• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

Atomizzatore BF sperimentale

Moebius

Very Old Poster
La stampa 3D offre interessanti possibilità di sperimentare a costi minimi. Così si è invogliati a progettare.
Malgrado ce ne siano a migliaia, gradisco solo quelli da 16 mm attorno ai 15W in meccanico
La funzionalità (IMHO) dipende da una corretta circolazione dell'aria, anche se esistono atomizzatori senza circolazione attorno alla coil, Cubis, pe.
Nel BF le code non possono essere troppo lunghe (alte); il liquido non arrampica bene.
E a me piace una camera piccola, non so perché.

Questo è il disegno di un atomizzatore BF da 22 mm con:
- percorso aria ottimizzato (beh, un pochino dai), canale inclinato a 30°
- coil bassa

x48kp6843jj3qt46g.jpg


Ovvio che l'autonomia di squonk è ridotta, ma a) non lo ritengo negativo e b) non poi di molto.

La realizzazione pratica è semplificata dallo stile all_in_one, cioè montata direttamente su una ESP71.
Che porta a una box da 87 mm tip escluso (apperò :) ).

570ma315h2p41qi6g.jpg


Il deck sarà poi realizzato prima in PEI e poi in ceramica, ma per i test vanno benone anche stampe dirette 3D e colate in resina epox.
Si presenta così

b2g9a1rorofj1ya6g.jpg


Qui una coil in K 0.45 su anima da 3 mm; 0.6 ohm, deck in epox.

8qybdvv5ha4f55f6g.jpg


D'accordo, d'accordo, l'unica idea originale è il disassamento del tip, per il resto è un Odis 16 maggiorato.

Qualche test

x5tp1d0rx9l1ceh6g.jpg


Grazie [MENTION=28581]destyny[/MENTION]
 
Non posso darti REP [MENTION=2976]Moebius[/MENTION], devo prima darla un po in giro, ma è come se te l'avessi data :asd:

Complimenti per l'ottimo lavoro ma soprattutto per l'ingegno, sei una persona straordinaria.
 
Ma è meraviglioso!

Inviato dal mio m3 note utilizzando Tapatalk

Ecchecavolo! Nemmeno io posso dartela [emoji17]
 
Abbuo', qua siamo proprio ad altri (ed alti) livelli. Sono sinceramente impressionato.

Inviato dal mio SM-G930F utilizzando Tapatalk
 
Ottimo lavoro [MENTION=2976]Moebius[/MENTION], mi spiace ma non posso reppare ... Complimenti e sopratutto porta finito questo fantastico progetto ;)
 
[MENTION=2976]Moebius[/MENTION] amico mio.
Ne sai una piú del diavolo😀
Complimenti!

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 
Il drip tip dissestato con single coil e singolo air flow laterale... a me sembra una genialata!
Non so spiegarmi il perché ma noto una marcia in più con la coil centrata rispetto al drip tip. Cosa che mi porta spesso ad allontanare la coil dal flusso d’aria sacrificando la resa aromatica. Motivo che probabilmente, ancora oggi, mi spinge a preferire la resa di un rta a quella di questo particolare tipo di dripper. [MENTION=2976]Moebius[/MENTION] Soddisfatto del risultato finale? Sei riuscito nell’intento di trovare quel che cercavi?
 
Grazie a tutti :) Pensavo che il tip disassato avrebbe lasciato perplessi; siete aperti al nuovo, senza pregiudizi estetici.
[MENTION=4839]nicolasan[/MENTION] Ah, ma tu chiedi all'oste se il vino è buono. Naaa, il parere del progettista è, ehm, viziato.
Ma però ho già fatto qualche prova con feedback, qui.
Era così (le immagini sono andate perse da DB):
1cm844mv7n8ela86g.jpg

Sarà meglio che trovi un betatester in zona, poi vi dirò.
[MENTION=3720]RallyRace[/MENTION] Che intendi con "porta finito"?
Questo è un all_in_one fai_da_te, non un progetto commerciale.
Ho già pronti altri deck stampati in colorFabb_HT, regge 100 °C, e ne farò in cera per lo stampo ceramico.
Ma non ci sarà un atomizzatore acquistabile, magari con attacco 510.
I disegni sono ovviamente disponibili e pubblici; magari qualche modder trova ispirazione.
Qui

- - - Updated - - -

Non so se ho capito male, ma volete svaparvi la resina epossidica?
Non proprio. Voglio usare una resina colabile in stampi che offra una buona resistenza alla temperatura.
Invece di usare una stampa diretta, tipo PEI, che lascia superfici non lisce, uso una stampa (qualunque) per ricavare un positivo da correggere e lisciare, e da questo ricavo il negativo in silicone. Questo viene impiegato per colarci una resina con prestazioni termiche migliori. Ed è riutilizzabile per numerose stampe.
Ti faccio notare che le guarnizioni e tip, e l'esperimento Horizobo in ABS (80°C) non hanno evidenziato problemi.
Ma vorrei avere un ampio margine, e se possibile senza ricorrere al PEI, che deve poi essere singolarmente levigato.
Sarò consigliato da un odontotecnico, ma non faccio fatica a credere che ne sai di più.
Consiglia, grazie.
Stessa richiesta anche ad [MENTION=18906]art1964[/MENTION]
 
Intendevo solo che, a mio parere, dovresti realizzarne uno ... il tuo, se non vuoi produrne altri, in SS316 ... proprio per averlo definitivo, oppure in titanio ...
 
Epossidi = noti cancerogeni (anche notevoli)
Ammine(usate per la reticolazione della resina) idem.
Auguri a chi usa queste cose per lavoro: non sarà peggio che fare il benzinaio o il carrozziere(se si usano protezioni adeguate) ma insomma io eviterei assolutamente.
E una volta che la resina è indurita? Come sempre il punto è QUANTIFICARE e io non sono certo in grado di farlo. E non so neppure chi possa farlo, ma sono sicuro che ci saranno un mucchio di signori sotuttoio che sentenzieranno basandosi sul nulla. Salvo che qualcuno non si prenda la briga di analizzare il vapore(cioè l'aerosol) prodotto con un aggeggio del genere.
Piccolo OT
In generale, viviamo circondati dalla "plastica", che però è una categoria troppo vasta di materiali per poter essere accomunata sotto un unico termine. Il denominatore comune è che si tratta di macromolecole(polimeri) prodotte partendo da una o più unità piccole dette monomeri, ch si legano fra di loro un gran numero di volte.. Il polimero è altamente inerte(e quindi sicuro per la salute), il monomero di partenza è altamente reattivo. Quindi la "plastica" è sicura per la salute al 100% se lo è il monomero di partenza(salvo additivi aggiunti). E' il caso del polietilene e del policarbonato, ad esempio, ma non del PET che rilascia ftalati in quantità non proprio trascurabile. Il massiccio uso di bottiglie in PET certamente, sui grandi numeri, produce un certo numero(basso) di vittime, ma infinitamente meno di quelle degli anni '80, quando le bottiglie erano in PVC. Per la cronaca, il cloruro di vinile monomero è uno dei cancerogeni più micidiali che si conoscano, ma all'epoca anche i giocattoli per bambini erano prodotti in PVC. Allora evitavo tali bottiglie, oggi bevo acqua in bottiglia perché il rischio ftalati è di gran lunga minore rispetto al rischio "acqua della Lombardia". Se vivessi in valsesia berrei certamente acqua di rubinetto ed è triste che lì, dove hanno la migliore acqua del mondo, la gente compri una porcheria come rocchetta solo perchè un cretino che tira calci ad un pallone dice loro di farlo.
Scusate l'OT.
Tornando agli atomizzatori: tutti noi "vecchi"siamo stati felicissimi di abbandonare Phantom e tank vari in favore di atom come il Chalice, tutto in acciaio, dicendo addio a sapori "plasticosi", davvero inquietanti, visto che i nostri recettori non sono poi molto sensibili e, quindi, se si arriva a sentire un sapore strano probabilmente c'è da preoccuparsi.
Poi non so, magari la resina epossidica (una volta indurita) sarà supersicura, però parliamo di un oggetto che utilizziamo tutti i santi giorni per parecchi minuti, per non dire ore, e a temperature non proprio trascurabili: non si può certo fare un paragone con tutti gli altri usi.
Ma poi la mia domanda è: abbiamo un'infinità di atom in ottimo acciaio di ogni genere, forma, misura, prezzo: abbiamo proprio bisogno di inventarci altro ad ogni costo?
 
