• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Il fumo di terza mano Resta per un mese e «avvelena» le stanze

Lonegunman

Very Old Poster
non è strettamente legata alla e-sig, riguarda la nicotina in sospensione delle analogiche ma potrebbe interessare anche le esig

Corriere della sera - venerdì 12/02/2010

Il fumo di terza mano Resta per un mese e «avvelena» le stanze

La nicotina si combina con l’inquinamento

MILANO— Non solo fa male fumare, non solo fa male vivere vicino a chi fuma, ma fa male anche stare in una stanza o in un’automobile dove qualcuno ha fumato il giorno prima, la settimana prima o addirittura il mese prima. Anche il fumo di terza mano può provocare danni alla salute, come hanno appena dimostrato ricercatori californiani di Berkeley, guidati da Hugo Destaillats, con uno studio pubblicato su «Pnas». Quando il tabacco brucia, la nicotina si trasforma in vapore e viene facilmente assorbita dalle tappezzerie, dalla moquette, dalle tende, dai mobili e vi rimane a lungo. Risultato: una gran puzza difficile da mandar via, ma, peggio ancora, un nuovo rischio per i non fumatori.

La nicotina dà dipendenza, ma non è considerata tossica in senso stretto; quando però si combina con l’acido nitroso, un inquinante ambientale prodotto soprattutto dalle apparecchiature a gas, dà origine a composti chiamati Tsna, cioè nitrosammine specifiche del tabacco, diverse da quelle presenti nel fumo di prima mano, ma ugualmente cancerogene. I ricercatori lo hanno dimostrato con un test di laboratorio dove hanno utilizzato, come modello di materiale indoor, superfici di cellulosa esposte a acido nitroso, evidenziando un aumento fino a dieci volte delle quantità di nitrosammine che si possono formare.

Non contenti, gli studiosi hanno ripetuto l’esperimento nelle cabine dei camion di forti fumatori: i motori, infatti, producono acido nitroso che finisce poi nell’abitacolo. E hanno trovato anche qui elevati livelli di Tsna su tutte le superfici. A questo punto la soluzione, per i dipendenti dalla sigaretta, potrebbe essere quella di fumare all’aperto. Certo, sempre meglio che al chiuso, ma nemmeno così si eliminano i rischi. Perché la nicotina impregna i vestiti e la pelle del fumatore: uscita dalla porta, rientra dalla finestra, continuando a inquinare.

«Il rischio maggiore — ha commentato Lara Gundel, uno degli autori dello studio — è per i bambini. La nicotina finisce sulla loro pelle, basta tenerli in braccio». Le nitrosammine, una volta inalate, ingerite o assorbite attraverso la pelle, possono essere estremamente pericolose. Per mettersi al riparo non rimane altro che «bonificare» gli ambienti dove si è fumato a lungo, lavando tende, togliendo moquette e cambiando fodera ai divani.

Ma non tutti sono d’accordo con questi allarmi, soprattutto, come è prevedibile, la lobby dei fumatori. Che commenta, per voce di Simon Clark del gruppo inglese Forest: «È la dose che fa diventare veleno un veleno e non c’è evidenza che l’esposizione a piccole quantità, come quelle di cui parla la ricerca, siano dannose».
 
L'articolo non è completo, in questa ricerca si dice anche che le sigarette elettroniche con nicotina, da questo punto di vista, sono dannose tanto quanto le analogiche.
 
L'articolo non è completo, in questa ricerca si dice anche che le sigarette elettroniche con nicotina, da questo punto di vista, sono dannose tanto quanto le analogiche.
Ecco, stanno cercando di spostare l'attenzione sulla nicotina dando a lei la responsabilità di tutti i mali del fumo (il catrame non fà nulla! :p)... poi, equiparano la e-sig alle analogiche, visto che contengono nicotina... capito i furbi?
E il bello è che gli altri si fanno autogol... :D

Bah, l'impressione che si stiano arrampicando sugli specchi è sempre più reale!
 
l'articolo non parla delle e-cigs con nicotina e quasi sicuramente nemmeno lo studio fatto ... l'ho postato come spunto di riflessione sulla nicotina espirata
 
Questo è l'articolo che avevo trovato:

oggiscienza.wordpress.com/2010/02/09/fumatori-di-terza-mano/

Riporto il testo:


L’allarme arriva dagli USA. L’odore di nicotina che impregna abiti, appartamenti e automobili è cancerogeno per chi lo respira. I bimbi sono i più esposti al rischio.

CRONACA – Chi fuma tende a non farci più caso, ma chi non fuma sa quanto sia forte quel tanfo che le sigarette lasciano addosso, sulla pelle e sui vestiti, o negli ambienti chiusi, in casa, in ufficio, in ascensore, in automobile. Un nuovo filone di ricerche sta accumulando prove che questo odore residuo di nicotina, capace di impregnare le superfici per giorni e settimane, sia cancerogeno per chi lo respira. Negli Stati Uniti, uno dei paesi più anti-tabagisti del mondo, è già stato coniato un nome per questa forma di inalazione indiretta del tabacco: lo chiamano “fumo di terza mano”.

I motivi per cui preoccuparsi li rivela uno studio multicentrico guidato dai ricercatori del Lawrence Berkeley National Laboratory. Lo studio spiega che la nicotina rilasciata da una boccata di sigaretta reagisce nell’aria con una sostanza che si trova frequentemente negli ambienti chiusi, l’acido nitroso, innescando una reazione chimica che produce un composto altamente nocivo noto come nitrosammina cancerogenica specifica del tabacco, o Tnsa. “Le Tnsa sono tra i più potenti e diffusi composti cancerogeni presenti nel tabacco non bruciato e nel fumo di tabacco”, spiega Hugo Destaillats, chimico del Berkeley Lab.

I test di laboratorio hanno simulato le condizioni di un appartamento di un forte fumatore. Un materiale campione, una lastra di cellulosa, è stato esposto per tre ore al fumo di sigaretta in presenza di concentrazioni ragionevolmente alte di acido nitroso. Alla fine dell’esperimento la lastra aveva assorbito concentrazioni di Tnsa, prodotte nella reazione chimica, 10 volte superiori rispetto all’inizio. È quello che succede virtualmente a tutte le superfici di casa: pareti, pavimenti, tappeti, tende, mobili. Ogni cosa può assorbire e trattenere questi composti velenosi. Anche le automobili dei tabagisti sono ambienti insalubri. Mentre in un appartamento le principali fonti di acido nitroso sono gli elettrodomestici a gas, in macchina il reagente chimico proviene dal motore e si infiltra nell’abitacolo.

“I nostri risultati indicano che il fumo di terza mano rappresenta un considerevole pericolo per la salute che può essere veicolato attraverso il contatto epidermico, l’inalazione di polvere o l’ingestione di particelle tossiche”, afferma Mohamad Sleiman, primo autore dello studio pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (Pnas). L’allarme riguarda soprattutto i bambini che entrano in contatto con queste particelle giocando, maneggiando oggetti e andando in braccio a persone con abiti impregnati di fumo. I pediatri mettono in guardia di non lasciare i più piccoli in stanze dove si sente odore di fumo o dove qualcuno ha fumato uno o due giorni prima.

Aprire la finestra non è sufficiente ad azzerare i rischi del fumo di terza mano. Meglio uscire in balcone per accendersi la sigaretta, anche se neache questa soluzione elimina del tutto il problema. “Le particelle residue di nicotina si attaccano alla pelle e ai vestiti del fumatore e vengono trascinate in casa quando questi rientra, diffondendosi dappertutto”, dicono gli scienziati Usa. Le sigarette elettroniche, da questo punto di vista, presentano gli stessi rischi di quelle di tabacco.

In America è ormai scattato l’allarme per il fumo di terza mano, che si teme possa rivelarsi altrettantanto nocivo del fumo passivo, a lungo sottovalutato e poi rivelatosi dannoso come quello attivo. Sono in corso altri studi per indagare il fenomeno, e molti ancora seguiranno. Intanto, c’è già chi valuta rimedi per garantire ambienti con il bollino “100% smoke free”, per esempio il ricambio dell’arredamento laddove vi sia stata negli anni precedenti un’esposizione massiccia alle sigarette. La vita dei fumatori si annuncia sempre più difficile.
 
ottimo e direi che questa è almeno per l'italia la "fonte primaria" da cui ha attinto il corriere ... ho letto il giornale stamattina senza preoccuparmi di verificare la notizia, non toccando direttamente la esig l'avevo dato solo come spunto di riflessione, sarebbe curioso vedere se quello in grassetto è una considerazione del redattore (e che è stessa considerazione che ho fatto io) o fa parte dello studio

ps. fa parte dello studio

fonte primaria: http://newscenter.lbl.gov/feature-stories/2010/02/08/dangers-of-third-hand-smoke/

Co-author James Pankow points out that the results of this study should raise concerns about the purported safety of electronic cigarettes. Also known as “e-cigarettes,” electronic cigarettes claim to provide the “smoking experience,” but without the risks of cancer. A battery-powered vaporizer inside the tube of a plastic cigarette turns a solution of nicotine into a smoky mist that can be inhaled and exhaled like tobacco smoke. Since no flame is required to ignite the e-cigarette and there is no tobacco or combustion, e-cigarettes are not restricted by anti-smoking laws.
 
Ultima modifica:
Comunque, scritto o non scritto, detto o non detto... è chiaro che è lì che vogliono andare a finire... non credi?
 
che la nicotina si attacca ovunque l'avevo notato anche io durante l'ultima imbiancata alle pareti del salotto dove avevamo fumato per tre anni in combine con mia moglie; sopra lampade e lampadario (lampadine alogene caldissime) macchie giallo scuro non presenti su muri e pareti delle altre stanze con lo stesso tipo di lampade
 
2 3d odierni (nicotina non assorbita con e-sig e questo 3d) messi insieme potrebbero spingermi al prossimo passo: 0 nicotina

vedremo
 
quello era fumo, non nicotina ... è da vedere la nicotina in sospensione come si comporta.

sembra che le nicotinammidi (i composto cancerogeno incriminato) si formino anche senza combustioni ma solo combinandosi con l'inquinamento
 
Io penso di poter stare tranquillo, abito in montagna e per fortuna c'è poco inquinamento che potrebbe combinarsi con la nicotina :D
 
E' tutta una gran caxxata!

L'acido nitroso o anidride nitrosa emessa dal motore che l'autore dell'articolo tiene in camera da letto è cancerogena di per sè indipendentemente dalla molecola con cui si combinerà successivamente!

Infatti nel rilevamento dell'inquinamento si va a misurare proprio la quantità di N2Ox. Se un motore emette N2Ox e N2Ox si combina con una molecola di qualsiasi cosa (nn sono un chimico quindi nn so dire quante milioni - immagino - di possibilità ci siano..) forma una nitrosammina qualsiasi e cancerogena ma che non ha niente a che vedere col tabacco e la nicotina.

Percui qualunque sostanza introdotta in una stanza con anidride nitrosa andrà bene per produrre una nitrosammina cancerogena.
vedi en.wikipedia.org/wiki/Nitrosamine

ma nel nostro caso è comodo dire che è il fumo o la nicotina che fa male invece che il motore di un auto a benzina.
 
Ultima modifica:
It is also found in latex products. A test of party balloons and condoms indicated that many of them release small amounts of nitrosamines (wikipedia)

questa è la spiegazione della presenza di nitrosammine in camera da letto !
 
A me sembra solo il classico esempio di come sia tipico confondere la nicotina con i sottoprodotti della combustione del tabacco in genere. Quante volte avete sentito parlare di denti macchiati dalla nicotina, dita ingiallite dalla nicotina, puzza di nicotina sugli abiti (quest'ultima nello stesso articolo in questione)? È un errore grossolano, la parola "nicotina" potrebbe semplicemente essere sostituita con catrame (ad esempio) e già avrebbe senso.
 
Però c'è un po' di confusione. Da una parte si legge che chi fuma esig non assorbe nicotina, dall'altra si arriva a dire che starne vicino diventa pericoloso. A questo punto è più salutare svapare. Io che non ho mai fumato devo quasi pensare a prendermi una esig personale... :D
 
puoi sempre usarla senza nicotina per darti un "sintomatico mistero" :D

naturalmente sto scherzando, probabilmente è più salutare usare la esig della sigaretta analogia ma sicuramente è più salutare non fumare che fumare la esig ;)
 
Con tutte queste storie, si perde secondo me di vista la vera pericolosita' della nicotina, l'infarto , ischemie, etc...:(. Credo che tutti siamo coscenti che fumare fa male e sarebbe meglio smettere del tutto, ma io per esempio non ce la faccio e quindi spero che con la e-cigs abbia diminuito almeno al 50 % i vari rischi.
 
Indietro
Top