Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: SkyRC MC3000

  1. #1
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito SkyRC MC3000

    Buongiorno,

    dopo vari tentennamenti ho ceduto all'acquisto di questo particolare charger, e ne approfitto per scrivere qualche considerazione.

    Introduzione
    Lo SkyRC MC3000 è forse il charger più evoluto in ambito consumer per celle cilindriche oggi in commercio ma, lo specifico subito per i più frettolosi, è ingombrante, costoso e complicato: se cercate qualcosa di immediato ed economico rivolgetevi altrove . L'MC3000 dovrebbe garantirvi il massimo controllo nella gestione delle vostre pile, in piena sicurezza. Da quel che ho capito viene prodotto in piccole batch da circa 200 esemplari, la versione HW in mio possesso è la 1.4.

    Descrizione
    Lo SkyRC è a tutti gli effetti un charger hobbistico per celle cilindriche a 4 canali totalmente indipendenti (ad esempio: mentre nel primo canale ricaricate uno 18650, nel secondo faccio il refresh di una Eneloop). Il prezzo si aggira tra i 99$ (dalla Cina) ed i 115€ (da Dario). Supporta le seguenti chimiche:

    • NiMh
    • NiCd
    • NiZn
    • Eneloop
    • Lithium-Ion (le nostre usuali)
    • Lilo 4,35
    • LiFePO4
    • RAM (unofficial)

    e tutte le dimensioni dalle AAAA alle 32650.

    Supporta le seguenti operazioni in base al tipo di chimica:

    • Charge: carica con amperaggio compreso tra 0,05 e 3,00A per singolo canale
    • Discharge: scarica a livello impostabile
    • Storage: per lo stocaggio a lungo tempo delle LiIon
    • Break in: procedura in standard industriale per la determinazione della capacità reale della cella
    • Refresh: un ciclo completo di carica -> scarica -> carica
    • Cycle: come sopra ma iterato a piacere


    L'MC3000 può essere gestito:

    • direttamente dalla pulsanteria a bordo
    • tramite bluetooth da uno smartphone (Apple e Android)
    • tramite USB collegato ad un PC.


    Offre tre modalità operative:

    • Dummy: può gestire solo NiMh e LiIon con parametri preimpostati (non programmabili). Il tipo di batteria viene riconosciuto automaticamente.
    • Simple: modalità programmabile (con alcuni costanti preimpostate)
    • Advanced: controllo completo di ogni singolo parametro


    Nessuno dei modi citati è plug and play, ossia servirà sempre l'intervento dell'utente per iniziare il processo di carica, in Dummy andrà scelta la corrente di carica, negli altri modi un maggior numero di parametri. A mio avviso l'unico modo sensato è l'Advanced, che per essere gestito con comodità ha bisogno di un supporto esterno. Io mi trovo abbastanza bene con un Nexus 5X e Android 6.0. Con l'apposita App diventa semplice creare programmi personalizzati, a patto di sapere cosa si sta facendo.
    I parametri fondamentali per caricare le LiIon sono:

    • Battery Type: LiIon
    • Charge Mode: Charge
    • Battery Capacity(mAh): capacità reale della cella +20%
    • Charge Current(A): dipende da quanta fretta avete, io di solito non supero i 0,5A anche con le 18650 da 3000mAh
    • End Charge Voltage(V): 4,20V fondamentale
    • End Charge Current(A): all'avvicinarsi del fine carica (quando la cella sta per arrivare ai 4,20V) usa un'amperaggio minore. Questo permette di raggiungere la massima carica.
    • Keep Charging Voltage(V): la così detta trickle charge, solo per NiMh
    • Battery Temperature Protection(°C): soglia oltre la quale sospendere il caricamento (al ribassarsi della temperatura la carica riprende in automatico)
    • Charging Time Protection(min): massima durata della procedura di carica da calcolare in base ai valori di sopra (Capacità/Amperaggio + x).

    In rosso sono segnate le opzioni che determinano attivamente il processo di carica, in verde le impostazioni relative alla sicurezza. Tengo a sottolineare questo punto: molti parametri sopratutto quelle in verde possono sembrare del tutto superflui, ed nella maggior parte dei casi lo sono, tuttavia diventano indispensabili in presenza di celle danneggiate (che magari passano tranquillamente l'esame visivo) con comportamenti imprevedibili.

    Conclusioni
    Se volete il massimo controllo sulle vostre celle, o acquistate un classico charger per hobbisti e vi munite di slitte specifiche per 18650, AA, AAA, ecc ... (spesso optando per il fai da te come unica soluzione), o acquistate questo scatolotto . Al momento il mercato non offre alternative,pertanto parlare di pregi e difetti è (quasi) superfluo ... tuttavia:

    Pregi

    • massimo controllo in ogni fase
    • 4 slitte indipendenti
    • possibilità di loggare i dati su PC
    • lettura della resistenza interna delle celle (con alcune approssimazioni, ma per misure più precise serve spendere molto di più)
    • facile se usato con l'App e se si sa cosa fare
    • uscita USB da 2,1A per caricare smartphone et similia
    • alimentatore esterno ben dimensionato


    Difetti

    • costoso
    • ingombrante
    • complicato
    • al termine del programma avverte con segnali acustici ripetuti
    • ventola un po' rumorosa (di norma interviene solo per dissipare il calore generato dai programmi di scarica)
    • la particolare conformazione delle slitte potrebbe non garantire un perfetto contatto con le flat top, ma si risolve inclinandole leggermente. Le molle degli holders sono abbastanza forti per garantire il corretto contatto.


    Foto
    vista d'insieme



    vista fianco



    vista retro



    vista alimentatore



    vista programmazione 1



    vista progrtammazione 2



    vista stato 1



    vista stato 2


    Riferimenti
    Link ufficiale
    http://www.skyrc.com/index.php?route...product_id=219

    Manuale
    http://www.skyrc.com/index.php?route...ownload_id=149

    Video
    https://www.youtube.com/watch?v=PIj6...ature=youtu.be

    Recensione
    http://lygte-info.dk/review/Review%2...3000%20UK.html

    Discussioni
    http://www.candlepowerforums.com/vb/...arger-analyzer
    Ultima modifica di fumok; 29-08-2016 alle 15:18


  2. #2
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito

    Piccolo edit.

    Con la versione 1.11 del firmware è possibile impostare il charger in modalità silenziosa, sia per quanto riguarda il beep dei tasti, sia per l'avviso di fine carica. L'aggiornamento firmware è un'operazione abbastanza semplice, basta scarica l'eseguibile dal sito del produttore e lanciarlo una volta collegato il charger con un qualsiasi cavo usb. La procedura dura poco più di un minuto, e non ha dato nessun problema nemmeno con Windows 10 a 64bit.

  3. I seguenti User ringraziano:


  4. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di destyny
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    3,102
    Citato in
    1385 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    4,082
    Thanks ricevuti: 3,851 in 1,591 Posts

    Predefinito

    @fumok se può interessare, girando su altri lidi, ho trovato questo

    http://lygte-info.dk/review/Review%2...3000%20UK.html

  5. Il seguente User ringrazia :


  6. #4
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito

    Grazie @destyny, il tuo link è già presente nella sezione riferimenti del mio post originale. Belle ed esaustiva recensione di lygte come sempre del resto, il tizio è riferimento nel settore.

  7. Il seguente User ringrazia :


  8. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di destyny
    Data Registrazione
    Aug 2015
    Messaggi
    3,102
    Citato in
    1385 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    4,082
    Thanks ricevuti: 3,851 in 1,591 Posts

    Predefinito

    Hai ragione @fumok, questo significa che il tuo post iniziale non l'ho letto ......o forse sono i vapori delle ecig che cominciano ad annebbiarmi il cervello.

  9. #6
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito

    Piccolo aggiornamento.

    Prendendoci un po la mano, non è complicato gestire la programmazione direttamente dal charger. Se usate solo un unico tipo di celle, ad esempio le LiIon 18650, si può fare la prima programmazione dall'applicazione per smartphone. Quando date lo start dal vostro furbofono, esso andrà a sovrascrivere il programma #1, che resterà in memoria, fino a nuove riprogrammazioni.

  10. #7
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito

    Purtroppo ho appena perso una pista. Come lamentato da diversi utenti un fermo in plastica per il blocco della molla si è rotto:



    Ero conscio di questa evenienza, ma la cosa mi fa comunque incavolare, perché su 100€ di charger potevano metterci qualche grammo in più di plastica.

    Penso di correggere il problema utilizzando delle molle in compressione da inserire esternamente tra il piattello del negativo e la base del charger, non sarà una soluzione elegante a penso sia efficace e relativamente comoda. Sapete indicarmi qualche negozio con un buon assortimento?

    Mi servirebbe una molla con un diametro esterno tra i 15mm ed i 20mm, con una lunghezza a riposo attorno ai 40mm e una lunghezza minima di circa 10mm.

    Al momento ho risolto con degli elastici.
    Uffa !

  11. #8
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Yerakon
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Cremona/Milano
    Messaggi
    5,416
    P.Vaporizer
    Reo mini 2.1 + Origen 16mm
    Citato in
    1896 Post(s)
    Taggato in
    35 Thread(s)
    Thanks
    7,652
    Thanks ricevuti: 6,813 in 2,758 Posts

    Predefinito

    @fumok, praticando un foro da 2mm in corrispondenza del perno rotto, forse faresti prima a sostituire il perno con una vite M2 di lunghezza appropriata e fermata allo chassis internamente con un dado (che si posizionerà al posto della crocetta che c'è alla base dell'attuale perno rotto.
    Tieni presente che viti m2 si trovano sia metalliche che in nylon.

  12. Il seguente User ringrazia :


  13. #9
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fumok
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    Trieste
    Messaggi
    3,041
    P.Vaporizer
    Basta che sia BF e possibilmente senza circuito
    Citato in
    1256 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    2,698
    Thanks ricevuti: 2,532 in 1,215 Posts

    Predefinito

    Grazie, valuto anche questa opzione, ma preferirei davvero evitare il trapano data la mia scarsa dimestichezza.

  14. #10
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Moebius
    Data Registrazione
    Jul 2010
    Località
    Torino
    Messaggi
    2,139
    Citato in
    1068 Post(s)
    Taggato in
    6 Thread(s)
    Thanks
    1,087
    Thanks ricevuti: 2,074 in 958 Posts

    Predefinito

    @fumok
    Forse basta legare la molla con quelle stringhe fornite assieme a tutti i cavetti.
    Come mai non attivi la garanzia?
    Moebius
    Inaugurato DSE 901 l'11/06/2010

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •