Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 41

Discussione: Ego alla riscossa con i rigenerabili: Miniguida all'uso

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito Ego alla riscossa con i rigenerabili: Miniguida all'uso

    Su pressione di un utente del forum posto l'inizio, sarete poi voi a continuarla con i vostri suggerimenti e foto, una miniguida ai rigenerabili su ego.

    Se questa guida fosse presente e io non l'ho vista chiedo scusa e chiedo ai moderatori di chiudere la discussione.

    Dato che oggi non si svapa più sulla ego causa miriade di fattori, non sempre veritieri, che implicano hardware costosi e non sempre esaltanti, che allontanano sempre più easy vapers dal vapagismo.....

    Cominciamo con i pregi indiscussi e tipologie di ego.....e vediamo se ad ognuna di queste possano corrispondere altrettanti utenti, atom e tipologie di svapo, secondo appunto le abitudini......

    Cominciamo col dividere in tre le categorie delle ego......

    Voltaggio variabile diametro 14 mm: con questa categoria si intendano le batterie della linea ego che contengono solo un chip con funzione di protezione del sovraccarico, short e non necessariamente anche un interruttore on/off. Con voltaggio variabile intendo che il voltaggio non è regolato ossia la batteria opera in un range che và dai 4,2V della piena carica sino ai 3,2 circa in cui il circuito di protezione interviene a preservare la cella dall'overdischarge.

    A questa che chiameremo tipologia1 appartengono note batterie oramai molte fuori produzione e sono le Riva, le Joyetech e le Biansi, tutte queste sono/erano disponibili in formato 650 mah, 900mah, 1000 mah (biansi) e 1100 mah (anche Sailebao).

    Indiscusso vantaggio di queste sono le dimensioni contenute a parità di mah e l'ottima cella joyetech per tutte, garanzia di lunga durata e affidabilità.

    Queste batterie non sono poi che dei meccanici in formato ego ossia il fatto di non avere un PWM ne fa dei minimeccanici con tutti i limiti e pregi di questa tipologia di PV e cnseguenti estimatori/detrattori.

    Poichè dotate di circuito di controllo però queste rispetto a meccanici tradizionali non possono essere usate per sub ohm e affini........

    La Riva, per la sua estetica fu l'ideale complemento al Fog, oggi le si potrebbe usare con dei minigenesis dall'impedenza non inferiore ai 1,5 ohm tipo il ud agt titan mini il gini steam machine, il temon, ma anche e sopratutto, sfruttando il diametro da 14 mm con il vision eternity oppure A7 mini con conetto coprifiletto estetico.

    Della tipologia 2 fanno invece parte le cosiddette regolate, ossia le batterie costruite per essere abbinate a oggetti ad impedenza costante, di solito queste erogano 3,3V ma alcune come le ottime e recenti Kanger evod erogano fissi 3,7v.....

    Di solito diametro 14 mm alcune però sono da 15 come le kanger che usano un pwm diverso al pari della cella ed esistono nei formati 350-400-650-900-1000-1100-1300 mah le kanger se non erro solo nei formati 650 e 1000.

    Anche in questte è necessario non usare impedenze estreme per non far intervenire il circuito di protezione quindi di solito al di sopra di 1,5 ohm, su queste ci vedo benissimo l'Igo-s da dripping, lo smok rba mini, e il nuovissimo dripper della smok, il risultato estetico è notevole con i coni coprifiletto, per chi non rinucia alla portabilità dell'oggetto ego non volendo rinunciare a prestazioni e classe.

    Unico difetto è che tutti i dripper perdono e tutti i dripper sono un pò instabili alla pressione per cui facile con l'igo sfilarlo con conseguente sporcare dei taschini, borse e pantaloni, facile pisciolio dello smok rba mini e del dripper, ma con un buon portacig da collo si solvono molti problemi del genere. Usando invece vision eternity, che non perde questo problem non sussiste ma l'eternity è di fatto solo nel nome.....

    La terza categoria di batterie ego sono le VV-VW uscite nell'ultimo anno e mezzo. Queste a fronte di dimensioni un pelo più ingombranti rispetto alle ego di categoria 1 offrono la comodità delle ego e dei BB in miniatura, hanno poi il vantaggio che in alcune, a discapito però dell'autonomia, il circuito di controllo sia un pò più tollerante nei c erogati, ossia consentano di svapare a watt più elevati delle comuni ego.

    Io non sono espertissimo di questa categoria ma so che esistono come 400 mah 650 mah 900 mah 1100 mah 1300 mah (sailebao VV-VW da 17 mm) e su queste consiglio i minigenesis oppure l'igo-s che essendo da 15 mm è perfetto per queste. Consiglio anche l'utilizzo del diver, sophia o killer che si voglia e si preferisce con tank da 15 mm, o minitank, ne esistono di praticissimi o di bellissimi, tutti con la loro ottima funzione di vaschetta ceramica+rigenerabile+tank per 2-3 ml.....

    Chiaramente anche qui dico di fare attenzione alla solidità del complesso batteria+tank e evitare di imprattare maneggiando taschini, tasche e borse........

    Vi è poi un'altra desueta categoria che si adatta perfettamente alle ego, i dripper body o dca o grail....

    Il dripper body è un dripper con all'interno un 510 che consente al drippatore di aumentare a dismisura la capacità di gocce del 510 evitando sbrodolii e refilling continui.

    Il dripper body non perde, è bello esteticamente e solido e per di più lo si trova a prezzi non eccessivi sia nuovo che usato.

    Si sposa con le twist o spinner in virtù del suo diametro da 15 mm o volendo anche con le mega sailebao e consente di avere un sistema portatile di alto livello.

    Il DCA 306 invece è un sistema che consiglio sulle ego tipo 1, restituisce una svapata vintage quella che davano i vecchi apex col res per intenderci, è un minidripper che aumenta la capacità di ritenuta del 306 e quindi restituisce la resa aromatica dei 306 sulla ego.

    In virtù del suo diametro ridottissimo si sposa sulle ego 14 mm prima serie, non regolate e restituisce il mechanic feeling.

    Purtroppo essendo in alluminio è un oggetto delicato, potrebbe rompresi facilmente e non è esente da predite.

    Il grail invece è un oggettino che sposa le normali ego, per le peculiarità del sistema secondo me è adattissimo alle ego di tipo 2 ossia sulle normali 650 comunissime, con un cisco 2,5 ohm dà il meglio di se e rispetta autonomia aroma e dimensioni della ego. E' infatti da 14 mm per cui il partner ideale della ego.

    Questo aggeggio è anche un upgrade del V1-V2 del diver per cui è possibile non usare il 306, che io preferisco, ma il suo rigenerabile in ceramica........

    Solido è solido e non perde, almeno nella sua versione 306 e come gli altri due sopracitati consente uno svapo di qualità fuori casa su ego.

    Spero che come spintomi a fare da qualcuno questo possa essere utile a tutti quelli che per motivi pratici non vogliono rinunciare ad un buono svapo fuori casa non volendo/potendo portare HW e PV costosi e vistosi.

    Spero anche che sarete in molti o almeno alcuni a postare i vostri upgrade, suggerimenti e altro.....e sopratutto novità....

  2. Il seguente User ringrazia :


  3. #2
    L'agruma meccanica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Arancia
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    16,859
    P.Vaporizer
    Ego, Reottos,TubbIT, Morellina
    Citato in
    3074 Post(s)
    Taggato in
    16 Thread(s)
    Thanks
    6,431
    Thanks ricevuti: 6,279 in 4,339 Posts

    Predefinito

    Io uso le Ego VV come la vision spinner o twist joyetech anche per il dripping, ci si monta un rda o un cisco. confermo che è ottimo anche il DCA 306, regge parecchie gocce in cinfronto al dripping normale, me lo tengo stretto.
    oppure le vedrei molto bene con il kayfun mini. o col diver e un tank snello dello stesso diametro.Uso le Ego VV anche col sistema C dalla buona resa aromatica, l'ho usato per parecchi mesi e non mi sono mai pentita.
    Ultima modifica di Arancia; 20-03-2014 alle 16:40
    Click VAPIT!

  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Purtroppo il kaifun mini non lo posseggo anche se mi sarebbe piaciuto, allora optai (e non me ne pento) per la replica del fog....il Nebula 99

  5. #4
    L'agruma meccanica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Arancia
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    16,859
    P.Vaporizer
    Ego, Reottos,TubbIT, Morellina
    Citato in
    3074 Post(s)
    Taggato in
    16 Thread(s)
    Thanks
    6,431
    Thanks ricevuti: 6,279 in 4,339 Posts

    Predefinito

    Non l'ho nemmeno io ma l'ho visto usare anche su ego VV o itaste e ne sono soddisfatti.
    Click VAPIT!

  6. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Moebius
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,180
    Citato in
    1093 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    1,135
    Thanks ricevuti: 2,173 in 989 Posts

    Predefinito

    Continuo con i rigenerabili taglia eGo (da 14 mm) con il tank.
    L'elenco è drammaticamente breve; chiaramente non è facile trovare lo spazio per viti/torrette e quant'altro.
    In sostanza sono solo due categorie:
    - Kayfun mini; Recensione di @Martino qui. Attualmente non disponibile, è l'unico che non rientra nella tipologia seguente.

    - Atom che utilizzano il tank della eGo-C.
    Per questi atom è necessario uno spuntone contenente wick/mesh che convogli il liquido dal tank alla resistenza.
    Indubbiamente una seccatura in più. C'è da notare che le res viene alimentata dal centro, e non dalle estremità come qualunque altro atom, il che esclude le microcoil.
    Osservo anche che se la presa d'aria è dal pin non c'è modo di mettere in depressione il tank.

    Credo che il capostipite sia l'Eternity, può montare solo il tank da 1.5 mL. Ha un curioso sistema di fissaggio della resistenza, noto per non accettare diametri oltre il 0.18, e per essere delicato.
    Ha la presa d'aria dal pin; logico, viene usato essenzialmente in BF. In ottone cromato, circa 20$
    Recensione di @Theoden qui.

    Il Bulli: Di produzione DE, qui, la versione con il tank da 2.5 qui.
    Esiste una versione in alluminio (??) e una inox. Ha la presa d'aria laterale, far coincidere la res. con il foro non è facile. lo spazio fra le torrette è di soli 3 mm. Circa 40€
    Esistono dei cloni in ottone cromato (spostarsi a Est e cercare Bully). Usano tank lievemente più lunghi dello standard (2 mm in più). Il costo di circa 6 €, e l'ottone, lo rendono il candidato perfetto per le prove e le modifiche.

    L'ultimo è il Talos B; c'è una recensione esaustiva di @textina qui. Non ha mai avuto una diffusione degna di nota. Può usare la mesh; circa 30 €.

    I 19 mm del Genesis ovviamente lo escludono da questo elenco.
    Ultima modifica di Moebius; 20-03-2014 alle 18:16
    Moebius
    Inaugurato DSE 901 l'11/06/2010

  7. I seguenti User ringraziano:


  8. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Alcuni dicono sia addirittura migliore del 3.1.....ma non c'è da non credergli.....purtroppo indisponibile nei miei negozi di fiducia, poi speravo anche in un minilite plus.........

    Alternativa in tank può essere usare un enznelis modificato ossia con asole chiuse da scotch nel fog, così è rigenerabile, ufs e anche con la ceramica che rende molto l'aroma.

    Con asole open non vedo che allagamenti poichè aimenterebbe dai fianchi e dal basso, penso troppo inoltre vi è la possibilità di mettere il clone dell'atom che usa l'ufs tobeco.....

    Vi è poi un atom rigenerabile clone che vendeva svapoteca che non è altro che un 510 rigenerabile senza ceramica quindi facilissimo........questo rigenerabile potrebbeandare ad alimentare tutti i tank per ego, compresi i cosiddetti CE9.....
    Ultima modifica di gigetto; 20-03-2014 alle 17:58

  9. #7
    Esperto in Aromi
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Numenor
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    6,765
    P.Vaporizer
    Elipse, eVic, eGo, eGrip... eAltro!
    Citato in
    2359 Post(s)
    Taggato in
    9 Thread(s)
    Thanks
    3,769
    Thanks ricevuti: 5,030 in 2,433 Posts

    Predefinito

    Anche se tecnicamente non è un rigenerabile, perché non è nato per essere rigenerato (ma tutti lo rigenerano allegramente), segnalo il ProTank II Mini: bottom coil, tank in pyrex, drip tip custom ma con attacco standard 510. Può essere rigenerato con coil tradizionale a silica wick o con microcoil, eventualmente con wick in cotone.
    Esteticamente, è stato studiato per le batterie eGo standard (regolate) o varivolt.
    Nella foto, la mia attuale configurazione: batteria eGo 650mAh passthrough, ProTank II mini con tank in pyrex azzurro e drip tip extralong per un vapore freschissimo e massimamente aromatico (a quest'ora, dell'hit me ne faccio poco )

    (Click to enlarge)
    Il mio Blog!


    LE MIE RECENSIONI:
    RACCOLTA RECENSIONI
    AROMI ED ELIQUIDS


    Archivio Generale



  10. Il seguente User ringrazia :


  11. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Moebius
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,180
    Citato in
    1093 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    1,135
    Thanks ricevuti: 2,173 in 989 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Numenor Visualizza Messaggio
    ...
    ma tutti lo rigenerano allegramente
    ...
    Allargo il discorso: perché usare un rigenerabile, quando non è difficile rigenerare atomizzatori normali? Ci fosse poi un rigenerabile compatto e con pochi difetti ... e non c'è.
    Ho cambiato la resistenza a una bella quota degli atom in circolazione, con res-no-res ovviamente. Quello che mi ha stufato è la scarsa affidabilità dei contatti, delegata alla pressione di un gommino mai sostituibile.
    Il brutto è che un contatto precario non lo si può rilevare con il multimetro (o con il BB), che usa una corrente debolissima per misurare gli Ohm.
    È come se spellaste un filo di rete e tagliaste tutto il rame meno un singolo filo. Misurate la tensione a valle e OK, i 230 V ci sono. E servono a nulla!
    In questo forum ci sono 3D che hanno per argomento la conducibilità dei tubi BB. Dovrebbe far pensare.
    Quando il contatto è difettoso, si verifica il surriscaldamento dell'atomizzatore, nei casi gravi con vaporizzazione di un gustosissimo gommino.
    L'unico modo per valutare questo eventuale cattivo contatto è la misura degli A; non facile.
    La head Type C usa un sistema parzialmente diverso dal (maledetto) gommino, e così mi ritrovo due joiner per un atom che uso saltuariamente; le res. vengono bene, ma non c'è spazio per sperimentare alternative.
    In definitiva, e parliamo di quelli da 14 mm, a favore dei rigenerabili c'è solo la certezza del contatto elettrico e l'uso del solo res.
    Contro, la pochezza dell'offerta, ricca solo di difetti.
    La mia personale scelta è il rigenerabile con il tank Type C, che mantiene il pregio (per me) del vapore raffreddato dal passaggio contro il tubo del porta-tank, la solidità e la compattezza.
    Cioè, invece di rigenerare , modifico allegramente
    Moebius
    Inaugurato DSE 901 l'11/06/2010

  12. Il seguente User ringrazia :


  13. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di art1964
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    4,867
    P.Vaporizer
    Evic vtc, istick 40, Russian 91%, Calix, Ubertoot v2, Tilemahos, Origen Dripper , ecc.
    Citato in
    1156 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    2,200
    Thanks ricevuti: 2,742 in 1,694 Posts

    Predefinito

    Ciao @Moebius,ho capito bene ?rigeneri la resistenza della head c,non quindi solo lo stoppino? È un lavoro da orologiaio.Oforse non ho capito un tubo?

    Inviato dal mio MT15i con Tapatalk 2

  14. #10
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Moebius
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,180
    Citato in
    1093 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    1,135
    Thanks ricevuti: 2,173 in 989 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da art1964 Visualizza Messaggio
    Ciao @Moebius,ho capito bene ?rigeneri la resistenza della head c,non quindi solo lo stoppino? È un lavoro da orologiaio.Oforse non ho capito un tubo?
    Hai capito bene; la parte difficile è smontare la prima. Guarda qui.
    Tieni presente che per i primi esperimenti (e post) usavo solo res.
    Moebius
    Inaugurato DSE 901 l'11/06/2010

Pagina 1 di 5 12345 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Vinci alla riscossa!
    Di specie8472 nel forum Box-Mod con Bottom Feeder
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 21-08-2015, 17:36
  2. miniguida ego C
    Di Caio nel forum Ego Style
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 25-03-2013, 18:51
  3. Nuovo Svapatore alla riscossa!!!!
    Di Stex nel forum Presentati
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 04-03-2013, 15:19
  4. il contrattacco svapatori alla rìscossa
    Di specie8472 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 01-02-2013, 22:02
  5. Miniguida per la gestinoe dell'Eco AFS
    Di bitnav nel forum Fai da te
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 16-05-2010, 13:58

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •