Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Divieto sementi tradizionali: nuovo crimine contro (l'umanità e) la biodiversità?

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Patalollo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,551
    P.Vaporizer
    Precise 10440
    Citato in
    112 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    55
    Thanks ricevuti: 172 in 111 Posts

    Predefinito Divieto sementi tradizionali: nuovo crimine contro (l'umanità e) la biodiversità?

    Mi ci sono imbattuto quasi per caso nella questione: la UE vieta il commercio delle sementi non iscritte nell'elenco ufficiale.

    QUI
    un link alla notizia

    Di primo impatto la cosa può sembrare positiva, se i semi sono iscritti in un elenco ufficiale della UE allora sono sementi buone, i relativi prodotti non fanno male... non è così.

    L'elenco UE è redatto soprattutto in base a valutazioni meramente commerciali, quelle "dettate" dalla Monsanto e altre multinazionali, rispondenti perlopiù a logiche di commercializzazione industriale dei prodotti e per essere iscritta una particolare varietà di semente deve avere determinati requisiti che -ai profani- potremmo riassumere col termine "brevettabilità".

    Il che significa, in sintesi, che se io voglio commercializzare i semi delle melanzane che produco nel mio orticello, le mie piante devono essere frutto di anni di incroci, selezioni, adattamenti che danno loro quel carattere di novità necessario per renderle brevettabili. Sarà iscrivibile una melanzana che in seguito ad incroci e selezioni decennali ha una buccia particolarmente brillante, o una polpa non troppo legnosa... e se invece è una volgarissima melanzana "e basta"? Di quelle che coltivavano già i miei bisnonni e che sono semplicemente bruttine ma sane e buone? Niente iscrizione, niente commercializzazione, prossimamente niente produzione.

    Il problema infatti investe in primis la tutela della biodiversità e delle varietà tradizionali. Migliaia di specie/varietà sono destinate a sparire in ossequio alle logiche commerciali delle multinazionali che dettano le leggi del mercato, e per nulla tranquillizzante pare la replica del Ministero. Infatti la registrazione di una varietà "tradizionale" mal si concilia con i requisiti di "descrizione", con i "risultati degli esami" ecc. previsti dalla procedura nazionale... ancorchè gratuita. Come si può descrivere una banalissima "melanzana" non ibridata? Quali esami dovrebbe mai sognarsi di fare un agricoltore con riferimento ad una banalissima rapa o ad un cetriolo per renderlo brevettabile? E soprattutto, quali sono i costi di questi esami? Possono essere sostenuti da una piccola impresa agricola familiare?

    In secondo luogo si sottovaluta un ulteriore aspetto: le varietà iscritte nell'elenco sono perlopiù ibridi ad uso industriale di per sè sterili, o comunque geneticamente "instabili" per cui nella seconda generazione le piante perdono quel carettere di distintività che aveva l'ibrido originario e generano un prodotto assolutamente incommercializzabile. Non mi pare di delirare nell'ipotzzare quali possano essere le logiche di Monsanto & Co. dietro l'operazione. Si vuole instaurare un vero e proprio monopolio agro-alimentare. Si vogliono sostituire, specialmente nei paesi in via di sviluppo ma -a quanto pare- anche qui, le coltivazioni tradizionali, quelle che sono il sostentamento di intere popolazioni, con quelle che propongono loro.

    Io Monsanto a te contadino offro le MIE melanzane, che rispetto alle tue luccicano un po' di più... magari sono un po' più resistenti ai patogeni, richiedono meno cure... nel breve periodo magari ottimizzi i profitti. Poi tra qualche anno, quando la varietà tradizionale non sarà più coltivata o magari sarà stata vietata perchè non compresa negli elenchi ufficiali, ti accorgerai che se vuoi continuare a coltivare melanzane devi venire da me a comperare i miei semi, al prezzo che decido io... sennò nisba.

    E fu così che Monsanto & Co. ebbero il potere di vita e di morte su intere nazioni. E il fatto che già qui nella civilissima UE si avallino certe prassi è assolutamente -a dir poco- preoccupante

    Ma si sa... all'Europa piacciono gli incroci sterili. Saluti.
    Ultima modifica di Patalollo; 11-06-2013 alle 19:14

  2. I seguenti User ringraziano:


  3. #2
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    E' esattamente come dici tu. C'era una petizione da firmare da qualche parte contro questa brevettazione delle sementi.
    Non so se la trovo e non so se firmare petizioni risolva o no le cose. Su avaz ad esempio fanno molte petizioni ed alcune vanno a buon fine, nel senso che riescono ad ottenere qualcosa.
    Se lo trovo e se interessa lo linko.

  4. Il seguente User ringrazia :


  5. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Patalollo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,551
    P.Vaporizer
    Precise 10440
    Citato in
    112 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    55
    Thanks ricevuti: 172 in 111 Posts

    Predefinito

    Ottimo, grazie (ma con Monsanto e Co. che riescono a "esporre il loro punto di vista" ai massimi organi della UE e a pilotarne le pronunce, mi sa che è tempus persus )

  6. #4
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di xexex
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Messaggi
    546
    P.Vaporizer
    poca roba, ma quella poca buona :-) (Kay mini, Kay light, Kay 4, Magoo)
    Citato in
    83 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    73
    Thanks ricevuti: 72 in 67 Posts

    Predefinito

    certo che.......non se ne può più!
    dico solo questo!

  7. #5
    sono (e resto) niubbo
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di 950milligrammi
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    1,412
    P.Vaporizer
    ancora non lo so
    Citato in
    160 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    372
    Thanks ricevuti: 405 in 292 Posts

    Predefinito

    siamo finiti. dura ancora tanto tutta questa pagliacciata che è il mondo oggi? non se ne può più...
    povero non è chi possiede poco ma veramente povero è chi necessita infinitamente tanto
    https://www.youtube.com/watch?v=3Sxk...ature=youtu.be

    AGGIORNAMENTO: per l economist, l Uruguay (di cui il personaggino del video ne è il presidente) è "Country of the Year".
    no dico: l Uruguay....

  8. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Abraxas
    Data Registrazione
    Apr 2013
    Messaggi
    736
    Citato in
    195 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    445
    Thanks ricevuti: 496 in 285 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da 950milligrammi Visualizza Messaggio
    siamo finiti. dura ancora tanto tutta questa pagliacciata che è il mondo oggi? non se ne può più...
    Per quanto possa essere criticabile, e molto, questo mondo, vorrei conoscere un periodo in cui non fosse peggio.
    Gli 'anni '40?
    L'ottocento?

    Quanta libertà abbiamo adesso, quanta ce n'era prima?
    E sì, quello che ha riportato @Patalollo , a prima vista sembra grave.
    ma prima di dire che stiamo andando alla deriva, proviamoci ad immaginare nel medioevo.
    Sì, quelli con meno di 40 anni, noi altri saremmo già tutti morti.
    Il mio aiuto a chi inizia: se usi la funzione ricerca, alla domanda: "Cognome presidente repubblica?" devi scrivere: Napolitano.

  9. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di criceto45
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    occhiobello (ro)
    Messaggi
    10,251
    Citato in
    259 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    525
    Thanks ricevuti: 652 in 557 Posts

    Predefinito

    tutto per favorire le grosse industrie e far morire i poveretti.ma mandiamo a fan........................lo l'europa

  10. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    Io metto il link poi ognuno faccia come crede.
    Avaaz - Monsanto contro Madre Natura

    C'è anche questa notizia recente fa ancor di più capire le implicazioni legali sui "diritti dei brevetti" da parte della multinazionale.
    http://www.ilsole24ore.com/art/tecno...?uuid=AbXECpvH
    Ultima modifica di sista; 11-06-2013 alle 22:14

  11. Il seguente User ringrazia :


  12. #9
    Banned
    ESP User

    Data Registrazione
    Jun 2013
    Messaggi
    132
    P.Vaporizer
    Nulla di definitivo
    Citato in
    12 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    19
    Thanks ricevuti: 32 in 28 Posts

    Predefinito

    Ormai gli OGM li mangiamo senza averne coscienza.
    La maggior parte di ciò che mangiamo proviene da paesi in cui gli OGM sono nei campi ormai da anni. A parte il fatto che madre natura fa OGM da qualche milione di anni, e gli uomini da qualche migliaio. Una cosa però da fastidio degli OGM: Il fatto che siano proprietà intellettuale di qualche grande azienda, spesso di multinazionali....

    Dovremmo noi italiani sviluppare degli OGM, magari di grandi qualità, com'è nello stile italiano. Insomma farne delle eccellenze italiane. Il che creerebbe anche posti lavoro e non seguire pedissequamente le ignoranze altrui.

  13. #10
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    Scusa Conte di Montecristo ma qui non si parla di OGM ma di qualità di verdure, incroci, semenze di cui la monsanto detiene il brevetto. Ormai purtroppo detiene il brevetto di tantissime qualità, no OGM. Degli OGM per me può avere tutti i brevetti che vuole basta che non rompa le scatole alla gente onesta. Dei vegetali in generale no, non dovrebbero proprio concederglieli.
    Ultima modifica di sista; 12-06-2013 alle 10:48

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Siamo di fronte alla TERZA ERA dell’umanità.
    Di Chrom nel forum Costume e Società
    Risposte: 57
    Ultimo Messaggio: 23-05-2013, 15:48
  2. Divieto nei tram di Vicenza
    Di maddacas nel forum Sigaretta elettronica in pubblico
    Risposte: 27
    Ultimo Messaggio: 27-04-2013, 17:57
  3. nuovo divieto sui bus di Asti
    Di z3nith nel forum La legge e Sigarette elettroniche
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 08-03-2013, 01:34
  4. [video] Mosche contro svapo e contro fumo
    Di ilPapino nel forum Il Baretto
    Risposte: 21
    Ultimo Messaggio: 29-12-2011, 22:16
  5. Filtri per Sigarette Tradizionali Aromatizzati
    Di Eliquidproducer nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 18
    Ultimo Messaggio: 26-08-2010, 12:37

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •