• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

dimensione rigenerabile dripping

carpa

New member
Possiedo un igo-s e mi piace molto sia per la resa che per il fatto di poterlo caricare con una buona quantità di gocce, certamente di più di quante non ne sopporti un 510 o 306. La rigenerabilità e il fatto che non ci siano perdite di liquido mi fa pensare che questo genere di sistemi sia quello che fa per me.

Vorrei comprare un secondo rigenerabile ma sono indeciso sulle dimensioni.
Restando su single coil vorrei sapere quali sono le differenze tra i modelli "small" ( diametro ego tipo igo-s, smok rda mini ecc) e quelli normali ( igo-l ecc. ecc.).

Con batterie twist l'estetica sarebbe peggiore rispetto ai modelli piccoli... si potrebbe ricorrere all'adattatore a fascetta svasato come raccordo, ma l'effetto "lampione" ci sarebbe comunque.

In ogni caso, se c'è un reale vantaggio in termini di resa, flessibilità e capienza non saranno i 5 millimetri di larghezza in più a farmi rinunciare.

Avete suggerimenti, anche sul modello da acquistare che usi solo resistivo? ( smok scar, igo-l, igo-w o altri?)
Resterei se possibile su un modello da drip, in quanto per la comodità fuori casa me la cavo con mini vivi nova e simili tank, che sono parzialmente rigenerabili.
 
su batterie ego il piccolo rda sta bene ma sarebbe una specie di doppione per te. gli altri modelli più grandi non sono il massimo su una ego, però de gustibus... se a te piacesse potresti fregartene del senso estetico altrui :D
 
infatti...ma io parlavo esclusivamente di resa e/o vantaggi dei più grandi rispetto ai più piccoli. Se non c'è alcun vantaggio resto su quelli piccoli, altrimenti vada per i "big"
 
[MENTION=2235]carpa[/MENTION]: In riferimento agli RDA della Smok, il vantaggio del grande è che può contenere più wick, quindi più gocce, e che ha il doppio foro per il controllo dell'aria.
Non è così grande da risultare orrendo su batteria eGo, almeno secondo me. Per intenderci, il classico conetto estetico svasato da 20mm di diametro che si usa per i tank da 5-6ml è grande per l'RDA, che è un 18mm circa.. Mentre il conetto non svasato lascia uno scalino, ma a mio gusto non è malaccio. Certo, su Spinner 1300 va meglio, esteticamente.
Lo svantaggio (relativo) è il materiale. Il Mini RDA c'è anche in acciaio, mentre il grande è solo in alluminio. Il Mini non l'ho ancora inaugurato quindi non saprei dirti le differenze nell'uso.

:ciao:
 
L'esperienza fatta su molti atom rigenerabili mi ha insegnato che una camera di vaporizzazione più piccola risulti generare un vapore più compatto e di conseguenza riuscendo a farmi apprezzare meglio l'aroma nella sua corposità e miglior hit. In uno spazio maggiore, con più aria al suo interno, il risultato è differente. Differenze che definisco, sfumature.

Dovessi scegliere un atom dalla stessa forma ma con dimensioni differenti, sceglierei sicuramente il più piccolo, concentrandomi sulla dimensione della camera di vaporizzazione. Sceglierei il più grande, nel caso di un atom da dripping, solo per la possibilità di utilizzare più wick, dovendoci drippare meno frequentemente, a scapito dei punti che ho descritto in precedenza.

Come è ovvio, sono considerazioni personali. Considerazioni che però mi stanno permettendo di sbagliare sempre meno nella scelta di nuovi atom, in base ai miei gusti.
 
Sullo smok standard puoi sbizzarrirti con la wick, con le resistenze doppie, insomma è un vero e proprio Atom da smanettone grazie allo spazio a disposizione.
 
Ho un mini RDA in acciaio, la resa è ottima e con 10 gocce ha una grande autonomia, tanto da promuoverlo almeno per adesso ad unico hardware in uso. L'estetica è fantastica sta bene sia sulle ego che sulle più grandi batterie tipo twist. E' il mio primo rigenerabile da dripping e visto il prezzo contenuto rapportato alla grande resa mi immagino come dovranno essere performanti i suoi fratelli più costosi.
 
credo che il mini rda funzioni bene, come l'igo-s. quel che volevo sapere è se i piú grandi
(igo-l igo-w smok scar, su su fino al giotto) abbiano dei vantaggi rispetto ai piccoli.
 
no, un buon atom è e resta buono grande e piccolo
un cattivo atom è e resta cattivo grande e piccolo
la differenza sta nel fatto che fregandotene delle dimensioni hai molta più scelta... ovvero più scimmia
e provare tanti atom rigenerabili non è consigliabile al fine di preservare le finanze personali.
buon dripping u.u
 
Indietro
Top