Visualizza Feed RSS

Area Chrom(ata)

Cloud Atlas.

Valuta Questa Inserzione
Si, l'"atlante delle nuvole" avrebbe potuto essere davvero un bel film e forse diventare anche una pietra miliare del cinema. Le premesse c'erano tutte: dal tema trattato alla teoria proposta, dai mezzi mèssigli a disposizione alla regia, dagli attori alla distribuzione. E perfino alla durata da kolossal: 172 minuti, quasi 3 ore. Invece, si sono dimenticati di uno dei pilastri portanti che tiene in piedi qualsiasi film di successo, se lo si vuole far diventare un film di successo. Lo sceneggiatore, all'altezza del compito! Senza dimenticare che quello di sceneggiare e adattare il libro dal quale è scaturito questo film era un compito tra i più difficili in assoluto.

Forse, mi stanno diventando un pò troppo ambiziosi i fratelli Wachowski, che con cosi tanta presunzione oltre alla regia si sono ostinati a volersi occupare esclusivamente di persona anche della sceneggiatura, assieme al terzo (incomodo, tra di loro) Tom Tykwer, invece di limitarsi alla collaborazione, come peraltro avvedutamente avevano fatto finora e con successo.
Il risultato è stato l'insieme accozzagliato e spesso fuori tempo di pur ottimi filmati realizzati con esemplare regia da fantastici attori sostenuti da una gran bella colonna sonora, anche se bisogna ammettere che qualche volta si è scaduto a formati e scenografie più di ambientazione televisiva. Tanto accozzagliato che a tratti risultava perfino privo di ragionevole logica, se escludiamo quella personale dei registi/sceneggiatori di cui sopra. Insomma, troppo spesso non ci si capiva una mazza. O almeno non la capiva il grande pubblico.

Un pubblico che se non si annoia è giusto perché rimane in continua e trepidante attesa di un "legame" chiaro tra i vari episodi che si frappongono e si alternano in continuazione sullo schermo e che però scoprirà solo alla fine non essere mai arrivato. Costringendolo a creare via via autonomamente quel legame pur se in modo mai appagante. Aiutato a non annoiarsi del tutto anche dalla colonna sonora, che assieme alle immagini riesce a creare un'atmosfera eterea, quasi sognante e che a tratti quasi lo estranea. Ma anche un pubblico che più avanti secondo me non mancherà di evidenziare la sua delusione complessiva perfino ai botteghini, quantomeno rispetto a quello che avrebbe potuto ottenere un film di questa portata.

Peccato. Le premesse c'erano... tutte!


NB: Dimenticavo di aggiungere che il film l'ho visto in versione iSense e che durante la visione mi sono fatto ogni tanto anche una svapatella... Nessun problema.

Invia "Cloud Atlas." a Digg Invia "Cloud Atlas." a del.icio.us Invia "Cloud Atlas." a StumbleUpon Invia "Cloud Atlas." a Google

Aggiornato il 08-04-2013 alle 00:18 da [ARG:5 UNDEFINED]

Categorie
Cinema

Commenti

  1. L'avatar di thesaltydog
    Ho letto il libro e non ho visto il film, ma la sensazione descritta da Chrom è esattamente la stessa: in ogni pagina si cerca un possibile legame fra le 6 storie, ma non c'è. Forzatamente l'autore ha inserito qualche piccolo riferimento tra una storia e l'altra (il ritrovamento di un manoscritto, una voglia a forma di "cometa" sul collo), ma è tutto molto forzato.
    Anche la letteratura lascia a desiderare.
    Soldi buttati.