• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Ecig con serbatoio?

@kapnos

Vedendo che di ecig "toste" te ne intendi ti volevo chiedere se hanno creato
già una sigaretta elettronica con serbatoio incorporato. Una sorta di Riss o Ciss per le stampanti.
C'è un elenco di questi modelli con le loro caratteristiche?

A presto
 
Al momento ho disegnato soltanto il prototipo che usa batterie di dimensioni standard (AAA 3,7volt 360 mah) con il quale spero di riuscire usando la ricarica /atomizzatore Evolution a stare sotto i 9 centimetri.
Poi con la stessa tecnica raddoppiando le batterie raggiungere i 7 volt. Questa seconda ipotesi mi porta la sigaretta ad una lunghezza notevole 9 + 4,5 della seconda batteria sono già a 13 centimetri.
Dovrei credo optare per un aumento del diametro ma poi l'estetica peggiora.....vedremo che riesco a combinare.
La terza ipotesi ancora in alto mare è quella di costruire da zero uno strumento non più legato alle forme della sigaretta tradizionale ma potente ed affidabile che appunto abbia anche una buona autonomia sia dal punto di vista delle batterie che del liquido.
Un serbatoi interno (a lungo sognato sulle stampanti) e nuove resistenze più potenti.

Che ne pensi?

A presto
 
La terza ipotesi ancora in alto mare è quella di costruire da zero uno strumento non più legato alle forme della sigaretta tradizionale ma potente ed affidabile che appunto abbia anche una buona autonomia sia dal punto di vista delle batterie che del liquido.
Un serbatoi interno (a lungo sognato sulle stampanti) e nuove resistenze più potenti.
Che ne pensi?

Penso che tu non sia l'unico a voler creare una propria soluzione. ;) Del resto, tutti gli hot rods sono nati dall'ingegnosità del singolo che voleva risolvere problemi come potenza, solidità, autonomia e ricarica. Penso anche che per inserirsi con successo si debba offrire un quid rispetto agli esistenti, sia esso tecnologico, ergonomico o estetico. Il bacino vergine di ricezione non è ancora ampio e chi usa già i big batteries è molto esigente. Io credo che l'hot rod sia l'unica vera soluzione per l'utilizzatore non temporaneo e quindi sia una buona idea prepararsi, ma è fondamentale la qualità, dell'idea e dell'oggetto realizzato.
In bocca al lupo. :)
 
Ciao Obi (complimenti il grado raggiunto:))
dunque sto' cercando di rendere tutto più semplice possibile. La scelta dei materiali passa dal semplice acciaio all'ottone o all'alluminio per questioni di leggerezza. Ma quello che mi affascina da sempre è il legno che presenta alcuni aspetti positivi come d'altro canto negativi.
L'idea di creare un atomizzatore affidabile incorporato nella sigaretta presenta
il grande svantaggio che nel tempo lo stesso deve essere pulito come sappiamo.
Comuqnue il tutto è improntato come già detto sulla semplicità che si deve tradurre in una maggiore affidabilità.

I punti fondamentali per me sono:

-Una buona resa naturalmente.
-La batteria deve essere sostituibile e durare almeno 500 aspirazioni.
-Cadendo non si deve rompere nulla (niente inutile elettronica!!!).
-Estetica accettabile con compromesso che verte però sulla effecienza
affidabilità etc
-Legare la durata della ricarica (nella evolution ci possono andare anche
1,2 ml 0 1,4 ml di liquido) alla durata della batteria.

Tra fantasie progettuali quella di costruire un serbatoio interno che abbia però almeno 3ml di capienza.!!!

A presto
 
Indietro
Top