• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

CARTOMIZER: aumentare percezione aroma con CARTOMIZER

Pensi questo MOD possa essere utile?

  • Si

    Voti: 6 60.0%
  • No

    Voti: 1 10.0%
  • Forse, ma è troppo spartano

    Voti: 3 30.0%

  • Votatori totali
    10
  • Sondaggio chiuso .

dejan

Very Old Poster
Non lo posto ancora nei MOD perchè aspetto di sentire un vostro parere in merito e magari di fare una breve guida fotografica.

Cosa ho fatto?

- Ho preso un cartomizer, ho rimosso la lanetta all'interno (nessuna bruciatura per inciso: preso da ivapour e usato con 5-6 ricariche) e anche quel tessuto-nontessuto che avvolge la resistenza.
- Successivamente ho preparato 3-4 ciambelline di blue foam (ritagliandolo con un diametro di poco superiore a quello del cartom e uno spessore di 2-3 mm. Per cerare il buco ho forato il BF con un cacciacite, inserito nel foro una pinzetta e stressato per allargarlo a piacimento).
- Per alloggiarle nel cartom le ho inserite in un cacciavite; con la punta di quest'ultimo mi sono appoggiato al manicotto della resistenza del cartom e con un secondo cacciavite le ho lentamente spinte verso il fondo. In questo modo la resistenza rimane all'interno del buco della ciambella. Ho ripetuto il prodedimento per ogni cimabellina che ho preparato avvolgendo completamente "l'atom" (concedetemi questa licenza poetica :D) del cartom.
- A questo punto usando il metodo di ricarica delle gocce lato batteria ho fato un refill con base FA.
- Centrifugato e controllato che la resistenza del cartom riuscisse a lavorare bene. A tal proposito ho inserito per un cm un fermaglio dal lato della batteria e con movimenti circolari ho creato dello spazio per permettere all'aria di entrare comodamente.
- Ho poi preso l'anellino di plastica che si trova sotto il tappino (lato aspirazione) l'ho tagliato creando 2 anellini uguali di minor spessore e ne ho messo uno a contatto con il BF nel cartom.
- Con le forbici ho "modellato" un'altro tondino di BF (questo senza buco) di qualche mm di spessore e l'ho alloggiato sopra all'anellino tagliato in precedenza.
- Qui ho versato 2 gocce di aroma virginia stando attento ad impregnare q.b. la spugnetta ed eliminando con carta assorbente eventuali residui.
- Quindi ho riposto la senconda metà di anellino sopra il BF bloccandolo.
- Montato il tappino e iniziato a svapare. Il fumo calco aspirato, prima di giungere in bocca passa dal BF impregnato di aroma caratterizzandone il gusto.

Ho provato a svapare alcuni aromi, mela, virginia, pericle notando una sensibile miglioria nella percezione. Attendo ora di riaprire il cartom per controllare che il BF non presenti bruciature o anomalie particolari.
La comodità è la possibilità di ricaricare il cartom con base neutra applicando in un secondo momento e distintamente l'aroma. Sono ad esempio passato da mela a virginia aspettando semplicemente che il primo aroma diminuisse di intensità e quindi aggiungendo il secondo.

Che ne pensate?
 
Ultima modifica:
GENIALE.
Considerando gli ottimi risultati che ho ottenuto con questo materiale nelle cartucce penso che i carto potrebbero solo migliorare la loro resa.
 
GENIALE.
Considerando gli ottimi risultati che ho ottenuto con questo materiale nelle cartucce penso che i carto potrebbero solo migliorare la loro resa.

sei sempre troppo buono!:)

Considerà però che in questo modo devi ricaricare più spesso il cartom, poichè il blue foam trattiene meno il liquido della lanetta.
Anche qui però trovando la giusta quantità di BF da inserire si potrebbero ottenere ottimi risultati
 
dejan, non ho capito bene come sta messa la blue foam nel carto, sta a contatto con la resistenza?
se si, è difficile che in poco tempo non fonda.
Il BF funziona bene nelle cartucce tradizionali perchè trasporta bene il liquido e resiste inalterato alle temperature del bridge metallico, ma a contatto diretto con la resistenza dubito possa tenere onestamente...
 
ci vorrebbe qualcosa che isoli il bf dalla resistenza, come faceva il telino
originale (con scarsi risultati)..è sempre quello il problema secondo me..
sono curioso di vedere quando lo apri se è bruciato il bf..
bravo comunque per i tentativi..
 
Sono curioso anch'io di sapere come si comporta il blue foam a contatto con la resistenza di un cartom! :)
 
dejan, non ho capito bene come sta messa la blue foam nel carto, sta a contatto con la resistenza?
se si, è difficile che in poco tempo non fonda.
Il BF funziona bene nelle cartucce tradizionali perchè trasporta bene il liquido e resiste inalterato alle temperature del bridge metallico, ma a contatto diretto con la resistenza dubito possa tenere onestamente...

si è a contatto se no sarebbe inutile sostituire la lanetta lasciando il tessuto/nontessuto. Bisogna stare attenti a tenere il BF costantemente umido altrimenti si brucia nè più nè meno(anche se o i miei dubbi) della classica lanetta (che oltretutto io non ho sempre trovato illibata nei cartom che ho aperto. Ciò mi fa pensare che usandolo ai voltaggi per cui è stato creato la lanetta non possa incorrere in particolari incidenti pirotecnici).
Cmq non ho avvertito sapori che potessero farmi presumere che ci fosse un cedimento del BF, ma domani apro con maggiore scrupolo.
L'ho usato per tutta la giornata, con 3 ricariche da 10 gocce circa, domani lo apro e vi dico.

Bisogna tener anche conto che ho creato uno spazio maggiore per il passaggio dell'aria, che si sostanzia soprattutto nell'inferiore riscaldamento del cartom (e quindi della resistenza) durante l'uso. Inoltre devo dire con sincerità che qualora il BF fosse bruciato lo potrei sostituire in pochi minuti (cosa non possibile con la lanetta) tornando ad avere un cartom efficiente.
 
Io apprezzo l'impegno ma rimango dell'idea che è un lavoraccio considerando il costo dei cartom.
Se però domani lo apri e trovi il BF inalterato allora il discorso cambia.
 
Ragazzi non ho resistito visto la trepidante attesa.:D

Dunque ho aperto il cartom, ma prima di farlo ho cercato di stressarlo il più possibile. Ho praticamente scaricato una batteria con tiri a vuot decidendo di fermarmi solo quando fumo e aroma sono diminuiti sensibilmente d'intensità (è addirittura riaffiorato il retrogusto precaricato del cartom:)).
Apro e rimango allibito:eek:: tutto colato e fumante!
No scherzo!:D rimuovo la spungnetta dell'aroma e piano piano estraggo le ciambelline di BF. Vedo del colore scuro su alcune di queste, annuso, ma nn percepisco odore di bruciato. Quindi le lavo stando attento a non danneggiarle e le asciugo per strizzamento in uno scottex.
Uso anche una lente d'ingrandimento (guardate cosa mi costringete a fare!:D). Al termine della verifica mi sento di affermare con sicurezza che non ho rilevato bruciature o cedimenti (nemmeno minimi) nella struttura del BF. Penso in tal senso che proprio la struttura a celle, favorendo il passaggio dell'aria quando si aspira, non soffochi la resistenza e non le lasci il tempo di bruciare ciò che gli stia intorno (come invece succede per la lanetta). Infatti la temperatura raggiunta dal cartom con BF mi pare inferiore rispetto a quelle che avvertivo usando cartom con lanetta, ma non avendo misurato con un termometro non posso dirlo con certezza.

I contro che ho notato sono la durata minore della ricarica (come detto in precedenza) e la percezione maggiore dell'aroma a discapito dell'hit.
Nel ripristino successivo del cartom ho avuto la necessità di tagliare delle ciambelline di ancor minore spessore poichè l'inserimento si è rivelato più difficoltoso.
Ora, come prova, ho dato una svapata di maxboro,mela, vape wizard. Le prime svapate erano poco consistenti, e i rumori prodotti dal cartom facevano presumere che la resistenza fosse un tantino annegata. Mano a mano che il liquido in eccesso si è esaurito il vapore si attesta su quantità standard.

Teniamo in considerazione che questa prova è stato condotta su un campione limitato. Ho usato il cartom per tutta la giornata, ma non posso sapere come si potrà comportare da qui a 10-15 ricariche. Tuttavia i risultati mi hanno incoraggiato rifocalizzando la mai attenzione su questo tipo di HW!;)
 
interessante...appena mi procuro un po' di blue foam. faro' anche io
qualche esperimento...
a proposito qualcuno mi puo' linkare qualche shop online sicuro dove
comprarlo?..ne ho visto uno gia' proposto, ma sinceramente 8 euro di spedizione
mi sembrano troppo x un prodotto che ne costa 2..
 
abito su un isola deserta...:)
no..scherzo....è un piccolo paese...non si trova niente,
comunque non importa l'ho gia ordinato..;)
 
ok perfect, era solo per sapere da dove scrivevi.

Continua la mia sperimentazione con il progetto BF-Cartom...
 
vaiii...non ti arrendere...;)
prova a isolare il bf dalla resistenza, col materiale della bustina del the,
avvolgine un pezzetto attorno la resist. come era messo il telino originale,
... non accendere mai prima di averlo bagnato di liquido , senno' brucia subito,
pero' una volta umido trattiene il liquido in una maniera incredibile, e difficilmente si buca..
 
smontato un altro cartom usato oggi (2 refill) con BF
come per il precedente non sono state rilevate anomalie degne di nota.

Ho inoltre testato una soluzione abbastanza immediata.

Ho lasciato la lanetta nel cartom inserendo solamente il BF per l'aroma. Mi sono concesso solo poche svapate, ma, a parità di liquido usato, in questo cartom percepisco un retrogusto medicinale, che a questo punto imputerei alla lanetta. Di pro ho constatato un riscaldamento minore e plausibilmente una durata maggiore della ricarica (ma avendo svapato poco lo affermo solo per deduzione diretta).

Qualcuno di voi ha provato?
esorto qualche anima pia a provare e offrire i propri risultati alla consultazione generale
 
Oggi grandi pulizie primaverili o accuratamente pulito e deodorato tutti i catom in mio possesso con acido citrico, acqua bollente, e bicarbonato di sodio. Oltre a liberare anidride carbonica e produrre citrado di sodio disciolto in acqua, ho ottenuto una pulizia fin qui mai raggiunta.

Ho colto l'occasione per riaprire i BF-cartom (ognuno dei quali poteva vantare circa 5-6 ricaricache cad.) Spugna sinstetica in ottimo stato senza bruciature visibili o palese cedimento della struttura reticolare.

PS mi sembra cmq di sentire sempre quel subdolo aroma di menta che commisi l'errore di (smodatamente) qualche tempo addietro!
 
a me sinceramente il fatto dell'aroma rimane secondario...mi interessa che il bf
non bruci...ma come è possibile?..che hardware usi?
 
Indietro
Top