PDA

Visualizza Versione Completa : clandestino



lùp
10-05-2013, 23:47
un altro lato delle mie parole. Spesso parlo di emozioni senza entrare nel merito delle questioni, preferendo esternare un sentimento. Poi, ogni tanto, mi capita di contestualizzare un disagio...

clandestino

Vivo da solo, evitando i mezzi pubblici
e ascolto la radio per fuggire le immagini;
perchè le tragedie mi abitano accanto.
Il mio vicino di casa è morto
in quella parvenza di visioni che chiamava casa,
disperso tra gli sguardi della gente.
Io per ora mi salvo…ho deciso di indossare occhiali scuri.
Vorrei evitare il cordoglio di una notte e canto,
distratto dalla profondità di un tronco senza vita.
Eppure da oggi mi sento più sicuro,
la certezza è nella pena di un’eterna transumanza.
hai deciso così, come se le mie vene non possano garantirti la vita;
come se la mia pelle portasse scandalo alle tue illusioni.
Anche tu da oggi ti senti più sicuro, ma stammi lontano.
Hai deciso di abbracciare l’infamia, a me resta la clandestinità.