Sigaretta Elettronica
Risultati da 1 a 4 di 4

Discussione: Ancora Disordini Ogni Giorno

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di A-come-A
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Una delle due grandi isole in mezzo al Tirreno.
    Messaggi
    595
    P.Vaporizer
    Tutti

    Predefinito Ancora Disordini Ogni Giorno

    Mi accingo a scrivere, con molta riverenza e devozione di uno dei dischi che più ho ascoltato e amato nella mia vita.
    È un doppio live del 1974, straordinario anche se realizzato con parecchie sovraincisioni. Si intitola “Roxy & Elsewhere”, accreditato a Zappa/Mothers. Una band superba, la formazione più black che Zappa abbia mai avuto; sono neri George Duke alle tastiere e alla voce, Napoleon Murphy Brock voce e sax, Chester Thompson a una delle due batterie e poi Ruth Underwood percussioni e vibrafono, i fratelli Tom e Bruce Fowler, rispettivamente basso e trombone e via via tutti gli altri. Tutti musicisti incredibili, dotati di enorme tecnica e di un gusto e un’anima davvero con pochi confronti contemporanei.
    E sì, perché in questa band ci sono due batteristi, Chester Thompson e Ralph Humphrey e possiamo sentire quanto belli e devastanti siano i loro dialoghi. E credo di non sbagliarmi se dico che secondo me Phil Collins scegliendo Thompson per sostituire se stesso nei concerti dei Genesis e con cui fare i celebri drum duet dal vivo, lo abbia fatto dopo aver sentito questo disco.
    “Roxy & Elsewhere” è un disco bello e divertente, blues e rock e raffinatamente zappiano (e dicendo zappiano intendo definirlo come genere musicale proprio) ed ha al suo interno partiture ardite e difficilissime e altamente spettacolari, dove ognuno dei componenti del gruppo si spende al massimo delle proprie capacità, che sono notevolissime.
    “More Trouble Every Day” è una nuova versione di “Trouble Every Day”, originariamente pubblicata sul primo album di Zappa e delle sue Mothers Of Invention nel 1966. Un blues sociale, di protesta se vogliamo; la versione originale poteva sembrare musicalmente ingenua ma non mancava della forza necessaria per sentirsi colpiti da un pugno in zona epigastrica. Ma in questa nuova interpretazione e nuovo arrangiamento “More Trouble Every Day” diventa un capolavoro di forza espressiva blues, c’è tutto ciò che serve per renderla spettacolarmente indimenticabile: una intro acida, che viene dal brano precedente in una sorta di suite; gli accenti del tema portati con i fiati con quel fill a doppia batteria chi si lascia ricordare; il brano si quieta e Zappa canta da solista un testo sferzante e rabbioso, aiutato nel chorus dal controcanto black e bellissimo di Napoleon; poi Zappa si distende in un assolo di chitarra memorabile, col suo stile riconoscibile fatto di frasi belle e originali e da un uso scostumato del wah wah.
    Una grande canzone e un grandissimo album.
    “More Trouble Every Day” si riferisce ai disordini di Watts dell’estate del 1965, una rivolta a sfondo razziale durata sei giorni che causò 34 morti, un migliaio di feriti e circa 4000 arresti, ma è più in generale una canzone che tratta il tema delle violenze razziali, le ingiustizie sociali e il giornalismo sensazionalista.
    “Così io sono qui che guardo e aspetto, e spero per il meglio, sto quasi pensando che mi metterò a pregare, tutte le volte che li sento dire, che non c’è modo di fermare, il disordine che avanza ogni giorno.”
    “Mercoledì ho guardato i disordini, ho visto i poliziotti per la strada, li ho visti buttare sassi e altra roba, e soffocare dal caldo, ho ascoltato le notizie, sul whisky che si passavano, ho visto il fumo e il fuoco, di un mercato che stava bruciando, sono stato a guardare mentre tutti, in strada aspettavano il loro turno, per pestare e rompere e scassare, e tagliare e picchiare e bruciare.”
    “Tutta la stupidità, che sembra crescere ogni giorno di più, tutte le volte che senti dire a un cretino, che vuole farti fuori, perché il colore della tua pelle, a lui non piace, bianca o nera che sia, perché stasera ha voglia di sangue.”

    Il testo originale è molto lungo e questi sono solo alcuni estratti. Invito a recuperarlo da qualche parte per poter leggere anche le parti in cui la TV è ferocemente sotto accusa.



    Frank Zappa - More Trouble Every Day - YouTube

    free your mind & your ass will follow...

  2. #2
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,021
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9

    Predefinito

    Trouble Every Day - Mothers of Invention - YouTube
    ?

    Tu mi costringi a googleare...
    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di svapocozza
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    nella valle del ticino
    Messaggi
    3,021
    P.Vaporizer
    il pipozzo!






    -----------------------------------------------------------------------------

    volevo mettere una frase moooolto intelligente....ma non l'ho ancora trovata!

  4. #4
    Svapatore alieno
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di specie8472
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,191
    P.Vaporizer
    Pico squeeze ,Goon

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da A-come-A Visualizza Messaggio
    E sì, perché in questa band ci sono due batteristi, Chester Thompson e Ralph Humphrey e possiamo sentire quanto belli e devastanti siano i loro dialoghi. E credo di non sbagliarmi se dico che secondo me Phil Collins scegliendo Thompson per sostituire se stesso nei concerti dei Genesis e con cui fare i celebri drum duet dal vivo, lo abbia fatto dopo aver sentito questo disco.
    Andò quasi così! precisamente Collins vide ad un concerto Thompson che suonava con i Weather Report e pensò che gli sarebbe piaciuto un giorno suonare con lui,in seguito Phil conobbe Alphonso Johnson a Los Angeles in un ascensore e gli chiese di Chester e gli disse che aveva appena lasciato i Weather e stava lavorando in un musical a Chicago chiamato The Wiz così alla vigilia del tour di Wind & Wuthering dopo la collaborazione con Bill Bruford i Genesis avevano di nuovo il problema del batterista per i live e così Collins chiamò Chester e lo prese senza nemmeno un'audizione!


Discussioni Simili

  1. Battuto ogni rcord
    Di luix54 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 16-05-2013, 20:08
  2. Ogni promessa è debito...
    Di Ciriola nel forum Svapobar.it
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 08-01-2013, 17:55
  3. Ogni giorno ce n'è una nuova....
    Di thunder_axl nel forum Hi-Tech
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 21-02-2012, 21:43
  4. Ogni volta che ....
    Di iosperiamochemelacavo nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 17-12-2011, 23:57
  5. Come ogni anno
    Di amemic nel forum Il Baretto
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 14-12-2011, 19:28

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •