Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 14

Discussione: Durata ego

  1. #1
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito Durata ego

    Sembra che ultimamente la durata degli hardware sia collassata assieme ai prezzi cui questi vengono venduti. Quale è la durata materiale di una ego 650 mah? Alcuni "vecchi" svapatori ovale la hanno da due anni e funziona ancora bene, qualche sfortunato ha preso un kit ego che gli è durato tre mesi (un mese e mezzo a batteria? boh come un phantom di buona qualità...) alcuni hanno lamentato scoppi e anomalie, insomma quanto dura una ego 650 mah, che dovrebbe durare dai 300 ai 500 cicli di ricarica? Chiaramente questo vale anche per le 900mah e per i flauti superiori....

  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di fabri88
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Località
    Oristano
    Messaggi
    1,685
    P.Vaporizer
    Russian91%- Magoo- Aerotank mega- Nemesis- Vamo v5- Smok Sid- Kanger t3s- Evod
    Citato in
    226 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    238
    Thanks ricevuti: 144 in 136 Posts

    Predefinito

    Secondo me una batteria può durare anche più di anno, chiaramente l'autonomia un po diminuirà e ci metterà più tempo a caricare, le mie dopo 5mesi di utilizzo intenso sono ancora ottime, ma credimi ho visto gente che faceva fuori una batteria al mese....Dipende molto da come si tratta..

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Sì era questo che mi chiedevo come mai le batterie ad alcuni durano niente, boh, la mia ha otto mesi e mezzo circa 200 ricariche e cede appena adesso...

  4. #4
    Banned
    ESP User

    Data Registrazione
    Mar 2013
    Messaggi
    1,261
    Citato in
    58 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    203
    Thanks ricevuti: 441 in 353 Posts

    Predefinito

    A me, delle due che ho acquistato in kit prima di Natale, una è durata fino all'altro ieri, per la quale ho aperto un 3D, dopodiché l'ho cestinata. L'altra è ancora sanissima. Ad oggi...

    Comunque credo la durata non dipenda dal formato ma dal tipo di batteria, inteso come qualità, c'è chi dice che 6 mesi di vita siano abbastanza.

  5. #5
    Very Gulpi User o_O
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di GulpiNau
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    1,028
    P.Vaporizer
    PoorVari 2.6 - Skraus IV - Orrydus (clone) - Ienesis VW - GatFün 3.1 ES
    Citato in
    398 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    912
    Thanks ricevuti: 1,049 in 396 Posts

    Predefinito

    È chiaro che la qualità delle "celle" utilizzate per la costruzione è il primo fattore di efficienza e longevità, quindi sono importanti i materiali usati per gli immancabili anodo, catodo ed elettrolita.

    Questo aspetto, salvo atti di fede sul fatto che maggiore spesa sia indicativa di maggiore qualità, è tendenzialmente al di fuori del controllo del consumatore/utente.
    L'unica possibilità è affidarsi ad un "marchio" che possa in qualche modo "rassicurare" sull'utilizzo di materiali/fornitori di qualità certificata, oltre che basarsi sull'esperienza pregressa.

    Ipotizzando una qualità costruttiva standard e uguale per tutti gli accumulatori, la differenza non può che farla l'utilizzatore, volontariamente o involontariamente.

    Chi, per casualità, acquista una batteria non fresca di costruzione, dovrà aggiungere al tempo di utilizzo anche tutta la "shelf life" della batteria (tempo di permanenza sullo scaffale), visto che le Li-Ion si degradano col tempo.
    Chi, per noncuranza o casualità, lascia la batteria in condizioni di temperatura elevata, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per abitudine e/o per convinzione personale, scarica sempre fino alla morte ogni batteria prima della ricarica, sia che creda o meno che questo sia utile, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per convinzione personale, evita di effettuare tre ricariche parziali, preferendone una sola a batteria scarica, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per qualsiasi motivo, crede che l'inutilizzo di una batteria sia un modo per aumentarne la longevità, in realtà sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, dopo una scarica completa durante l'uso, dimentica per lungo tempo di ricaricare la batteria, rischiando che la tensione scenda al di sotto di quella minima di sicurezza, sta mettendo a serio rischio l'incolumità della batteria.
    Chi, per convinzione personale, forza la scarica di una batteria al litio con metodi come "il ponticello con lampadina ad incandescenza" per scaricarla del tutto e resettare l'effetto memoria (inesistente), sta decretando la morte della batteria.


    In generale le batterie agli Ioni di Litio sono facilissime da utilizzare al meglio, se non si cerca di fare i fenomeni dell'elettotecnica, solo con qualche piccola accortezza:

    - Si comprano quando se ne ha effettivo bisogno da un fornitore con volumi di vendita tali da ritenere che non siano delle batterie vecchie di produzione.
    - Si usano!
    - Si ricaricano quando e come si vuole/si può, senza preoccupazioni per l'effetto memoria che non può chimicamente sussistere.
    - Possibilmente non si fanno scaricare fino alla morte e, se succede, ci si preoccupa di ricaricarle rapidamente, senza dimenticarle nel cassetto per settimane.
    - Nei limiti del possibile si evita di sottoporle a temperature elevate.
    - Non si lasciano inutilizzate per lunghi periodi (se si hanno più batterie si alternano nell'uso).
    - Se per qualche motivo bisogna "stoccarle" per lunghi periodi, meglio lasciarle intorno a mezza carica e a basse temperature.
    - Si ricaricano o nell'utilizzatore (dispositivo che alimentano) o tramite un caricabatterie di qualità, entrambi dotati di circuito di protezione contro surriscaldamenti, sovraccariche ed inversioni di polarità.
    - Quando il/la commessa del negozio di telefonia consiglia la prima ricarica di 18h con luna calante, la si manda cortesemente aff..are un corso di aggiornamento (on-line).

    Qualsiasi scostamento da questo utilizzo "virtuoso" delle batterie, che fortunatamente coincide anche con l'utilizzo più "spensierato" (salvo un paio di paletti come temperatura e scarica totale), riduce la longevità di una batteria Li-Ion o Li-Po che, in ogni caso, è a scadenza fin dal momento della costruzione.
    I cicli di ricarica complessivi sono un concetto aleatorio in sé e anche piuttosto equivocabile/ingannevole, dato che farebbero pensare all'inutilizzo, o all'utilizzo moderato, come un fattore di longevità.


  6. I seguenti User ringraziano:


  7. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di p.davide2
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Ausonia (FR)
    Messaggi
    353
    P.Vaporizer
    ego, vision spinnner, boge,ce5, phantom
    Citato in
    41 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    80
    Thanks ricevuti: 62 in 55 Posts

    Predefinito

    Ho 2 ego 650, ho iniziato ad usarle alternativamente il 2 dicembre 2012, quindi hanno quasi sei mesi, calcolando una ricarica al giorno hanno 180 cicli sulle spalle, vanno ancora molto bene, non so la marca hanno una scritta laterale ego w, prima di ogni ricarica le pulisco con un fazzolettino di carta.

  8. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GulpiNau Visualizza Messaggio
    È chiaro che la qualità delle "celle" utilizzate per la costruzione è il primo fattore di efficienza e longevità, quindi sono importanti i materiali usati per gli immancabili anodo, catodo ed elettrolita.

    Questo aspetto, salvo atti di fede sul fatto che maggiore spesa sia indicativa di maggiore qualità, è tendenzialmente al di fuori del controllo del consumatore/utente.
    L'unica possibilità è affidarsi ad un "marchio" che possa in qualche modo "rassicurare" sull'utilizzo di materiali/fornitori di qualità certificata, oltre che basarsi sull'esperienza pregressa.

    Ipotizzando una qualità costruttiva standard e uguale per tutti gli accumulatori, la differenza non può che farla l'utilizzatore, volontariamente o involontariamente.

    Chi, per casualità, acquista una batteria non fresca di costruzione, dovrà aggiungere al tempo di utilizzo anche tutta la "shelf life" della batteria (tempo di permanenza sullo scaffale), visto che le Li-Ion si degradano col tempo.
    Chi, per noncuranza o casualità, lascia la batteria in condizioni di temperatura elevata, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per abitudine e/o per convinzione personale, scarica sempre fino alla morte ogni batteria prima della ricarica, sia che creda o meno che questo sia utile, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per convinzione personale, evita di effettuare tre ricariche parziali, preferendone una sola a batteria scarica, sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, per qualsiasi motivo, crede che l'inutilizzo di una batteria sia un modo per aumentarne la longevità, in realtà sta accorciando la vita della batteria.
    Chi, dopo una scarica completa durante l'uso, dimentica per lungo tempo di ricaricare la batteria, rischiando che la tensione scenda al di sotto di quella minima di sicurezza, sta mettendo a serio rischio l'incolumità della batteria.
    Chi, per convinzione personale, forza la scarica di una batteria al litio con metodi come "il ponticello con lampadina ad incandescenza" per scaricarla del tutto e resettare l'effetto memoria (inesistente), sta decretando la morte della batteria.


    In generale le batterie agli Ioni di Litio sono facilissime da utilizzare al meglio, se non si cerca di fare i fenomeni dell'elettotecnica, solo con qualche piccola accortezza:

    - Si comprano quando se ne ha effettivo bisogno da un fornitore con volumi di vendita tali da ritenere che non siano delle batterie vecchie di produzione.
    - Si usano!
    - Si ricaricano quando e come si vuole/si può, senza preoccupazioni per l'effetto memoria che non può chimicamente sussistere.
    - Possibilmente non si fanno scaricare fino alla morte e, se succede, ci si preoccupa di ricaricarle rapidamente, senza dimenticarle nel cassetto per settimane.
    - Nei limiti del possibile si evita di sottoporle a temperature elevate.
    - Non si lasciano inutilizzate per lunghi periodi (se si hanno più batterie si alternano nell'uso).
    - Se per qualche motivo bisogna "stoccarle" per lunghi periodi, meglio lasciarle intorno a mezza carica e a basse temperature.
    - Si ricaricano o nell'utilizzatore (dispositivo che alimentano) o tramite un caricabatterie di qualità, entrambi dotati di circuito di protezione contro surriscaldamenti, sovraccariche ed inversioni di polarità.
    - Quando il/la commessa del negozio di telefonia consiglia la prima ricarica di 18h con luna calante, la si manda cortesemente aff..are un corso di aggiornamento (on-line).

    Qualsiasi scostamento da questo utilizzo "virtuoso" delle batterie, che fortunatamente coincide anche con l'utilizzo più "spensierato" (salvo un paio di paletti come temperatura e scarica totale), riduce la longevità di una batteria Li-Ion o Li-Po che, in ogni caso, è a scadenza fin dal momento della costruzione.
    I cicli di ricarica complessivi sono un concetto aleatorio in sé e anche piuttosto equivocabile/ingannevole, dato che farebbero pensare all'inutilizzo, o all'utilizzo moderato, come un fattore di longevità.

    Grazie della esaustiva risposta manca una cosa, una delle due batterie del kit non l'ho mai usata tenendola di scorta per otto mesi, che faccio la butto?

  9. #8
    Very Gulpi User o_O
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di GulpiNau
    Data Registrazione
    Dec 2012
    Messaggi
    1,028
    P.Vaporizer
    PoorVari 2.6 - Skraus IV - Orrydus (clone) - Ienesis VW - GatFün 3.1 ES
    Citato in
    398 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    912
    Thanks ricevuti: 1,049 in 396 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da gigetto Visualizza Messaggio
    ...una delle due batterie del kit non l'ho mai usata tenendola di scorta per otto mesi, che faccio la butto?
    Beh, proverei a controllare se ha della carica residua e - nel caso - se si ricarica. Se non è morta magari un po' di autonomia riesce ancora a darla, anche se 8 mesi sono tanti..
    Se non riesce nemmeno ad accendersi la butterei (porterei in ricicleria) senza remore e senza tentativi di rianimazione.


  10. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gigetto
    Data Registrazione
    Mar 2013
    Località
    Nord Piemonte
    Messaggi
    4,460
    P.Vaporizer
    BB VV ego elips c Vinci
    Citato in
    1139 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,253
    Thanks ricevuti: 1,195 in 828 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da GulpiNau Visualizza Messaggio
    Beh, proverei a controllare se ha della carica residua e - nel caso - se si ricarica. Se non è morta magari un po' di autonomia riesce ancora a darla, anche se 8 mesi sono tanti..
    Se non riesce nemmeno ad accendersi la butterei (porterei in ricicleria) senza remore e senza tentativi di rianimazione.

    Nò è ancora carica tutta ed ora la ricarico

  11. #10
    L'agruma meccanica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Arancia
    Data Registrazione
    Aug 2012
    Messaggi
    16,859
    P.Vaporizer
    Ego, Reottos,TubbIT, Morellina
    Citato in
    3074 Post(s)
    Taggato in
    16 Thread(s)
    Thanks
    6,431
    Thanks ricevuti: 6,279 in 4,339 Posts

    Predefinito

    Le più vecchie che ho, da luglio scorso funzionano ancora perfettamente. anche le altre acquistate successivamente per ora non mi hanno dato problemi salvo una apoloe, ha il tastino led che ogni tanto si inceppa, ma continua a funzionare.
    Click VAPIT!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. CE9 - hit e durata
    Di big_tony nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 16-12-2012, 17:37
  2. Durata batteria
    Di marcot nel forum La vostra Sigaretta Elettronica
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 03-06-2012, 23:45
  3. durata batterie ego
    Di carpa nel forum Ego Style
    Risposte: 5
    Ultimo Messaggio: 01-11-2010, 12:22
  4. durata atomizzatori a 6 v
    Di criceto45 nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 24
    Ultimo Messaggio: 19-10-2010, 10:57
  5. durata batteria
    Di giuseppe nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 6
    Ultimo Messaggio: 26-08-2009, 19:27

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •