Lista Tag Utenti

Visualizza Risultati Sondaggio: quale rigen bf hai?

Partecipanti
67. Non puoi votare in questo sondaggio
  • Chalice I

    5 7.46%
  • Chalice II

    4 5.97%
  • E.R.A.

    10 14.93%
  • mcA.R.B.

    31 46.27%
  • Hornet

    4 5.97%
  • Reogenerabile Reomizer

    3 4.48%
  • Phoenix & Co

    5 7.46%
  • altri

    30 44.78%
  • non li prendo nemmeno in considerazione

    1 1.49%
  • li sto valutando

    12 17.91%
Sondaggio a Scelta Multipla.
Pagina 1 di 8 12345678 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 74

Discussione: Rigenerabili per BF: CONSIDERAZIONI

  1. #1
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,018
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9
    Citato in
    1092 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    3,926
    Thanks ricevuti: 2,504 in 1,222 Posts

    Predefinito Rigenerabili per BF: CONSIDERAZIONI

    Una buona box, per dare il meglio di sé, ha bisogno di buone batterie e di un buon atomizzatore. L’aggettivo “buon” può essere interpretato sia in maniera soggettiva che in maniera oggettiva poiché “buon” si associa principalmente ad una percezione ed un gradimento e, quando questo gradimento è condiviso da un numero importante di persone/consumatori/clienti, diventa a pieno titolo un “buon” oggettivo.

    Ragionamento banale ma importante per arrivare al punto che mi preme evidenziare nella premessa a questa riflessione giacché mi è capitato di osservare più volte che si salta direttamente alla valutazione finale per decidere se acquistare o no questo o quel rigenerabile, dimenticando il primo punto dell’esame, la soggettività: vale a dire che la domanda principale da porsi dovrebbe essere “ma…sono io adatto per un atom rigenerabile?”.
    Ci si dovrebbe interrogare almeno una volta su tale punto, almeno per un piccolissimo momento prima di decidere di accostarsi a questo mondo e vorrei anche suggerire di domandarsi quali siano le reali aspettative che si desiderino soddisfare e quale prezzo si è disposti a pagare.
    Sembra un controsenso detto da me che sono innamorata di questi atomizzatori ma non lo è, anzi io lo propongo qui come un gesto gentile e premuroso perché se si desidera giocare con dei meravigliosi giocattoli va tutto bene ma se si vuole fare di un rigenerabile il Proprio Atomizzatore Principale, non è corretto ingannarsi.

    Con questo intervento in buona sostanza pare che io scoraggi dall’acquisto e dall’approccio agli atomizzatori rigenerabili!

    Il nome stesso di questa famiglia di atomizzatori evoca eternità e affrancamento dalla schiavitù dell’approvvigionamento di accessori deperibili, spesso complicato e costoso se sono di importazione, a maggior ragione nel caso dei titolati atom che vengono prediletti sulle nostre bellissime (e preziosissime) #device. Un atomizzatore che si rinnova con pochi centesimi di materiali consumabili può apparire come la migliore delle soluzioni e può far dimenticare che il rinnovo della resistenza interna, perché “solo” di questo si tratta, è tutt’altro che economico in termini di studio, di tempo e di pazienza per l’esito.

    Acquistando un atom “a tempo determinato”, si sa che può capitarne qualcuno che non funziona, secondo la legge della mortalità infantile dei prodotti, o che non parte nemmeno, o che fa troppe bizze... La reazione a questi incidenti è qualche imprecazione contro la propria sfortuna e contro i controlli laschi del produttore, dopodiché si sostituisce il pezzo e ci si appaga svapando e dimenticando l’evento.

    Un rigenerabile costa di più di un atomizzatore, e molto più di un performantissimo cartomizzatore, già in partenza - a volte anche moltissimo-issimo di più - e bisogna pure dargli la caccia perché l’offerta è inferiore alla domanda!!

    Costruire, fabbricare una res per un atom rigenerabile è un procedimento nominalmente semplice, soprattutto nel caso di res a “wick” (sulla mesh non mi pronuncio, ancora vado a wick!!) ma sensibile ad una serie di variabili che possono essere calcolate e previste da qualcuno (un paio di nomi a caso) ma che si manifestano con errori e disagi che possono mettere a dura prova il nostro carattere. Non c’è nessun produttore da accusare e nessuna mortalità infantile da addurre come scusa ad una res imprecisa, non omogenea, che svampa (qui il verbo svampare sta benissimo), mefitica o otturante, alcune di queste tragedie o anche tutte in contemporanea.
    Nessuno da accusare se non noi stessi. Siamo disposti a metterci in gioco a queste condizioni?

    Ci vuole moltissima pazienza con le res autoprodotte. Basta un mezzo giro del wire (il filo resistivo) per variarne il valore e, se siamo precisini-precisini, maniaci-maniaci, questo non ci piacerà nemmeno un po’. Il wire è di metallo ed il metallo maneggiato ha comunque un suo carattere: troppo smosso si spezza, mal curvato si oppone o si annoda, mal trafilato all’origine causa variazioni imprevedibili per un Rigeneratore impaziente o frettoloso.

    Se non siamo disposti a compiacerci di un risultato minimamente approssimativo o ad un’aspettativa di vita imprevedibile, non si prende un rigenerabile!

    Ci vuole molto tempo per imparare a fare una res in maniera costante, ci vuole tempo per scegliere i propri materiali preferiti per fabbricarsi le res e, dettaglio non trascurabile, ci vuole l’equilibrio esatto di atomizzatore e pv. Sono moltissime le variabili da comprendere e tenere in considerazione e tutte queste variabili chiedono un investimento importante o in denaro o in…. fortuna.

    Ho attualmente in uso 4 rigenerabili per bottom feeder (erano 5 ma lo scambio con una #device suprema me ne ha fatto cedere uno senza batter ciglio): Chalice I (ne ho due), E.R.A., Hornet (con cup aggiuntivo in alluminio), mcA.R.B. e ho avuto un Reogenerabile Reomizer.
    Sono tutti diversi con risposte differenti anche a seconda del pv sul quale si montano.

    - Il Chalice ha le torrette simmetriche ed una coppa concava, si scalda progressivamente e conserva piuttosto bene la resistenza ma…lo fa sul Reo Grand meccanico! Sull’RGVV io trovo che invece soffoca, si alimenta male, non si carica di calore e perde anche in vaporosità. Questo a prescindere dal wire in nichrome o in kanthal, da 0,15 o da 0,20, e dalla lunghezza e diametro della wick e dal tipo di liquido…forse dipende dall’attacco del pv che è più o meno profondo.

    - L’E.R.A. ha le torrette asimmetriche, una centrale che fa anche da alimentatore ed ha il suo foro sollevato, senza “scarico di sicurezza” motivo per il quale spesso si allaga. È un atom lento, anche maleodorante sull’RGVV, mentre invece funziona bene sulla Betti che lo spinge a dovere… e lo proverò con il Reo Grand meccanico a 7,4 non appena mi arriverà. Mi chiede potenza. Basta variare la posizione del foro di areazione per occluderlo e poi a me o spara stilettate o pare non partire. Gli ho ruotato il cup, messo tip corti e lunghi, variato valori di res, messo wick minuscole o svolazzanti.. un mulo, non un muletto.

    - Il Hornet ha una “stufetta" più contenuta rispetto all’E.R.A. e con il cup in alluminio risulta più reattivo del fratello maggiore. Ha la stessa asimmetria delle torrette ma un volume inferiore che pare faccia la differenza. Sul Grand VV va bene. Non fischia, non emoziona ma va onestamente bene. Un atomizzatore serio e composto, questa è la definizione che secondo me gli calza. Lo proverò anche sul Reo Mini a 7,4, ma già sospetto che non ce la farà a svaporettare per via dell’incostanza di quella particolare configurazione e dopo poco tempo si impunterà perché la res è troppo alta oppure lo brucerò subito perché è troppo bassa..?
    Il mondo dei rigenerabili è pieno di incognite.

    - L’mcA.R.B. è un ambo al lotto, si può azzeccare con parecchie probabilità ma creare quella resistenza mi chiede un fioretto…fa tanto vapore e io lo apprezzo per la sera, quando preferisco calare di hit ma.. non so mai che resistenza ottengo! La misuro prima, la verifico poi e…indovina se sale o se scende? Non mi pronuncio ancora, è troppo poco tempo che ce l’ho, non ho elementi ancora per sapere su quale pv dei miei possa dare il meglio di sé= no comment per il tempo che ci vuole.

    - Il Reogenerabile poi…un pin talmente lungo da aver bisogno di un gasket di contenimento e la disavventura con il corto sul Grand meccanico.. non ne conservo un buon ricordo se non per il risultato dell'averlo scambiato (la Betti )

    Ecco, questo è il tipo di pazienza alla quale mi riferisco, perché io so divertirmi a cercare la configurazione perfetta di atom-res-pv e francamente mi ci diverto proprio molto ma solo perché ho comunque un altro pv da svapare all’occorrenza e non ho gusti troppo micrometrici, né la gola viziata da atom perfetti: ho svapato sempre da rigenerabili (escludendo le prove di assetto per le quali ho usato i cisco)!!!
    A volte va meglio, altre volte va peggio, smonto, rimonto, paziento, sopporto, gioisco, impreco.. nessun giorno è uguale con un rigenerabile e per questo lo sconsiglio a chiunque non si senta portato alle sorprese dello svapo.

    E appena ne esce un altro, ovviamente lo prendo!

    ------------------------------------------------------------------------


    EDIT: Visto che questo 3d è un'ottima sintesi in merito ai vari RBA per BF recensiti finora, ritengo utile utilizzarlo come quadro riepilogativo, nonchè come aggancio indicizzato alle varie recensioni sui rigenerabili di cui si discute. Metto, pertanto, qui di seguito, i link alle recensioni di nostro interesse.

    Ufo


    Chalice: http://www.esigarettaportal.it/forum...ecensione.html

    ERA/Hornet: http://www.esigarettaportal.it/forum...-bf-e-r-a.html

    mcARB: http://www.esigarettaportal.it/forum...ecensione.html

    Reomizer: http://www.esigarettaportal.it/forum...able-reos.html e http://www.esigarettaportal.it/forum...lrba-reos.html

    Cerbero: http://www.esigarettaportal.it/forum...i-ahi-ahi.html

    Comparativa tra alcuni modelli: http://www.esigarettaportal.it/forum...rabili-no.html
    Ultima modifica di ufo; 05-04-2013 alle 17:43
    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani


  2. #2
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Atars
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    648
    P.Vaporizer
    ProVari Mini 2.5, Vamo V2, Vinci, SVA Box Saphira Touch
    Citato in
    73 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 145 in 106 Posts

    Predefinito

    Brava pretty, volendo o non volendo, hai fatto 'anche' una bella rece sui principali rigenerabili.


    Configurazioni atom+batterie per BB meccanici (memento per me stesso)
    eGo varie e Joyetech Twist, Reo Grand VV, Vinci, Vamo V2, ProVari Mini 2.5, SVA Box Saphira Touch (pulsante concavo)
    Cartom Boge LR & SR in Tank - Mc Arb or108 - Cisco 306 e 510 - Evod Bcc - Magoo S

  3. Il seguente User ringrazia :


  4. #3
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di textina
    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Verona
    Messaggi
    4,756
    P.Vaporizer
    Prodotti elettronici di qualità... molti senza TC
    Citato in
    1099 Post(s)
    Taggato in
    11 Thread(s)
    Thanks
    2,395
    Thanks ricevuti: 3,561 in 1,556 Posts

    Predefinito

    @prettybull stai diventando un faro per i rigenerabili BF, bravissima e rep+ appena posso (devo fare la ******* prima)

  5. Il seguente User ringrazia :


  6. #4
    Svapo variegato!
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lùp
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Roma
    Messaggi
    1,062
    P.Vaporizer
    RG Woodvill-SVA Box fullcarbon dna20-Nemesis-Chi Sleek e solo rigenerabili!
    Citato in
    280 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    946
    Thanks ricevuti: 590 in 359 Posts

    Predefinito

    Grazie anche da parte mia!
    Devo scegliere cosa mettere sopra al VV, mi sto guardando intorno
    e queste indicazioni mi saranno molto utili!

  7. Il seguente User ringrazia :


  8. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di ramsat
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    LADISPOLI
    Messaggi
    214
    P.Vaporizer
    AXIOBOX VV
    Inserzioni Blog
    7
    Citato in
    2 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    252
    Thanks ricevuti: 38 in 27 Posts

    Predefinito

    I miei piu' vivi Complimenti @prettybull , sei riuscita a recensire dei rigenerabili,senza incappare nelle solite cose anzi hai reso la cosa coinvolgente, anche se non posseggo per ora una box,ma non ti potrebbe balenare l'idea di scrivere un libro sullo svapo!!

  9. Il seguente User ringrazia :


  10. #6
    ----------------
    ESP User
    L'avatar di peppino
    Data Registrazione
    Oct 2012
    Località
    cassano magnago
    Messaggi
    797
    P.Vaporizer
    -----------------
    Citato in
    196 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    877
    Thanks ricevuti: 379 in 251 Posts

    Predefinito

    prolissa come al solito ma bravissima!!!!: Bow:

    ora viene la domanda tecnica: le torrette simmetriche o assimmetriche che vantaggi portano!! semplicità di rigenerazione o altro?

  11. #7
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Mi ritrovo in gran parte di ciò che hai evidenziato ed uno dei motivi principali per cui non ho mai osannato i rigenerabili è proprio la loro caratteristica di essere una "incognita", pagata anche al prezzo di diversi minuti di manodopera impiegati per il procedimento della rigenerazione.

    Se, da un lato, è vero che i rigenerabili attuali, grazie alla aggiunta di comode torrette a vite a singolo filo resisitivo, richiedono, per essere resi operativi, molto meno tempo e fatica rispetto a quelli di qualche tempo fa, dall'altro lato mi rendo conto che la "continuità" continua a non essere il loro forte, nel senso che, come hai detto tu, le variabili in gioco per far viaggiare questi atom al meglio delle loro possibilità sono davvero molte. Come te, ho provati quasi tutti i più diffusi rigenerabili per BF in circolazione (ERA, Chalice, ARB, Reomizer) e ce ne fosse uno uguale all'altro: ma non mi riferisco alle ovvie differenze costruttive tra loro, ma alle differenze di rendimento che lo stesso rigenerabile mostra di avere a seconda della box in cui viene montato oppure in base ad una fortunata o sfortunata combinazione di elementi che ne possono decretare il buono o cattivo funzionamento.
    Proverò a spiegarmi con un esempio: l'ERA, come hai notato anche tu, è un rigenerabile che va meglio sul Grand meccanico che non sul Grand VV. Non che sul GVV sia pessimo, per carità, visto che il suo lavoro lo fa; tuttavia montato sul Grand mecc acquista una "apertura del tiro" ed una gradevolezza maggiori, come se su quest'ultimo l'atom "respirasse" meglio. Ora, se il rigenerabile in questione avesse i fori di aerazione nell'attacco (tipo il 510 per intenderci) la cosa potrebbe anche avere un senso (sempre supponendo che l'attacco atom del Grand mecc sia diverso da quello del Grand VV....cosa che, per altro, è assai improbabile, visto che le 2 box di casa Reosmods condividono gran parte della componentistica e sembrano avere identico attacco). Comunque, anche ammettendo una diversità di attacco tra le 2 box, la cosa dovrebbe essere comunque ininfluente, dato che l'ERA prende aria dal proprio foro situato sul cup, quindi, la diversa resa che ha sul box differenti ancora non me la spigo. Se a questo si aggiunge che, sempre questo atom, montato sulla Betti, va anche meglio di quanto rende nelle 2 precedenti, allora il discorso si complica ulteriormente e si capisce, pertanto, cosa intendo con il termine "incognita" con cui ho esordito all'inizio del post.
    Non solo: finora avrò costruito una 30ina di res per questo atom e ci fosse stata una volta che l'ERA abbia reagito con prestazioni identiche alla res precedente. Finchè facevo prove per trovare il giusto abbinamento wick-wire, la difformità di prestazioni poteva essere giustificabile proprio dalla diversità degli elementi usati. Tuttavia, una volta trovata la wick e res del diametro e del materiale che mi sembrano i più adatti per questo mio esemplare, le cose non sono certo migliorate come mi sarei aspettato, nel senso che, ogni res che rigenero continua a dare risultati differenti dalle altre, malgrado ormai mi sia abbastanza impratichito nel costruirle sempre con lo stesso criterio, lo stesso valore di ohm e dando sempre quella stessa conformazione alla wick che, dopo varie prove, pare essere la più redditizia con il mio ERA.
    Insomma, con i rigenerabili, la discontinuità di performance è quasi la regola e non una eccezione.

    Probabilmente, per quanto le res che ormai fabbrico mi sembrino apparentemente identiche sotto ogni aspetto (ohm, wick, diametri dei fili, spire, ecc...), la causa del loro diverso rendimento, una volta messe in opera, può sempre dipendere da qualche impercettibile cavillo rigenerativo (chessò, magari si tratta di un micron di distanza in più o in meno tra le spire) che con i miei 11/10imi di vista non riesco comunque a cogliere....ma di aggeggi per lo svapo in giro per casa ne ho già così tanti che non mi pare il caso di comprare anche un microscopio per riuscire a verificare tali dettagli microscopici
    Battute scherzose a parte, quello che mi premeva evidenziare tramite l'ironia, era proprio questa incostanza di comportamento e continua variabilità di rendimento, malgrado non vi siano differenze apparenti tra le resistenze che ormai costruisco.

    Inoltre, ho omesso di menzionare anche una ulteriore "temibile" variabile: il foro dell'aria.
    Ebbene si, anche questo elemento può rimescolare le carte in tavola: alcune volte l'atom va meglio con il foro quasi a ridosso della torretta (quindi con minor afflusso d'aria), altre volte, invece, si hanno migliori prestazioni con in foro ben lontano dalla res (quindi, teoricamente, in una posizione che dovrebbe consentire un maggior afflusso dell'aria) e, tutto ciò, ripeto, pur continuando a costruire res il più possibile identiche per valore di ohm, caratteristiche della wick e del wire, nonchè per quantità della wick utilizzata e conformazione data alla stessa.
    Se poi si aggiunge che non si può neppure girare tra le mai la box, perchè si hanno notevoli differenze di prestazioni anche quando si svapa col buco del cup rivolto verso l'alto o verso il basso (tanto che sembra di essere tornati ai tempi del GG con l'AFS ed al trucchetto del "buco su e del buco giù" che, probabilmente, i vecchietti del forum ricordano bene), allora le scomodità cominciano, forse, a superare i vantaggi di un buon atom standard, il quale, sarà anche monotono e sarà anche un pò meno godurioso di un rigenerabile con res "miracolosamente" ben riuscita, ma almeno è costante: quello dà e su quello si può sempre contare finchè l'atom non "defunge"!

    Finora, però, mi sono concentrato sull'ERA, quindi è legittimo chiedersi se, forse, sia solo questo modello ad avere qualcosa che non va, ossia una discontinuità intrinseca di cui non si riesce a venire a capo.
    Ed invece no!

    Col Chalice, ad esempio, vale lo stesso discorso e, seppur in maniera un pò più mitigata, le stranezze e la discontinuità di resa continuano ad essere una costante. Come ha detto anche @prettybull, persino il Chalice si comporta diversamente a seconda della box su cui viene montato. Pare, infatti, che questo atom abbia una spiccata predilezione per le box meccaniche ed, anche qui, la cosa è alquanto anomala, visto che:
    1) così come l'ERA, anche il Chalice respira tramite il proprio foro sul cup e non tramite fori sulla avvitatura (tipici degli atom standard), quindi la sua diversità di comportamento non credo possa essere spiegata attribuendola alla diversa conformazione degli attacchi presenti sulle varie box, soprattutto poi, se tali attacchi provengono presumibilmente della stessa fornitura, come quelli del Grand meccanico e del grand VV;
    2) un VV dovrebbe essere in grado, meglio di un qualsiasi meccanico, di spingerlo nella giusta misura, regolando finemente il voltaggio più adeguato alla res fabbricata. Eppure, anche impostando il valore del VV in modo tale che, sotto carico, eroghi esattamente lo stesso voltaggio delle 2 tenergy che alimentano il Grand meccanico (ossia svapando allo stesso identico wattaggio), il Chalice continua imperterrito a rendere un pò meglio sul Grand meccanico che non sul VV.

