Sigaretta Elettronica
Pagina 1 di 6 123456 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 60

Discussione: [Ufficiale] Flash e-Vapor V4.5S

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito [Ufficiale] Flash e-Vapor V4.5S

    Apro questo 3d non per decantare le qualità aromatiche di questo "bestio" crucco, che oramai sono entrato in una fase (forse di maturità nello svapo?) in cui credo che disquisire su tali argomenti sia un po' come farlo sul sesso degli angeli. Perciò nessuna affermazione apodittica, se non quella che ovviamente (altrimenti non starei qui a scriverci su) lo ritengo uno di fascia alta.
    Ciò che invece mi piacerebbe portare all'attenzione sono delle caratteristiche assolutamente oggettive che rendono quest'atomone one of a kind. In breve, un dripper con tank, non di quelli cui siamo abituati, cioè della famiglia RDTA, ma di un vero dripper perché il tank risiede sopra la camera e il liquido gocciola sulla wick dall'alto. Questo grazie a due fori posti sulla base del tank corrispondenti in basso ai due post sui quali si assicura la wick. Questi fori non possono essere utilizzati tali e quali ma ci va inserito un medium attraverso il quale si ottiene un gocciolamento corretto. Si può utilizzare silica wick, rotolini di mesh, cotone...ma ancora meglio dei tubicini d'acciaio disponibili di serie con la versione 4.5S. Questi tubicini hanno il vantaggio di non richiedere alcuno sforzo per ricavare la giusta misura, di essere (speriamo!) eterni...e soprattutto di essere progettati dallo stesso autore dell'atom; per cui dovrebbero fornire di certo la giusta alimentazione alla nostra wick.
    L'airflow è laterale, nella versione 4.5 single o dual, veicolato da vitine forate di varie dimensioni. Di serie monta una singola vite da 1,2 mm mentre l'altra vite non è forata; incluse nella confezione ce n'è un'altra per airflow singolo da 1,4 e una coppia da 2,1 per un dual airflow da MTL aperto. Io ho anche ordinato una coppia opzionale da 1mm...e ho fatto bene perché alla fine il dual airflow da 1mm è quello che mi dà il contrasto e aroma per me più soddisfacenti .
    Ho letto di atom non adatto a chi si avvicina ai rigenerabili...perché? La rigenerazione è banale, così come mettere insieme i pezzi. Magari lo sarebbe meno se si dovessero arrangiare tubicini di mesh o pezzi di wick e cotone per inserirli nei fori di alimentazione. I canaletti di acciaio (di serie in questa versione e opzionali nelle altre) risolvono alla grande il problema!
    Ho provato un po' di build, e alla fine imho la migliore e più performante è anche la più semplice: coil centrale (se si vuole utilizzare airflow singolo, meglio tenere la coil leggermente decentrata e più vicina all'aria) rialzata sopra i post e in asse con questi. E' necessario che la wick copra le viti dei post, poiché è proprio lì che gocciola il liquido. Nella maggior parte dei video che ho visto, si fanno scendere le code della wick fino alla base del deck per raccogliere eventuale liquido in eccesso. Ma ho verificato che tagliandole subito sopra le viti nel deck non si accumula liquido (come si evidenzia da una delle foto). Inoltre migliora il giro aria e la resa complessiva. Lo uso da una settimana e non perde una goccia nemmeno shakerandolo!
    Il nome Flash è stato dato in onore del suo hit marcato; e certamente lo è...ma me ne accorgo solo quando passo ad un altro atom contenente liquido con pari livello di nicotina. Questo mi sembra sintomo di hit "sincero".
    Ma la vera marcia in più di questo atom si nota quando si utilizzano liquidi particolarmente impestanti: quelli che dopo pochi ml ti fanno diventare quasi nero il liquido dentro un canonico RTA o dentro la boccetta di un BF. Nel Flash, fatto salvo comunque il degrado della coil, non c'è commistione tra liquido sporco e quello pulito, che resta comunque intonso al disopra della camera di vaporizzazione. Tale risultato può essere raggiunto solo con un vero dripper e gocciolamento dall'alto con boccetta. Però il Flash garantisce un gocciolamento costante: per cui si unisce al vantaggio dell'alimentazione dall'alto quello della regolarità di tiro del tank! Ed è un'alimentazione che non stecca mai...l'ho sempre utilizzato in TC (e Replay mode...) senza neanche un singhiozzo. Finora l'ho gustato con liquidi 50/50 e 50PG/40VG/10H2O: mi resta da scoprire se ha problemi con liquidi più ricchi in VG.
    Lo trovo particolarmente performante con estratti speziati: con quelli secchi secondo me qualcosina cede in favore di altri atom, certamente per le dimensioni della camera non proprio ridotte. Per verificarlo ho ordinato un clone del suo fratellino da 17mm che invece sembra dare il meglio proprio con questo tipo di carburante! Eccellente anche col clone del Castle Long, appunto uno di quei liquidi con i quali in genere riesco a fatica a completare un tank o una boccetta in BF perché il liquido residuo comincia a ricordare qualcosa vicino alla melma! Le foto che allego lo mostrano proprio all'opera con questo: coil e wick hanno subito i loro colpi, ma almeno il liquido nel tank è dello stesso colore che aveva nella boccetta e la resa è ancora più che decente...
    Il tip originale in acciaio l'ho sostituito con uno in teflon adatto allo scopo: accorcia ancora di più il missile (insieme al tank ridotto da 3,3 ml della versione 4.5S), migliora l'estetica e mi risparmia la spiacevole sensazione dell'acciaio tra le labbra.
    Trattandosi di un atom che costicchia discretamente come originale si pretende certamente una lavorazione impeccabile. E non sembra per fortuna ci sia nulla di negativo da segnalare: filettature perfette, oring corretti e tutto che si incastra a dovere. Ma per quella spesa troverete però in dotazione anche un prezioso centesimo che vi aiuterà a svitare il camino dal tank e disassemblare il tutto.
    Nella non troppo lussuosa scatolina di cartone troverete anche tutta un'altra serie di cose inutili: spillo per arrotolarci intorno la mesh (se non comprate i canaletti d'acciaio o la versione 4.5S), una per me sconosciuta Ortmann fiber (anche questa succedanea dei canaletti), kanthal da 0,32 mm e un po' di bambagia...
    Brutto? Beh, in giro c'è qualcosa di più elegante e meno ingombrante, ma funziona bene e dopo un po' ti sembra persino bello...
    Questo Flash l'avevo già adocchiato due o tre anni fa...in passato poi ho avuto un atom (credo della UD...) che funzionava con lo stesso principio; ma bisognava riempire il deck di cotone e ciò inficiava la resa...senza contare che comunque spesso perdeva. Il buon [MENTION=4839]nicolasan[/MENTION] ha rinfrescato i ricordi qualche settimana fa e stavolta l'ho preso. E adesso mi tocca pure ringraziarlo!
    Insomma, con tanta roba in fotocopia che gira...vedete un po' voi. Comunque sono disponibili anche parecchi cloni affidabili da quel che si dice in giro; però per me un'idea diversa e valida meritava l'acquisto originale. Oltretutto non ci si deve raccomandare a nessuno per prenderlo e spedizione veloce, ordinato di venerdì e arrivato il seguente martedì.



  2. #2

    Predefinito

    [MENTION=24729]nagaraka[/MENTION]
    Grazie a te per aver fatto da cavia
    Io mi godo ancora per un po’ il tiro contrastatissimo dello Spica Pro (clone) con il quale sto apprezzando le sfaccettature più secche del vapore (molto poco ed incredibilmente ‘dark’).
    Una versione ultra mtl dello Sky (che in MTL puro, almeno per me, dimostra tutti i suoi limiti strutturali uniti ad una percezione aromatica schizzinosa ed adatta ad una cerchia di aromi piuttosto ristretta) ottimamente pensata e realizzata!
    Il grande crucco (il piccolo è da valutare) rappresenta ció che mi manca per completare la mia collezione!
    Stuzzica anche l’ultimo taifun (gli RTA restano la mia ‘passione’) ma per quella tipologia di tiro son più che soddisfatto con i miei RDA dual coil e quelli a coil centrale con airflow contrapposto (e son fin troppi!).

    Come va con il recurve? Con quello lì,potrebbe darsi che l’utente che ti ringrazia, torni a scrivere qualche post! Desaparicido!

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito

    In fondo si tratta di un atom di nicchia ma comunque sul mercato da anni, col suo costante seguito di ammiratori. Quindi la cavia l'ho fatta credendo di avere ragionevoli possibilità di successo!
    Per quanto riguarda il piccolo della famiglia, valuterò il clone appena mi arriva (ancora neanche spedito...). Dopo di ciò, sono fermamente deciso a porre un freno agli acquisti: non ho più neanche labili pretesti per continuare a comprare altra roba che non so più neanche dove mettere...con la gentile consorte che è sempre più sul piede di guerra! Continuerò a seguire e informarmi, ma un eventuale acquisto sarà solo per cose che metteranno in campo valide novità. Il ReCurve credo mi abbia regalato l'ultima cosa su cui mai ho trovato vera soddisfazione: il flavor in DL. Con questo mi sembra di aver finalmente fatto centro: vapore a temperatura giusta, niente schizzi o ustioni alle labbra; aroma, vapore e hit che mi piacciono. Praticamente impossibile da oversquonkare, esteticamente piacevole. E costa pure poco...

  4. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito

    Questo atom garantisce con estratti/macerati una purezza aromatica che dura dal 50 al 75% in più rispetto ad altri, tank o BF che siano. Questo a prescindere dalle preferenze sulla resa, sulla quale chiunque può avere le proprie opinioni. Che comunque per me non è seconda a nessuno sul fronte MTL. Purtroppo il clone del VS che attendevo per un confronto, soprattutto in rapporto ai tabacchi scuri, mi è arrivato fallato e non viene rilevato dalle box. L'ho smontato completamente e verificato che almeno tutti i contatti fisici ci siano, però senza risultato. Raramente succede che la res venga letta, però poi quando si spinge il tasto fire appare immancabilmente il messaggio "no atomizer". Sono in attesa di una sostituzione che mi hanno accordato senza discutere.

  5. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito

    Arrivato e provato il deck sostitutivo del clone Ulton del FeV VS...e neanche questo viene rilevato dalle box! Ho già scritto a 2fdeal segnalando il nuovo problema che, a questo punto, sembra affliggere molti degli esemplari in circolazione. Mi hanno risposto dicendo che dovranno investigare col fornitore e mi faranno sapere nel più breve tempo possibile. Devo dire che lo Help Desk di 2fdeal, con cui non avevo avuto a che fare in precedenza, mi sembra efficiente e collaborativo. Con un po' di tempo a disposizione ieri mattina, mi sono messo a cercare di capire cosa era che non andava e ho smontato completamente la base. Questa consta di due pezzi: una base vera e propria e il blocco deck, avvitato e incollato su di essa. Il positivo è composto da 4 parti (non proprio benissimo per un utilizzo in TC...): un primo pin che fa contatto con la box; un secondo pin che va a finire in un cilindretto di acciaio con due fori, nel quale si avvita anche la torretta del positivo. E tre isolatori in totale. Ho quindi provato a rimontare un pezzo per volta, verificando il passaggio di corrente: e con mia grande sorpresa ho visto che la corrente fluiva lungo tutta la catena del positivo. Quindi qualcosa non andava per forza di cose col negativo. La mia attenzione si è concentrata sulla colla utilizzata tra base e deck: una colla rossa e piuttosto densa che non sembra proprio amica di una buona conduttività elettrica. L'ho rimossa accuratamente con un pezzo di carta vetrata molto fine dalle filettature di base e deck; infine ho messo tutto a bagno in alcol isopropilico per una mezzoretta. Asciugato e rimontato il tutto......et voilà, funziona! Anche la lettura sembra buona, con un discostamento in alto di 3/4 centesimi di ohm rispetto a quella ideale di SE. Finalmente dopo un paio di mesetti che cerco di provare questo fratellino minore del FeV ci sono riuscito. L'ho provato con un semplice 7 spire di SS304 29ga su punta da 2mm. L'atom l'ho montato con bell cap e canaletti di acciaio al posto della mesh, così come faccio col fratellone originale. Coil centrale e non spostata verso l'airflow, dato che si tratta di un 17mm. Come airscrew ho preso quella intermedia che dovrebbe essere da 1mm. 13 watt per un HF moderato di 230 mw/mm2. Liquido un Baffometto Reserve di LT. Risultato molto soddisfacente: un vapore piuttosto secco, come ci si attende da un 17mm e una resa aromatica elevata. Hit buono ma non così marcato come nel caso del fratello grande. Insomma un atom che svolge un ottimo lavoro con tabacchi scuretti e decisi. Unica controindicazione rilevata, condensa alla base del tip. Non so se è caratteristica solo del bell cap (non ho provato quello "originale" in acciaio), del clone o anche dell'originale.

    - - - Updated - - -

    Al posto del bell cap è meglio utilizzare il tank trasparente in PC. Ho notato che con questo il problema condensa è di molto ridotto. Dopo la prima prova ho montato una Clapton single core 28+40ga SS316L, 6 spire su punta da 2 per 0,51 ohm (stavolta lettura precisissima, come da canone SE!). 14 watt e un Cuban Corona LT. Resa ancora migliore (ormai mi sono convinto che le complex MTL hanno una marcia in più coi tabacchi), secchezza molto pronunciata, con il dolciastro del VG praticamente annullato. Mi soddisfa parecchio...al punto che un acquisto dell'originale non è per nulla escluso a questo punto...

  6. #6

    Predefinito

    [MENTION=24729]nagaraka[/MENTION] anche a me non viene letto, l'ho preso da 3f e credo sia lo stesso. Posso chiederti come sei riuscito a smontare la base? Ho provato con 2 chiavi a pappagallo e come ho forzato ho subito deformato il deck. Ho cambiato presa cercando di forzare sulla parte zigrinata della base ed è saltato il pirolino che ferma il tank. Rotto per rotto ho forzato entrambe ma non si muove.


    Inviato dal mio iPad utilizzando Tapatalk

  7. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito

    Nessun segreto particolare...ho bloccato la parte zigrinata con delle pinze e il deck con una chiave a pappagallo, utilizzando due pezzi di panno per cercare di non rovinare le parti. Ho applicato un po' di forza neanche esagerata ed ha cominciato a svitarsi. Per il momento posso confermarti che il rimedio sembra essere risolutivo, perché l'atom funziona senza problemi anche oggi

  8. #8

    Predefinito

    Il secondo deck arrivato che non funzionava sono riuscito a smontarlo e con il tuo metodo ha funzionato per un po' ma qualche giorno fa è defunto. Il terzo arrivato funziona senza doverlo smontare. Ora devo solo trovare la quadra giusta: come aroma ci siamo ma hit assente. Ho usato per un po' della mesh nei fori del liquido ma tendeva a sovralimentare così con il terzo deck ho preso anche i pirolini ma anche con questi secondo me tende, anche se meno, a sovralimentare. Quello che mi dà più fastidio è che il primo tiro schizza liquido in bocca poi è ok. Questo capita sia con la mesh che con i pirolini. Per il resto su un tabacco singolo lo trovo veramente buono. Un po' meno sulle misture.


    Inviato dal mio iPhone utilizzando Tapatalk

  9. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nagaraka
    Data Registrazione
    Jun 2014
    Messaggi
    3,625
    P.Vaporizer
    Tanti...pochi buoni

    Predefinito

    Io ho preso già da un po' l'originale. Che, con i pirolini clone, non sovralimenta, a meno di non scarseggiare col cotone. Il clone soffre di più il problema invece, soprattutto a tank non pieno. Per quanto cotone mettessi sopra le viti lo faceva sempre. I pirolini lì non vanno bene. Ti consiglio di usare la mesh arrotolata sullo spillo e poi ossidata sulla fiamma. Alimenta decisamente meglio. Anche l'hit sull'originale è più presente. Forse perché l'air screw di questo è più corta di quella clone. E non sono intercambiabili. A livello aromatico, quando il clone si alimenta senza extra, siamo lì. Comunque lascia i pirolini e passa alla mesh.

    Inviato dal mio Mi A1 utilizzando Tapatalk

  10. #10
    Box Addicted
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Dinger71
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Faenza (RA)
    Messaggi
    3,116
    P.Vaporizer
    Box, d'antiquariato e non!!

    Predefinito

    [MENTION=24729]nagaraka[/MENTION], giusto per curiosità, potresti postare una foto del grande e del piccolo affiancati e magari dei rispettivi deck...per dare un'occhiata alle effettive differenze dimensionali.

Pagina 1 di 6 123456 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Flash E-vapor V3
    Di aldo.pt nel forum Rigenerabili
    Risposte: 52
    Ultimo Messaggio: 02-10-2016, 15:50
  2. FLASH zero nico di FA
    Di Arancia nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-09-2012, 12:20
  3. Flash testimonianze
    Di Sv4pr0k nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 08-08-2012, 14:20
  4. flash fa
    Di mattoteseo nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 03-06-2012, 11:21
  5. FLASH E liquido FA
    Di Ross85 nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 161
    Ultimo Messaggio: 01-10-2011, 09:17

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •