Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 26

Discussione: La scienza Vs dryburn...

  1. #1
    Ocio che son vecio
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di zanet
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    3,432
    P.Vaporizer
    Evic VTC Mini con Nautilus Mini II
    Citato in
    1063 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    1,610
    Thanks ricevuti: 1,463 in 733 Posts

    Predefinito La scienza Vs dryburn...

    Apro questo 3d x cercare di far emergere se possibile dati più o meno scientifici o quantomeno realistici sulla pratica del dryburn e suoi effetti potenzialmente dannosi.
    Chi comincia?

    @Trimegisto scriveva:
    "Si,si può fare,volentieri, anche se mi sembra un'impresa titanica capire cosa si forma esattamente durante questo processo,che molti reputano assolutamente indispensabile.
    Credo che il contributo del Fisico(si chiama Giangi?) sia indispensabile, dovrebbe darci delle misure "a secco" perchè ovviamente le temperature di normale esercizio sono più basse.
    Se scopriamo che la temperatura del dryburn non è troppo alta, non dovremmo preoccuparci, se invece lo è,come temo (altrimenti non funzionerebbe) allora è come friggere, più o meno.
    Se friggi sotto i 190°C (l'unico modo è la friggitrice che ha il termostato), l'olio rimane inalterato,puoi riutilizzarlo per mesi e non hai nulla da temere.
    In padella si forma di tutto, l'acroleina è il meno....composti aromatici tossici e cancerogeni, perossidi ecc. ecc.
    Se pensi ad uno studio serio con analisi precise,tabelle e simili, temo che sia superiore alle mie forze:non è proprio semplice una verifica sperimentale, se non parziale e, quindi poco efficace ed esaustiva.
    Se invece si pensa ad uno studio puramente(o prevalentemente) teorico, forse qualche analisi "mirata",magari si può pensare.
    Soprattutto, inizierei a valutare i possibili piani B: dryburn sotto cappa? quella della cucina non è sto' granchè....mascherina a carboni attivi? potrebbe essere un'idea: dici che la vedremo negli shop, prima o poi?
    Ti faccio invece una domanda:il lavaggio frequente con bollitura non può sostituire il dryburn? I miei puromizer stanno rispondendo egregiamente: acido fosforico(diluito), poi acqua abbondante, poi acqua distillata, qualche volta alcol puro ed infine PG per tirare via l'acqua(o l'alcol). Il compianto Ournature aveva ragione sull'acqua: ci vuole ma POCA: quindi prima di caricarlo col liquido sciacquo via l'acqua col glicole"

    Si convoca pure @giangi x eventuali smentite, riscontri oggettivi e/o integrativi al riguardo...

    Intanto rispondo a @Trimegisto: imho la bollitura da sola, non serve un granchè...

  2. #2
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    @zanet

    Non è uno studio "serio", ma qualcosa puoi trovare da QUI in poi.

    Se il problema è la temperatura, direi che nel dry-burn è facile superare i 190°C, soprattutto con spire quasi asciutte.

  3. #3
    Ocio che son vecio
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di zanet
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    3,432
    P.Vaporizer
    Evic VTC Mini con Nautilus Mini II
    Citato in
    1063 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    1,610
    Thanks ricevuti: 1,463 in 733 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giangi Visualizza Messaggio
    @zanet

    Non è uno studio "serio", ma qualcosa puoi trovare da QUI in poi.

    Se il problema è la temperatura, direi che nel dry-burn è facile superare i 190°C, soprattutto con spire quasi asciutte.
    @giangi : Benvenuto su questo...3d!!! Quello che si voleva approfondire qui, era il rilascio di sostanze tossiche dovute al dryburn. Visto che ora abbiamo tra di noi un chimico, assieme al tuo contributo di fisico, vorrei una volta x tutte (se si può) capire a cosa và incontro chi esegue questa bene/maledetta pratica, visto che sempre più spesso è demonizzata...
    Ci puoi illuminare, per quello che è di tua competenza?

