• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Comprendere per non confondere

mordr3d

Esperto di Medicina
prendendo come punto di partenza i 3 idrocarburi più semplici , cerchiamo di capire meglio alcuni concetti.

metano: CH4, cioè un atomo di carbonio legato a 4 di idrogeno
85px-Methane-model-flat.svg.png

etano: CH3-CH3 (cioè due atomi di carbonio legati tra di loro e allao volta legati ognuno a 3 atimo di idrogeno)
150px-Ethane.svg.png

propano: CH3-CH2-CH3 (stessa logica)
schermata20091227a1215pngdf9cc.png


questi composti, che tutti conoscono come gas altamente infiammabili, sono la struttura di base di molte altre molecole che da essi derivano.
nello specifico quelle che a noi interessano sono gli alcoli, o alcol.

l'alcol si ottiene sostituendo un atomo di idrogeno con un gruppo OH all'interno della molecola. ogni atomo di carbonio potrà comunque legare un solo gruppo OH. gli alcol cambiano il loro suffisso (le ultime lettere del nome) in OLO

pertanto il metano avrà un solo alcol che si chiamerà alcol metilico o metanolo
metanolo.png

il metanolo è estremamente tossico, e viene metabolizzato in acido formico e aldeide formica, che danneggiano in modo irreparabile il nervo ottico e la retina, sempre se non siete già morti prima per gli altri effetti tossici.

l'etano, avendo due atomi di carbonio, può avere 2 tipi di alcol ,

l'alcol etilico (o etanolo)
Ethanol-structure.png

è commestibile e molto apprezzato, è tuttavia tossico, seppur il nostro organismo è in grado di metabolizzarne senza danno piccole dosi occasionalmente. dossi massicce o ripetute nel tempo , creano danni epatici permanenti.
e l'1,2 etandiolo
imgres

meglio conosciuto come GLICOLE ETILENICO.
il nome glicole deriva dal fatto che ha un sapore dolciastro, ma in genere chi ha provato ad assaggiarlo, non ha avuto molto tempo per raccontarlo.
viene usato ancora oggi come antigelo e se assunto, viene metabolizzato dagli stessi ensimi che metabolizzano l'alcol etilico, producendo ACIDO OSSALICO. quest'ultimo compromette rapidamente ed in modo irreversibile la funzionalità renale.

Il propano, avendo 3 atomi di carbonio (mi sa che cominciate a capire) può avere 3 (anche se in realtà sono 5) alcol diversi.

il propanolo
1-Propanol.png

e l'isopropanolo (o alcol isopropilico)
2-propanol.png

che differiscono per la posizione del gruppo OH
sono entrambe altamente infiammabili e abbastanza tossici per inalazione e ingestione.

usando 2 gruppi OH (questi composti si chiamano DIOLI o glicoli) otteniamo

l'1,2 propandiolo (meglio noto come GLICOLE PROPILENICO)
e
l'1,3 propandiolo (meglio noto come glicole trimetilenico)

se invece tutti e tre gli atomi di carbonio hanno un gruppo OH, avremo un TRIolo, per la precisione l'1,2,3 propantriolo, meglio noto come glicerolo o glicerina.

olio_027468f.jpg


mentre il glicole trimetilenico non ci interessa (anche se per quel che ho potuto trovare non ha una particolare tossicità), le altre due molecole ci interessano molto perchè sono alla base delle soluzioni impiegate nelle e-sig.
il glicole propilenico ha una tossicità molto bassa e sono necessarie dosi molto elevate per produrre effetti tossici (ben al di sotto di quelle impiegate a questi scopi).
la glicerina di per se non ha una tossicità specifica ma è fortemente igroscopica (richiama acqua) quindi potrebbe mediare una tossicità per questa via a dosi decisamente elevate e ben lontane da quelle in gioco.
tuttavia la glicerina se esposta ad elevata temperatura, può trasformari in acroleina, una sostanza decisamente tossica e cancerogena.
acrolein.gif
 
...

questa spiegazione di chimica mi è piaciuta davvero molto, senza ironia...complimenti
 
ahhhh forse ho capito.
ti riferisci all'ultima reazione.

quella è la reazione di disidratazione della glicerina.
in pratica, scaldando a dovere la glicerina questa produce acroleina e acqua.
se guardi bene, dalla struttura della glicerina spariscono 4 atomi di idrogeno e 2 di ossigeno.
infatti da ogni molecola di glicerina, si forma una molecola di acroleina e 2 molecole di acqua.
 
...

ma i nostri atomizzatori raggiungono una temperatura che, a seconda dei modelli, può variare tra i 160 °C e i 250 °C...
quindi è quasi sicuro che si forma acroleina!!:eek::(
 
Mi riferivo al fatto che il PG, e il VG ancora di più e volevo capire il perchè, risulta essere igroscopico ruba cioè da quello che gli sta intorno delle molecole di acqua.. volevo capire come faceva a portarsele via tutto qui
 
la cosa che mi interessa di più + la somma degli efetti...per esempio, se per via del propilenglicole o del glicerolo nebulizzato (o dell'alcol) gli alveoli polmonai si irritano/lacerano (come accade talvolta nella bocca), immagino che da ciò contribuisca ad un più rapido assorbimento di quanto inaliamo, direttamente nel sangue. In questo caso l'organismo potrebbe accusare molto prima effetti da saturazione (magari di breve durata) o peggio...
So per altre letture che il glicerolo penetra nelle cellule trattenendo l'acqua al loro interno e "ingrossandole"; cosa può fare il propilenglicole? e come manifesteremmo questi effetti?
Ho esagerato???? :D
Grazie cmq per tutte le info
 
in effetti, l'utilizzo di queste molecole per via inalatoria, non esiste in medicina.
quindi, molti ragionamenti sono deduttivi (proprio perchè la letteratra scarseggia)
ho trovato qualcosa sull'uso inalatorio del glicole propilenico nella terapia delle polmoniti batteriche antibiotico resistenti... e sembra funzionare.
ma è ancora in fase molto sperimentale.

cmq non è solo una questione di tossicità intrinseca, gli aspetti coinvolti sono molti.
vi faccio un esempio banale.
se inalate una soluzione molto concentrata di sale da cucina (cloruro di sodio) e ne inalate una quantità sufficiente, potreste scatetare un edema polmonare osmotico perchè il sale richiama moltissima acqua e riempie i polmoni.
in sintesi si muore.
eppure non è che il cloruro di sodio sia tossico di suo.

in linea di principio, tutto ciò che è solubile in acqua, ha un ph neutro e una concentrazione (intesa come pressione osmotica) vicina a quella del sangue, non dovrebbe creare alcun problema se inalato (esclusa la tossicità intrinseca).

soluzioni con caratteristiche diverse, ma sempre idrosolubili, si possono inalare in piccolissime quantità, perchè si diluiscono rapidamente nel liquido che riveste gli alveoli.

credo che quest'ultimo sia quello che si avvicina di più al nostro caso.

Ps.
vi prego di prendere i miei ragionamenti come tali, senza dargli valenza scientifica o spessore cattedratico semplicemente perchè li dico io.
 
Comprendo e ACCETTO che si tratta di opinioni personali, ma credo siano caratterizzate da una preparazione più specifica della mia. Non prendo mai per oro colato ciò che mi viene anche dai più illustri in un dato settore, ma non posso non riconoscerne la logicità quando questa è evidente.
Motivo questo, per cui sono molto interessato al tuo parere per quanto sia e resti solamente un parere.
Rinnovo i ringraziamenti e leggerò con attenzione le tue ipotesi.
E sbrigati ad avere tra le mani la tua ecig :D
 
in effetti, l'utilizzo di queste molecole per via inalatoria, non esiste in medicina.
quindi, molti ragionamenti sono deduttivi (proprio perchè la letteratra scarseggia)

...

Ps.
vi prego di prendere i miei ragionamenti come tali, senza dargli valenza scientifica o spessore cattedratico semplicemente perchè li dico io.

Infatti, in questo campo esattamente come la maggior parte dei luminari di tutto il mondo... per cui, dacci dentro con le supposizioni... :)

Alla fine, e come sempre, tra quelli preparati la spunterà chi dimostrerà di aver avuto la più spiccata capacità deduttiva... ;)
-
 
@mordr3d
te l'ho gia' detto altrove,ma lo ripeto qui'

Thank you very much

ma grazie a te invece che mi sopporti le ore a fare 10.000 domande al minuto... spero tu rega :)

Comprendo e ACCETTO che si tratta di opinioni personali, ma credo siano caratterizzate da una preparazione più specifica della mia. Non prendo mai per oro colato ciò che mi viene anche dai più illustri in un dato settore, ma non posso non riconoscerne la logicità quando questa è evidente.
Motivo questo, per cui sono molto interessato al tuo parere per quanto sia e resti solamente un parere.
Rinnovo i ringraziamenti e leggerò con attenzione le tue ipotesi.
E sbrigati ad avere tra le mani la tua ecig :D

grazie mille :)
per la ecig sono nelle mani delle poste ç_ç

Infatti, in questo campo esattamente come la maggior parte dei luminari di tutto il mondo... per cui, dacci dentro con le supposizioni... :)

Alla fine, e come sempre, tra quelli preparati la spunterà chi dimostrerà di aver avuto la più spiccata capacità deduttiva... ;)
-

spero di non generare troppe aspettative perchè mi spiacerebbe deluderle.
cercherò di fare il possibile :)
 
Indietro
Top