Visualizza Feed RSS

Area Chrom(ata)

Spunti di riflessione... 19

Valuta Questa Inserzione
A proposito del rischio di desensibilizzazione

Una mente razionale, se vuole esserlo, o rimanerlo, ha addirittura necessità di desensibilizzarsi. Quanto più possibile. Altrimenti la razionalità, quella vera, và a farsi friggere. Non esistono emozioni razionali. O che si possano sottoporre a giudizio razionale sperando di cavarci qualcosa... di razionale.
É acquisita l'impossibilità di eliminare del tutto le emozioni dalla natura umana, dalla psiche degli esseri umani, ma rimane necessario eliminarle quanto più possibile per raggiungere un accettabile grado di razionalità. Ammesso che lo si voglia raggiungere, questo è ovvio.
Per cui, uno come me, che di quella razionalità ne sente perfino un assoluto bisogno, non può esimersi dal guardare negli occhi il mondo che lo circonda. E da ogni angolazione, financo la più torbida.
Questo da un punto di vista dell'osservatore. Il rispetto per gli altri, invece, è tutt'altra storia. E secondo etica, oltre che a mio avviso, doveroso verso chiunque. Sempre!

Invia "Spunti di riflessione... 19" a Digg Invia "Spunti di riflessione... 19" a del.icio.us Invia "Spunti di riflessione... 19" a StumbleUpon Invia "Spunti di riflessione... 19" a Google

Aggiornato il 14-11-2014 alle 08:08 da [ARG:5 UNDEFINED]

Categorie
Articoli

Commenti

  1. L'avatar di loki_fo
    Io non parlerei di desensibilizzazione, ma di intelligenza emotiva.
    Si possono individuare due menti e due tipi di intelligenza: quella razionale e quella emotiva. Il nostro modo di comportarci nella vita è determinato da entrambe: non dipende solo dal pensiero razionale, ma anche dall’intelligenza emotiva, in assenza della quale il nostro intelletto non può funzionare al meglio.
    Le nostre emozioni sono "spunti all'agire" senza di esse non avremmo mai avuto quella spinta evolutiva che, a torto o a ragione, vantiamo.