Visualizza Feed RSS

tranquillos

Ultima nota dell'OMS sulle sigarette elettroniche

Valuta Questa Inserzione
Citazione Originariamente Scritto da tranquillos Visualizza Messaggio
Salve a tutti ho trovato questo l'avete letto?
Sigarette Elettroniche: la nota dell'OMS.
L'OMS si è espressa nell'ottobre 2008 in merito alla reclamizzazione delle sigarette elettroniche quale terapia per lo smettere di fumare. L'OMS sostanzialmente non afferma la dannosità o l'inutilità delle sigarette elettroniche: semplicemente sottoliena che non possono essere considerate una terapia ufficiale allo smettere di fumare finantoché non saranno condotti test e verifiche secondo i comuni protocolli della disciplina medica.
L'OMS ha avvertito la necessità di tale nota ufficiale a seguito dell'abuso da parte di produttori di sigarette elettroniche che peraltro utilizzavano il logo dell'OMS nella promozione della sigaretta elettronica.
Appare evidente dall'articolo che l'intento dell'OMS non è quello di affermare che la sigaretta elettronica sia nociva, ma unicamente mettere in guardia ed evitare - giustamente - che tale prodotto venga reclamizzato come prodotto terapeutico senza che siano stati condotti i test che ogni legislazione nazionale richiede per la distribuzione di prodotti terapeutici.

Contestualmente alla nota, si informa che il tema della sigaretta elettronica ed argomenti correlati (agenti tossici nel fumo senza tabacco, regolamentazione di prodotti per smettere di fumare) sarà affrontato nei giorni 12-14 Novembre 2008 a Durban, South Africa, al 5° meeting del gruppo di studio e regolamentazione produzione del tabacco.
In cascata al meeting saranno redatti specifici rapporti tecnici che saranno presentati al consiglio esecutivo dell'OMS in gennaio 2010. Prima di tale data non sono previste quindi ulteriori note o regolamentazioni sulle sigarette elettroniche.


Analizzando puntualmente i passaggi più importanti:

OMS (testo originale in inglese) Traduzione in italiano
[...] L'OMS non ha evidenza scientifica della sicurezza ed efficacia del prodotto [la sigaretta elettronica, ndr]. I venditori dovrebbero immetiadamente rimuovere dal loro sito web ed altri mezzi di informazione ogni riferimento al fatto che l'OMS la consideri [la sigaretta elettronica, ndr] un aiuto medico sicuro ed efficace per smettere di fumare.
[...]" L'OMS non nega la possibilità che la sigaretta elettronica possa essere un utile aiuto per smettere di fumare. L'unico modo per saperlo è condurre dei test..
L'articolo originale completo (il titolo è link al sito dell'OMS)
29 luglio 2009: la sigaretta elettronica funziona
Articolo Originale comparso sulla sezione HEALTH del portale IAFRICA: clicca per l'articolo originale
Le ricerche di medici locali sulle sigarette elettroniche hanno mostrato che tale tecnologia può aiutare i fumatori a perdere il vizio. I medici hanno riscontrato che il 45% dei Sudafricani fumatori che hanno usato le sigarette eletroniche sono stati in grado di smettere di fumare tabacco nel giro di due mesi.
Dopo un periodo di studio di 8 settimane, i dottori hanno trattato 349 pazienti con Twisp (Electric Cigarette | Stop Smoking | Twisp).
Di origine olandese, la sigaretta elettronica Twisp è un prodotto elettronico che rilascia nicotina attraverso vapore acqueo, senza catrame, sostanze cancerogene o il fumo delle normali sigarette.
Tutti i medici che hanno partecipato alla ricerca concordano che le sigarette elettroniche sono significativamente più salutari del normale fumo convenzionale.

Gli esiti dello studio rivelano inoltre.
- 6% dei fumatori smettono entro due settimane di trattamento, arrivando al 45% in 8 settimane
- 52% di tutti i pazieni affermano di sentire più energia ed avere visibili miglioramento nell'aspetto fisico
Alla domanda di quale sia stato l'aspetto più duro a cui rinunciare nel fumo tradizionale, il 49% dei pazienti hanno indicato la dipendenza da nicotina, il 24% ha indicato l'abitudine al gesto del fumo.
Il 27% di tutti i fumatori partecipanti hanno indicato come responsabile della dipendenza da fumo la combinazione dei vari fattori - l'abitudine, la nicotina, il gusto e la sensazione del fumo.


Alla domanda se la sigaretta elettronica sia stato l'agente che ha permesso di vincere la sfide fisice e psicologiche allo smettere di fumare, tutti i dottori hanno risposto "si".

Il Dottor Clifford Hulley, uno dei medici partecipanti alla ricerca, afferma che "la sigaretta elettronica è il trattamento più efficace nel mercato per smettere di fumare tabacco".

Il Professor Martin Veller, Chirurgo vascolare all'Università di Witwatersrand, partecipante al progetto, afferma che le sigarette elettroniche hanno l'apparenza di una normale sigaretta al tabacco ma non sono tossiche. "Mosso dall'esperienza di mia moglie, che ha fumato (pesantemente) le normali sigarette sino a sostituirle con le sigarette elettroniche, ho invitato i miei pazienti a considerare le sigarette elettroniche come una fonte alternativa di nicotina".

Il Dottor Kishore Deva, medico generico da Pretoria, ha chiuso con il Tabacco utilizzando Twisp per un periodo di 6 settimane ed ha affermato che circa 10-15 aspirazioni di Twisp sono equivalente alla stessa quantità di nicotina rilasciata dal tabacco di una sigaretta.
Ha poi aggiunto: "La nicotina non è responsabile per i rischi alla salute collegati alle sigarette con tabacco.
Dal mio punto di vista Twisp è un prodotto sicuro."

All'inizio dell'anno il Ministero della sanità Neozelandese ha effettuato esperimenti pilota circa la sicurezza delle sigarette elettroniche. Come confermato dal Dott. Murray Laugeson, responsabile della ricerca, i test hanno concluso che le sigarette elettroniche sono molto sicure se confrontate con le sigarette, ma anche sicure in termini assolute per tutti i parametri misurati.

"L'utilizzo della microelettronica, una sigaretta elettronica vaporizza in un sottile areosol, separatamente per ogni aspirazione, piccole quantità di nicotina dissolta in propilene glicolico, e due note molecole con profilo sicuro. "
Come confermato da Matt Salmon, presidente della Electronic Cigarette Association (ECA) negli USA, i dati disponibili indicano che le sigarette elettroniche riducono il rischio di malattia e morte al di sotto dell'1% del rischio dovuto alle sigarette con tabacco, che sono responsabili di 400000 morti all'anno negli Stati Uniti - più di Aids, droghe, omicidi, incendi ed incidenti stradali assieme.

Invia "Ultima nota dell'OMS sulle sigarette elettroniche" a Digg Invia "Ultima nota dell'OMS sulle sigarette elettroniche" a del.icio.us Invia "Ultima nota dell'OMS sulle sigarette elettroniche" a StumbleUpon Invia "Ultima nota dell'OMS sulle sigarette elettroniche" a Google

Categorie
Non Categorizzato

Commenti