    Tralasciando il Reomizer, perchè è talmente "arioso" da meritare un "non classificato", passiamo all'ARB.
    Ecco, qui il discorso si complica ulteriormente. Avendo i fori dell'aria sulla avvitatura, come i canonici atom, ha il pregio di non risentire minimamente dell'orientamento del cup, quindi una variabile in meno da gestire. Infatti, come dicevo per i 2 precedenti modelli, avere l'ingresso dell'aria situato sul cup può generare non pochi fastidi, visto che il suo orientamento può influire sulle prestazioni dell'atom alla stessa stregua di quanto lo facciano le altre variabili (ossia la wick, il suo diametro e sua infiocchettatura, oppure la wire, il suo diametro, il suo tipo di lega metallica, il numero di spire, ecc....) Almeno, con l'ARB, se ne elimina una, ossia l'orientamento del cup
    Inoltre, almeno per ciò che ho potuto constatare io, questo rigenerabile pare avere un buon comportamento sia sulle box meccaniche che sui VV, anzi, forse sui VV va un pochino meglio.
    Tuttavia, come tutti sapete, l'ARB esige una rigenerazione a doppia wire (resistivo e non resistivo). Pertanto, oltre ad essere un pò più laborioso e complesso da rigenerare rispetto ai precedenti, si mangia il vantaggio del cup ininfluente, aggiungendo appunto la ulteriore variabile di una res in cui si deve badare non solo ad un singolo filo, ma a ben 2 wire, nonchè al loro intreccio, il quale, se non viene fatto con cura e perizia, rischia di contraccambiare tutto il tempo ed lavoro spesi, con prestazioni non all'altezza di questo bell'atom, il quale, effettivamente, quando va come deve, spinge che è un piacere (ma come anche gli altri del resto, che hanno rendimenti apprezzabilissimi se si ha la fortuna di incappare nella armoniosa "quadratura alchemica" di tutte le variabili di cui ho ampiamente discusso finora).

    Tutto questo mio discorso, si badi, non vuole assolutamente essere una critica negativa nei confronti di questi sistemi; anzi, quando tutto funziona a dovere, i rigenerabili per BF regalano prestazioni degne dei migliori atom standard.... ed anche oltre, visto che, sia in fatto di hit, che sul piano aromatico, possono elargire soddisfazioni del circa 20-30% in più rispetto ai migliori cisco.
    Quello che però mi premeva sottolineare è proprio quel:<< "quando e se funzionano a dovere">>, visto che, almeno a mio giudizio, il loro egregio vapore resta comunque legato ad una imprevedibile sinergia di molteplici variabili in gioco, sulle quali bisogna essere "preparati" e "consapevoli", e di cui bisogna accettare " lo scotto", prima di valutare l'acquisto di uno qualunque di questi sistemi.

    In conclusione, quindi, i rigenerabili per BF possono, come ho detto, regalare tante soddisfazioni, ma queste ultime, almeno stando a quello che ho potuto provare finora, sono spesso connesse anche ad altrettante delusioni....soprattutto quando ci si trova a dover rifare una res per 3-4 volte consecutive, perchè, pur avendo operato nel migliore dei modi e pur avendole fatte apparentemente identiche, per qualche oscuro ed arcano motivo l'atom si ostina ad andare ogni "benedettissima volta" in modo leggermente differente, con variazioni in negativo che possono anche arrivare al "sensibilmente" differente.
    Ultima modifica di ufo; 05-02-2013 alle 18:52

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui



  12. #8
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ufo Visualizza Messaggio

    Tutto questo mio discorso, si badi, non vuole assolutamente essere una critica negativa nei confronti di questi sistemi; anzi, quando tutto funziona a dovere, i rigenerabili per BF regalano prestazioni degne dei migliori atom standard.... ed anche oltre, visto che, sia in fatto di hit, che sul piano aromatico, posso elargire soddisfazioni del circa 20-30% in più rispetto ai migliori cisco.
    Quello che però mi premeva sottolineare è proprio quel:<< "quando e se funzionano a dovere">>, visto che, almeno a mio giudizio, il loro egregio vapore resta comunque legato ad una imprevedibile sinergia di molteplici variabili in gioco, sulle quali bisogna essere "preparati" e "consapevoli", e di cui bisogna accettare " lo scotto", prima di valutare l'acquisto di uno qualunque si questi sistemi.

    In conclusione, quindi, i rigenerabili per BF possono, come ho detto, regalare tante soddisfazioni, ma queste ultime, almeno stando a quelo che ho potuto provare finora, sono spesso connesse anche ad altrettante delusioni....soprattutto quando ci si trova a dover rifare una res per 3-4 volte consecutive, perchè, pur avendo operato nel migliore dei modi e pur avendole fatte apparentemente identiche, per qualche oscuro ed arcano motivo l'atom si ostina ad andare ogni "benedettissima volta" in modo leggermente differente, con variazioni in negativo che possono anche arrivare al "sensibilmente" differente.
    Se ci pensi bene, la stessa identica cosa vale per gli atom tradizionali, forse un 306, solo per fare un esempio ,non va "preparato" per farlo rendere al meglio?, non va usato il tip giusto ? ogni 306 che compri funziona allo stesso identico modo? e su tutti i pv? e ovviamente vale per tutti gli atom ...io parlerei piu di "attutude" verso un sistema o verso l'altro.E' vero pero' che imho sono sistemi a cui bisogna dedicare piu attenzione, e sopratutto un periodo di tempo maggiore per essere compresi al meglio.

    Edit : io ho smesso totalmente di usare atom commerciali principalmente proprio perche tra una partita e l'altra di 306/510 c'erano differenze abissali, adesso le resistenze che faccio, sono stabili, e mi offrono sempre la stessa esperienza di svapo , ovvio anche pero' che vadano scelti rigenerabili di una certa tipologia e fattura , il reogen e l'era non sono, a mio avviso, tra gli atom piu facili da far funzionare a dovere con cui iniziare ad approcciare il sistema solo per fare un esempio, poii ci vuole un po' di pratica .
    Ultima modifica di chriseida; 05-02-2013 alle 12:41


  13. I seguenti User ringraziano:


  14. #9
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,018
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9
    Citato in
    1092 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    3,926
    Thanks ricevuti: 2,504 in 1,222 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da peppino Visualizza Messaggio
    prolissa come al solito ma bravissima!!!!:Bow:
    ops...ho già raggiunto un "solito"...?
    l'argomento non è semplice e a semplificarlo troppo, per renderne più agevole la lettura, lo si penalizza impropriamente. i rigenerabili sono una roba zen e a parlar di "illuminazioni", ci si potrebbero mangiare un paio di etti di sale insieme.


    Citazione Originariamente Scritto da peppino Visualizza Messaggio
    ora viene la domanda tecnica: le torrette simmetriche o assimmetriche che vantaggi portano!! semplicità di rigenerazione o altro?
    premesso che quello che dico io non è Verità ma solo un insieme di affettuose impressioni che ho raccolto sul mio patrimonio rigenerabilesco, le torrette simmetriche e quelle eccentriche sì hanno delle differenze.

    il foro di alimentazione:
    in quelle eccentriche coincide con la torretta centrale e dunque si trova rialzato rispetto al piano. un po' come nel lavandino il foro di sicurezza in alto. la vasca si riempie ben bene e, nel caso di una chiusura a pressione con oring, bisogna aver cura che questi siano in buona efficienza. si possono allagare.

    montaggio della res:
    le torrette eccentriche chiedono di curvare la res, se costruita con n+x spire, facendo attenzione che comunque non tocchi le pareti del cup ed il fondo. come costruire orecchini..!!!= più laborioso in termini di posizionamento, soprattutto nel mio caso che sì ho 12/10 di vista ma ho anche un meraviglioso astigmatismo che mi obbliga all'uso degli occhiali (e della lente di ingrandimento per raggiunta maggiore età).

    il foro dell'aria:
    come diceva ufo, l'orientamento verso le torrette va preso in considerazione ma ciò avviene in egual misura sia per le torrette simmetriche che per quelle eccentriche.

    cionostante, per rapporto qualità prezzo, mi sentirei di promuovere come medio virtuoso il Hornet. poche cilecche, prezzo intermedio *, torrette eccentriche, adatto a più misure di vasca -dal Mini al Grand e ritorno-...

    *per info:

    i prezzi dell'ERA e del Hornet sono parzialmente comprensivi di spedizione (che ho condiviso con un manipolo di avventurosi), nel caso dell'ARB sono spese di spedizione italiane, nel caso del Reomizer la solita "tassa Reo" di trentatalleri e il Chalice non ha spese di spedizione.
    Ultima modifica di prettybull; 05-02-2013 alle 12:58 Motivo: aria
    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani

  15. I seguenti User ringraziano:


  16. #10
    Esperto in Box Mod
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di ufo
    Data Registrazione
    Aug 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    10,689
    P.Vaporizer
    REO's all; SweetVV;BettiIII; EverVV; Dam'nVV; GGT
    Citato in
    2346 Post(s)
    Taggato in
    24 Thread(s)
    Thanks
    4,994
    Thanks ricevuti: 3,384 in 1,852 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da chriseida Visualizza Messaggio
    Se ci pensi bene, la stessa identica cosa vale per gli atom tradizionali, forse un 306, solo per fare un esempio ,non va "preparato" per farlo rendere al meglio?, non va usato il tip giusto ? ogni 306 che compri funziona allo stesso identico modo? e su tutti i pv? e ovviamente vale per tutti gli atom ...io parlerei piu di "attutude" verso un sistema o verso l'altro.E' vero pero' che imho sono sistemi a cui bisogna dedicare piu attenzione, e sopratutto un periodo di tempo maggiore per essere compresi al meglio.
    Mi dispiace chris, ma il 306 lo trovo più "affidabile", anche se un rigenerabile è sicuramente più performante, sempre se si azzecca la classica "quadratura del cerchio"
    Un 306, almeno per come lo uso io, mi richiede pochissima preparazione. Lo inizializzo in blind squoking per i primi 3-4 tiri e già parte ottimamente; trovato il drip tip giusto, non devo stare ogni volta a ingegnarmi ed a fare prove, perchè uso sempre quello e sono a posto finchè non mi si squaglia per usura. Inoltre, i cisco 306 (eccetto il periodo nero di qualche mese fa), hanno sempre avuto, almeno a mio giudizio, un funzionamento abbastanza costante e prestazioni che, qualitativamente, potevano oscillare solo lievemente e non in maniera sensibile come accade talvolta con i rigenerabili. Infine, non ho mai notato grandi differenze usandoli su BF meccanici o su BF VV, se non l'ovvia differenza di un miglior rendimento su questi ultimi, data appunto la maggiore stabilità e costanza del VV. Quindi, il comportamento del 306 lo trovo razionale e coerente, mentre quello dei rigenerabili è più imprevedibile (o meglio, probabilmente, delle ragioni per la loro ampia forbice di divario nelle performance ci sono, ma le variabili da considerare sono talmente più numerose rispetto a quelle di un atom standard che è molto difficile armonizzarle tutte, tanto che, quando un rigenerabile non viaggia, non sai mai se dipende dalla wick, dalle spire venute male, dal resistivo usato, da qualche falso contatto, dal foro del cup, dal ficco singolo, dal doppio o triplo fiocco, con code o senza code, oppure da un qualunque altro dei tanti fattori da cui dipende il buon andamento di questo complesso strumento).
    Per il resto, però, sono d'accordo con te: i rigenerabili esigono più attenzioni (molte) e, quando va bene, ripagano tali cure con prestazioni formidabili.
    Inoltre, mi trovo d'accordo anche con una tua osservazione che hai postato in altra sede qualche tempo fa. I rigenerabili per BF, probabilmente, non sono ancora sistemi "maturi" come i rigenerabili da top feeder e, forse, questa incostanza che li accompagna potrebbe dipendere proprio dal fatto che occorre lavorarci sopra (sul piano progettuale,ovviamente ) ancora un pò.


    P.S. Comunque, non so per quale strano miracolo, visto che ho fatto tutto come sempre, ma sono un paio di giorni che il mio ERA va da paura!
    Ultima modifica di ufo; 05-02-2013 alle 13:51

    Reo GrandVV, Reo Grand, Mini,Wood/ Betti III/ BoggerVV/ Dam'n Small VV/ Evercool VV/SweetVV/ OldGoat5v/ GGT/AFS v1 v2/Galileo/ 637/ JS-v2 /DSE905 / EgoVV/ Janty dura-c/ Titan megapower/ Creator901/ Evo/ 81mm, ecc...
    Guida rapida sui REOSmods:cliccare qui


  17. Il seguente User ringrazia :


Pagina 1 di 8 12345678 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Rigenerabili per BF: E.R.A.
    Di O-WK nel forum Rigenerabili
    Risposte: 372
    Ultimo Messaggio: 23-12-2013, 21:31
  2. Rigenerabili
    Di svapostone nel forum Rigenerabili
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 23-03-2013, 17:53
  3. Rigenerabili si, Rigenerabili no ..
    Di Martino nel forum Rigenerabili
    Risposte: 59
    Ultimo Messaggio: 21-01-2013, 00:30
  4. Rigenerabili per BF: Rebuildable Reo's
    Di Martino nel forum Rigenerabili
    Risposte: 39
    Ultimo Messaggio: 12-01-2013, 15:16
  5. LS-E rigenerabili
    Di joeyto nel forum Rigenerabili
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 11-07-2012, 23:05

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •