• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

ciao mi spiegate una cosa?

non_capisco

New member
io fumavo due pacchetti di sigarette al giorno...
Li ho fumati per 15 anni, poi ho capito cosa stavo facendo...
Ho gettato tutto, ho compreso la questione di coscienza.
La questione legata alla consapevolezza...
Non ho messo su un grammo, non mangio caramelle, cicche...per il semplice motivo che io non mi proibisco di fumare...io non faccio una rinuncia, è una cosa diversa quella che deve scattare....
E' capire....
Come quando da bambino non ti piacciono certi cibi e poi da adulto non sai come mai ma inizi ad apprezzare certi sapori....
Non vi capisco...perchè usate tutto ciò voi?
 
ti do la mia risposta personale, perchè non volevo smetetre di fumare e non mi interessava smettere di fumare ... per puro caso ho trovato questa cosa che mi piace di più della sigaretta
 
e tu allora, visto che non capisci, rispondi a questa domanda: perchè hai fumato per 15 anni? Credo che già in questo ci sia la risposta che cerchi.
 
io fumavo due pacchetti di sigarette al giorno...
Li ho fumati per 15 anni, poi ho capito cosa stavo facendo...
Ho gettato tutto, ho compreso la questione di coscienza.
La questione legata alla consapevolezza...
Non ho messo su un grammo, non mangio caramelle, cicche...per il semplice motivo che io non mi proibisco di fumare...io non faccio una rinuncia, è una cosa diversa quella che deve scattare....
E' capire....
Come quando da bambino non ti piacciono certi cibi e poi da adulto non sai come mai ma inizi ad apprezzare certi sapori....
Non vi capisco...perchè usate tutto ciò voi?

I motivi, per quanto mi riguarda, sono due :
1) Non ho la tua forza di volontà;
2) Mi piace fumare/svapare, lo amo proprio, mi piace la sensazione del fumo/vapore in gola, mi piace il gesto, mi piace il sapore in bocca (meglio, molto meglio quello dello svapo), anch'io fumavo molto ed ho scelto lo svapo per continuare nel vizio facendomi meno male.
 
É ovvio che posso parlare solo per me, anche se la questione di coscienza e di consapevolezza credo sia comue a moltissimi, se non a tutti, membri del forum.
Sfortunatamente (o forse per fortuna) non tutte le persone sono uguali, e non tutti riusciamo ad abbandonare un vizio e una dipendenza, perchè di questo si tratta, dalla sera alla mattina senza battere ciglio. Evidentemente per te fumare non lo era, se smettere ti è risultato così facile e privo di sacrificio. Per non dimenticare coloro ai quali piace fumare, e io sono uno di quelli, che hanno finalmente trovato un'alternativa valida e meno nociva.
Ripeto, non tutti pensiamo, agiamo e sentiamo le medesime cose o abbiamo le stesse sensazioni, ma la consapevolezza di fare la cosa giusta per noi stessi e per coloro che ci stanno intorno (familiari vari, amici e persone a cui teniamo) sono certo sia stata raggiunta da ognuno di noi.
Un saluto.
 
Ultima modifica:
...

ciao benvenuto :)
io infatti vorrei sapere cosa si prova quando scatta quella molla che ti fa dire addio ad una cosa che hai avuto o fatto per tanto tempo, nella vita ne so qualcosa, ma nel fumare non mi è accaduto...cosa hai provato?
io mi sono detta: faccio una vita sana sotto tutti gli altri aspetti, cibo, attività fisica, ecc... ecc...una cosa me la voglio concedere,e quindi ho optato per la sigaretta elettronica...precedentemente invece avevo ridotto di molto le sigarette, ed eccomi quì :)
 
parlo per me, mi sono evoluto da consapevole tabagista autolesionista fumatore a consapevole assuntore di nicotina vaporizzata abbattendo il danno e aumentando il piacere.:)

non ho nessuna intenzione di smettere di assumere nicotina, per adesso, e lo faccio nel modo che ritengo migliore.:D

e poi ti sembra così strano che la gente abbia difficolta a levarsi un vizio del genere?:confused:

datti un'occhiata intorno...;)
 
Non capisco: la tua esperienza ti fa onore e saresti un esempio da seguire perchè certo qui mica siamo scemi, sappiamo cosa fa male o bene al nostro organismo come te.

quello che vuoi però trasmettere con un post del genere non è condivisibile.
ognuno è diverso come hanno già detto in molti e dire che dovremmo smettere come dici te porta in concreto a risultati discutibili.
non si può avere un approccio uno/zero su un problema complicato come è quello del fumo, o del bere o di qualsiasi altra dipendenza.

i latini avevano un detto che calza molto: il meglio è nemico del bene.
 
io "faccio tutto ciò" perchè sono un vizioso, mi piace fumare e l'e-sig mi permette di farlo ovunque e probabilmente facendomi meno male, in più è diventata un hobby che mi riempie qualche ora

se poi ti vuoi sentir dire: BRAVO, te lo dico anche, visto che ti sei iscritto apposta....
 
...chissà come mai chiunque abbia toccato una sigaretta nella propria vita insiste nel considerarsi un fumatore, o un ex fumatore... :confused: Eppure non è certo un plus valore!... :rolleyes:
-
 
Non se è una mera provocazione, in ogni caso la raccolgo con una riflessione (e se qualcuno riconosce l'origine di questo ragionamento, avrà un premio :D)

Tutto sta nel discorso disciplina, vale per il fumo, per l'acool, per le caramelle, per ogni vizio. Se qualcuno decide di rinunciare completamente a una cosa che comunque gradisce, allora quella cosa ha ancora un controllo, seppur indiretto, sulla sua vita. E' facile scegliere tra il tutto e il niente, ma è molto più difficile praticare la disciplina del vizio, eppure è la soluzione migliore perchè non implica nè la rinuncia nè l'eccesso.

Nel caso del fumo, il corpo umano riesce a metabolizzare un basso numero di sigarette al giorno e a ripulirsi dai residui (più o meno 3-5 sigarette al giorno, a seconda della stazza), ma disciplinarsi su questi numeri è molto complicato perchè c'è la componente aggiuntiva della dipendenza fisica da una sostanza subdola come la nicotina. Io non ho mai deciso di smettere, ho semplicemente deciso di disciplinare una pratica che tende per sua natura ad essere sempre più invasiva nella propria vita. Non ho deciso di rinunciare perchè non voglio dare alle sigarette il potere di controllare la mia vita. A margine di questo l'e-smoking permette a molte persone di ricondurre ai termini del controllo e dell'autocontrollo il proprio vizio, e ha l'effetto collaterale che a un certo punto ci si trova anche a non desiderare affatto (anzi, a volte fino al rigetto) la sigaretta. Ma anche chi decide consapevolmente di smettere del tutto (e a un certo punto diventa quasi naturale) non è una rinuncia, ma una sostituzione. Buona parte dei frequentatori dei vapers rientra in questa casistica, che definirei assolutamente virtuosa.

Parli di consapevolezza, ma la vera consapevolezza non è la cieca e totale rinuncia, ma l'equilibrio, la misura, il ricondurre ai limiti ciò che per sua natura tende a sfuggire di mano e a imporre il proprio dominio sulla mente e il corpo.
 
Non se è una mera provocazione, in ogni caso la raccolgo con una riflessione (e se qualcuno riconosce l'origine di questo ragionamento, avrà un premio :D)

Tutto sta nel discorso disciplina, vale per il fumo, per l'acool, per le caramelle, per ogni vizio. Se qualcuno decide di rinunciare completamente a una cosa che comunque gradisce, allora quella cosa ha ancora un controllo, seppur indiretto, sulla sua vita. E' facile scegliere tra il tutto e il niente, ma è molto più difficile praticare la disciplina del vizio, eppure è la soluzione migliore perchè non implica nè la rinuncia nè l'eccesso.

Nel caso del fumo, il corpo umano riesce a metabolizzare un basso numero di sigarette al giorno e a ripulirsi dai residui (più o meno 3-5 sigarette al giorno, a seconda della stazza), ma disciplinarsi su questi numeri è molto complicato perchè c'è la componente aggiuntiva della dipendenza fisica da una sostanza subdola come la nicotina. Io non ho mai deciso di smettere, ho semplicemente deciso di disciplinare una pratica che tende per sua natura ad essere sempre più invasiva nella propria vita. Non ho deciso di rinunciare perchè non voglio dare alle sigarette il potere di controllare la mia vita. A margine di questo l'e-smoking permette a molte persone di ricondurre ai termini del controllo e dell'autocontrollo il proprio vizio, e ha l'effetto collaterale che a un certo punto ci si trova anche a non desiderare affatto (anzi, a volte fino al rigetto) la sigaretta. Ma anche chi decide consapevolmente di smettere del tutto (e a un certo punto diventa quasi naturale) non è una rinuncia, ma una sostituzione. Buona parte dei frequentatori dei vapers rientra in questa casistica, che definirei assolutamente virtuosa.

Parli di consapevolezza, ma la vera consapevolezza non è la cieca e totale rinuncia, ma l'equilibrio, la misura, il ricondurre ai limiti ciò che per sua natura tende a sfuggire di mano e a imporre il proprio dominio sulla mente e il corpo.

Quoto tutto in pieno.

tra l'altro l'amico "non capisco" paragona il vizio del fumo alla maturazione o modifica del gusto nutrizionale, che può avere centinaia di migliaia di varianti, se vogliamo,
ma mica si smette di mangiare...:)

idee confuse??:D:D:D

comunque rispetto la sua opinione:)
 
non capisco, cos'è che non capisci? dovresti capire benissimo, sono io che non capisco cosa non capisci... ti sei risposto da solo in quello che hai scritto, tu hai compreso la questione di coscienza,
la questione legata alla consapevolezza (e sti ca**i:D), noi no... purtroppo siamo ancora ad un piano evolutivo sotto al tuo
 
Una domanda coosì me la sarei aspettata da un non fumatore.

Quello che chi non fuma non capisce è che chi fuma adora farlo, piace il rito, il fumo il sapore la comunione che si crea nelle zone fumo, il piacere del soddisfacimento di un bisogno la concentrazione che ti da o l'astrazione che ti crea... la sigaretta post caffè e post sesso sono magnifiche... chi fuma adora farlo anche se si sa che fa male. La e-sig all'inizio è una sostituzione... ogni giorno che passa la vedo sempre più come una nuova soglia del fumo, nuovi aromi, sapori piaceri. Oggi cacao e liquirizia, domani virginia e anice, sto fumando a bocca aperta in questi ultmi giorni per sentire i sapori su per il naso.... indescrivibile... piacevolissimo quasi edonistico.
 
Indietro
Top