Lista Tag Utenti

Risultati da 1 a 1 di 1

Discussione: Otis Blue

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di A-come-A
    Data Registrazione
    Jan 2013
    LocalitÓ
    Una delle due grandi isole in mezzo al Tirreno.
    Messaggi
    589
    P.Vaporizer
    Tutti
    Citato in
    125 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,096
    Thanks ricevuti: 1,375 in 335 Posts

    Predefinito Otis Blue

    Bellissimo il suo sottotitolo: “Otis Reddings Canta L’Anima”, come a presagire quanto poi si dirÓ di questo “Otis Blue” del 1965, il disco soul per antonomasia.
    E l’anima di Otis Redding Ŕ dentro la sua voce incredibile, sofferta e gaudente, dolce e amara, struggente e avvolgente.
    Otis sarÓ uno degli ultimi eroi neri (l’ultimo sarÓ Hendrix) capace di ammaliare il pubblico rock, sempre pi¨ saldamente prerogativa esclusiva dei bianchi.
    In “Otis Blue” Otis saccheggia il repertorio altrui condendolo di quella seducente malia che solo lui Ŕ capace di esprimere. Da Sam Cooke a Solomon Burke, dai Temptations a B.B. King, da William Bell persino ai Rolling Stones. Curioso come un’artista di musica black faccia sua una canzone di un gruppo bianco che si Ŕ fatto strada interpretando la musica dei neri. Questo la dice lunga sulla capacitÓ di influenzarsi a vicenda cha hanno avuto i musicisti di quel magico decennio che sono stati gli anni ’60.
    C’Ŕ la virulenza di “Shake”, il classicismo blues di “Rock Me Baby”, il pop suadente di “My Girl”, la rilettura soul con abbondanza di fiati di uno degli hit del momento, la “Satisfaction” degli Stones, passando attraverso le tre composizioni proprie contenute in “Otis Blue”: “Ole Man Trouble” che giÓ in apertura di disco fa sfoggiare ad Otis la sua straordinaria voce; il capolavoro di fierezza black che Ŕ l’immortale “Respect”, fino alla ballatona languida “I’ve Been Loving You Too Long”.
    Che dire, un concentrato di canzoni stupende, il non plus ultra assoluto del soul sudista, un classico della musica black per chiunque.
    E dopo averci lasciato in ereditÓ la sua irripetibile performance a Monterey nel 1967, Otis ci lascerÓ per sempre, vittima di un incidente aereo nel dicembre del 1967.
    ChissÓ quanto ancora ci avrebbe deliziati se non fosse rimasto sacrificato da un destino tanto nefasto.

    Otis Redding - Respect (Studio, High Quality) - YouTube

    Otis Redding - Rock Me Baby - YouTube

    Otis Redding - My Girl - YouTube

    otis redding - Satisfaction - Otis Blue - YouTube
    Ultima modifica di A-come-A; 30-10-2013 alle 20:52

    free your mind & your ass will follow...

  2. I seguenti User ringraziano:


Discussioni Simili

  1. Addio Cammelli Blue
    Di Freesoul nel forum Testimonianze
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 05-01-2013, 18:54
  2. Dks blue nite
    Di Riotdave nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 20-12-2012, 02:10
  3. e verde o blue
    Di Iannaj nel forum News Dal Mondo
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 11-05-2010, 14:39
  4. Blue sponge come blue foam?
    Di kokk nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 0
    Ultimo Messaggio: 10-04-2010, 14:44

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •