Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: La Canzone dell'Immigrante (1&2)

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di A-come-A
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Una delle due grandi isole in mezzo al Tirreno.
    Messaggi
    589
    P.Vaporizer
    Tutti
    Citato in
    125 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,096
    Thanks ricevuti: 1,375 in 335 Posts

    Predefinito La Canzone dell'Immigrante (1&2)

    Grazie ad un verso contenuto nel testo di “Immigrant Song” (1970), i Led Zeppelin conquistarono il soprannome “Il Martello Degli Dei”.
    Efficacissima rappresentazione di un suono monolitico ed evocativo. Anche qui, come per “Gallows Pole”, il richiamo è a quel medioevo nordico, le migrazioni di un popolo di guerrieri del Nord ben tratteggiato da un riff di chitarra irrefrenabile e martellante e sostenuto da una base ritmica ostinata, da danza di guerra, che ha fatto storia. La migrazione da Terre inospitali verso lande di prati verdi, colonizzando altri popoli con la forza della determinazione, con l’obiettivo irrinunciabile di raggiungere l’altra riva.
    Veniamo dalla terra del ghiaccio e della neve, dal sole di mezzanotte dove sgorgano fonti calde, il Martello degli Dei guiderà le nostre navi su nuove terre, per combattere le orde, cantando e piangendo: Valhalla, sto arrivando.
    Sono atmosfere piuttosto lontane da noi mediterranei ma ben radicate nelle saghe mitologiche degli antenati dei Popoli Scandinavi. L’epica di queste immagini renderà più facile la vita di tanti gruppi metal a venire.

    (Chiedo conforto a @prettybull per capire se le mie interpretazioni sono giuste o se invece quelli delineati sono solo luoghi comuni.)


    Immigrant Song - Led Zeppelin - YouTube



    Val la pena di spendere due parole sulla versione di “Immigrant Song” del 2011 realizzata da Trent Reznor, dei Nine Inch Nails, e Ross Atticus, per la colonna sonora del film “The Girl With The Dragoon Tattoo”, in italiano “Millennium: Uomini Che Odiano Le Donne”.
    La canzone, utilizzata per i titoli di testa, rende ben merito all’originale, senza snaturarne l’efficacia anche grazie alla buona interpretazione resa dalla cantante Karen O. Meno epica e belligerante del prototipo risulta, nondimeno, più oscura e cibernetica. Fa un certo effetto sentirla ad alto volume vedendo il video (ottimo davvero) dei titoli di testa in apertura del film.
    Non so perché Trent Reznor abbia scelto di inserirla nel film. Forse perché la storia è ambientata in un’isola del nord della Svezia, anche quella terra di ghiaccio e neve.


    Immigrant Song (Trent Reznor & Atticus Ross ft. Karen O) - YouTube

    free your mind & your ass will follow...

  2. I seguenti User ringraziano:


  3. #2
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,018
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9
    Citato in
    1092 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    3,926
    Thanks ricevuti: 2,504 in 1,222 Posts

    Predefinito

    mi scuso per il ritardo nel replicare, prezioso @A-come-A, ma quando ho visto il tuo topic stamattina ero in remoto ed il link non mi consentiva la visione e, quando sono arrivata in ufficio, non ho potuto ascoltarlo per ...tutte le ragioni che non consentono di ascoltare un pezzo rock su youtube dall'ufficio!

    sai quanto apprezzo le tue storie, non mancherò di ripetertelo, tuttavia *costringermi* ad ascoltarlo (non saprei darti un'opinione senza almeno aver assaggiato... ) è una mossa astutissima

    vuoi educarmi al rock? so che ne sei capace e per spirito credo che ti darebbe soddisfazione....ahi che uomo coraggioso e di carattere!

    -------------------------

    meno male che hai citato il testo e che c'era una strofa in calce al riquadro video...altrimenti non avrei saputo che evocava lotte nordiche...sono di tufo (questa citazione piacerà molto a @Numenor ).
    il nord non è tutto uguale come non è tutto uguale il rock. gli Svedesi, Islandesi, Danesi e Norvegesi erano Vichinghi, guerrieri e conquistatori, avevano il Walhalla e hanno fatto grandi cose..il mio sangue è metà kareliano (non più Finlandia) e la Karelia ha il Kalevala ed altri eroi, meno pugnaci, meno famosi.
    ti metto qui un link di una scena particolarmente guerresca e tanto combattiva non è

    Sammon puolustus
    http://upload.wikimedia.org/wikipedi..._the_Sampo.png

    vedi? non ho guerrieri e conquistatori nel mio immaginario istintivo! e te ne aggiungo un'altra, che evoca il vero nord europa:

    Keitele
    Akseli Gallen-Kallela >> Lago Keitele | (olio, opera d'arte, riproduzione, copia, dipinto).

    ho apprezzato le urla particolarmente contenute pur credendo che in un canto gregoriano ci sia più drammaticità che in questo ritmo che avrei apprezzato alla terza ora di una master class di spinning, qualche anno fa..
    bannami A-come-A, sono un caso estremo..eppure, sfacciatamente, vorrei domandarti quale sarebbe, secondo il tuo gusto, la musica di questo quadro:

    Nota di reindirizzamento
    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani

  4. I seguenti User ringraziano:


  5. #3
    meshmellow
    Guest

    Predefinito

    Mi si permetta di essere blasfemo (anche se comunque si tratta di Morricone, mica Paolo Vallesi...)
    Tema dell'Emigrante


  6. I seguenti User ringraziano:


  7. #4
    Esperto in Aromi
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Numenor
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    6,764
    P.Vaporizer
    Elipse, eVic, eGo, eGrip... eAltro!
    Citato in
    2358 Post(s)
    Taggato in
    9 Thread(s)
    Thanks
    3,767
    Thanks ricevuti: 5,030 in 2,433 Posts

    Predefinito

    Quando ho visto nel mio pannello utente la citazione di @prettybull in questo thread "La canzone dell'immigrante", ho pensato che si parlasse di Albanesi ... e invece mi ha citato solo in relazione al tufo!
    Purtroppo, credo di essere troppo agée per potermi appassionare al rock, che non ha mai fatto breccia nel mio cuore neanche da ragazzo. Ciò non toglie che abbia letto con grande interesse tutto il post di @A-come-A , ascoltando il brano dei Led Zeppellin: ho apprezzato moltissimo il "riff di chitarra irrefrenabile e martellante sostenuto da una base ritmica ostinata"
    Comunque, nonostante la mia generale avversione per il rock, in tutte le sue declinazioni, in macchina ho sempre un paio di CD degli AC/DC, e ogni tanto spacco le casse con "Hell's Bells"

    Ma il cuore ha cominciato a battere (e qui scusatemi l'OT) solo quando ho visto il dipinto del lago Keitele: i panorami nordici risvegliano in me qualcosa di ancestrale, mi fanno quasi sentire fuori posto qui, nel profondo e caldo sud dell'Europa, con la mia pelle chiara (in una famiglia in cui tutti --genitori, fratelli, nonni, fino agli zii più lontani-- sono bruni e scuri di carnagione...). Il Nord mi chiama e mi reclama... Chissà, magari qualche mia trisavola ha avuto una storia con un Finlandese

    PS - Ma anche nella mitologia finlandese ci sono le Arpie?? Curiosa, questa cosa...

  8. I seguenti User ringraziano:


  9. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di A-come-A
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Una delle due grandi isole in mezzo al Tirreno.
    Messaggi
    589
    P.Vaporizer
    Tutti
    Citato in
    125 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,096
    Thanks ricevuti: 1,375 in 335 Posts

    Predefinito

    @prettybull

    Accolgo la tua richiesta/sfida con piacere anche se non è facile accostare una musica ad un'immagine così su due piedi e a freddo... Mi ci vorrebbe più tempo e una maggiore conoscenza del dipinto.
    Comunque così, d'istinto, suggerisco due opzioni come colonna sonora per "La Sposa del Vento":

    La prima è "Come To Me" di Bjork, positivista, solare, un amore incondizionato e senza riserve, un po' come "La Cura" di Battiato.
    L'altra, più sofferta e struggente, malinconica e negativa, più sfigata e irrisolta... "Invitation To The Blues" di Tom Waits.

    Ora non ho tempo per cercare link vari di musica e testi. Cercherò di farlo più tardi.

    p.s.
    Il sito che ospita il quadro... quella citazione... "Dammi solo un minuto ecc..." attribuita ai Gemelli Diversi (!)... quella è una vecchia canzone dei Pooh. Che si occupino di pittura...

    free your mind & your ass will follow...

  10. I seguenti User ringraziano:


  11. #6
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,018
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9
    Citato in
    1092 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    3,926
    Thanks ricevuti: 2,504 in 1,222 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da A-come-A Visualizza Messaggio
    @prettybull

    Accolgo la tua richiesta/sfida con piacere anche se non è facile accostare una musica ad un'immagine così su due piedi e a freddo... Mi ci vorrebbe più tempo e una maggiore conoscenza del dipinto.
    Comunque così, d'istinto, suggerisco due opzioni come colonna sonora per "La Sposa del Vento":

    La prima è "Come To Me" di Bjork, positivista, solare, un amore incondizionato e senza riserve, un po' come "La Cura" di Battiato.
    L'altra, più sofferta e struggente, malinconica e negativa, più sfigata e irrisolta... "Invitation To The Blues" di Tom Waits.

    Ora non ho tempo per cercare link vari di musica e testi. Cercherò di farlo più tardi.

    p.s.
    Il sito che ospita il quadro... quella citazione... "Dammi solo un minuto ecc..." attribuita ai Gemelli Diversi (!)... quella è una vecchia canzone dei Pooh. Che si occupino di pittura...


    è solo un tentativo di trovare una piattaforma di raccordo, un workshop stimolante. io penso sempre alla Bauhaus, quando penso a ESP, e mi perdo nei treddì popolati da appredisti, da stregoni, da geni, da indagatori...

    la Bauhaus fu una grande Scuola di Formazione e generò bella architettura (che non è mai un fake), belle opere e il design che ancora viene malinterpretato ai nostri giorni..
    ho vissuto una bella tarda adolescenza all'istituto d'arte e all'Accademia, ho passato ore con artisti di varie correnti e artigiani e tutto quello che veniva dal mix&match era ricchezza, piacere, bellezza.

    tu parli di musica, ami il rock e io no, ma tutti e due coltiviamo passioni e piaceri e questo ci accomuna. posso imparare a capire, e magari comprendere, le tue note, tu potrai giocare con i miei colori, con il mio adorato espressionismo...

    non racconterò le immagini che ti proporrò; poco elegantemente ho piantato dei link qualunque (non posso caricare tutto su photobucket in assenza di un adsl, ti prego non farmelo fare!!) però ti provocavo con immediatezze. la vera Arte trasmette, a prescindere dalle didascalie che la completano e su questo ho fatto leva. breve, rapido, immagine, emozione, risposta riflessa....


    che poi quel dipinto di Kokoscha debba portarsi appresso l'apprendistato presso Klimt, un'amante che straziò molti cuori come Alma Mahler, che sia il preludio del loro addio__non importa. l'abbraccio, la complicità, il mondo privato degli amanti e la natura che gli si compone intorno..questo mi rapisce in quell'opera, questo fa scorrere il mio sangue nel rievocare gli abbracci che mi sono stati donati, non il tempo effimero e la mortalità della passione..

    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani

  12. Il seguente User ringrazia :


  13. #7
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di A-come-A
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Località
    Una delle due grandi isole in mezzo al Tirreno.
    Messaggi
    589
    P.Vaporizer
    Tutti
    Citato in
    125 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    1,096
    Thanks ricevuti: 1,375 in 335 Posts

    Predefinito

    Il Rock.

    In principio fu il Verbo…

    Tutti amiamo il rock in un modo o nell’altro. A volte senza nemmeno saperlo.

    Ma cosa è il Rock?

    Quella musica che fa dire a @Numenor di essere troppo agée per potercisi appassionare? Il certificato di nascita del Rock (and Roll) colloca la sua “venuta a noi” nel 1954, grazie a qualcuno che, inopinatamente, decide di mettere l’acceleratore al blues. E a meno che tu non abbia oltre 90 anni o sia un discepolo di Carl Orff (ma non di Mozart, forse il più Rock di tutti), la non-passione per il Rock non può essere un fatto anagrafico. Le ragioni sono altre. Oppure non esistono, come io credo.
    Tutti ascoltiamo rock anche se diciamo che non è vero.
    È un universo troppo vasto, con le sue infinite declinazioni e sotto-ricette perché lo si possa negare.
    A partire dal significato attribuito alla parola stessa. Rock significa roccia. Ed essa è dura, inamovibile, senza cuore, inanimata, frastagliata, tagliente, fredda, cruda, brutale, solo un vulcano la può fondere. Rock è divertire e far divertire. “Noi vi divertiremo” proclamavano i Queen nel loro Rock da stadio.

    Le radici del Rock sono assai profonde, è cresciuto dal Blues, ha antenati nel Country, ha amoreggiato col Soul e il Rhythm’n’Blues, si è unito carnalmente con il Folk.

    Il Blues stesso è parente strettissimo del Jazz e di conseguenza di tutti i suoi figli e sotto figli.
    Il Gospel e gli Spirituals sono pezzi dell’anima del Blues e del suo fratello Jazz, persino il Boogie-Woogie , figlioletto impertinente, che è andato all’asilo con il Doo-Woop.

    Quindi.
    Chi è Rock, cosa è Rock e chi non lo è?

    Non è forse Rock quel Bob Dylan che improvvisamente ti costringe ad ASCOLTARE una canzone anziché sentirla e basta, perché ha qualcosa da dire e ti trasmette la voglia di ascoltare, quando fino ad allora una canzone era solo un sottofondo mentre lavavi i piatti o limonavi in macchina.

    Non è forse Rock, Michelle Shocked che sceglie di mettere in copertina del suo primo disco una sua foto che la raffigura trascinata via a forza dalla polizia.

    Non sono forse Rock, Tuck & Patti, virtuoso duo americano, lei cantante di Gospel e lui chitarrista di estrazione Jazz.

    Non sono forse Rock i crucchi Kraftwerk, capaci di spogliare la musica e di riproporla in veste essenziale, in modo più violento di qualsiasi band Heavy Metal.

    Non è il suono che fa Rock.

    Persino Lucio Battisti è Rock. Ascoltarlo bene, perché è molto più Rock di tanti altri, in Italia.

    Non è Rock, Marvin Gaye punta di diamante della Motown e della Black Music in genere, tanto che il suo “What’s Going On” è fregiato dal titolo di uno dei migliori 100 dischi Rock di sempre.

    Proviamo a chiedere ai Temptations e alla loro “War”, cosa significa essere Rock.

    O chiediamolo a Sarah Jane Morris, a torto frettolosamente ghettizzata nell’Acid Jazz, che sceglie di reinterpretare i lavori di Robert Wyatt, quel brutto ceffo, ragazzaccio, rocker dei Soft Machine.

    Non indosso l’abito talare, dei due preferisco il ruolo del blasfemo a quello del religioso, quindi, @prettybull, non ho l’audacia di convertire al Rock.

    Lui, il Rock, è di per sé già seducente e noi tutti siamo già sue prede. Ma non da cacciare… ci ha già catturati, che lo volessimo o no, che lo sapessimo no.

    Tutti ascoltiamo Rock.

    Perché (quasi) tutta la musica è Rock. Colta o ignorante che sia.

    free your mind & your ass will follow...

  14. I seguenti User ringraziano:


  15. #8
    Esperto in Aromi
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Numenor
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Brindisi
    Messaggi
    6,764
    P.Vaporizer
    Elipse, eVic, eGo, eGrip... eAltro!
    Citato in
    2358 Post(s)
    Taggato in
    9 Thread(s)
    Thanks
    3,767
    Thanks ricevuti: 5,030 in 2,433 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da A-come-A Visualizza Messaggio
    Non è forse Rock...
    Giustamente, dopo aver ricordato la multiforme genealogia del Rock, offri una panoramica delle sue mille sfaccettature. In verità io ho sempre visto la musica e la sua evoluzione nei secoli come un grande fiume, con tutti i suoi affluenti, le diramazioni, i rigagnoli, le anse tranquille e le rapide tumultuose: ma pur sempre un flusso unico, possente e inarrestabile.
    Non ho difficoltà nel riconoscere nel Rock gocce di Folk e Country, come ricordavi tu, ma anche il Ragtime, l'Honky-tonk, il Novelty. In fondo, come dici tu, il Rock non è uno stile, è piuttosto uno spirito, un modo di vedere la vita e la musica, che attraversa trasversalmente il panorama musicale presente e passato. Ma questo spirito del Rock è per definizione irriverente, è uno spirito di protesta, che ci tiene a irridere e prendere le distanze da certi stili musicali un po' "perfettini", eufonici, armonici.
    Ma io, pur non avendo 90 anni, sono in verità un po' perfettino, mi piace l'armonia magari un po' prevedibile di certi stili più morbidi, e di tutti i tuoi "Non è forse Rock..." purtroppo non ne apprezzo neanche uno (ma ammetto che una buona metà mi sono sconosciuti). Scendendo lungo il grande fiume della musica, io navigo attraverso la Polka (compreso il French Cancan di Orff ), il Fox-Trot e tutta la musica sincopata fino al Ragtime, mi spingo nelle tumultuose acque del Novelty e del charleston, arrivando fino all'hot jazz, alla musica da ballo delle big bands e infine al Boogie Woogie; ma arrivato alla grande biforcazione del rock'n'roll comincio a seguire la diramazione dei ritmi cubani, la conga e il cha-cha: penso che Perez Prado (parlo di Dàmaso, non certo del fratello Pantaleòn) sia riuscito a creare delle armonie sorprendenti, pur rimanendo in quello che molti considerano a torto un genere "leggero". Poi, la corrente mi ha portato verso la Disco e la New Wave e lì mi sono arenato definitivamente

    Ok, lo so, la New Wave in fondo è un po' rock... ma non troppo

  16. I seguenti User ringraziano:


  17. #9
    svaponipote di lord
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di enad
    Data Registrazione
    Apr 2012
    Località
    milano
    Messaggi
    1,381
    P.Vaporizer
    evercool BF,
    Citato in
    222 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    314
    Thanks ricevuti: 353 in 208 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da A-come-A Visualizza Messaggio
    Il Rock.

    In principio fu il Verbo…

    Tutti amiamo il rock in un modo o nell’altro. A volte senza nemmeno saperlo.

    Ma cosa è il Rock?

    Quella musica che fa dire a @Numenor di essere troppo agée per potercisi appassionare? Il certificato di nascita del Rock (and Roll) colloca la sua “venuta a noi” nel 1954, grazie a qualcuno che, inopinatamente, decide di mettere l’acceleratore al blues. E a meno che tu non abbia oltre 90 anni o sia un discepolo di Carl Orff (ma non di Mozart, forse il più Rock di tutti), la non-passione per il Rock non può essere un fatto anagrafico. Le ragioni sono altre. Oppure non esistono, come io credo.
    Tutti ascoltiamo rock anche se diciamo che non è vero.
    È un universo troppo vasto, con le sue infinite declinazioni e sotto-ricette perché lo si possa negare.
    A partire dal significato attribuito alla parola stessa. Rock significa roccia. Ed essa è dura, inamovibile, senza cuore, inanimata, frastagliata, tagliente, fredda, cruda, brutale, solo un vulcano la può fondere. Rock è divertire e far divertire. “Noi vi divertiremo” proclamavano i Queen nel loro Rock da stadio.

    Le radici del Rock sono assai profonde, è cresciuto dal Blues, ha antenati nel Country, ha amoreggiato col Soul e il Rhythm’n’Blues, si è unito carnalmente con il Folk.

    Il Blues stesso è parente strettissimo del Jazz e di conseguenza di tutti i suoi figli e sotto figli.
    Il Gospel e gli Spirituals sono pezzi dell’anima del Blues e del suo fratello Jazz, persino il Boogie-Woogie , figlioletto impertinente, che è andato all’asilo con il Doo-Woop.

    Quindi.
    Chi è Rock, cosa è Rock e chi non lo è?

    Non è forse Rock quel Bob Dylan che improvvisamente ti costringe ad ASCOLTARE una canzone anziché sentirla e basta, perché ha qualcosa da dire e ti trasmette la voglia di ascoltare, quando fino ad allora una canzone era solo un sottofondo mentre lavavi i piatti o limonavi in macchina.

    Non è forse Rock, Michelle Shocked che sceglie di mettere in copertina del suo primo disco una sua foto che la raffigura trascinata via a forza dalla polizia.

    Non sono forse Rock, Tuck & Patti, virtuoso duo americano, lei cantante di Gospel e lui chitarrista di estrazione Jazz.

    Non sono forse Rock i crucchi Kraftwerk, capaci di spogliare la musica e di riproporla in veste essenziale, in modo più violento di qualsiasi band Heavy Metal.

    Non è il suono che fa Rock.

    Persino Lucio Battisti è Rock. Ascoltarlo bene, perché è molto più Rock di tanti altri, in Italia.

    Non è Rock, Marvin Gaye punta di diamante della Motown e della Black Music in genere, tanto che il suo “What’s Going On” è fregiato dal titolo di uno dei migliori 100 dischi Rock di sempre.

    Proviamo a chiedere ai Temptations e alla loro “War”, cosa significa essere Rock.

    O chiediamolo a Sarah Jane Morris, a torto frettolosamente ghettizzata nell’Acid Jazz, che sceglie di reinterpretare i lavori di Robert Wyatt, quel brutto ceffo, ragazzaccio, rocker dei Soft Machine.

    Non indosso l’abito talare, dei due preferisco il ruolo del blasfemo a quello del religioso, quindi, @prettybull, non ho l’audacia di convertire al Rock.

    Lui, il Rock, è di per sé già seducente e noi tutti siamo già sue prede. Ma non da cacciare… ci ha già catturati, che lo volessimo o no, che lo sapessimo no.

    Tutti ascoltiamo Rock.

    Perché (quasi) tutta la musica è Rock. Colta o ignorante che sia.
    per rincorrere i trip su motorini elaborati

    GUIDA-AI-PRINCIPALI-MODELLI-DI-ESIG almeno dateci uno sguardo
    .................................................. .................................................. ............pischelli unitevi a questo gruppo

    Chi-mi-assume?

  18. Il seguente User ringrazia :


  19. #10
    #19
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di prettybull
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Roma verso il mare
    Messaggi
    3,018
    P.Vaporizer
    sono collezionista :)
    Inserzioni Blog
    9
    Citato in
    1092 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    3,926
    Thanks ricevuti: 2,504 in 1,222 Posts

    Predefinito

    nel Theory of Celestial Influences si parla del suono dell'armonia dei pianeti nelle galassie e delle galassie nell'universo.
    come @Numenor, mio "compagno di banco" ad honorem, sono più a mio agio con le armonie.
    non ho cultura musicale, nella mia famiglia quasi tutti cantavano e io no. io ascoltavo. amo il canto, le belle voci, l'intensità e la raucedine che associo ai rock (oramai ho compreso che sono un plurale, un'infiorescenza, un florilegio, una pinacoteca... ) meno...

    non mi armonizzo con un ritmo che trovo prepotente e le mie orecchie non capiscono le chitarre elettriche. mi piace il violino, il pianoforte, il sax, la tromba, una batteria meno "piattosa" e le voci, le belle voci che accarezzano o solleticano o avvolgono come una lana ruvida.

    e mi piace la musica che si balla.
    quella che si balla in coppia, che si balla da soli, che si balla per sedurre o per gioire. sono primitiva.

    Ultima modifica di prettybull; 13-03-2013 alle 22:57
    calumet & Chalice - con TrippyTips- sostengo lo svapo di alta sartoria

    (possibilmente) solo rigenerabili, in queste mani

  20. I seguenti User ringraziano:


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. La canzone dell'estate. Ylenia e Leone
    Di sette7nani nel forum Il Baretto
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 27-07-2012, 15:24
  2. ora dell'aperitivo
    Di Lonegunman nel forum Il Baretto
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 24-05-2012, 04:03
  3. batteria-usb dell'ego-t
    Di nicoino nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 25-03-2011, 07:43
  4. Diminuzione dell'HIT
    Di gianluca74 nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 25-11-2010, 01:51
  5. Una canzone che ti fa tornare indietro con la memoria
    Di ciccino380 nel forum Il Baretto
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 12-06-2010, 23:58

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •