• Che cosa "esce" dalla sigaretta elettronica: il vapore e l'impatto sulla salute

    L'e-sig Il crescente successo conosciuto dalla sigaretta elettronica è probabilmente dato in massima parte dal fatto che questo dispositivo mantiene in tutte le sue forme non solo la classica gestualità della sigaretta tradizionale, ma anche per la produzione reale di fumo (vapore, in realtà) che, inspirato ed espirato, riesce a riprodurre le stesse sensazioni della sigaretta tradizionale, cioè il "colpo in gola" (che in gergo viene definito hit), l'aroma e il sapore avvertiti nella bocca e nel naso, la sensazione di riempimento dei polmoni provocata dal fumo e, non ultima, proprio la produzione e l'emissione dell'amata "nuvoletta" con tanto di pastosità nella bocca.
    Il fumo dell'e-sig, contrariamente a quello della sigaretta (prodotto dalla combustione del tabacco), altro non è che il frutto dell'evaporazione del liquido (comunemente chiamato e-liquid) contenuto nella cartuccia.

    Principale responsabile della fumosità nel liquido della sigaretta elettronica è il glicerolo vegetale (o glicerina) .
    Se da un lato una maggiore percentuale di VG è garanzia di maggior produzione di fumo (e quindi di maggior soddisfazione in chi ricerca nella sigaretta elettronica una valida alternativa al tabacco), dall'altro esistono timori legati all'utilizzo di questa sostanza.
    Ad alte temperature, infatti, la glicerina si decompone in acroleina.
    Si tratta però di temperature che normalmente non vengono raggiunte dall'atomizzatore se la sigaretta elettronica viene utilizzata in condizioni "normali" perchè il liquido riesce ad inumidire e raffreddare l'atomizzatore impedendogli di raggiungere alte temperature e di bruciare.
    Il glicole propilenico, abbreviato in PG, altro componente del liquido, una volta surriscaldato produce invece poca fumosità, motivo per cui è usato principalmente per esaltare l'hit ad essere più marcato.
    Nel vapore dell'e-sig si possono o meno trovare anche la nicotina, che tramite aspirazione viene immessa nel nostro corpo come una normale sigaretta, aromi alimentari principalmente in base di PG per dare gusto al "fumo" , vapore acqueo ed altri ingredienti dei vari e-liquid in commercio.

    Sigaretta elettronica, tossicità ed effetti collaterali
    Benché privo delle sostanze dichiaratamente cancerogene presenti nel fumo di sigaretta, il vapore prodotto dalla sigaretta elettronica non va comunque ritrenuto "salubre". La sua tossicità può essere ragionevolmente ritenuta più contenuta, ma non esistono in merito studi sul lungo periodo. E contenendo nicotina ha sicuramente una sua tossicità intrinseca che, pur non paragonabile a quella del fumo di tabacco, comunque è presente. Soprattutto va posta molta attenzione nel maneggiare i liquidi: la dose letale di nicotina è infatti piuttosto bassa (circa 0,5mg per chilo di peso corporeo) e il suo assorbimento attraverso la pelle è molto rapido. Anche l'assunzione dei componenti dell'e-liquid può avere effetti collaterali (sia in forma transitoria sia persistenti). Ecco quali sono i principali, secondo quanto riferito dagli stessi consumatori di e-sig.

    Secchezza delle mucose
    tosse
    cefalea
    astenia (debolezza, sonnolenza)
    poluria (aumento della quantità di urine prodotte nelle 24 ore)
    pirosi (iperacidità)
    ulcere nasali sanguinanti
    crampi muscolari
    vertigine
    iperoressia (aumento dell'appetito)
    aumento ponderale (aumento di peso)
    nausea
    stomatite/glossite (infiammazione di bocca e/o lingua)
    irritabilità
    confusione mentale / difficoltà di concentrazione/disturbi della memoria e dell'apprendimento
    insonnia
    tachicardia/turbe del ritmo cardiaco/extrasistolia
    stipsi (stitichezza)
    dolore al torace
    singulto (singhiozzo)
    aumento ponderale (aumento del peso corporeo)

    Naturalmente non tutti gli e-liquid provocano gli stessi effetti collaterali a tutti i consumatori, come del resto non tutti avvertono qualche effetto collaterale.
    Qualcuno di questi effetti collaterali può essere dato dalla semplice allergia/intolleranza a un ingrediente o alcuni ingredienti chimici poco salutari che potremmo trovare in alcuni liquidi con sconosciuta provenienza o con ingredienti sconosciuti.
    Questi possono comunque essere evitati utilizzando liquidi che, oltre a essere prodotti o certificati secondo standard europei o statunitensi, hanno una composizionenota: purtroppo, invece, spesso gli standard normalmente usati nell'estremo oriente non sono ai livelli a cui siamo abituati, e l'utilizzo di prodotti non sufficientemente controllati potrebbe portare a sgradite sorprese.
    Buona "svapata" a tutti.
    Cristian "FalconDragon" Alaimo
    Questo articolo era stato originariamente pubblicato nella discussione del forum: Che cosa "esce" dalla sigaretta elettronica: il vapore e l'impatto sulla salute iniziato da falcondragon Visualizza Messaggio Originale
    Commenti 11 Commenti
    1. L'avatar di Ilgigante78
      Ilgigante78 -
      Grande Falcon, anche per te un CLAP CLAP !!!
      Ottima recensione...
    1. L'avatar di boss79
      boss79 -
      Bella recensione!
      Complimeti Falcon...
      ;-)
    1. L'avatar di sanguisuga
      sanguisuga -
      bravo
    1. L'avatar di LuisaB
      LuisaB -
      bravo! hai pienamente ragione, bisogna controllare bene da dove vengono e che ingredienti contengono i liquidi che svapiamo! mio marito ha avuto labbra gonfie e rosse per 3 settimane a causa del glicole propilenico contenuto in liquidi per di più non certificati! fate attenzione!
    1. L'avatar di lordmatrix
      lordmatrix -
      Un genio a svapare qualsiasi liquido trovato chissà dove... sicura che fosse liquido per PV? A cosa dovremmo fare attenzione?
      Evitiamo anche di trollare riparendo discussioni vecchie di 3 anni magari?
    1. L'avatar di Lonegunman
      Lonegunman -
      Citazione Originariamente Scritto da LuisaB Visualizza Messaggio
      bravo! hai pienamente ragione, bisogna controllare bene da dove vengono e che ingredienti contengono i liquidi che svapiamo! mio marito ha avuto labbra gonfie e rosse per 3 settimane a causa del glicole propilenico contenuto in liquidi per di più non certificati! fate attenzione!
      Non credo proprio sia colpa del glicole propilenico visto che è contenuto in burro cacao, dentifricio, colluttorio e nemmeno il sapone oppure tuo marito non si è mai lavato faccia e denti

      inviato usando il mio droide
    1. L'avatar di Bindolo
      Bindolo -
      bravo, sarà utile in particolare a chi inizia, ma non solo....la consapevolezza è importante

      ---------- Post added at 11:47 ---------- Previous post was at 11:44 ----------

      però effettivamente è vecchietta sta discussione
    1. L'avatar di Prayer
      Prayer -
      Molto utile, grazie
    1. L'avatar di Mordecai
      Mordecai -
      gran bel pezzo!!!
      Grazie per le info!!!!
    1. L'avatar di Dadoo
      Dadoo -
      amazza!!!! Ma a distanza di 5 anni è cambiato qualcosa ?
    1. L'avatar di falcondragon
      falcondragon -
      a quanto pare i liquidi certificati hanno una tossicità legata solo alla nicotina...

      posto un servizio di Le iene dove si parla e si analizza il liquido citato : http://www.video.mediaset.it/video/i...ettronica.html

      ps: azz quanto si è evoluta l'esig negli ultimi anni, e chi se lo immaginava O_O