Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: Disabili ai Giochi della Gioventù? Non sia mai!

  1. #1
    Esperto cazziere Very Old Poster L'avatar di Matiz58
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Livorno
    Messaggi
    1,718
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 3 in 3 Posts

    Predefinito Disabili ai Giochi della Gioventù? Non sia mai!

    Linkando sul 3D di Lone riguardo al sito dei "cattolici tradizionalisti" (un eclatante ossimoro) ho trovato un'altra bella notizia che dovrebbe far riflettere sulle REALI finalità della "Riforma" (anche questo un controsenso, dando per scontato che "riforma" debba significare miglioramento) Gelmini:

    “La Gelmini esclude i bambini disabili dai Giochi della Gioventù”

    Scusate, so che mi darete del prevenuto (e ammetto di esserlo), ma non può saltarmi agli occhi l'impressione che si tenda a realizzare lo studente che va alla scuola privata, magari alto, biondo e con gli occhi azzurri, epurata di intra e/o extra-comunitari, disabili e... cos'altro?
    Prima di replicare a questa mia "sparata" riflettete: si tagliano gli insegnanti di sostegno, si vieta la partecipazione ai giochi, si vocifera (con una certa concretezza) su classi "particolari" che "aiutino" (BHUAHAHAHAHAHAHAH ) i ragazzi che hanno delle difficoltà (torneremmo così alle classi differenziali tanto care al fascio), così che non "intralcino" il regolare svolgimento del programma... Chi si azzarda ad affermare che lo scopo non è quello di scoraggiare l'iscrizione dei "diversi" nella scuola? Chi vuole ancora appoggiare questa riforma? Chi crede ancora che l'interesse primario della Gelmini (=del governo) sia quello di migliorare l'istruzione delle nuove generazioni?
    Ho rischiato grosso... Se avessi studiato sotto la Gelmini non so in che classi sarei finito...
    Maria Star... ma vaff...
    "Sarò libero solo quando tutti intorno a me lo saranno. Nessuno sarà libero fino a quando qualcuno guarderà una persona etichettandola come gay, disabile, nero, rom, contadino, povero, ignorante, prima ancora che una persona".
    Collegamenti utili: GUIDA per nuovi utenti - Rivenditori aromi ed e-liquids
    Nuovo o vecchio utente, se non l'hai ancora fatto, registra la tua provenienza su http://www.esigarettaportal.it/forum...svapatori.html

  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di klimt
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Brescia
    Messaggi
    6,206
    Citato in
    51 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    39
    Thanks ricevuti: 62 in 39 Posts

    Predefinito

    Purtroppo la colpa non è solo della Gelmini. In classe con mia figlia ci sono un paio di ragazzi con problematiche e i genitori degli alunni, esclusi naturalmente i genitori dei due ragazzi con problemi, non fanno altro che riunirsi e fare pizzate per potersi lamentare di quanto questi due ragazzi intralcino il regolare svolgimento scolastico.

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da klimt Visualizza Messaggio
    Purtroppo la colpa non è solo della Gelmini. In classe con mia figlia ci sono un paio di ragazzi con problematiche e i genitori degli alunni, esclusi naturalmente i genitori dei due ragazzi con problemi, non fanno altro che riunirsi e fare pizzate per potersi lamentare di quanto questi due ragazzi intralcino il regolare svolgimento scolastico.
    questo probabilmente è vero in quanto la carenza di risorse non consente di dare a questi ragazzi il supporto che necessitano.

    è vero anche il contrario, io ho imparato a leggere a ben prima di scuola e oltre ad essere sempre stato molto curioso (perché credo sia stata la mia prima parola) ho sempre letto molto con il risultato che almeno alle elementari stare in classe era una noia mostruosa in quanto tutti gli altri rallentavano il MIO programma ... e che dovevo fare, una classe per me o sopprimerli direttamente ?
    Ultima modifica di Lonegunman; 21-03-2011 alle 10:41
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  4. #4
    saru
    Guest

    Predefinito

    Non credo che possano esistere motivi ragionevoli per criticare, in ambito scolastico, la presenza di alunni con problematiche che farebbero rallentare il programma scolastico e che tale lamentela arrivi dai genitori dei compagni (nel caso della storia rilevata da klimt). La scuola è anche aggregazione, educazione e soprattutto diritto all'eguaglianza. In questo caso non sarebbero a mio parere gli insegnanti a lamentarsi ma i genitori degli alunni che lamentano tale "rallentamento" . Ma i genitori, che non sono la scuola, dovrebbero insegnare ai loro bambini che, non è più importante la geografia, la religione etc etc rispetto ai problemi dei compagni disabili che lo saranno per tutta la vita!!!
    Non riesco a giustificare questi atteggiamenti nella scuola dell'obbligo.

  5. #5
    Member L'avatar di redluk77
    Data Registrazione
    Dec 2010
    Località
    Pavia
    Messaggi
    139
    Citato in
    2 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Fortunatamente la notizia sembra essere una bufala, o perlomeno una forzatura di interpretazione:

    "Roma, 16 mar. - In merito alla notizia dell’esclusione degli studenti disabili dalle finali di corsa campestre dei prossimi Giochi sportivi studenteschi, il Miur precisa che “dall’anno scolastico 2009/2010, le Finali nazionali dei Giochi si svolgono nelle discipline organizzate dalle rispettive Federazioni sportive, a proprio totale carico. Tale decisione deriva da accordi intercorsi con il Coni, per un’equilibrata ripartizione dei compiti e dei relativi oneri finanziari. E’ destituita di fondamento la notizia, apparsa su alcuni media, secondo cui i disabili sarebbero esclusi dalla pratica sportiva nella scuola italiana. Si tratta di una tesi falsa, usata strumentalmente per ragioni di lotta politica e non per tutelare gli interessi dei disabili “.
    Il Miur cura “l’avviamento alla pratica sportiva dei disabili in maniera costante e con impegno, fino alle selezioni regionali. Dal 2009/2010, questa nuova riorganizzazione Coni-Miur ha consentito di allargare il ventaglio delle discipline sportive per le quali si svolgono le Finali nazionali. In tale contesto, il Comitato Italiano Paralimpico decide ogni anno su quali discipline puntare e concentrare la partecipazione degli studenti disabili “. Il Miur inoltre “si rende disponibile a verificare con il Comitato Italiano Paralimpico ogni iniziativa utile per affrontare eventuali problematiche che potranno presentarsi nell’applicazione del nuovo accordo quadro”. "

  6. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    di recente avevo visto un servizio, forse su presa diretta, sullo stato della scuola e poneva un particolare accento sui giochi della gioventù che di fatto, non essendoci fondi, esclude anche i normodotati ... chiaro esempio di parità di diritti verso il basso
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  7. #7
    saru
    Guest

    Predefinito

    Purtroppo e per qualcuno per fortuna, questa è la politica di uno stato azienda dove conta solo la produttività. I giochi della gioventù, a loro dire, è uno spreco e non porta a nessun guadagno materiale. Un modo per farci diventare sempre più poveri culturalmente.

  8. #8
    Esperto cazziere Very Old Poster L'avatar di Matiz58
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Livorno
    Messaggi
    1,718
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 3 in 3 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da redluk77 Visualizza Messaggio
    Fortunatamente la notizia sembra essere una bufala, o perlomeno una forzatura di interpretazione:

    "Roma, 16 mar. - In merito alla notizia dell’esclusione degli studenti disabili dalle finali di corsa campestre dei prossimi Giochi sportivi studenteschi, il Miur precisa che “dall’anno scolastico 2009/2010, le Finali nazionali dei Giochi si svolgono nelle discipline organizzate dalle rispettive Federazioni sportive, a proprio totale carico. Tale decisione deriva da accordi intercorsi con il Coni, per un’equilibrata ripartizione dei compiti e dei relativi oneri finanziari. E’ destituita di fondamento la notizia, apparsa su alcuni media, secondo cui i disabili sarebbero esclusi dalla pratica sportiva nella scuola italiana. Si tratta di una tesi falsa, usata strumentalmente per ragioni di lotta politica e non per tutelare gli interessi dei disabili “.
    Il Miur cura “l’avviamento alla pratica sportiva dei disabili in maniera costante e con impegno, fino alle selezioni regionali. Dal 2009/2010, questa nuova riorganizzazione Coni-Miur ha consentito di allargare il ventaglio delle discipline sportive per le quali si svolgono le Finali nazionali. In tale contesto, il Comitato Italiano Paralimpico decide ogni anno su quali discipline puntare e concentrare la partecipazione degli studenti disabili “. Il Miur inoltre “si rende disponibile a verificare con il Comitato Italiano Paralimpico ogni iniziativa utile per affrontare eventuali problematiche che potranno presentarsi nell’applicazione del nuovo accordo quadro”. "
    Spero tu scherzi Red. Faccio parte del CIP in qualità di classificatore e allenatore di basket in carrozzina. Da sempre il CIP ha una disperata "fame" di atleti disabili. Non cerca cioè, concedetemi la battuta, atleti da far diventare disabili, ma disabili da far diventare atleti, poiché, sembrerà assurdo, ma molti sono restii ad entrare nel mondo dello sport per disabili, che all'apparenza sembrerebbe ghettizzare (cosa non vera, ma è un discorso lungo). Quando il CIP trova un disabile disposto a far sport nelle scuole lo spinge con convinzione verso una qualche società locale, ma non è in grado, non foss'altro per il numero dei partecipanti, di organizzare una qualche attività all'interno dei giochi studenteschi di qualsiasi disciplina.
    Questa sottospecie di smentita, che, come ormai uso, smentita non è bensì una conferma che solo i più ingenui possono prendere per una negazione di ciò che è stato precedentemente affermato (basta leggerla con attenzione) non fa che ribadire e sottolineare che sia la Gelmini che i dirigenti che hanno posto in essere questa direttiva non hanno minimamente nel mirino l'unico scopo della scuola. Come confermato anche dal premier in una sua recente esternazione, si pensa che la scuola "inculchi", mentre invece deve "educare". Parlo ovviamente di scuola elementare e media. Sono basito nel sentire ancora che gli unici vantaggi dell'inserire un disabile tra i normodotati siano per il primo. La realtà è che sono i secondi a dover essere educati. E' a loro che fa bene avere in classe un disabile; è a loro che fa bene correre con un compagno down o paraplegico. Quindi il discorso vale per lo sport, ma soprattutto per le altre attività scolastiche. Mio figlio sarà costretto a studiare un paio di pagine di storia in meno o tre poesie anziché cinque? Che mi frega, magari, se ha trovato un docente come si deve, avrà imparato a vivere e a valutare le persone in un modo diverso.
    "Il Miur cura “l’avviamento alla pratica sportiva dei disabili in maniera costante e con impegno, fino alle selezioni regionali". Ma vaff... Ricordo benissimo i miei compagni gareggiare e io lì a guardarli. I miei mi avevano fatto esentare dalla ginnastica (ora attività motoria), ma io non ho mai saltato una lezione. Il mio prof mi faceva fare tutto ciò che io ero in grado di fare, sottolineando gli aspetti in cui potevo essere superiore ad un mio compagno.
    Ora che le cose stavano andando per il verso giusto, torniamo indietro. Se queste sono le riforme, cara Maria Star, ti prego, lascia le cose com'erano. Tutto è sempre ricondotto all'equilibrata ripartizione degli oneri finanziari. Possibile che i soldi contino sempre più delle persone?
    "Sarò libero solo quando tutti intorno a me lo saranno. Nessuno sarà libero fino a quando qualcuno guarderà una persona etichettandola come gay, disabile, nero, rom, contadino, povero, ignorante, prima ancora che una persona".
    Collegamenti utili: GUIDA per nuovi utenti - Rivenditori aromi ed e-liquids
    Nuovo o vecchio utente, se non l'hai ancora fatto, registra la tua provenienza su http://www.esigarettaportal.it/forum...svapatori.html

  9. #9
    Senior Member L'avatar di lunettablu
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Messaggi
    653
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Matiz58 Visualizza Messaggio
    Sono basito nel sentire ancora che gli unici vantaggi dell'inserire un disabile tra i normodotati siano per il primo. La realtà è che sono i secondi a dover essere educati. E' a loro che fa bene avere in classe un disabile; è a loro che fa bene correre con un compagno down o paraplegico.
    Non potrei essere più d'accordo.
    Alle elementari ero in una classe con due bambini con un "ritardo" abbastanza grave ed una bambina senza dita ad una mano.
    Io stessa avevo un disordine della parola.
    Stare per cinque anni con questi ragazzi mi ha permesso di crescere senza paura, data dalla non conoscenza, della "diversità".
    Rispetto alla mia intera carriera scolastica credo che siano stati gli anni che hanno inciso maggiormente (in positivo) in ciò che sono diventata.

  10. #10
    Ispiratore di Chrom© ®
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Sturusu
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    roma-palermo
    Messaggi
    6,376
    P.Vaporizer
    tutto ciò che è utile a non dare soldi ai politici e/o anafe
    Citato in
    553 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,007
    Thanks ricevuti: 3,629 in 1,610 Posts

    Predefinito

    sempre problemi di fondi? io non credo.
    problema di cosa intendono priorità i nostri governanti. i pasti da milioni di euro per loro sono una grossa priolità e si trovano i fondi, la cultura non è una priorità per loro (e si vede da come agiscono e parlano) e non si trovano i fondi.
    Uno stato in cui difendersi costa più della pena da cui ci si vorrebbe difendere non è civile.
    Che palle chi dà il benvenuto a tutti i costi


    Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell'ubriaco.(Plutarco)
    ci sedemmo dalla parte del torto poichè tutti gli altri posti erano occupati B.Brecht

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Batterie della Ego e Fog
    Di gegeg nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 20
    Ultimo Messaggio: 03-07-2012, 16:15
  2. A chi piace l' RY4 della P.A?
    Di iosperiamochemelacavo nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 11-05-2011, 19:16
  3. Effetti della e-sig
    Di gcam nel forum Smettere di Fumare
    Risposte: 45
    Ultimo Messaggio: 10-10-2010, 13:10
  4. compatibilità ego della SLB
    Di maestro nel forum Ego Style
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 04-10-2010, 22:26
  5. Per i possessori della yC-510 V2
    Di galenho nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-08-2010, 03:03

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •