• Vi invitiamo a prendere visione del Regolamento del Mercatino e delle note recentemente aggiunte - http://www.esigarettaportal.it/forum/vendo-mercatino/339-regolamento-mercatino.html
  • Nicotina: conoscerne i pericoli per utilizzarla in sicurezza - leggi qui: http://www.esigarettaportal.it/forum/eliquidi-mix-e-ricette/28164-nicotina-conoscerne-i-pericoli-per-utilizzarla-in-sicurezza.html - in evidenza nella sezione "Eliquidi Mix e Ricette"

A2-T di bulli_rigen scuola per BB a tubo_vintage reloaded

Oggi, a proposito di una conversazione sui rigenerabili per bb a tubo, in uno dei miei post ho menzionato l'A2-t. Si parlava di rigen per principianti e tra quelli per bb non ho saputo non menzionarne l’esistenza. (http://bulli-smoker.de/index.php?a=68)

E’ stato il mio primo amore.

Ho iniziato a rigenerare con questo piccoletto, ordinato ad un niente dal mio inizio allo svapo, consapevole com’ero che non avrei tollerato di acquistare atomizzatori usa e getta al di là del mio primo kit iniziale avendo scoperto che ne esistevano di rigenerabili.... ovviamente gli ordinai prestissimo un lavatube come sotto, ed anche il suo tubo meccanico nativo, ma questa è una storia che non interessa a nessuno, nemmeno a me :asd:.

È un rigenerabile probabilmente superato come concezione, esistono infatti dei tank magnifici dall’imponente aspetto medicale, come l’ithaka, i kayfun, i cobra e compagnia bella, ma rappresenta, a mio avviso, un ottimo attrezzo per iniziare a rigenerare - un hw semplice quanto un rigen per bf - senza doversi assoggettare all’impegno del dripping e senza spendere una fortuna per un corso di formazione o un menu degustazione di rigenerazione. Non trascurerei questo vantaggio!

Insomma su di un tubo va benissimo, per quanto non abbia una grande autonomia…1 punto qualcosa per il modello T e il doppio circa per il TM, una autonomia modesta ma non inferiore a quella di alcune egotype, dunque accettabile. Io perlomeno non ne ho sofferto, a suo tempo.
Essendo uno strumento con un tank/bocchino sulla testa, è quasi un atom con dripping automatico, se mi passate il termine. Dal foro gocciola (lo spiego meglio in seguito) il liquido sulla wick.
Noto con grande piacere che il suo prezzo si è più che dimezzato e che esiste ancora nelle sue versioni in acciaio e alluminio. Io le avevo tutte e due, il piccino in acciaio ed il TM in alluminio, e poi, una volta che il provari volò grazie all’urto di un amico…si mischiarono in uno! Ora il mio a2 ha il sotto in alluminio e la stufetta in acciaio :asd: amen.

Propongo questo oggettino vintage perché mi sembra un ottimo inizio per chi vuole rigenerare una cosina con un’aspettativa di vita decente e che funzioni su di un tubo.
Ha il più semplice dei sistemi, con le due viti separate per i due poli, dunque la wick con wire intorno e poco più; non ha fori, il mio non li ha, e quindi le due codine vanno avvolte intorno alle viti, invece che infilate nei fori e fissate, ma poco male, lo si fa anche con il Giotto, alla bisogna!!!.
Una piccola particolarità ce l’ha. Per garantire il dripping sulla wick, gli si crea uno stoppino che filtra/regola/alimenta la wick.

je9yvery.jpg



La parte superiore ha un pianerottolo con al centro un tubo cavo, allineato alla resistenza in basso ed al foro del tank in alto. Qui dentro si infila lo stoppino, creato con un quadratino di mesh arrotolato su due fili di wick. Il rotolino va fatto abbastanza stretto da poter essere infilato nella cavità del tubo e poi tagliato a filo. Macchinoso ma dura non vi so dire quanto, moltissimi millilitri, molti molti molti e quindi non è un’operazione che va ripetuta spesso, anzi praticamente mai. Sul sito vendono anche i quadratini di mesh e quindi si può fare un ordine unico, qualora non se ne avesse in casa un avanzo.
Mi permetto di consigliare caldamente anche la wick di questo sito, non per motivi particolari, ma perché tra vaper a molti piace e tra questi ci sono anche io.

La rigenerazione è quella basic, basta una guida qualunque. Io lo monto ancora ogni tanto sul provari, in un raptus di nostalgia d’amour… :smile:


Scusate la proposta retro :wink: ma mi è parso che non ci fossero ancora tutti gli anelli di congiunzione di questa catena.
 
Ultima modifica:
mia musa ispiratrice.....tu che mi hai iniziato alle scatole ed ai rigen.......cosa fai col provari???:shock:

tornando in topic, è un sistema C rigenerabile giusto?
le dimensioni sono da ego? oppure è ciccione come il provari?

grazie:hb:
 
mia musa ispiratrice.....tu che mi hai iniziato alle scatole ed ai rigen.......cosa fai col provari???:shock:

tornando in topic, è un sistema C rigenerabile giusto?
le dimensioni sono da ego? oppure è ciccione come il provari?

grazie:hb:

è piccolo. quando torno a casa vi fo una foto comparativa, è come un rigen per bf, di diametro.
 
Nostalgia per nostalgia, io ho addirittura l'A2 classic in alluminio, quello con la cartuccia e lanetta. Si poteva utilizzare così oppure anche in drip, semplicemente togliendo la cartuccia e svitando e riavvitando il bocchino ogni volta. Come alternativa ho utilizzato un tip 801 con una fascetta di silicone per allargarne il diametro nel punto di innesto con l'atom.

Questo detto, vorrei però capire perchè non mi è mai riuscito di farlo funzionare accettabilmente!!!! Il vapore è tiepido, e questo lo so....non sarebbe un problema.
L'hit è sempre stato basso e l'aroma, da tutti sbandierato come ottimo, si riduce quasi sempre al sapore di wick ( buonaaa....) oppure quasi aria!
Il foro di areazione, poi, non è regolabile in quanto a posizione poichè il corpo dell'atom si avvita; ad atom avvitato non coincide con la zona della resistenza, ma va a posizionarsi accanto ad uno dei due poli; quindi devo leggermente svitare l'atom per cercare la posizione giusta.


Probabilmente non so fare la resistenza, mi sono detto....rimane il fatto che rigenero senza problemi il mini vivinova e l'igo s. Gli ohm non sono un problema poichè ho la twist, e non c'è regolazione che tenga! Faccio attenzione a non avere contatto tra res e poli ecc, ecc,.... ma niente da fare

Continuo a ritenere di sbagliare qualcosa, poichè il prodotto è ritenuto da molti valido. Mi piacerebbe poterlo usare almeno in drip.

Mi date qualche consiglio?
 
Nostalgia per nostalgia, io ho addirittura l'A2 classic in alluminio, quello con la cartuccia e lanetta. Si poteva utilizzare così oppure anche in drip, semplicemente togliendo la cartuccia e svitando e riavvitando il bocchino ogni volta. Come alternativa ho utilizzato un tip 801 con una fascetta di silicone per allargarne il diametro nel punto di innesto con l'atom.

Questo detto, vorrei però capire perchè non mi è mai riuscito di farlo funzionare accettabilmente!!!! Il vapore è tiepido, e questo lo so....non sarebbe un problema.
L'hit è sempre stato basso e l'aroma, da tutti sbandierato come ottimo, si riduce quasi sempre al sapore di wick ( buonaaa....) oppure quasi aria!
Il foro di areazione, poi, non è regolabile in quanto a posizione poichè il corpo dell'atom si avvita; ad atom avvitato non coincide con la zona della resistenza, ma va a posizionarsi accanto ad uno dei due poli; quindi devo leggermente svitare l'atom per cercare la posizione giusta.


Probabilmente non so fare la resistenza, mi sono detto....rimane il fatto che rigenero senza problemi il mini vivinova e l'igo s. Gli ohm non sono un problema poichè ho la twist, e non c'è regolazione che tenga! Faccio attenzione a non avere contatto tra res e poli ecc, ecc,.... ma niente da fare

Continuo a ritenere di sbagliare qualcosa, poichè il prodotto è ritenuto da molti valido. Mi piacerebbe poterlo usare almeno in drip.

Mi date qualche consiglio?

il primo consiglio è di upgradarlo. vendono il kit a poco e lo trasformi in un rigen a wick e non a lanetta se è il modello precedente a quello descritto. e poi come lo setti? non darà mai le bombe che può produrre un rigen su bf ma fiacco non è.
forse lo pressi troppo? l'aria è un fattore importante e a volte non ce ne accorgiamo subito.
 
In che senso lo presso troppo?
Guarda che ultimamente, riprovando a farlo funzionare, ho tentato solo il drip. Dunque non è possibile che abbia pressato troppo la lanetta, usandolo semplicemente come faccio su un igo-s e cioè rifacendo la resistenza con wick e khantal e drippando le gocce giù per il tubo....

Dovrei poi cercare di risolvere il problema della corrispondenza del tubo con il punto dove alloggia la res. Trattandosi di alluminio potrei forse limare un bel po' il fondo del tubo fino a farlo coincidere...è probabile che quando svito leggermente il tubo per posizionare il foro automaticamente l'atom pigli troppa aria. Se invece lo serro è fuori posto e allora non va per un altro motivo
 
Aiuto!
A cosa???
Al ripescaggio delle anticaglie che funzionano o altro? :shock:


IKiT

per tutto quello che scrivi! da stamattina ho già letto due tuoi post e mi ha particolarmente colpito quel disegnino del rigenerabile dove indichi ad un utente dove posizionare i piolini del multimetro.
comunque io ho un A1-510, mi trovo benissimo perché mi piacciono i rigenerabili "pesanti" e soprattutto solo a wick!
 
Aggiornamento A2.....grazie a Prettybull che mi ha risvegliato la curiosità per il cimelio.

Mi sono deciso ad affrontare il problema "aria", dal momento che ritengo di fare abbastanza bene le resistenze e quindi ero convinto il problema non fosse quello. Ho limato il tubo dell'A2 con della carta vetrata fino a far coincidere il foro con la zona delle resistenze, ho rifatto una res e adesso...funziona!
Non volendo drippare con il suo bocchino a vite, si può prendere un tip 801 ed adattarlo efficacemente con una fascetta di silicone ritagliata da un tappo trasparente.

Avremo un rigenerabile da drip non di ultima generazione, ma proprio niente male.

Per un vapore più caldo (anche se in drip non è freddo assolutamente) si potrebbe fare un altro esperimento.

La filettatura dell'atom consente di avvitare perfettamente un conetto ego, che certamente molti avranno in casa. Con lo stainless sembra praticamente nato così, e magari potrebbe essere un atomizzatore performante.

Per provare la mod bisogna superare due ostacoli:

1) praticare il foro, magari facendo esperimenti con più di un conetto. Per molti non è un problema, ma per me sì poichè non possiedo un dremel o qualche cosa del genere e non saprei dove andare per far praticare un foro. Non so neanche quale diametro sarebbe indicato e a quale altezza.

2) trovare un tip adatto: gli 801 sono troppo larghi, il 510 troppo stretto ( com'è logico, essendo un conetto che si monta sipra l'atom 510)

Qualcuno ha voglia di prendere l'idea e provare a realizzare qualcosa?

p.s.
forse andrebbe spostato nella sezione Mod?
 
Guarda [MENTION=22372]PhilSmoker[/MENTION] che era uno di quelli fatti per il tutorial... anche se ogni tanto mi fa piacere che qualcuno mi chieda "uno dei miei disegnini"... :supersmile:


Grazie!
 
[MENTION=12220]prettybull[/MENTION]

Un'ultima info, dal momento che hai "riacceso" la mia attenzione per l'A2....

Sarà che è in alluminio e che è stato per molto tempo nel cassetto, ma il mio A2 presenta parecchie macchie scure sia esternamente che all'interno del tubo.
L'ho messo a bagno nell'alcool e anche nell'aceto e poi ho tentato di pulirlo ma, specialmente all'interno rimangono molte di queste zone nerastre. Posto che della faccenda estetica mi interessa poco assai, mi chiedo se sia igienico svapare liquido che viene a contatto con la parete interna dell'alluminio così annerito.

ne sai / sapete qualcosa?
 
aiiiiiiii che tempi !!!!
il tip suo mi piaceva molto, era quello del vecchio sigaro a svitare, lo ho moddato molto ma quel tip no! troppo il mio!
lo rispolvero pure io...
 
Indietro
Top