Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 6 123456 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 60

Discussione: E' un business?

  1. #1
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Novara -Milano
    Messaggi
    190
    P.Vaporizer
    Sun pipes h2o/Provari V2/Ego-C
    Citato in
    28 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    10
    Thanks ricevuti: 41 in 22 Posts

    Predefinito E' un business?

    Lo posto qui, anche se non è un argomento che considero OT, poi i nostri validi amministratori valuteranno se spostarlo in una sede più appropriata.

    La domanda che faccio è, la sigaretta elettronica, può essere considerata un business stabile e su cui investire?

    Faccio alcune osservazione che sottopongo alla vostra attenzione:

    1 - in Italia, al solito mi sembra che ci siano varie realtà mediamente piccole che, in particolar modo nel mondo eliquid potrebbero dire la loro anche all'estero, non sono convinto che gli sforzi dei singoli possano facilmente competere sul mercato globale
    2 - i siti delle società italiane, sono al solito poco curati, con poca attenzione verso il mercato estero e con un livello molto basso di innovazione (io mi occupo di software non di siti, ma è un po' il mio campo almeno da utente)
    3 - mi sembra in alcuni casi abbastanza disarmante l'organizzazione di alcune aziende che faticano a reggere il mercato interno a livello di organizzazione e qui ritorniamo a una mancanza pressoché totale di informatizzazione delle suddette aziende
    4 - all'interno del forum vedo molte idee, molti prototipi, possibile che a nessuno venga in mente di finanziare le menti italiane e buttare x euro per creare degli hardware di un certo livello con cui competere con cinesi e americani?
    5 - la legislazione italiana è spesso lenta, altre volte radicale, nel resto del mondo c'è un atteggiamento poco chiaro, ci sono dei parametri per cui si possa pensare di rimanere in futuro nella legge (penso alle limitazioni sulla nicotina etc) che permettano a un investitore di cercare uno spazio senza rischiare nel giro di pochi anni di butta via tutto.

    Concludo dicendo che sto preparando un regalo informatico per tutti quelli del forum, ma non vi dico di più.

    Ovviamente le mie osservazioni nei confronti delle aziende sono generali e non tengono conto di eventuali eccellenze.



    Ma ne ho spesi 494 di svapo e ci devo aggiungere il provari v2.... ma aspetto un po' a inserirlo. Lo metto in ammortamento quasi quasi

  2. #2
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Bibbitaro
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    985
    P.Vaporizer
    Ovale Elips, svariati tipi di Ego, Reo Mini <3
    Citato in
    253 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    278
    Thanks ricevuti: 257 in 192 Posts

    Predefinito

    Il punto è che oggi sono pochi i campi di cui si può dire che sono dei business stabili su cui investire. Perché il mondo della Esig dovrebbe essere differente?

    Probabilmente la mossa vincente è quella di non legare il proprio business soltanto ad una realtà locale nazionale.

  3. #3
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Novara -Milano
    Messaggi
    190
    P.Vaporizer
    Sun pipes h2o/Provari V2/Ego-C
    Citato in
    28 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    10
    Thanks ricevuti: 41 in 22 Posts

    Predefinito

    Certamente non esistono business sicuri, ma ne esistono di più o meno interessanti e molti business hanno prospettive differenti. Banalmente l'editoria cartacea, è un business alle corde per una questione generazionale.

    Come avrai potuto notare dalle mie osservazioni do un po' per scontato che la vera e possibile vita di questo business non può essere legata a un mercato nazionale



    Ma ne ho spesi 494 di svapo e ci devo aggiungere il provari v2.... ma aspetto un po' a inserirlo. Lo metto in ammortamento quasi quasi

  4. #4
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Bibbitaro
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Roma
    Messaggi
    985
    P.Vaporizer
    Ovale Elips, svariati tipi di Ego, Reo Mini <3
    Citato in
    253 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    278
    Thanks ricevuti: 257 in 192 Posts

    Predefinito

    Si, perdona la stringatezza nella risposta precedente...

    Personalmente credo che questo sia un business alto-rischio/alto-rendimento come ogni tipo di attività che navighi in un mare ai limiti dell'esplorato/regolamentato.
    Di sicuro ci sono un paio di ideuzze che vale la pena studiare e che non sono necessariamente legate alla vendita (online o meno) del singolo hardware, ma altrettanto facilmente ci potrebbe essere la "svolta legislativa" che da un giorno all'altro fa piazza pulita dei piccoli rivenditori.

    Personalmente credo che in qualche misura ci investirei.

  5. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lorenzetto82
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Modena
    Messaggi
    1,134
    P.Vaporizer
    510 - EgoC Twist - Evic VTC Mini
    Citato in
    71 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    572
    Thanks ricevuti: 153 in 129 Posts

    Predefinito

    mah...lo sarebbe....con il problema che:
    a) il mercato è ancora troppo acerbo
    b) trovare investitori oggi in mercati "startup" è dura, ma molto dura
    c) l'Italia ha un'attrattività aziendale (parlo di tasse, burocrazia, legge e quant'altro) pari a zero.
    Secondo me però ci sarebbero bei margini per "metterci le mani e testa".
    quanto al tuo punto 4 la vedo dura....ovvero i costi asiatici di produzione sono infinitamente inferiori a quelli occidentali....e sopratutto per un prodotto che non è propriamente ad "altissima tecnologia".....vero è che la Joye che "rosica" pesante su chi copia, ben se ne guarda (da quel che so, sono libero di essere smentito) di trasferire la propria produzione dall'asia all'occidente (cercando così una maggior tutela delle proprie innovazioni).
    Fermo restando che questa è la mia opinione personale, mica il vangelo


    Io amo il mio Paese....ma lui non ama me


    Spesi fino ad oggi 3608 euro di HW ed E-liq

  6. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gqn77
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Milano e Iseo
    Messaggi
    3,449
    P.Vaporizer
    Vamo VW2, Robust L-Rider VV, DC-Tank Vivi Nova v3
    Inserzioni Blog
    13
    Citato in
    154 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    134
    Thanks ricevuti: 609 in 305 Posts

    Predefinito

    Da come il 90% dei venditori gestiscono le scorte e le spedizioni direi che in Italia il rischio preso è quasi nullo. Ci sono un paio di piacevoli eccezioni.
    http://img222.imageshack.us/img222/1195/190x128mo7.jpg

    " (parlando del figlio di un anno) Tiene sempre gli occhi aperti, sai, ci osserva sempre; qualche volta tu stai a guardarlo e ti rendi conto che sta imparando una cosa nuova... è come assistere ad un miracolo." (The Family man).

    La guida per chi inizia - I negozi testati dalla comunità - Dedicato a chi comincia- Usa il tasto cerca prima di chiedere

  7. #7
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Novara -Milano
    Messaggi
    190
    P.Vaporizer
    Sun pipes h2o/Provari V2/Ego-C
    Citato in
    28 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    10
    Thanks ricevuti: 41 in 22 Posts

    Predefinito

    Concordo conte sul discorso piccoli rivenditori, manca al solito un attore che in Italia, sembra non essere mani necessario perché nessun piccolo imprenditore vuole sottostare a regole di mercato che limitino l'autonomia. Banalmente l'esempio più lampante è Fiat che ha avuto negli anni un indotto di strutture sostanzialmente monocline, che non erano in grado di fare cartello o ATI per proporre lo stesso ad altri produttori.

    L'attore di cui parlo è colui che guida le singole aziende in un'ottica di razionalizzazione di processi e rende un prodotto normale o buono, fantastico grazie a sinergie di concorrenti sullo stesso o su prodotti che hanno in qualche modo a che fare.



    Ma ne ho spesi 494 di svapo e ci devo aggiungere il provari v2.... ma aspetto un po' a inserirlo. Lo metto in ammortamento quasi quasi

  8. #8
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Novara -Milano
    Messaggi
    190
    P.Vaporizer
    Sun pipes h2o/Provari V2/Ego-C
    Citato in
    28 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    10
    Thanks ricevuti: 41 in 22 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gqn77 Visualizza Messaggio
    Da come il 90% dei venditori gestiscono le scorte e le spedizioni direi che in Italia il rischio preso è quasi nullo. Ci sono un paio di piacevoli eccezioni.
    Sul discorso scorte posso capire che un mercato così in evoluzione induca a scorte di magazzino ridotte, sul discorso spedizioni che è sicuramente in parte correlato a scorte inesistenti con maldestro tentativo di fidelizzare clienti che non si fidelizzano prendendoli in giro ma coccolandoli, ritorniamo a un micro mercato che è piccolo perché piccolo lo si vuole mantenere da parte dei rivenditori.



    Ma ne ho spesi 494 di svapo e ci devo aggiungere il provari v2.... ma aspetto un po' a inserirlo. Lo metto in ammortamento quasi quasi

  9. #9
    Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Novara -Milano
    Messaggi
    190
    P.Vaporizer
    Sun pipes h2o/Provari V2/Ego-C
    Citato in
    28 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    10
    Thanks ricevuti: 41 in 22 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lorenzetto82 Visualizza Messaggio
    quanto al tuo punto 4 la vedo dura....ovvero i costi asiatici di produzione sono infinitamente inferiori a quelli occidentali....e sopratutto per un prodotto che non è propriamente ad "altissima tecnologia".....vero è che la Joye che "rosica" pesante su chi copia, ben se ne guarda (da quel che so, sono libero di essere smentito) di trasferire la propria produzione dall'asia all'occidente (cercando così una maggior tutela delle proprie innovazioni).
    Fermo restando che questa è la mia opinione personale, mica il vangelo
    Qui concordo poco o nulla, non esiste per fortuna solo il grado tecnologico, esiste il gusto e la capacità di immaginare negli eliquid, esiste il design e lo stile negli hardware, esiste la ricercatezza e la qualità nei sistemi di alimentazione, esiste il marketing e la capacità di rendere ancora più piacevole un piacere.

    In questo sta la capacità italiana, non possiamo sempre metterci in competizione con l'Asia, stiamo giocando una partita sempre in trasferta, mentre loro giocano sempre in casa. Tutto quello che ho detto in Asia è un nostro scimmiottamento, gli manca il quid. In America sul gusto devo aggiungere qualcosa? Non mi dire che il provari è un oggetto di design? Sarà funzionale fighissimo ma una donna non patita non lo prenderà mai perché è un tubone sgraziato.



    Ma ne ho spesi 494 di svapo e ci devo aggiungere il provari v2.... ma aspetto un po' a inserirlo. Lo metto in ammortamento quasi quasi

  10. #10
    Ispiratore di Chrom© ®
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Sturusu
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    roma-palermo
    Messaggi
    6,377
    P.Vaporizer
    tutto ciò che è utile a non dare soldi ai politici e/o anafe
    Citato in
    553 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,007
    Thanks ricevuti: 3,629 in 1,610 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gqn77 Visualizza Messaggio
    Da come il 90% dei venditori gestiscono le scorte e le spedizioni direi che in Italia il rischio preso è quasi nullo. Ci sono un paio di piacevoli eccezioni.
    verissimo. ma io non rischierei tanto fossi in loro. almeno se pensano in un medio tempo. escludo il lungo poichè penso che (se lo stato non interviene in negativo) che le cose in questo settore vadano a finire come coi telefonini. 25 anni fà avvenne il boom, un sacco di gente apriva negozi specializzati poi divenne un bene di consumo e oggi trovi i telefonini nei supermercati alla metà di quanto starebbero nei singoli store (costretti poi a chiudere).
    Uno stato in cui difendersi costa più della pena da cui ci si vorrebbe difendere non è civile.
    Che palle chi dà il benvenuto a tutti i costi


    Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco.(Plutarco)
    ci sedemmo dalla parte del torto poichè tutti gli altri posti erano occupati B.Brecht

Pagina 1 di 6 123456 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •