Sigaretta Elettronica
  • Intervista a Massimiliano Mancini Anafe su Sentenza del Tar

    Esigarettaportal intervista Massimiliano Mancini, presidente ANAFE Confindustria subito dopo la sentenza del Tar.
    Riportiamo di seguito l'intervista:

    E' una vittoria importante verso una regolamentazione equa del mercato delle sigarette elettroniche. Pareri a caldo sulla decisione del tar del lazio?
    Il TAR ha riconosciuto un principio sacrosanto: non si può imporre sulle e-cig un modello di tassazione costruito per un altro prodotto. Il nostro è un settore nuovo che ha sviluppato una tecnologia nuova e pertanto necessità di un’analisi seria che prenda in esame tutti gli aspetti connessi al mondo del fumo elettronico.

    Cosa si prospetta adesso per il mercato delle sigarette elettroniche?
    Il nostro settore deve essere riconosciuto come valida alternativa al fumo tradizionale e la sentenza del TAR permette ai nostri prodotti di continuare ad essere competitivi. Il successo della sigaretta elettronica era stato arrestata da una campagna mediatica diffamatoria a cui Anafe ha risposto in maniera incisiva, e da una legge liberticida che stiamo smontando pezzo per pezzo.

    La battaglia continua con la corte costituzionale?
    Si, dobbiamo proseguire questa nostra battaglia, portando le nostre istanze anche davanti alle istituzioni, ricordando l’impegno che il Governo si era preso in occasione del fino ad ora unico incontro del Tavolo di discussione e lavoro del 12 febbraio scorso.

    Ci sarà a breve un nuovo tavolo di concertazione con il nuovo governo?
    E’ assolutamente necessario, anche per evitare fughe in avanti che possano nuovamente minare il settore. La nostra posizione in merito è chiara: una regolamentazione a 360° è necessaria per tutelare tutti gli operatori seri e i consumatori che credono in questo prodotto. Bisogna far capire al Governo che il successo della sigaretta elettronica è inevitabile e che una regolamentazione seria, equilibrata e soprattutto diversa dalle esistenti è l’unica alternativa possibile.

    Il mercato tirerà finalmente un sospiro di sollievo?
    Fino a quando non avremo chiarezza da parte delle istituzioni e soprattutto un quadro regolamentare certo e stabile, continueremo con la nostra battaglia. Noi non ci fermiamo.

    Ringraziamo Massimiliano Mancini per le sue dichiarazioni e le auguriamo un buon lavoro.