• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

esig e dipendenza

astalepro

New member
Mi ponevo un quesito, al di la della maggiore salutarità della esig e roba varia...
Pur assorbendo meno nicotina, mi sembra che la dipendenza psicologica sia quasi maggiore delle analogiche.
Non so voi, ma io faccio ordini uando ho ancora 50 ml o più di liquido o magari ho ancora 20 cartomizer nuovi...
Sono malato irrimediabimente io o succede anche ad altri?
 
Ti copioincollo quello che ho appena scriito in un altro 3d... andando OT.

Non sei l'unico !
C'è poco da fare, la mia mente, quella profonda istintuale e quasi indipendente, è come se si rifiutasse di essere oggettiva. Le E-cig non sono aria pura, eppure la mia percezione più intima la interpreta così.
E' pur vero che ho fumato tante di quelle sigarette da non poter certo avanzare pretese di salutismo, ma lo sforzo della mia ragione ancora non riesce ad essere obiettivo.
Forse c'è anche un po' di amore che in fondo sto provando per la mia esigaretta. E' lei che mi ha completamente distolto dalle bruciose, quasi fosse un nuovo amore che con la sua intensità ha dissolto il vecchio.
Forse è anche per ringraziarla o forse chissà...
... ma ad ogni tiro è un po' come se le dessi un bacio.
 
Io ad hardware sono apposto, i cartomizer mi soddifano appieno,ma pure vando 150 ml di liquido già penso a fare un altro ordine, cosa che magari sarebbe pure scoveniente per svaperei sempre eliquidi vecchi (o magari stagionati, chissà se non sia meglio...)
A perte gli scherzi, il topic verrebbe essere serio e far dibattere un lato delle esig che fino ad ora mi pare poco dibattuto.
 
Per ora, ad un mese dall'abbandono delle analogiche, sono abbastanza soddisfatto di quanto fatto. Sia per la rapidità dell'interruzione sia per l'assoluta assenza di sacrificio.
Quindi, gustandomi la nuova situazione, leggo, mi informo e immagino il modo di fare un ulteriore passo verso l'abbandono della nicotina e quello successivo della e-cig. Ma adesso non riuscirei di certo a farlo senza enormi sforzi di volontà.
 
Io, se non sono al pc, mi dimentico di svapare, questo con le analogiche non accadeva ed anzi mi innervosivo parecchio se non potevo fumare, perciò non credo di essere dipendente!
Devo dire invece che mi diverte davvero tanto tutto ciò che ruota attorno al mondo dello svapare, all'inizio pensavo che mi sarei fatta bastare un'esig, invece ora vorrei provare tutti i modelli!:p
 
Mi ponevo un quesito, al di la della maggiore salutarità della esig e roba varia...
Pur assorbendo meno nicotina, mi sembra che la dipendenza psicologica sia quasi maggiore delle analogiche.
Non so voi, ma io faccio ordini uando ho ancora 50 ml o più di liquido o magari ho ancora 20 cartomizer nuovi...
Sono malato irrimediabimente io o succede anche ad altri?

beh..se ti fai fuori 4-5ml al giorno..non è tanto sbagliato ordinare con
50ml rimanenti..visto che FA ultimamente evade gli ordini in poco
meno di 10 giorni..;)
 
Anche io svapo molto e cerco di non farmi trovare impreparato.
In questo momento ho in casa 50 Ml di base a 9 Mg, altri 100 a 24 Mg più 500 Ml tra glicole e glicerolo (400 di glicole e 100 di glicerlo) e una trentina di aromi.
Come vizio mi prende molto di più che la sigaretta analogica, ecco perchè ho cercato di ridurre molto la nicotina, ho sempre pronto anche un boccettino di liquido aromatizzato senza nicotina che uso solitamente durante le ore che passo al computer.
 
Anche io svapo molto e cerco di non farmi trovare impreparato.
In questo momento ho in casa 50 Ml di base a 9 Mg, altri 100 a 24 Mg più 500 Ml tra glicole e glicerolo (400 di glicole e 100 di glicerlo) e una trentina di aromi.
Come vizio mi prende molto di più che la sigaretta analogica, ecco perchè ho cercato di ridurre molto la nicotina, ho sempre pronto anche un boccettino di liquido aromatizzato senza nicotina che uso solitamente durante le ore che passo al computer.

bella idea quella della boccettina senza nicotina, credo che lo farò anch'io;
anche perchè davanti al computer non riesco a staccarmi dalla mia ego
 
Tutta quella roba sarà meglio tenerla in frigo, però... non è per niente impossibile che si rovini altrimenti. :)
-
 
l'unico mio problema al momento, e avere sempre la ecig in bocca e sono sicuro che se nn mi trattenessi sarei capace di farmi fuori una boccettina da 20 ml in un giorno...:rolleyes:
 
riguardo alla "abitudine" alla esig volevo fare un paio di considerazioni personali.

premessa, se qualcuno non lo sa, vado a nicotina zero escluse 3 gocce a 9mg/ml in drip dopo pranzo e dopo cena

intanto la definirei abitudine e non dipendenza perché ad esempio sabato non l'ho mai usata in tutta la giornata ma non per scelta/decisione semplicemente non l'ho mai messa in bocca.

altre volte invece ce l'ho sempre tanto che una amica medico ieri mi diceva "avrai anche smesso ma con quella finta ci dai dentro!" :)

quindi non la definirei dipendenza ma abitudine, suppongo che con un po' di sforzo potrei anche lasciarla ma non vedo il perché, non ho mai avuto intenzione di smettere e non vedo perché dovrei smettere adesso.
 
...
quindi non la definirei dipendenza ma abitudine, suppongo che con un po' di sforzo potrei anche lasciarla ma non vedo il perché, non ho mai avuto intenzione di smettere e non vedo perché dovrei smettere adesso.

...come potrei non essere daccordo con considerazioni come queste... :p
-
 
Mi ponevo un quesito, al di la della maggiore salutarità della esig e roba varia...
Pur assorbendo meno nicotina, mi sembra che la dipendenza psicologica sia quasi maggiore delle analogiche.
Non so voi, ma io faccio ordini uando ho ancora 50 ml o più di liquido o magari ho ancora 20 cartomizer nuovi...
Sono malato irrimediabimente io o succede anche ad altri?

uguale anche io...e se non ho almeno un ricambio per tipo.....ORDINO!
 
lone, non nascondiamoci dietro ad un dito, finchè si usa nicotina nei liquidi si tratta di una dipendenza fisica.
Togliendo la nicotina può essere anche abitudine, ma potrebbe trattarsi pure di dipendenza psicologica...
 
Mi ponevo un quesito, al di la della maggiore salutarità della esig e roba varia...
Pur assorbendo meno nicotina, mi sembra che la dipendenza psicologica sia quasi maggiore delle analogiche.
Non so voi, ma io faccio ordini uando ho ancora 50 ml o più di liquido o magari ho ancora 20 cartomizer nuovi...
Sono malato irrimediabimente io o succede anche ad altri?

IO credo che sia un problema iniziale. Mi avvicino a due mesi continuati (ma ho iniziato a Novembre) e le mie spese eccessive riguardavano la ricerca degli aromi ideali da usare sempre, e soprattutto l'hardware. Ora che bene o male ho trovato un sistema sufficiene (ma ancora non eccellente) con la mia ego, liquidi FA con poca nicotina e un paio di aromi che mi soddisfano, le spese si stanno riducendo notevolmente.
Adesso aspetto con serenità l'arrivo dei tesla e del babyJ...se il tutto risulterà efficiente sia in termini di prestazioni che praticità di utilizzo, le mie spese si dovrebbero ridurre drasticamente a qualche pezzo di ricambio ogni due mesi.
L'eGo è un ottimo hardware, ma credo che tutti come me stanno cercando qualcosa di ancora più pratico ed efficiente, giusto un paio di gradini in più e possiamo/posso ritenermi completamente soddisfatto.
 
riguardo alla "abitudine" alla esig volevo fare un paio di considerazioni personali.

premessa, se qualcuno non lo sa, vado a nicotina zero escluse 3 gocce a 9mg/ml in drip dopo pranzo e dopo cena

intanto la definirei abitudine e non dipendenza perché ad esempio sabato non l'ho mai usata in tutta la giornata ma non per scelta/decisione semplicemente non l'ho mai messa in bocca.

altre volte invece ce l'ho sempre tanto che una amica medico ieri mi diceva "avrai anche smesso ma con quella finta ci dai dentro!" :)

quindi non la definirei dipendenza ma abitudine, suppongo che con un po' di sforzo potrei anche lasciarla ma non vedo il perché, non ho mai avuto intenzione di smettere e non vedo perché dovrei smettere adesso.

Prima o poi dovrò anche passare a Zero. Uso pochissima nico, da 4 a massimo 9 e più mi abituo a piccoli quantitativi, più mi da fastidio aumentare la dose. A dire il vero ora sono 2 settimane che non vado più a 9mg perché mi fan girare la testa, e 5 cartucce Dura mi bastano per una intera giornata (mi sembra passato un secolo da quando non sapevo cosa fare perché non mi bastavano mai).

Detto questo, anche se arriverò a Zero non abbandonerò mai la esig perché (a differenza del fumo tradizionale), questa mi piace...mi piace assaporare gli aromi...insomma, è un piacere più che una dipendenza.
 
lone, non nascondiamoci dietro ad un dito, finchè si usa nicotina nei liquidi si tratta di una dipendenza fisica.
Togliendo la nicotina può essere anche abitudine, ma potrebbe trattarsi pure di dipendenza psicologica...

A mio avviso ci si "nasconde dietro ad un dito" maggiormente quando si delega tutta la resposabilità al mostriciattolo della nicotina che prende le decisioni per noi. Avere un vizio che ci piace tanto da non riuscire a raccogliere un po' di volontà per contrastarlo fa sentire deboli, chiamarlo "dipendenza" e addurre a motivazioni medico/scientifiche, imho, deresponsabilizza e fa sentire più vittime.
 
ho come la sensazione che la linea che separa dipendenza fisica / dipendenza psicologica / abitudine cristallizzata sia molto sottile.
Se accettassimo che i nostri comportamenti ed azioni sono conseguenze di reazioni chimiche che avvengono nel nostro corpo e nel nostro cervello, la differenza tra le reazioni chimiche - che avvengono quando introduci nel corpo sostanze che danno dipendenza- e le reazioni -che avvengono quando il cervello produce stimoli a fare determinate azioni a cui il corpo è 'abituato' da anni a fare- non saranno forse esattamente le stesse ma il risultato è molto simile cioè voler fare a tutti i costi una determinata azione.

La psiche è molto complessa e anche la dipendenza psicologica è molto potente secondo me, ha un grosso ruolo in un fumatore o svapatore.

Dopo aver smesso le sigarette un anno fa, il mio prossimo obiettivo è smettere in futuro anche il fumo elettronico, ma cosa sostituirà la mia amata e.cig?? :D
 
Indietro
Top