Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 29

Discussione: Mod di sicurezza

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di loki_fo
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Predappio
    Messaggi
    430
    P.Vaporizer
    Di tutto
    Citato in
    47 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 100 in 68 Posts

    Predefinito Mod di sicurezza

    Ho letto che le batterie messe in serie, come ad esempio l'evo VV (2 x 16340) sono più pericolose delle singole, e che le esplosioni (pochissime in tutto il mondo) sono avvenute proprio con batterie in serie senza un adeguata aerazione.
    Io non sono un tecnico, ma avrei pensato di fare 2-3 fessure longitudinali (3-4 cm x 0.3 cm) lungo il portabatterie della evo, tipo quelle che ha il copri atomizzatore del phantom, per intenderci. Dite che sia sufficiente? Ne pregiudico il funzionamento?

  2. #2
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di nonfumopiù
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Augusta (SR)
    Messaggi
    230
    Citato in
    10 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    45
    Thanks ricevuti: 26 in 12 Posts

    Predefinito

    Antiestetico ed inutile, il reale problema sono i corto\circuiti che possono avvenire anche se fai le asole di sfiato.


    NBS (No Box System) - Creato dalle mie manine

  3. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di loki_fo
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Predappio
    Messaggi
    430
    P.Vaporizer
    Di tutto
    Citato in
    47 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 100 in 68 Posts

    Predefinito

    Antiestetico ed inutile, il reale problema sono i corto\circuiti che possono avvenire anche se fai le asole di sfiato.
    Si, ma ho letto che con un adeguato sfiato non ci sarebbe esplosione e non si avrebbe l'effetto missile... ripeto non sono un tecnico, ribadisco cià che ho letto.
    Quindi se capisco bene, per evitare i corto-circuiti basta avere batterie protette?

  4. #4
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da loki_fo Visualizza Messaggio
    ....Quindi se capisco bene, per evitare i corto-circuiti basta avere batterie protette?
    La protezione delle batterie interrompe l'erogazione di corrente se supera un certo valore. Non evita il corto circuito, ma ne limita gli effetti "stroncandolo" sul nascere.
    Ma la Evo VV (che non conosco, se non per aver letto qualche post), essendo dotata di elettronica, non ha la protezione contro i cc nell'elettronica stessa? (come molti altri modelli). Io non lo so, magari vale la pena informarsi. E poi non ha fori di sfiato (in genere sula tappo)?

  5. Il seguente User ringrazia :


  6. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Trimegisto
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,479
    P.Vaporizer
    Reo mini, Reo Grand
    Citato in
    933 Post(s)
    Taggato in
    18 Thread(s)
    Thanks
    648
    Thanks ricevuti: 3,029 in 1,139 Posts

    Predefinito

    @giangi,se ti permetti di dubitare tu...siamo fritti!
    Gran parte del poco che so di elettronica/elettrotecnica l'ho imparato qui sul forum da te e dagli altri,o comunque navigando in giro per la rete sempre sullo stesso argomento: le esig. La Fisica teorica,le equazioni di Maxwell,i semiconduttori ed il doping mi sono serviti poco.
    Avevo capito che sugli elettronici il problema non si pone perchè hanno un limite di corrente(di solito 2,5 A). Adesso uso il Reo,rigorosamente con batterie dotate di PCB o LiFePO4, ma sulla Oval non mi sono preoccupato di usare batterie non protette. Personalmente non mi pongo più il problema, ma credo che sia doveroso rassicurare i numerosi utenti del forum. Da cosa nasce il tuo dubbio? che possano esistere circuiti senza limiti di corrente?(magari....conosco qualcuno che sarebbe contento....)
    Che l'azione del circuito possa non essere sufficientemente rapida? Confesso che mi ero posto il problema anche vedendo i fori di sfiato sugli elettronici.
    OT:tutti abbiamo in casa un interruttore differenziale(che molti chiamano salvavita). E' tarato sui 50 mA,ma se sei bagnato e scalzo potrebbe non essere sufficientemente rapido quando scatta. Non è obbligatorio,ma si consiglia di metterne uno supplementare in bagno da 30 mA.

    Ritorno IT: se ne era discusso a lungo e mi pare che le conclusioni fossero: meccanico,Li-ion non protette ed in serie,possibilmente piccole e spremute fino allo spasimo(corrente troppo elevata): queste le condizioni per una,comunque improbabile esplosione. Mancando una o più di queste condizioni la preoccupazione è ingiustificata. Attendiamo conferme.

  7. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di nikel90
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    748
    P.Vaporizer
    Reo&arb
    Citato in
    103 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    89
    Thanks ricevuti: 178 in 137 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da loki_fo Visualizza Messaggio
    Si, ma ho letto che con un adeguato sfiato non ci sarebbe esplosione e non si avrebbe l'effetto missile... ripeto non sono un tecnico, ribadisco cià che ho letto.
    Quindi se capisco bene, per evitare i corto-circuiti basta avere batterie protette?
    in teoria la protezione (elettronica) delle batterie (se ben dimensionata) dovrebbe essere sufficiente a garantire un intervento tempestivo in caso di sovracorrenti (e quindi di corti).
    l'alternativa è integrare il circuito nel PV (come ha detto @giangi verifica che la tua evo vv contenga suddetta protezione)

    i fori di sfiato in teoria riducono le possibilità e gli effetti dell'esplosione, perchè evitano l'accumulo dei gas fuoriusciti dalle batterie, però la considererei come protezione secondaria e "di emergenza"

    PS: la protezione più sicura in assoluto sarebbe l'utilizzo di fusibili (chiaramente difficile per via delle dimensioni degli stessi)

  8. #7
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    @giangi,se ti permetti di dubitare tu...siamo fritti!
    Allora siete fritti!

    Il problema del corto circuito si pone anche per le elettroniche, a mio parere, se non è dichiarato che abbiano un apposita funzione di interruzione. Un conto è l'eventuale limitazione della corrente in uscita, altro è se questa corrente si corto circuita "a monte" dell'uscita. Nell'elettronica circolano due correnti: quella che circola attraverso le batterie fra polo positivo e negativo attraverso la massa (ad esempio un filo o il corpo del BB) ed una resistenza "apparente" costituita dall'ingresso dell'elettronica e quella che circola fra l'uscita dell'elettronica e l'atom. In mezzo, ad accoppiare i due circuiti, c'è.....elettronica. Se il corto ha origine nel primo circuito (quello attraverso le batterie) è tutto da vedere se l'elettronica ha la protezione per "gestirlo" (senza rompersi, intendo).
    Nel caso di batterie in serie meglio non usare, neanche con l'elettronica, delle normali Li-Ion non protette. In caso di corto "non gestito" si scaldano rapidamente per effetto della elevata resistenza interna. Meglio IMR o LiFePo, scaricano tanta corrente, ma sono fatte appositamente per resistere a tali correnti e la "protezione" dovrebbe consistere nel fatto che si brucia l'elettronica, eventualmente.
    Si possono usare anche batterie protette (parlo sempre di due batterie in serie) ma c'è il rischio che il "taglio della corrente" lo faccia la protezione delle batterie stesse (con eccessive cadute di tensione sotto carico, tra l'altro) non erogando quindi tutta la potenza che magari si aspetta uno svapatore "gola profonda"

  9. Il seguente User ringrazia :


  10. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Trimegisto
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,479
    P.Vaporizer
    Reo mini, Reo Grand
    Citato in
    933 Post(s)
    Taggato in
    18 Thread(s)
    Thanks
    648
    Thanks ricevuti: 3,029 in 1,139 Posts

    Predefinito

    Allora @giangi ti faccio un'altra domanda: tu hai fatto delle splendide misurazioni comparative su un mucchio di batterie tempo fa: ho apprezzato molto quel lavoro e,credo,molti altri qui sul forum. Tuttavia mipare di ricordare che le misure riguardavano la "tenuta" nel tempo ad 1 A di scarica, che è una corrente piuttosto bassa. Esistono dati, qui o altrove, che riguardino la massima corrente erogabile da batterie di vario genere? I datasheet che si trovano in giro non sono molto attendibili, oppure siamo dei pazzi noi che spremiamo le batterie oltre i loro limiti.
    Riguardo la caduta di tensione ed il "taglio del PCB",posso riferire la mia esperienza: le 14250 Li-ion protette perdono oltre 2 V sotto carico con atom 2,2- 2,5 Ohm, vanno in blocco a 2 Ohm, talvolta a 2,2 Ohm, reggono 1,8 Ohm se "mezze" scariche( sotto i 7,6 V che diventano 5,4 V sotto carico: con i cisco da 1,8 Ohm è una goduria ma ci fai 20-30 tiri).
    Le 14250 LiFePO4 da 3,2 V da 200mAh le ho provate poco,ma ho l'impressione che perdano anch'esse sotto carico come le Li-ion, che almeno, però,hanno capacità quasi doppia. Ma se anche non fosse così, un volt in meno si recupera? voglio dire: le LiFePO4 da 3,7 V non esistono che io sappia, la corrente in più che(eventualmente) erogano, compensa la minore tensione?
    Altra domanda niubba:il mandare in blocco il PCB danneggia,alla lunga, la batteria?
    Ed infine:arrivano a giorni le 15270 LiFePO4 per il mini "moddato" stile bimboblu: si sa quanto si può scendere con la resistenza? O, che poi è lo stesso,che corrente possono fornire alle suddette "gole profonde"?
    Mi sa che @ufo lo sa e prima o poi mi manda a quel paese se non la smetto di tempestarlo di domande....

    OT: il mio mini è stato moddato fresando solo il fondo, senza toccare lo sportellino: alla prova del calibro il fondo misurava 3 mm anzichè 2 e lo spessore complessivo è quasi 19. Rob ha cambiato qualcosa?

  11. #9
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di loki_fo
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Predappio
    Messaggi
    430
    P.Vaporizer
    Di tutto
    Citato in
    47 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    173
    Thanks ricevuti: 100 in 68 Posts

    Predefinito

    @giangi
    Evo VV:
    L'elettronica ad impulsi di modulazione di frequenza presenta un attacco 510 in grado di ospitare tutti gli atomizzatori presenti sul mercato.
    Il sistema di protezione spegne l'elettronica in caso di corto circuito o in caso di utilizzo di atomizzatori al di sotto di 1,8 ohm.
    Sotto il tappo ci son due buchini di sfiato, è vero, ma ho letto che sarebbe più opportuno fossero più larghi e all'altezza del polo positivo che tocca l'altra...

  12. #10
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di nikel90
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Località
    Milano
    Messaggi
    748
    P.Vaporizer
    Reo&arb
    Citato in
    103 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    89
    Thanks ricevuti: 178 in 137 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    Altra domanda niubba:il mandare in blocco il PCB danneggia,alla lunga, la batteria?
    è abbastanza probabile (anche se non posso dirti con certezza "quanto alla lunga")

    se ci pensi prima che il limitatore di corrente intervenga (parliamo di intervalli di tempo misurabili in "10^(-x) secondi" con x che presumibilmente varia da un minimo di 9 ad un massimo di 6)
    passano correnti estremamente elevate all'interno della batteria (che in quella frazione di tempo è in corto)..

    di conseguenza è possibile che la batteria si rovini con l'aumentare del numero di corti infinitesimi(i fisici/matematici mi scusino per il termine) subiti.

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sicurezza della Sigaretta Elettronica
    Di Roger nel forum Esmoking e Salute
    Risposte: 34
    Ultimo Messaggio: 30-05-2012, 00:05
  2. strana moria di tappi di sicurezza
    Di vl4d nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 25-04-2012, 12:26
  3. Mod di Sicurezza EGO-C
    Di Homer Simpson nel forum Fai da te
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 20-01-2012, 21:02
  4. Eliquid e sicurezza.
    Di Intossicato nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 28-11-2011, 12:48

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •