Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 7 1234567 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 61

Discussione: Considerazioni su franchising ecig

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Fabioski
    Data Registrazione
    May 2011
    Località
    Citta' di Castello
    Messaggi
    549
    P.Vaporizer
    rigorosamente MTL
    Citato in
    36 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    133
    Thanks ricevuti: 102 in 74 Posts

    Predefinito Considerazioni su franchising ecig

    Negli ultimi mesi si è visto un notevole incremento delle aperture di shop fisici in franchising ed essendo che non ho escluso la possibilità di aprirne uno in futuro, sono giunto a delle considerazioni personali al riguardo, che vorrei condividere.
    Io penso che con l'attuale clima di incertezza circa le sorti legislative che riguardano il mondo ecig in Italia generato dai recenti fatti di Grecia e Olanda, spingere sull'accelleratore da parte di un marchio alle aperture di shop fisici in questo delicato momento può voler dire 2 cose:
    - il franchisor è a conoscenza di elementi che lo inducono a confidare sulla svolta positiva che in Italia assumerà la legislazione futura riguardo il fumo elettronico e quindi approfittando dell'incertezza della concorrenza vuole impiantarsi capillarmente nel territorio prima degli altri, con tutti i conseguenti vantaggi che derivano dall'essere "il primo" di un settore nuovo;
    - il franchisor intende trarre il maggior profitto nel più breve tempo possibile con i diritti d'ingresso pagati dai nuovi affiliati e per il futuro poi "sarà quel che dovrà essere".
    Auspico ovviamente che sia la prima ipotesi a verificarsi, per il bene di tutti, voi come la vedete?

  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    Non so gli altri marchi ma per quanto riportato da marfhi Ovale non fa pagare fee di ingresso


    inviato da un droide che tenta di usare un correttore automatico
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  3. #3
    Rivenditore
    Shop Online e Fisico
    L'avatar di puffcigarette
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    596
    Citato in
    89 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1
    Thanks ricevuti: 125 in 58 Posts

    Predefinito

    PUFF non prevede nessuna fee di ingresso e nemmeno per i primi 12 mesi...la nostra è una politica del crescere insieme.
    SET S.r.l. • SEDE LEGALE: C.so Re Umberto, 8 – 10121 – Torino • SEDE OPERATIVA: Via Giuseppe di Vittorio 13/A Moncalieri (TO) CF/PI: 10286490015 • iscrizione REA: 1120299

  4. #4
    Banned
    Data Registrazione
    Dec 2011
    Messaggi
    426
    P.Vaporizer
    T-Fumo
    Citato in
    27 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    70
    Thanks ricevuti: 48 in 33 Posts

    Predefinito

    Quando non si capisce è perchè c'è il trucco, ma non vuol dire che sia una cosa negativa anzi sbalorditiva, io mi diverto a vedere i prestigiatori e mi chiedo: ma come cavolo fanno??? Non chiedono nessuna fee ma a vita sei costretto ad adottare la loro politica, giusta o sbagliata che sembri, in pratica l'anti commercio per come dovrebbe intendersi. Se a Milano vendo 1000 mi posso permettere di abbassare i prezzi o aumentarli, se a canicattì vendo 10 mi devo adeguare a vendere come dice il papà.
    Comunque credo che sia la seconda che hai detto. Nessuna banca al mondo oggi concede prestiti ad minkiam per nuove attività specialmente per una cosa che deve essere regolamentata.
    E' comunque un rischio, anche se è vero che chi non risica non rosica.
    Se fossi mio fratello minore ti consiglierei di aspettare.

  5. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Elettrofumo
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    verona
    Messaggi
    354
    P.Vaporizer
    chalice v2 e reo grand
    Citato in
    52 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    8
    Thanks ricevuti: 97 in 40 Posts

    Predefinito

    Ero molto tentato d'investire pure io nel campo del ecig.. Peró lo considero un mercato troppo incerto.
    Nel senso che si è vero ora c'è il boom della sigaretta elettronica ma una volta finito il boom??? È anche vero che tutti quei negozzi on line e fisici che son nati a mio avviso sono molto a rischio , poichè se vogliamo dircela tutta daquel che ho capito : lo stato italiano non si è ancora pronunciato se l esig è legale o meno.in qualche altro stato mi sembra che sia stata considerata inlegale no? Ecco perchè se dovessi investire in questo campo io ci starei attento!!!chiaramente parlo se dovessi investire nel settore ma a parte questo sono appasionato tantissimo di svapo
    Ultima modifica di Elettrofumo; 06-01-2012 alle 14:53

  6. #6
    Rivenditore
    Shop Online
    L'avatar di Eliquidproducer
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,345
    Citato in
    309 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    36
    Thanks ricevuti: 792 in 245 Posts

    Predefinito

    Ciao Fabio,
    anch'io avrei intenzione di aprire un piccolo negozio di ecig ,però non avrei tempo per starci fisicamente. Vedo che sei umbro come me e credo che il massimo per il posizionamento sarebbe il centro commerciale di Collestrada. A fermarmi sono due cose ......le leggi che possono cambiare e i costi esagerati di affitto di un locale in quel mega store.
    E' pur vero che agli inizi eravamo andati a finire negli iperconad e l'incertezza era molto più forte di adesso. Ciò che è cambiato è che negli anni si sono sempre visti atteggiamenti in gran parte "negativi" verso questo settore.
    I negozi di ecig potrebbero essere l'evoluzione delle attuali tabaccherie anche se non credo che lo Stato le farà lavorare in regime di monopolio (a meno che non tassi la nico).
    Comunque in Umbria si potrebbe fare qualcosa quando tutto sarà + chiaro (e soprattutto definitivo) a livello legislativo. Il rischio che il prodotto sia liberalizzato e venduto ovunque è di trovarselo appunto alla Coop o a Mediaworld a prezzi + bassi. A quel punto
    si potrebbe reggere la concorrenza di tali "colossi" soltanto se compri direttamente in Cina e ti produci i liquidi.
    Se vieni a Collestrada un giorno facciamo due chiacchere davanti ad una buona pizza/gelato!!!!

    Potrebbe esse per tanti giovani un occasione di lavoro .......

    A presto

  7. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di viggo11
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Cosenza
    Messaggi
    3,368
    P.Vaporizer
    Evic vtwo mini
    Citato in
    264 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    483
    Thanks ricevuti: 957 in 433 Posts

    Predefinito

    Il rischio nell'aprire un'attività legata alla ecig c'è ed è pure alto. Va anche detto però che tutte le attività imprenditoriali sono caratterizzate da una certa percentuale di rischio; ed è proprio questo il motivo per cui poi il grosso dei guadagni finisce nelle tasche dell'imprenditore, come una sorta di premio per aver investito tempo e risorse in un'attività inizialmente a forte rischio. Ovviamente una volta che la situazione a livello legislativo sarà più chiara ci saranno tantissimi disposti ad entrare in questo settore, ma potrebbe darsi che a quel punto il mercato sarà saturo e il vantaggio competitivo acquisito da chi è presente da tempo nel campo dell'ecig sarà incolmabile. C'è anche il rovescio della medaglia però, perchè se ci fossero divieti o restrizioni di qualunque tipo sarebbe l'imprenditore a rimetterci; ma questo potrebbe verificarsi in tutti i settori, nessuno infatti mi garantisce che aprendo una pizzeria o un negozio di abbigliamento avrei un successo assicurato. In sintesi quello che voglio dire è che tentare un investimento in questo campo non è proprio come un tuffo nel vuoto; soprattutto se si avesse qualche mese per recuperare parte dell'investimento fatto non sarebbe una cattiva operazione. Certo, se dopo un mese o una settimana che si apre un negozio di ecig venisse varata una nuova legge che proibisce la vendita indiscriminata di liquidi e sigarette elettroniche allora non si sarebbe più nel campo dell'economia ma in quello della sfiga nera
    Ultima modifica di viggo11; 06-01-2012 alle 16:31

  8. #8
    Senior Member L'avatar di joyoso
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Messaggi
    413
    Citato in
    3 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    38
    Thanks ricevuti: 3 in 3 Posts

    Predefinito

    Quoto!

  9. #9
    Rivenditore
    Shop Online
    L'avatar di Eliquidproducer
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Messaggi
    1,345
    Citato in
    309 Post(s)
    Taggato in
    7 Thread(s)
    Thanks
    36
    Thanks ricevuti: 792 in 245 Posts

    Predefinito

    Per rispondere a Fabio sul tema posto l'ultimo provvedimento che penso molti conoscono e cioè l'ordinanza di divieto per i minori di 16 anni . CI sono dei passaggi che lasciano trasparire che qualche cosa succederà entro questo anno. Roberto che ne pensi?

    Visto l'art. 25 del regio decreto 24 dicembre 1934, n. 2316, che
    vieta la vendita di tabacchi e generi di monopolio tabacco a persone
    minori di anni 16 e successive modificazioni;
    Tenuto conto che mancano le conoscenze, relativamente alla maggior
    parte dei sistemi elettronici per l'inalazione di nicotina, sugli
    effetti sulla salute dei composti #estratti/macerati e dei prodotti per la
    vaporizzazione in essi utilizzati:
    Preso atto che sono presenti nel mercato nazionale articoli di tale
    fattispecie, venduti come sigarette elettroniche o inalatori di
    nicotina, nelle diverse denominazioni commerciali;
    Considerato che non si puo' escludere l'esistenza di un rischio che
    i sopraindicati sistemi elettronici inducano la dipendenza da
    nicotina nei soggetti minori ai quali questi articoli sono
    liberamente venduti, promuovendo contemporaneamente il successivo
    avvio e transizione al fumo di sigaretta;
    Acquisito il parere della III sezione del Consiglio superiore di
    sanita' che, nella seduta del 19 gennaio 2011:
    a) ha ritenuto che «allo stato attuale
    manchino le conoscenze relativamente alla maggior parte dei
    sistemi elettronici in questione, sugli effetti sulla salute dei
    composti #estratti/macerati e dei prodotti per la vaporizzazione in essi
    utilizzati; manchino studi che dimostrino l'effettiva efficacia e
    sicurezza dei dispositivi nel favorire la cessazione dell'abitudine
    al fumo;
    manchino evidenze che escludano, a causa del loro utilizzo,
    l'insorgere di possibili effetti che inducano da un lato il
    mantenimento della dipendenza da nicotina e dall'altro promuovano
    l'avvio e la transizione al fumo di sigaretta;
    manchi una specifica regolamentazione per gli stessi»;
    b) ha raccomandato «in attesa di disporre di evidenze sulle
    tematiche sopracitate, l'adozione di misure analoghe a quelle
    previste per il controllo del fumo di tabacco, in particolare di
    quelle per i soggetti minori di anni 16»;
    Ritenuti pertanto sussistenti, in linea con le raccomandazioni del
    Consiglio superiore di sanita', i presupposti di contingibilita' e
    urgenza per l'adozione di misure cautelative a tutela della salute
    dei minori, mediante l'estensione del divieto di vendita ai minori di
    anni 16, gia' esistente per i derivati del tabacco, alle sigarette
    elettroniche con presenza di nicotina, per 12 mesi, nelle more della
    definizione di una regolamentazione complessiva di tali dispositivi
    elettronici sulla base delle evidenze scientifiche che si renderanno
    disponibili;
    A presto

  10. #10
    Very Old Poster
    ESP User
    L'avatar di sandrino
    Data Registrazione
    Nov 2011
    Messaggi
    674
    Citato in
    113 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    314
    Thanks ricevuti: 421 in 128 Posts

    Predefinito

    alle sigarette elettroniche con presenza di nicotina
    a mio modesto parere, se ci sarà qualche casino, ci sarà in relazione alla nicotina.
    La sigaretta elettronica come hardware come possono vietarla... Si tratta di una batteria con una resistenza...
    Molti dicono che la sigaretta elettronica senza nicotina non ha senso. Io concordo più o meno... può avere un certo mercato per quelle persone che continuano a fumare e parallelamente utilizzano una ecig senza nico.
    Così a naso, non trovo tanto sbagliato il momento di buttarsi adesso, chi ha intraprendenza, dovrebbe buttarsi proprio ora, a mio parere.
    Io il mondo del franchising non lo conosco comunque.
    S.

Pagina 1 di 7 1234567 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Franchising Esig
    Di Ilgigante78 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 48
    Ultimo Messaggio: 11-05-2010, 15:39

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •