Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 30

Discussione: [foto] Zoom su pulizia profonda atom 510-T

  1. #1
    Calma, dignità e classe
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Heracleum
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,241
    P.Vaporizer
    e-mini, T4
    Inserzioni Blog
    11
    Citato in
    41 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    11
    Thanks ricevuti: 105 in 62 Posts

    Lightbulb [foto] Zoom su pulizia profonda atom 510-T

    Situazione dopo soli 2 mesi scarsi di utilizzo di ben 2 atom Joye 510-T, drammatica! Mai viste incrostazioni simili in così poco tempo. Quindi dopo oltre 1 anno e mezzo di pulizie rarissime e blande nelle mie altre e-cig stavolta mi è toccato eseguire il mio primo dry-burn della storia, sia della resistenza che del wick (non sostituito quindi) e altro.
    Mi aiuto con delle foto della situazione originale dei due atom e dei passi salienti di pulizia del secondo atom.

    Ma partiamo con la fase iniziale, molto delicata viste le ristrettezze di spazio, che richiede la rimozione della placca con il pin (ago) con dentro il wick.
    Dopo aver fallito nella ricerca in casa di pinzette adatte, ho optato per il ferramenta dove saggiamente mi consigliava di prendere le pinze più sottili (così come sono non abbastanza da infilarsi nelle strette asole del 510-T) e di limarle a seconda dell'esigenza specifica.

    Quindi ho preso dal ferramenta queste comunissime, tipiche pinze "del cinese":

    foto1
    e ho limato per bene sia all'esterno, per assottigliare le punte, sia all'interno lasciando 1mm o meno proprio nella punta per creare un minimo di scalino per agganciare bene la placca. Questo scalino lo vedete ben ingrandito nella foto3.

    Passiamo ai due atom:
    atom1: usato 3 settimane, ma è sempre stato problematico, sapore di bruciato (anche per colpa mia non capendo bene all'inizio come assicurarmi del wick ben umido e 2 o 3 volte aveva subito lo spunto elevato delle batterie appena caricate al max) accantonato in attesa di capire bene come pulirlo (mi ha aiutato moltissimo una video-guida in spagnolo di WarLionVape qui che consiglio, piuttosto che sostituire il wick!)
    atom2: da subito mi ha dato molte soddisfazioni, il doppio del primo (anche perché ormai sapevo come usarlo bene), ottime performance... ma dopo un mese di utilizzo massiccio il wick cominciava a "macchiare" di scuro il liquido nel tank, brutto segno d'incrostazione, quindi toccava pulire entrambi gli atom.

    Rimuovendo le placche col pin, ecco la situatione drammatica dei due atom:
    atom1, 3 settimane di utilizzo

    foto2

    atom2, 4 settimane di utilizzo

    foto3

    Ho de-contrastato un po' le foto in modo da notare meglio le sfumature della schifezza nera.
    Oh qui in foto3 notate meglio la limatura alle punte della pinza e gli "scalini", per agganciare meglio i fianchi della placca.

    Seguono le foto dei passi dell'operazione sull'atom2 (facendo tesoro della pulizia su atom1 dove ho commesso un paio di errori, lievi per fortuna)

    Sfilato il wick da pin e placca:

    foto4
    Qui si nota bene il mesh che stringe le ciocche di wick, qui belle impiastrate di incrostazioni.

    Prima pulizia, umida e superficiale:

    foto5
    1) Senza danneggiare le fibre del wick, stropicciarle un po' per far cadere i tocchi carbonizzati più evidenti (vedi nella foto5 in alto al centro le 'briciole' più grosse)
    2) (opzionale) -sempre a secco- una leggerissima strofinata sullo scottex (vedi a sinistra)
    3) poi un ben bagnetto in acqua calda, farlo stare qualche minuto
    4) sempre in acqua calda una leggera spennellata delle fibre sulla parete (del bicchierino di vetro o contenitore che usate voi) facendo aprire di più le fibre se troppo incollate
    5) a questo punto si torna sulla carta, nel mio caso qui ho usato della carta igienica poco fibrosa, e spennellate in umido sulla carta (vedi lato destro)
    e sulla destra vedete lo stato del wick dopo questa pulizia preparatoria superficiale (se avete fretta saltate alcuni passi, ma un bagnetto per aprire le fibre gli fa bene)

    Si passa alle maniere forti e definitive, wick on fire!:

    foto6
    Fuoco al wick, con pinze o pinzette tieni il wick orizzontale, pinzandolo sul mesh (senza premere troppo), prendi l'accendino e tieni premuto ininterrottamente (ocio al pollice). Immergi solo il wick dentro la fiammella nel lato azzurro alla base della fiamma, non salire sopra alla punta della fiamma arancione (o annerisci tutto).
    Vedrai i residui carbonizzati diventare rosso vivo, tieni il wick in fiamma azzurra fin quando non si saranno dissolti fino alle estremità del wick.

