• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

L'Angolo del Tossico

kapnos

New member
50013272.JPG


Nicotiana Tabacum
Il genere Nicotiana appartiene alla famiglia delle Solanacee, la quale comprende circa 2.000 specie di piante, come pomodoro, melanzana, patata, peperoncino, belladonna, scopolia, stramonio, petunia.
La Nicotiana tabacum è un'erba annuale (talvolta poliennale), con fusto eretto, alto 1-3 metri, foglie ellittiche o lanceolate, fiori raccolti in infiorescenze a pannocchia rosa o rossi, mentre il frutto è una capsula contenente semi piccolissimi di colore bruno. La foglia verde produce sostanze importanti nel determinare l'aroma e il gusto del fumo del tabacco. Il contenuto del principale alcaloide, la nicotina, varia normalmente tra 0,2 e 5% del peso secco, ma alcune varietà raggiungono l'8%.
 
tobacco-indian-ceremony.jpg


Le aree di origine della Nicotiana tabacum si collocano tra il sud degli Stati Uniti e l'America Centrale.
I popoli indigeni erano abituati a fare uso di tabacco. I colonizzatori europei impararono a fumare ed esportarono la pratica in Europa, dove divenne in breve tempo enormemente popolare. Dato che assunto in dosi molto elevate il tabacco provoca effetti allucinogeni, i nativi americani non lo usavano per scopi ricreativi, ma per provocare stati di trance a scopo rituale e religioso: questa pratica era generalmente riservata ad esperti sciamani o guaritori.

YouTube - Homer's Really Drunk
 
peccato si trattasse di Datura Stramonium, o Yerba del Diablo... :D

uhm. Credevo fosse una belladonna; mi pareva così. Ad una osservazione attenta, effettivamente è diversa dalle foto di belladonna che ci sono in giro. Dovrei prendere un po' di semi, fare crescere le piante e poi osservarne le differenze per avere un quadro chiaro della situazione.
 
Eh già. Le e-cigs su ebay sono vietate; ma i semi di tabacco no... è proprio bello sapere che il mondo gira a caso, in base a decisioni sbagliate di pochi personaggi sbagliati.
 
cura

Fasi della cura

Ingiallimento: si hanno reazioni di idrolisi enzimatiche che portano alla formazione di zuccheri semplici, alla trasformazione delle proteine in amminoacidi, e idrolisi parziale delle pectine e dei pentosani, con degradazione della clorofilla.
Ammarronamento: si hanno reazioni ossidative, con formazione di anidride carbonica e acqua; dagli amminoacidi si formano ammoniaca e ammidi; si modificano gli acidi organici e i composti fenolici, mentre diminuiscono gli alcaloidi e si ha riduzione della sostanza secca.
Essiccazione: si ha l'eliminazione dell'acqua, mediante regolazione di temperatura e umidità relativa dell'aria.

Non sempre il processo è sufficiente per esaltare completamente le buone qualità o eliminare del tutto quelle cattive. Il prodotto viene allora sottoposto alla stagionatura (ageing) e alla fermentazione, ottenendo le modificazioni migliorative tali da produrre un fumo dolce e aromatico.

Stagionatura: applicata principalmente ai tabacchi leggeri di tipo americano (Burley e Bright), conservandoli per qualche anno in casse o balle ad un contenuto di umidità del 10-13%.
Fermentazione: per quasi tutti i tabacchi dark air-cured e sun-cured, processo più breve che si effettua accumulando i prodotti in masse, con autoriscaldamento del materiale e notevole perdita di sostanza secca.
 
cura

Tecniche di cura

Cura ad aria (tabacchi light air-cured e dark air-cured).
Cura ad aria calda (tabacchi flue-cured).
Cura a fuoco (tabacchi fire-cured).
Cura al sole (tabacchi sun-cured).
 
Sir Kapnos, io temo di averti celato una cosa. Non ti ho detto che è da diversi mesi che cerco di riuscire ad entrare in possesso di qualche millililtro di nicotina derivante dai pomodori (tomatina)... un cinese sembrava fosse in possesso di tale prodotto liquido, estratto per non so quale uso. Secondo me come esperimento potrebbe essere interessante: l'idea sarebbe di usare la tomatina anzichè la nicotina; la molecola dovrebbe essere circa identica; ma è il circa che potrebbe essere interessante! Se magari tu vuoi aiutarmi in questo esperimento... è solo la sostanza che va trovata. In definitiva penso che la cosa più semplice sia estrarla da soli; il problema è che le mie conoscenze chimiche sono nulle e i conoscenti chimici latitano.
 
Non proprio. Nicotina e tomatidina sono alcaloidi a nucleo differente, hanno quindi azioni differenti. Tu che info hai?
Ma perché non lasciar vivere i produttori di tabacco promuovendo l'estratto?! ;)

Informazioni poche; so solo che sono sostanze pressochè uguali. Per questo sarebbe bello sapere se hanno gli stessi effetti.
I poveri produttori di tabacco vanno sicuramente preservati e sono d'accordo. La mia idea nasce solo da questo: l'FDA comincia a dire cose senza senso; magari un giorno qualche persona "illuminata" arriverà a fare proibire gli "estratti del tabacco in genere". Ma sarà così facile proibire gli estratti di pomodoro? e di patata?
 
Indietro
Top