    Per esempio:

    1) Di che cosa è composta quella crosta che si forma sulla resistenza?

    2) Perchè un'atom dryburnato non torna come nuovo?

  4. #4
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Le mie competenze si fermano al fatto che nel dry-burn si possono raggiungono temperature fra i 200 ed i 300 °C. Se c'è un chimico forse può dirci lui cosa accade con le varie (tante) sostanze in gioco (negli aromi). Il problema non è la poca (ed eventuale) acroleina, sicuramente.
    Ma non so se riusciremo a capire "oggettivamente" se il dry-burn sia dannoso o meno.
    Io preferisco non farlo, ma principalmente perchè non ho tempo nè voglia. Al massimo una risciacquata ed una bella soffiata.

  5. #5
    Ricercatore
    Artigiano

    Data Registrazione
    Oct 2011
    Località
    FE
    Messaggi
    793
    P.Vaporizer
    BETTI III
    Citato in
    382 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    170
    Thanks ricevuti: 726 in 255 Posts

    Predefinito

    Mia personale opinione confermata anche da alcuni post su ECF si formano polimeri se alzi la temperatura e passi al calor rosso penso semplici residui carboniosi, semrpe secondo me l'atom non torna ocme nuovo per due motivi, la wick si sporca di questi residui internamente e non conduce piu come prima, la resistenza si stressa aumenta il suo valore e non scalda piu come prima, d'altr aparte e' noto che gli atom aumentano di resistenza con il tempo come possono confermare i possessori di provari

  6. #6
    ---
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    5,381
    Inserzioni Blog
    13
    Citato in
    261 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,099
    Thanks ricevuti: 661 in 356 Posts

    Predefinito

    Se ne deduce che non si tratta di "demonizzare" (manco si avessero degli interessi a scoraggiare il dry burn) ma di essere cauti ed evitare rischi inutili a fronte di un risparmio risibile.

  7. #7
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Thio Visualizza Messaggio
    Mia personale opinione confermata anche da alcuni post su ECF si formano polimeri se alzi la temperatura e passi al calor rosso penso semplici residui carboniosi, semrpe secondo me l'atom non torna ocme nuovo per due motivi, la wick si sporca di questi residui internamente e non conduce piu come prima, la resistenza si stressa aumenta il suo valore e non scalda piu come prima, d'altr aparte e' noto che gli atom aumentano di resistenza con il tempo come possono confermare i possessori di provari
    Inoltre determinati tipi di wick e questo lo so per svariate prova fatte su diversi tipi di wick, se sottoposta ad un eccessivo riscaldamento continuo tende ad irrigidirsi a non condurre piu bene il liquido e in alcuni casi a sfaldarsi.


  8. #8
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Quoto tutto degli ultimi tre post!

  9. #9
    Ocio che son vecio
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di zanet
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    3,432
    P.Vaporizer
    Evic VTC Mini con Nautilus Mini II
    Citato in
    1063 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    1,610
    Thanks ricevuti: 1,463 in 733 Posts

    Predefinito

    La parola a @Trimegisto...

  10. #10
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di giuseppef4
    Data Registrazione
    Feb 2012
    Località
    Catania
    Messaggi
    379
    P.Vaporizer
    SVA
    Citato in
    30 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    38
    Thanks ricevuti: 71 in 42 Posts

    Predefinito

    anche a me interessa molto quest'argomento... @Trimegisto dove sei? urge il tuo intervento

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Togliere il primer e dryburn
    Di terfra nel forum Manutenzione sigaretta elettronica
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 15-12-2011, 19:55
  2. dryburn allo iatty
    Di criceto45 nel forum Sistemi di Alimentazione
    Risposte: 15
    Ultimo Messaggio: 28-07-2011, 23:30
  3. dryburn 901 e carica in drip
    Di caska82 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 25-02-2011, 14:48
  4. Sono un ignorante lo so, ma cos'è il dryburn?
    Di duska nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 05-09-2010, 15:58

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •