• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

casistica venditori-errori/materiale fallato.

Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
M

marfhi

Guest
premetto che scrivo tutto cio' per capire cio' che ci si aspetta da un rapporto di compravendita.

se viene inviato un oggetto errato cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?

se viene inviato un oggetto fallato o non funzionante a dovere cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?


un venditore si deve sempre basare su cio che dice l'acquirente ed inviare comunque la sostituzione senza richiedere/pretendere l'oggetto fallato come reso?

in caso di scelta ad esempio di spedizione non monitorabili/tracciabili puo' l'acquirente pretendere il reinvio del prodotto?

infine gli oneri/doveri sono sempre del venditore o dell'acquirente?

secondo voi un venditore puo' affidarsi solo ed esclusivamente alla parola dell'acquirente(esempio:ho ricevuto un atom che non funziona) sostituendo a prescindere?


p.s:se il 3d non fosse consono al regolamento chiudete pure.
 
rispondo con una domanda..
se l'acquirente riceve un prodotto errato,ma di maggior
valore di quello ordinato(quindi improbabile la malafede dell acquirente)
chi deve accollarsi l'onere delle spese di interscambio degli articoli giusti?
solo x chiarificare senza polemiche..anzi penso che questo 3d sia opportuno.
 
premetto che scrivo tutto cio' per capire cio' che ci si aspetta da un rapporto di compravendita.

se viene inviato un oggetto errato cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?

se viene inviato un oggetto fallato o non funzionante a dovere cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?


un venditore si deve sempre basare su cio che dice l'acquirente ed inviare comunque la sostituzione senza richiedere/pretendere l'oggetto fallato come reso?

in caso di scelta ad esempio di spedizione non monitorabili/tracciabili puo' l'acquirente pretendere il reinvio del prodotto?

infine gli oneri/doveri sono sempre del venditore o dell'acquirente?

secondo voi un venditore puo' affidarsi solo ed esclusivamente alla parola dell'acquirente(esempio:ho ricevuto un atom che non funziona) sostituendo a prescindere?


p.s:se il 3d non fosse consono al regolamento chiudete pure.

Si vede che non sei un venditore, si deduce da quello che scrivi, buon guadagno:p
 
rispondo con una domanda..
se l'acquirente riceve un prodotto errato,ma di maggior
valore di quello ordinato(quindi improbabile la malafede dell acquirente)
chi deve accollarsi l'onere delle spese di interscambio degli articoli giusti?
solo x chiarificare senza polemiche..anzi penso che questo 3d sia opportuno.

in questo caso secondo me il venditore.
 
A prendere soldi si e' bravi
se hai un sito che vendi ecig e accessori, devi dare garanzia per 15 giorni e diritto di recesso!!!
 
A prendere soldi si e' bravi
se hai un sito che vendi ecig e accessori, devi dare garanzia per 15 giorni
sulla parola?
previo restituzione del pezzo fallato?

edit:
cio' che scrivi presuppone restituzione del prodotto.
 
Ultima modifica:
Visto che la mia donna vende di brutto su ebay, mi permetto di rispondere... :p

premetto che scriv o tutto cio' per capire cio' che ci si aspetta da un rapporto di compravendita.

se viene inviato un oggetto errato cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?
L'acquirente prima di tutto deve capire che gli errori ci possono stare.
Dopo di questo comunicare,educatamente, il prima possibile che c'e' un errore e chiedere al venditore quale e' la sua politica di restituizione!

se viene inviato un oggetto fallato o non funzionante a dovere cosa deve fare il venditore e cosa l'acquirente?
Come sopra, ma non ci devono essere spese a carico dell' acquirente: gia' e' sbattimento andare in posta! L'unica cosa richiesta e' un limiti di tempo nella comunicazione e nella spedizione.
Ci si puo' mettere d'accordo su restituzione soldi, buono sconto.... (ma direi che la prima opzione deve essere la restituzione dei soldi!)

un venditore si deve sempre basare su cio che dice l'acquirente ed inviare comunque la sostituzione senza richiedere/pretendere l'oggetto fallato come reso?
Qui si puo' provare a dialogare, poi mi sa che interviene solo il buon senso e l'onesta'!

in caso di scelta ad esempio di spedizione non monitorabili/tracciabili puo' l'acquirente pretendere il reinvio del prodotto?
NO!! Assolutamente no!! (IMHO).
Anzi, come venditore rifiuterei la prioritaria come la peste! (oppure chiariamo subito le cose!)
Ma se il pacco e' andato perso,(in raccomandata, j+3...) il venditore dovrebbe offrire una nuova spedizione o la restituzione del denaro. (in un tempo congruo!!)

infine gli oneri/doveri sono sempre del venditore o dell'acquirente?
Quali oneri? Quali doveri? Ognuno ha oneri/doveri!

secondo voi un venditore puo' affidarsi solo ed esclusivamente alla parola dell'acquirente(esempio:ho ricevuto un atom che non funziona) sostituendo a prescindere?
Come sopra! Ci puo' essere un minimo di interazione, poi, vista la distanza, o interviene il buon senso o siamo del gatto! :)

AGGIUNGO :
il tutto nel rispetto delle leggi in vigore!
 
Ultima modifica:
All'avaro manca tanto quello che ha quanto quello che non ha. (Publilio Sirio)
Avarizia è il quinto vizîo che nasce della mala volontà; e questo fa l'animo vizîoso e disordinato in ciò che 'l fa disideroso ed empio di guadagnare o ritenere ricchez[z]e. E comettesi Avarizia per molte vie, e ha catuna il suo nome per meglio tenelle a mente. E quelli sono i vizî che nascono d'Avarizia, e sono cosí nominati: Simonia, Usura, Ladroneccio, Fur[t]o, Rapina, Forza, Ing[a]nare, Spergiuro, Bugia. (Bono Giamboni)
Bisogna fuggire l'avarizia perché è un difetto molto brutto e cattivo, ma bisogna amare l'economia che è buona virtù e sorella della prudenza; essa è un grande aiuto alla carità. (Victorine Le Dieu)
Dei Sette Vizi Capitali, l'Orgoglio è il peggiore. Rabbia, Avarizia, Invidia, Lussuria, Accidia, Gola – riguardano il rapporto degli uomini tra di loro e con il resto del mondo. L'Orgoglio, invece, è assoluto. È la rappresentazione della relazione soggettiva che una persona intrattiene con se stessa. Quindi, tra tutti, è il più mortale. L'Orgoglio non ha bisogno di un oggetto di cui essere orgogliosi. È narcisismo portato all'estremo. (Philip K. Dick)
L'avarizia accumula ricchezze che usa per il tornaconto personale, non nell'interesse collettivo. (Cesare Marchi)
L'avarizia degli uomini è tanto grande che ciascuno s'ingegna quanto può di prender molto dagli altri e di render poco. (Giovanni Papini)
L'avarizia delle persone, delle famiglie e delle nazioni può contagiare i meno abbienti come i più ricchi, e suscitare negli uni e negli altri un materialismo che soffoca lo spirito. (Papa Paolo VI)
L'avarizia è la forma più sensuale di castità. (Ennio Flaiano)
L'avarizia in età avanzata è insensata: cosa c'è di più assurdo che accumulare provviste per il viaggio quando siamo prossimi alla meta? (Marco Tullio Cicerone)
L'avarizia nasce dalla convinzione che certe cose ci sono necessarie mentre probabilmente non lo sono, e dal timore che ci venga tolto ciò da cui dipende il nostro sostentamento. (Ari Kiev)
La gratitudine guarda al passato e l'amore al presente; paura, avarizia, lussuria e ambizione guardano al futuro. (Clive Staples Lewis)
La ricerca esclusiva dell'avere diventa [...] un ostacolo alla crescita dell'essere e si oppone alla sua vera grandezza: per le nazioni come per le persone, l'avarizia è la forma più evidente del sottosviluppo morale. (Papa Paolo VI)
Sa perché dicono che sono avaro? Perché i soldi non li sbatto in faccia alla gente, come fanno certi miei colleghi. (Alberto Sordi)
Un avaro non può mai essere virtuoso. (Antistene)
 
sul fatto dei pacchi persi x strada..effettivamente sono
confuso...non è certamente colpa del cliente, ma non
è neanche colpa del venditore...non so...
sarebbe opportuno un piccolo sovrapprezzo sui prodotti
a mo' di assicurazione per questi episodi..
 
la discussione messa in questi termini rischia di degenerare.

la questione che ha posto marfhi è sensata, forse non doveva essere lui a porla in quanto le domande poste potrebbero essere ritenute non neutre (questione sollevata da ciccino380).

chiudo questa discussione per evitare che il discorso degeneri ma il sasso gettato da marfhi potrebbe essere raccolto da altri in altra forma, magari più neutra, per creare un altra discussione simile ai tempi di spedizione o al servizio clienti ....
 
Stato
Discussione chiusa ad ulteriori risposte.
Indietro
Top