Visualizza Feed RSS

Area Chrom(ata)

Le crisi di astinenza.

Valuta Questa Inserzione
Quando si cade preda di crisi d'astinenza, cosi come in qualunque altro caso siamo spinti verso le analogiche, sia chiaro, il motivo per cui vi soccombiamo è da ricercare quasi sempre nella scarsa soddisfazione del nostro personalissimo bisogno quantitativo di Nicotina. In altre parole, è quasi certo che ne stiamo assumendo un quantitativo nel tempo insufficente a soddisfare il nostro reale fabbisogno. Per cui, se non si vuole cadere tutte le volte nella tentazione di ritornare al tabacco, bisogna reagire immediatamente innalzando il quantitativo di Nicotina presente nei nostri liquidi da svapo. E se serve anche di molto... non c'é niente da fare.

Tenendo presente, allo stesso tempo, che la voglia di tabacco non è del tutto reale ma sostanzialmente psicosomatica, dal momento che ne ricordiamo anche inconsciamente la soddisfacente sensazione che ne traevamo. Senza però riuscire a capire, almeno di primo acchito, che è la superiore quantità di Nicotina che conteneva, rispetto a quella che in quel dato momento stiamo assumendo, a riportarci piacevolmente alla memoria le sigarette... non le sigarette in se.

Insomma, in momenti come questi ci ritroviamo molto più semplicemente in una sorta di lieve crisi d'astinenza che, per questo, ci induce a ricercare anche subconsciamente l'origine dalla quale è stata generata. La sigaretta! Ma anche grazie alle conoscenze scientifiche delle quali possiamo oggi avvalerci, basta solo metterci un pò di razionalità per capire che non può essere il tabacco in se la causa dell'astinenza, ma solo la Nicotina che contiene. Ed è su quest'ultima che dobbiamo far leva se vogliamo tenere le nostre crisi d'astinenza sotto controllo.


NB: Una postilla in ossequio all'impossibilità di poter vivere in eterno.
Il sigaro, nella sua estrema sostanza è un'altra cosa. Soprattutto s'é genuino, fumato saltuariamente e secondo regola: senza aspirare.

Invia "Le crisi di astinenza." a Digg Invia "Le crisi di astinenza." a del.icio.us Invia "Le crisi di astinenza." a StumbleUpon Invia "Le crisi di astinenza." a Google

Categorie
Smettere di fumare

Commenti

  1. L'avatar di MAUR
    HO COMPRATO UNA EGO 5,LIQUIDO CON 0.9 NICOTINA,CMQ SENTO IL BISOGNO DI FUMARE ALMENO 4 SIGARETTE AL GIORNO,IL PENSIERO E' FISSO!
  2. L'avatar di smokeefree
    prova con nico 11 e vedi se passa la voglia di sigaretta
  3. L'avatar di tam54
    io consiglierei 18
  4. L'avatar di bertomel
    secondo il mio modesto parere ,bisogna lasciare subito l'analogica una sorta di addio quindi, dal preciso istante che fumi x la prima volta una e-siga.prefissarsi da subito che quella e la tua sigaretta e non ce' birra o caffe' che tenga.io svapo a 18 x cento.nicotina , non mi son prefissato quando ridurr' x il momento e veramente un miracolo come non sento il bisogno di un analogica .
  5. L'avatar di Raimondo
    Sono pienamente d'accordo con bertomel ! Nel momento che decidi di passare alla digitale devi assolutamente non pensare più all'analogica.Credo che dopo 43 anni di bionde (ultimamente ero arrivato a 35-40 al giorno),l'approccio con la digitale sia stato per me molto soddisfacente e , svapando circa 3 ml al 18% mi sento appagato e da circa tre mesi ho dimenticato le marlboro rosse . Che dire? Grazie all'inventore e alla persona che me l'ha regalata ,sia dai miei polmoni che dal mio portafogli.
  6. L'avatar di bertomel
    Citazione Originariamente Scritto da Raimondo
    Sono pienamente d'accordo con bertomel ! Nel momento che decidi di passare alla digitale devi assolutamente non pensare più all'analogica.Credo che dopo 43 anni di bionde (ultimamente ero arrivato a 35-40 al giorno),l'approccio con la digitale sia stato per me molto soddisfacente e , svapando circa 3 ml al 18% mi sento appagato e da circa tre mesi ho dimenticato le marlboro rosse . Che dire? Grazie all'inventore e alla persona che me l'ha regalata ,sia dai miei polmoni che dal mio portafogli.
  7. L'avatar di bertomel
    molto bene ce' chi alterna e-siga con l'analogica secondo me non dimenticaranno mai .gestualita' e tutto il resto..poveri loro