    Il risultato è un wick nuovo e candido come in foto6, quindi sconsiglio vivamente di gettare il wick (e mesh!) per sostituirlo. Mi sembra che così il risultato sia ottimo.

    Questo riguardo il wick, per quanto concerne le resistenze incrostate basta un bel dry-burn, che non sto qui a ripetere per la milionesima volta del forum.

    Entrambi gli atom ora sono perfetti, anche il primo che inizialmente mi aveva deluso così tanto.
    Ma nella fretta di provare i risultati della pulizia dell'atom1 ho dimenticato un passo importante, che per l'atom2 si è rivelato risolutivo per godersi da subito la pulizia, segue foto...

    2 orette a bagnetto nel PG zero-sprechi:

    foto7
    Prendi l'atom a cui hai appena fatto il dry-burn, lo sciacqui sotto l'acqua calda corrente per benino, soffi e risciacqui. Per quanto puoi stare lì a sciacquare, asciugandolo senti comunque puzza di bruciacchiato del dryburn. fermandomi a questo punto con l'atom1, una volta asciutto ho svapato, tutto molto bello come performance, rinato, ma senti comunque il retrogusto di 'burnaggio'.
    E qui la boccetta di PG è nuovamente nostra amica, non è una novità che possa essere usato come solvente ma è un peccato sprecare un bicchierino intero (o anche mezzo) per immergerci l'atom. Quindi per ottimizzare e ridurre al minimo gli sprechi, prendiamo il nostro atom reduce dal dryburn, prendiamo una striscetta di carta di alluminio da cucina e cominciamo a stringerlo ed arrotolarlo partendo dalla filettatura dell'atom, tappando per bene i fori, continuare ad avvitarlo attorno e verso la fine della striscia modellarla a mo' di piattaforma per far stare in piedi da solo l'atom, come un reggicandela. A questo punto ci versiamo dentro il PG fino all'orlo e via lasciamolo un paio d'orette così, anche se non abbiamo stretto in maniera 'stagna' ci sta che un po' via via scenda via un po' di pg, lasciamogli sotto della carta.
    Dopo il paio d'ore di riposo, neanche lo risciacquo, è PG! Quindi lo asciugo fuori, lo soffio e via, pronto per svapare profumatamente, l'odore del dry-burn è svanito.

    Mi ripeto, non buttate/sostituite il wick.

    Mi sono dilungato inutilmente... basta guardare le figure
    Ciao!
    * tieni conto che svapo con moderazione.

    Spesa totale dal 19-11-2009: 670€ (aggiornato 01-10-2013)

  2. Il seguente User ringrazia :


  3. #2
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,392
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,853 in 6,528 Posts

    Predefinito

    Gran lavoro!
    Che orrore vedere l'interno di un atom

  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di nicoino
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Ostiglia/Albidona
    Messaggi
    1,569
    P.Vaporizer
    a vaporella
    Citato in
    83 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    142
    Thanks ricevuti: 297 in 163 Posts

    Predefinito

    Rep+ per l'orrenda verita'

    Sono quelle cose che vorresti sapere ma che poi ti traumatizzano. Abbasso ufficialmente il mio utilizzo di atom da 20 giorni a 10.

  5. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di viggo11
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    3,368
    P.Vaporizer
    Evic vtwo mini
    Citato in
    264 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    483
    Thanks ricevuti: 957 in 433 Posts

    Predefinito

    Bel lavoro @Heracleum.Ti do un rep+, con riserva però, perchè non puoi portare un atom alle condizioni pessime delle prime foto Basta semplicemente fare qualche giorno prima le operazioni che hai fatto per avere meno lavoro e soprattutto per svapare qualcosa di meno dannoso. Comunque anch'io faccio le tue stesse operazioni, non su atom 510-T ma su atom ego conico, ma alla fine cambia poco. Sono d'accordo con te anche sul discorso del wick, difficilmente si trova del wick che calza perfettamente come quello originale, però se si ha disposizione del wick come quello più spesso dell'ultima versione dei clearomizer sarebbe meglio sostituirlo per avere un risultato ancora migliore.

  6. #5
    Calma, dignità e classe
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Heracleum
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,241
    P.Vaporizer
    e-mini, T4
    Inserzioni Blog
    11
    Citato in
    41 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    11
    Thanks ricevuti: 105 in 62 Posts

    Predefinito

    @viggo11 ahaha hai ragione, che scempio! Ma capisci che prima dei tank, l'e-cig che usavo maggiormente è un vecchissimo atom 510 a cui avevo rimosso il wick sotto il ponte di mesh, e mi sembra assurdo che qui dopo qualche settimana vedo l'orrore nero mentre lo stravecchio 510 dopo 1 anno e mezzo gli avrò dato una timida sciacquata sola e non è mai comparso nulla d'incrostato sopra! (è ben esposta la resistenza, si vede ad occhio nudo lo stato di pulizia perenne) E infatti il matusa pompa ancora che è una bellezza!
    Questa cosa fa riflettere.
    Un po' della colpa dell'incrostazione posso darla ai liquidi USA che sto usando (dimezzati al 50% con solo PG)... ma penso la colpa principale e il danno lo causano le fibre del wick che sfiorano la resistenza, non ci piove! Altrimenti non si spiega.

    Comunque ora che dopo tutto questo tempo ho una bella, anzi due belle incrostazioni da dryburnare per la prima volta mi sento molto orgoglione nel prender parte finalmente anch'io in queste operazioni
    * tieni conto che svapo con moderazione.

    Spesa totale dal 19-11-2009: 670€ (aggiornato 01-10-2013)

  7. #6
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,392
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,853 in 6,528 Posts

    Predefinito

    @nicoino mi sa che ha ragione, anche io scendo da 15gg a 10gg di vita per gli atom. un paio di giorni per il giusto "rodaggio", una settimana di gloria e stop

  8. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di viggo11
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    3,368
    P.Vaporizer
    Evic vtwo mini
    Citato in
    264 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    483
    Thanks ricevuti: 957 in 433 Posts

    Predefinito

    In alternativa si può ridurre la cadenza periodica delle pulizie. Prima lo facevo ogni settimana e spesso mi ritrovavo la resistenza un pò annerita, nulla a che vedere però con la situazione di Heracleum Da un pò di tempo faccio le operazioni illustrate in precedenza ogni 3-4 giorni e devo dire che la situazione è decisamente migliorata, raramente si formano incrostazioni sulla resistenza e a volte trovo la situazione talmente positiva che rinuncio al dryburn. In tal modo secondo me si può tranquillamente prolungare la vita utile dell'atom a 3-4 settimane, poi è ovvio che ogni cosa ha una fine e prima o poi bisognerà sostituire l'atom, però un conto è consumarne 3 al mese un altro è consumarne 1 al mese. Detto ciò anche 3 al mese non rappresentano una spesa eccessiva, soprattutto se paragonata alla spesa che si aveva per le analogiche, per cui condivido anche la scelta di molti di sostituire l'atom non appena comincia a dare sapori strani.

  9. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fraciccio
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    Messina
    Messaggi
    1,437
    Citato in
    108 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    131
    Thanks ricevuti: 84 in 40 Posts

    Predefinito

    Rep per te.....ma la stagnola dell'ultima foto?

  10. #9
    Calma, dignità e classe
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Heracleum
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,241
    P.Vaporizer
    e-mini, T4
    Inserzioni Blog
    11
    Citato in
    41 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    11
    Thanks ricevuti: 105 in 62 Posts

    Predefinito

    @fraciccio la stagnola nella descrizione del post la chiamo "foglio d'alluminio da cucina", tipo cuki etc.. e appunto ha il doppio scopo di tappare i due fori dell'atom per non far uscire via subito il PG che (si dovrebbe notare dal riflesso sulla superficie del PG nella foto) viene versato dentro l'atom e al tempo stesso sorregge l'atom in posiz. verticare a candela diciamo che è un espediente per tirchiacci con le braccine corte (come me ovv.te) che non vogliono buttare 10ml o più di PG solo per lavare e togliere la puzzetta di bruciato post dry-burn all'atom.

    @lordbyron77: ma cioè che intendi per "..e stop" ? cioè stop nel senso che ti fermi e apporti la pulizia no?
    * tieni conto che svapo con moderazione.

    Spesa totale dal 19-11-2009: 670€ (aggiornato 01-10-2013)

  11. #10
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,392
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3222 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,853 in 6,528 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Heracleum Visualizza Messaggio

    @lordbyron77: ma cioè che intendi per "..e stop" ? cioè stop nel senso che ti fermi e apporti la pulizia no?
    No no, li "fulmino" a 9v

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Pulizia atom 510-T puzza di bruciato
    Di Marty_Party nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 08-07-2011, 23:09
  2. pompetta per pulizia atom
    Di anto nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 22-02-2011, 14:43
  3. pulizia atom
    Di vecchiemaniere nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 04-08-2010, 00:38

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •