Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 12

Discussione: Qualità e Sterilità

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Il Brucaliffo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,405
    Citato in
    70 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    128
    Thanks ricevuti: 272 in 139 Posts

    Predefinito Qualità e Sterilità

    Dunque mi accingo infine a fare questo topic.
    Allora il tutto è nato da una constatazione di tipo chimico.

    Dunque nelle sigarette normali, c'è la combustione.
    La combustione produce sostanze cancerogene, tossice ecc.
    La combustione e la produzione di cenere è un processo che tende a "sterilizzare", la cenere di per se è una componente sterile.

    Nelle esig non c'è combustione.
    Da qui è partito il mio ragionamento.

    Dal punto di vista prettamente tossicologico, lo svapo è un grande punto interrogativo.



    I nostri liquidi, le nostre lanette i nostri tank possono contenere tante cose.
    Come vengono trattati? Le lanette come vengono pulite?

    Ad esempio ci sono una serie di sostanze come i derivati del Nichel, del Boro, i solventi #estratti/macerati che possono causare un danno cellulare e edema.
    Ci sono altre sostanze come le polveri sottili che possono dare stati cancerosi come silice, asbesto, fibre minerali.
    Altre sostanze come muffe, contaminanti batterici, pollini acari possono dare una risposta di tipo allergica.

    Quello che mi preoccupa è capire come vengono trattati i liquidi, le lanette, come vengono lavati i tank, se sono sterili.
    Se contengono delle polveri, come sono, da cosa sono composte, che forma hanno.
    Se contengono batteri patogeni, tossine.
    Se contengono policiclici aromatici.
    Se possono veicolare altre sostanze.

    Insomma le domande sono tante, le risposte poche.

    I liquidi e i materiali che legislazione seguono?

    @Eliquidrefill @puffcigarette @DKS e-liquid

    [MOD - aggiunto DKS visto che anche lei adesso fa parte del panorama italiano]
    Ultima modifica di Lonegunman; 29-01-2012 alle 16:05

  2. I seguenti User ringraziano:


  3. #2
    Junior Member
    Shop Online e Fisico

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    41
    P.Vaporizer
    Vinci, galileo+juis, Lavatube, Phantom CE4, LeoPro e ...mitica ITaste
    Citato in
    22 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    38
    Thanks ricevuti: 34 in 8 Posts

    Predefinito

    anche io (seppur molto meno dettagliatamente) mi sono posto qualche domanda, ma la risposta più "comoda" che mi sono dato è:
    se ci fosse un rischio anche minimo... ci avrebbe pensato la Philip Morris a renderlo pubblico (per ovvie ragioni di interesse)
    e comunque ci proverà sicuramente lo Stato italiano quando si accorgerà di quanti meno soldi gli diamo abbandonando le analogiche

  4. #3
    Rivenditore
    Shop Online e Fisico
    L'avatar di puffcigarette
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    596
    Citato in
    89 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1
    Thanks ricevuti: 125 in 58 Posts

    Predefinito

    @Brucaliffo non sono tecnico competente per rispondere ma prometto di farmi fare una relazione dal nostro responsabile dello stabilimento di produzione su come vengono preparati i nostri liquidi e quali normative vengono messe in pratica durante la produzione stessa.
    io personalmente comunque adotto un piccolo sistema sopratutto con i mouthpiece nuovi lavandoli con amuchina prima di portarli alla bocca. Una precauzione in piu' non solo per l'oggetto in se ma perchè spesso ci preoccupiamo molto dei materiali ma non di verificare se ci siamo lavati le mani prima di manipolare i filtri........mediatiamo anche su questo.
    Ricordo che in europa il tasso di trasmissione di alcune malattie è amplificato dalla scarsa igiene personale. (vedi bagni pubblici ad esempio dove spesso dopo aver urinato una gran parte delle persone non si lavano le mani e toccano sopratutto le maniglie delle porte, cosi come tutti gli altri)

    Roberto
    SET S.r.l. • SEDE LEGALE: C.so Re Umberto, 8 – 10121 – Torino • SEDE OPERATIVA: Via Giuseppe di Vittorio 13/A Moncalieri (TO) CF/PI: 10286490015 • iscrizione REA: 1120299

  5. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    i prodotti che raggiungono legalmente il mercato europeo devono rispondere alle direttive CE e per quanto riguarda l'hardware anche alla RoHS (Restriction of Hazardous Substances Directive)
    il rispetto di queste direttive dovrebbe fornire sufficienti garanzie

    diverso è per i prodotti acquistati fuori dalla UE, di importazione parallela o acquistati tramite GDA dove non esiste nessuna garanzia

    per i prodotti che vengono dagli USA ci sono standards diversi previsti dalla FDA che pur essendo diversi garantiscono comunque una qualità del prodotto

    posso dire di aver avuto l'occasione di visitare uno stabilimento di produzione di aromi alimentari in italia e lo standard di controllo igienico è a livelli molto molto alti (ad esempio si mettono le soprascarpe monouso per entrare nello stabilimento)
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  6. #5
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,862 in 6,534 Posts

    Predefinito

    Batterie a parte, io lavo sempre tutto con un detergente medico in ultrasonica, prima dell'utilizzo. Forse non serve a nulla, ma mi conforta

  7. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Il Brucaliffo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,405
    Citato in
    70 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    128
    Thanks ricevuti: 272 in 139 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da ammy Visualizza Messaggio
    anche io (seppur molto meno dettagliatamente) mi sono posto qualche domanda, ma la risposta più "comoda" che mi sono dato è:
    se ci fosse un rischio anche minimo... ci avrebbe pensato la Philip Morris a renderlo pubblico (per ovvie ragioni di interesse)
    e comunque ci proverà sicuramente lo Stato italiano quando si accorgerà di quanti meno soldi gli diamo abbandonando le analogiche
    Si ma quello che svapiamo oggi, dara delle conseguenze DOMANI.

    Ti faccio un esempio.
    Magari una fabbrica non UE produce le bottigliette in una fabbrica.
    In quel paese l'amianto ancora è presente.

    La boccetta puo' avere fibre di amianto al suo interno. (Una fibra e 1300 volte più sottile di un capello).
    Oppure la lanetta viene lavata, trattata con delle colle strane.

    Cioè smesso un pericolo (le sigarette) si puo' incappare anche in cose ugualmente pericolose.

    Volevo sapere quindi se conoscete o se sapete se c'è un controllo su questi parametri.

  8. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Il Brucaliffo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,405
    Citato in
    70 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    128
    Thanks ricevuti: 272 in 139 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lonegunman Visualizza Messaggio
    i prodotti che raggiungono legalmente il mercato europeo devono rispondere alle direttive CE e per quanto riguarda l'hardware anche alla RoHS (Restriction of Hazardous Substances Directive)
    il rispetto di queste direttive dovrebbe fornire sufficienti garanzie

    diverso è per i prodotti acquistati fuori dalla UE, di importazione parallela o acquistati tramite GDA dove non esiste nessuna garanzia

    per i prodotti che vengono dagli USA ci sono standards diversi previsti dalla FDA che pur essendo diversi garantiscono comunque una qualità del prodotto

    posso dire di aver avuto l'occasione di visitare uno stabilimento di produzione di aromi alimentari in italia e lo standard di controllo igienico è a livelli molto molto alti (ad esempio si mettono le soprascarpe monouso per entrare nello stabilimento)
    questo mi conforta.

    Tuttavia potresti fare anche i nomi di questo stabilimento?

    Perchè ho notato che spesso non si vogliono fare nomi per evitare pubblicità e cose simili MA QUESTO penso sia un punto in cui la pubblicità sia a vantaggio di tutti.

  9. #8
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    non ha senso fare il nome, è una occasione che mi è stata data e non mi interessa trasformarla in pubblicità e penso che queste procedure siano comparabili in tutti gli stabilimenti

    sono procedure simili a quelle di laboratori di analisi cliniche e laboratori di analisi chimico ambientali che ho avuto occasione di visitare per motivi professionali
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  10. #9
    Junior Member
    Shop Online e Fisico

    Data Registrazione
    Jan 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    41
    P.Vaporizer
    Vinci, galileo+juis, Lavatube, Phantom CE4, LeoPro e ...mitica ITaste
    Citato in
    22 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    38
    Thanks ricevuti: 34 in 8 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Il Brucaliffo Visualizza Messaggio
    Si ma quello che svapiamo oggi, dara delle conseguenze DOMANI.
    tra le oltre 4.000 sostanze a danno certo e un potenziale danno futuro, scelgo comunque il potenziale danno futuro

  11. #10
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Il Brucaliffo
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    1,405
    Citato in
    70 Post(s)
    Taggato in
    3 Thread(s)
    Thanks
    128
    Thanks ricevuti: 272 in 139 Posts

    Predefinito

    Cito questo pezzo di Luciano che mi ha fatto balzare l'idea del topic.

    Citazione Originariamente Scritto da Eliquidrefill Visualizza Messaggio
    I cartom dai primi usciti della Kanger non li ho mai potuti digerire per questi motivi. Sarà poi un fatto anche "emozionale" ma vedere quel nero dopo un po , le saldature in bella vista non fa felici. Quando Guido mi ha portato il Vmod dagli USA ho fatto l'errore di caricarlo al volo ed iniziare a svapare. Ebbene il corpo è in "ferro" ed ha un condotto molto stretto che porta il liquido dalla boccetta al cartom/atom...non vi dico che sapore...non voleva andarsene. Doveva essere di sicuro qualcosa della tornitura del pezzo.Però almeno si riesce a lavare prima di usarlo. Le normali bottiglie in plastica (come un po tutti i materiali in plastica) ad esempio vanno lavate in quanto agli stampi che lavorano per estrusione della plastica o soffiaggio tramite aria (le bottiglie dell'acqua minerale) viene dato un antiruggine nei periodi che non vengono usati (sembra un olio).
    Quando lo stampo viene rimontato nessuno quasi mai lo ripulisce a dovere anzi , l'olio impedisce di "incastrare " i primi cicli di stampaggio e fa comodo. Altrimenti gli viene data un altra sostanza chimica chiamata in gergo " distaccante" (è trasparente non si vede) che facilita il distacco tra la plastica e l'acciao quando il pezzo in plastica viene espulso. Alla fine l'ecig è un insieme di plastica e ferro ......

    @Lonegunman ok inteso

    Citazione Originariamente Scritto da ammy Visualizza Messaggio
    tra le oltre 4.000 sostanze a danno certo e un potenziale danno futuro, scelgo comunque il potenziale danno futuro
    il tuo discorso fila.
    Tuttavia mentre il fumo è un isieme di fattori inizianti e promuoventi, esistono alcune sostanze che comportano un danno certo più del fumo.

    Voglio solo capire se è possibile sapere, vedere e SCEGLIERE i prodotti più sicuri in un mondo ancora privo di ricerce e dati scientificamente approvati.

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Drip tip di qualità per 306
    Di lordbyron77 nel forum Box-Mod con Bottom Feeder
    Risposte: 135
    Ultimo Messaggio: 08-02-2013, 11:27
  2. salto di qualità
    Di Il_gaggio nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 16-11-2011, 21:37
  3. Cartom di buona qualità,consigli???
    Di joyoso nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-08-2011, 00:12
  4. Risposte: 127
    Ultimo Messaggio: 12-12-2009, 15:01

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •