Lista Tag Utenti

Risultati da 1 a 8 di 8

Discussione: Partite IVA: occhio alle penne.

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Chrom
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    4,503
    P.Vaporizer
    510-C ©
    Inserzioni Blog
    106
    Citato in
    393 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    156
    Thanks ricevuti: 783 in 378 Posts

    Predefinito Partite IVA: occhio alle penne.

    Già! Perché a spennarvi ci stanno un attimo, come ci rivela Nicola Porro.


    Bancomat, multe in arrivo per i prelievi "ingiustificati"
    L'ultima follia del Grande fratello: la delega fiscale in via di approvazione obblifa le partite Iva a provare come hanno speso i contanti presi allo sportello automatico

    (Nicola Porro - Mer, 15/07/2015 - 09:51)
    Adesso vi spieghiamo perché siamo degli schiavi. Dal punto di vista tributario, certo. Non abbiamo diritti. E quando li rivendichiamo, facciamo solo la figura dei fessi. C'è, in alto, la suprema Agenzia delle Entrate guidata da Rossella Orlandi che tutto può e dispone.
    La storia che segue è indicativa. Partiamo dalla coda. Gli autonomi o i professionisti devono appuntarsi, euro dopo euro, come hanno usato i quattrini prelevati con il bancomat, pena: sanzione che può arrivare al 50 per cento del prelevato. Lo prevede un codicillo: il comma 7 Bis che sta per essere varato con una delega fiscale. A meno che il governo non si ravveda.
    Non saltate sulla sedia. La follia ha una storia.
    Tutto nasce da un altro codicillo (il comma 402) di una Finanziaria, pensate un po' voi, varata dal governo Berlusconi nel 2005. Probabilmente ieri, come oggi, complice l'ignoranza dell'esecutivo, l'Agenzia, o chi per lei, è riuscita ad inserire in una legge complessa una micro norma dagli effetti micidiali.

    Chiunque (dotato di partita Iva) subisca un accertamento fiscale avrà sottoposti ai raggi x i prelievi bancomat fatti nel periodo di accertamento (anche cinque anni). L'idea del fisco è che il nero produca nero. E, dunque, se un tizio preleva troppo si presume, legalmente, che «l'eccesso di prelievo» alimenti traffici in nero e debba essere colpito da tassazione al pari di un ricavo. La facciamo semplice. Alcuni professionisti che avevano prelevato in un anno 50mila euro, si sono visti abbuonati dall'accertatore 10mila euro (per spese di vita quotidiana non richiedenti giustificativo) e i restanti 40mila, invece, tassati come se fossero ricavo e dunque reddito. Una follia, ma così è stato.
    Fino a quando un povero cristo ha ottenuto da una commissione tributaria volenterosa il rinvio alla Corte costituzionale. Nonostante molte sentenze favorevoli all'Agenzia delle entrate da parte della Cassazione, la Corte stabilì con la sentenza del 2014 numero 228 che si trattava di norma incostituzionale in quanto ledeva il principio di ragionevolezza e di capacità contributiva.

    Tutto bene quel che finisce bene. Sì, ma non per i nostri amici delle Entrate. Come più volte denunciato da un attuale sottosegretario all'Economia, Zanetti, sono spesso loro a scrivere materialmente le norme tributarie. E non si lasciano dare per vinti. Sia chiaro: questa roba sui giornali viene sempre descritta come legge indispensabile per combattere l'evasione fiscale. Ma, dicevamo, la storia non finisce qua.
    Gli uomini del fisco amavano molto la possibilità di impicciarsi dei nostri contanti e di presumere legalmente quale fetta di essi configuri evasione. E sono tornati, subdolamente, alla carica. Nello schema di decreto di riforma delle sanzioni amministrative tributarie di cui si parla in queste ore è rispuntata, di fatto, la tassa sui Bancomat, che la sentenza della Corte aveva bocciato. Per aggirare la sentenza non si parla più di presunzione legale sui prelievi, ma si tirano in ballo le sanzioni in caso di mancanza di giustificativo del beneficiario del prelievo stesso. In sostanza, in occasione di accertamenti bancari chi non indica (o indica in modo inesatto) il beneficiario dei prelievi si può beccare una sanzione che va dal 10 al 50 per cento dell'importo del prelievo.

    Avete, un'altra volta, capito bene. Questi sono pazzi. Secondo loro dovremmo appuntarci, dopo ogni prelievo al bancomat, il registro delle spese di quei contanti. Ma fino a qui si tratta di una follia burocratica e dell'ennesima complicazione tributaria. In realtà, la storia è financo peggiore. Non bastano i nostri appuntini, è necessaria una prova. Ovviamente con data certa e rilievo fiscale, immaginiamo. Anche se fossimo il ragionier Filini (quello di Fantozzi) non ci riusciremmo: gli scontrini non indicano il codice fiscale di chi le riceve. Insomma, non sono parlanti e, dunque, servono a nulla al riguardo. Il fisco inventa una norma, diabolica, e non fornisce il modo per rispettarla (fosse pure accettabile, cosa che non è): nessuna norma primaria o secondaria infatti impone in che maniera possa essere fornita l'indicazione dei beneficiari. Attenti, quindi, a dare mance. Diventa pericoloso comprare un pacchetto di sigarette al giorno: sono 1.500 euro l'anno che non hanno pezze giustificative ufficiali. Per carità, cappuccino e caffè beveteli a casa. E se avete un'amante? Peggio per voi. Il fisco, più che vostra moglie, ve ne chiederà conto.

    Si dirà che gli uomini delle Entrate utilizzeranno questo bazooka di cui dispongono con ragionevolezza. Non mi fiderei della loro ragionevolezza, posto che i medesimi non si fidano della nostra e, all'uopo, si dotano di armi di distruzione di massa.
    E, soprattutto, viene da chiedersi che modo di legiferare sia questo. Dopo una sentenza della Corte costituzionale si reintroduce in modo surrettizio la medesima minaccia fiscale, sperando che nessuno se ne accorga.

    Ecco, ci auguriamo che il governo sventi l'ennesimo colpo di mano della sua Agenzia e che dimostri di non essere complice di questa follia tributaria. Ha ancora qualche giorno per farlo.


    "Questi sono pazzi", afferma Porro. Mah, a me sembra che si tratti di peggio, di molto peggio. I pazzi se non altro sono inconsapevoli...

    Bene, andrò all’inferno.

  2. Il seguente User ringrazia :


  3. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di claudio_emme
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Alessandria
    Messaggi
    1,101
    P.Vaporizer
    Pioner ipv D2
    Citato in
    86 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    284
    Thanks ricevuti: 249 in 160 Posts

    Predefinito

    Di cose assurde,in italia ne vediamo continuamente,ma questo mi pare sia un processo alle intenzioni,portato avanti dal solito edicolante da scrivania che invece di mettere il naso,come dovrebbe fare un giornalista serio,nelle tante porcate che questi pseudo governanti studiano per trasferire i nostri soldi nelle loro tasche,preferisce pubblicare articoli ad effetto.
    Detto questo la cosa non mi tocca,non ho il bancomat e non mi posso permettere prelievi di 50.000 euro anno per spese extra.
    ... CE LO CHIEDE L'EUROPA !


    P A R E G G I O DI B I L A N C I O A €.2.859,00

  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di LIVIOMEX
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Gallarate
    Messaggi
    3,665
    P.Vaporizer
    Provari Mini & E2 & Reo & 883 & Atomo
    Citato in
    625 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    708
    Thanks ricevuti: 1,822 in 1,163 Posts

    Predefinito

    Non hai il bancomat? Cosa fai paghi in contanti? Tsk, tsk, attento! Il grande fratello ti guarda.

  5. #4
    Member
    ESP User
    L'avatar di darkriddick
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    195
    P.Vaporizer
    Svd+iClear XI / Grand Vapour+Mini RDA Smok / Svd+ Kayfun V4
    Citato in
    37 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    43
    Thanks ricevuti: 22 in 18 Posts

    Predefinito

    Secondo me, si può vivere senza bancomat, ammesso che questa legge non invada anche libretti postali....

  6. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    1,381
    Citato in
    590 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    306
    Thanks ricevuti: 1,300 in 601 Posts

    Predefinito

    Nicola Porro????? hahahahahahahahahahahaha E' più attendibile Pippo, Pluto o Clarabella che Nicola Porro...

  7. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di LIVIOMEX
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Gallarate
    Messaggi
    3,665
    P.Vaporizer
    Provari Mini & E2 & Reo & 883 & Atomo
    Citato in
    625 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    708
    Thanks ricevuti: 1,822 in 1,163 Posts

    Predefinito

    Che si possa vivere è indubbio, che questi pagliacci siano poco d' accordo con tale visione è però altrettanto vero.

    Il problema non è che tu possa vivere senza bancomat, il problema è che non possono tracciare le tue uscite se non lo possiedi.

  8. #7
    aldo.pt
    Guest

    Predefinito

    io in dieci anni avró prelevato si e no 100€.homebanking e pagamenti elettronici, incluse tasse del tribunale, spettacoli, aneesi e connessi
    quando mi pagano in contante spendo in contante.
    c´é da dire che il bancomat portoghese, 15 anni fa, era anni luce avanti al bancomat italiano. e pensare che molti bancomat installati qua sono di produzione italiana

  9. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jul 2013
    Messaggi
    1,381
    Citato in
    590 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    306
    Thanks ricevuti: 1,300 in 601 Posts

    Predefinito

    ma credete davvero ad una baggianata del genere?

Discussioni Simili

  1. sono possibili delle partite fallate di aromi?
    Di skizzoide nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 8
    Ultimo Messaggio: 11-10-2013, 11:18
  2. Risposte: 16
    Ultimo Messaggio: 27-09-2013, 19:38
  3. Aroma "torbido" e fedeltà degli aromi tra partite diverse
    Di blitz nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 16-01-2013, 20:13
  4. Occhio a Consegnato.com!!
    Di bonzuccio nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 95
    Ultimo Messaggio: 21-01-2012, 02:23

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •