma che in realtà contiene 98,9% di PG". Il 2% è riferito all'aroma così come viene venduto, poco importa cosa contiene.
- sulle boccette degli aromi non c'è scritto qual'è la percentuale di PG, e quella cmq varia da aroma ad aroma.
- un'aroma è un'aroma, poco importa cosa c'è dentro e a che percentuali, non cambia mai ed è sempre quello.
- diventerebbe troppo pesante inserire gli ingredienti degli ingredienti. E' come se uno fa la pasta della pizza e ci mette un po' di olio in meno perchè sa che la farcirà con le olive :)

Comunque per la prima parte del post ti meriti reputazione! Io credo che mettere 0,8% o 1% di un aroma possa cambiare di un livello apprezzabile l'aroma complessivo (ecco perchè dicevo che non dovevi dircelo e che adesso sarò costretto a farlo... :D)
 
X Barbaro
l'e-calc sottrae al glicole, in quanto gli aromi sono a base di glicole.

Vedi, Barbaro, viene calcolato, anche se con approssimazione...l'errore io lo considero trascurabile.
mi permetto anche di aggiungere che se si utilizza sempre l'e-calc si usa sempre la stessa approssimazione e quindi si può fare un confronto tra mix e mix e pensare poi cosa aggiungere e cosa togliere a nostro gusto.
Comunque, Barbaro la tua puntualizzazione è giusta.
 
eistono siringhe da insulina con tacche per 30 unita, 50 unità e 100 unità, rispettivamente con un volume complessivo di 0,3-0,5 e 1 ml diviso in tacche da 0,01 ml.

le siringhe da 30 unità hanno tacche belle larghe e comode da leggere, basta sfilare l'ago dalla plastica con una pinza e si ha tutta la precisione che si vuole
una goccia infatti misura mediamente 0,03-0,06 ml

in farmacia 10 siringhe del genere si trovano per un paio di euri, basta usarne una per ogni aroma però.

aneddoto:

nonna (buona anima) una volta fece una crostata sublime, meravigliasa. con una pasta frolla che svenivi tanto che era buona.
domanda "come l'hai fatta?"
risposta "ma, c'ho messo un po di questo, un po di quello , un po di quell'altro"

risultato... mai più gli è riuscita in quel modo.
 
E assolutamente normale che andando "ad occhio" a volte vengano fuori cose sensazionali. Sia che si tratti di mix Gastronomici, di Cocktail o di e-liquid. Il mio non voleva essere un "diktat", ognuno è liberissimo di misurare i propri e-liquid come meglio crede, ma un sugggerimento a chi fosse interessato a riprodurre anche le frazioni di goccia. Il punto è che se voglio improvvisare, lo posso sicuramente fare, ma se misuro nel frattempo la mia "improvvisazione", se viene bene la posso riprodurre perchè ho preso nota di quello che ho messo ed in quale %, se invece non tengo nota e non misuro, facendo a occhiometro, non riuscirò più a riprodurre il "miracolo", infatti la Nonna non fece più la Crostata così buona! ;) Probabilmente molti di voi cimentandosi nel mixing avranno almeno una volta "azzeccato" qualche mix che vi siete goduti estasiati fino all'ultima goccia, però l'indomani..."che avevo messo? Ha si... un pò di questo, un pò di quello..." e poi viene fuori una cosa che vi fa storcere il naso...
Cmq se la proposta la si trova interessante, e qualcuno ha apprezzato, :D la si potrebbe usare nelle proprie ricette, per poter avere un riferimento riproducibile senza correre in farmacia a comprare siringhe. C'è un bel topic di ricette e mix vari che spesso dopo l'esposizione del "mix" conclude con: "c'è qualcosa di questo Aroma che è troppo e invece di quell'altro c'è ne poco ma non si può fare la "mezza goccia". La mia idea è rivolta a queste persone che provano anche divertimento nel miscelare gli aromi e vogliono proporre ricette riproducibili "migliori e più equilibrate" inserendo anche le "mezze gocce" e tutte quelle frazioni di goccia che ad uno possono venire in mente.
Tutto sommato, l'importante è che adesso c'è una possibilità in più per gli "smanettoni" di avere più precisione nel mix, senza l'ausilio di strumenti particolari.
Cordialità. :)
 
la goccia o mezza goccia che sia, non è una unità di misura di precisione.

se si vuole una precisione maggiore non si possono usare le gocce.
quando anche diluisco la soluzione ma uso sempre le gocce, attenuerò solamente l'entità dell'errore (casuale e non sistematico) e quindi andrò sempre e comunque ad occhio.

per migliorare la precisione e la riproducibilità, l'unica via è quella di usare unità di misura standard e costanti per misurare volume (o peso).
il ricorso alle microsiringhe quindi è pressocchè inevitabile nella misurazione precisa di piccoli volumi.

NOTA: tanto più ci si avvicina al limite di risoluzione dello strumento di misura, tanto maggiore sarà l'entità dell'errore di misurazione (errore casuale di risoluzione) che si produrrà.
da questo deriva che si riesce a stimare con migliore precisione il volume teorico di 1000 gocce rispetto al volume di una singola goccia.
 
Non ho proposto questo metodo per sostituire strumenti di misurazione di precisione che qualcuno potrebbe avere a disposizione. :p

Chi già ha strumenti di misurazione "avanzati" è ovvio che continuerà ad usarli.
Cordialità. :)
 
bravo barbaro, bella idea , io trovo il tuo metodo interessante.
userò questo metodo per dosare il vape mts; spesso mi preparo piccole quantità di eliquido usando il calcolatore "barba" ,è ho sempre difficoltà a mettere la mezza goccia ; sicuramente su 10 ml di mix la mezza goccia è ininfluente, ma su piccole quantità (3 ml) la frazione di goccia è utile. ;)
 
Indietro
Top