  • Mi piace
Reazioni: ufo
Il problema delle Resine Epossidiche nell'utilizzo che tu ne fai, è la loro bassa termostabilitá, sottoposte al calore rilasciano composti chimici che a noi anche in una semplice operazione di fresaggio ci obbligano a proteggerci con mascherina, insomma io non inalerei in presenza di calore+epossidica.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 
Intendevo solo che, a mio parere, dovresti realizzarne uno ... il tuo, se non vuoi produrne altri, in SS316 ... proprio per averlo definitivo, oppure in titanio ...

Temo che abbiamo concetti differenti.
Il mio deck ideale è in ceramica, quella con cui fanno i coltelli. Per il cup un qualunque materiale plastico, sufficientemente elastico da eliminare gli OR. Con solo un risalto interno, vedi certi beccucci da boccette, se cade non scappa verso angoli bui.
Le torrette certo in SS; ma in ogni caso ritengo il 510 una anticaglia ormai inadeguata. Assurda per il BF.
Mi stupisce il titanio. Le leghe con cui ho avuto a che fare io, chiodi da roccia e Ataman, sono da dimenticare :(
[MENTION=338]bimboblu1[/MENTION] Per chi non lo sapesse, è lui che mi ha tornito i dadi della ESP71. Barra da 6 metri! Gratis, ovvio.
Così il messaggio è sibillino.
Cosa intendetevi: "oh no, sempre altre rogne in arrivo" oppure "la barra non è ancora finita" ?
Ciao, e ancora grazie.
 
I coltelli sono fatti in ossido di zirconio, con la zirconia potresti fare il deck scavato dal pieno con fresatrice cad cam.

Inviato dal mio GT-I9301I utilizzando Tapatalk
 
...
Ma poi la mia domanda è: abbiamo un'infinità di atom in ottimo acciaio di ogni genere, forma, misura, prezzo: abbiamo proprio bisogno di inventarci altro ad ogni costo?
Embè? Si, se funzionano meglio.
Il solo fatto che siano una infinità non depone a favore dell'efficienza ottimale.
Per i materiali, grazie dell'utile disamina. Il problema del SS è che sono necessari gli isolatori del pin, di cui sai circa nulla. E l'unico modo per eliminarli è fare il deck non conduttivo.
E ci sono anche le plastiche misteriose
 
[MENTION=2976]Moebius[/MENTION] i modders più scrupolosi usano isolatori in Peek, dato che altri materiali sono stata causa di problemi (squagliati) certamente imputabili anche ad utilizzi “estremi” ma che comunque son capitati. Io non ho la benché minima idea della T a cui possa arrivare un atom, ma personalmente ci andrei cauto. Ti conosco troppo bene per saper da me che non utilizzerai mai quest’atomizzatore per far dei dry-burn [emoji3] ma boh...tra temperature e magari agenti aggressivi negli aromi io non ci svaperei con serenità
 
Penso che in pochi abbiate capito il lavoro di ingegno che c’è dietro, ma soprattutto lo scopo finale di [MENTION=2976]Moebius[/MENTION].
 
[MENTION=2976]Moebius[/MENTION] ,no problem,disegno,materiale e io lo faccio,adesso che sono in pensione veramente(ma che palle...),il progetto mi piace,un buon rendering ,ma da sviluppare con calma.









8
 
Indietro
Top