Visualizza Feed RSS

Area Chrom(ata)

Spunti di riflessione... 10

Valuta Questa Inserzione
Citazione Originariamente Scritto da Chrom Visualizza Messaggio
Ricordo ancora perfettamente uno slogan marcatamente di sinistra che leggevo e sentivo spesso da ragazzo. "Il corpo è mio e lo gestisco io".
Poi, improvvisamente, un giorno di inizio estate del 2013, un manipolo di senatrici de sinistra (PD) presenta un disegno di legge per mettere al bando "immagini che trasmettono, non solo esplicitamente, ma anche in maniera allusiva, simbolica, camuffata, subdola e subliminale, messaggi che suggeriscono, incitano o non combattono il ricorso alla violenza esplicita o velata, alla discriminazione, alla sottovalutazione, alla ridicolizzazione, all’offesa delle donne".
In altre parole, si propone di vietare qualsiasi pubblicità in cui compaiano belle ragazze vestite magari solo con leggerezza o in atteggiamenti anche solo vagamente femminili. Anche perché detta forma di pubblicità "provoca manifestazioni di ansia e aumento di emozioni negative" (!) ed è pure "correlata a un aumento dei disturbi depressivi, delle disfunzioni sessuali, e dei disordini alimentari" (!!).
Non solo, perché tutto ciò comporterebbe per i trasgressori l'arresto fino a tre mesi e una sanzione fino a cinque milioni di euro (!!!). Incredibile ma vero!

Insomma, sarebbe come dire che le nonne di oggi vorrebbero privare le loro nipoti di ciò che le prime ottennero lottando: il corpo è mio e me lo gestisco io...
Secondo me, aveva ragione il buon De Andrè: i buoni consigli li elargisce solo chi non riesce più a dare il cattivo esempio.

PS: Sono sicuro che dopo aver appreso questa notizia molti talebani si stiano ancora rotolando dalle risate.

Invia "Spunti di riflessione... 10" a Digg Invia "Spunti di riflessione... 10" a del.icio.us Invia "Spunti di riflessione... 10" a StumbleUpon Invia "Spunti di riflessione... 10" a Google

Aggiornato il 14-11-2014 alle 08:10 da [ARG:5 UNDEFINED]

Categorie
Articoli

Commenti