Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 75 123456789101112131415161751 ... UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 750

Discussione: Galileo: Uso e impressioni ovvero la vostra prova su strada

  1. #1
    marfhi
    Guest

    Predefinito Galileo: Uso e impressioni ovvero la vostra prova su strada

    Apro un 3D dove chi ha il Galileo potra' postare la propria recensione,le proprie domande sull'uso,i trucchi,le performace e tutto cio' che riguarda questo gioiellino di Marcello.
    cosi siamo sicuri che non si perdono preziose info per tutti quelli che avranno dubbi sul funzionamento e sull'acquisto.

  2. #2
    Modder Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Modena
    Messaggi
    1,213
    P.Vaporizer
    N/D
    Citato in
    176 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    89
    Thanks ricevuti: 127 in 55 Posts

    Predefinito Prima di iniziare

    Di seguito alcuni tips sul Galileo:

    1. Montaggio attacco atom: il Galileo viene fornito senza alcun attacco atom montato. Per montarlo, dividete il cap superiore dal primo anello. Vi troverete con le famose 3 brugoline disposte a 120°. Allentatele e mettete nel foro centrale l'attacco che volete, senza fare troppa pressione una volta infilato nel foro. A questo punto potete stringere le 3 brugoline (mi raccomando, stringete il giusto, non servono grossi sforzi) con la chiave data a corredo. Potete ora riassemblare il cap superiore assieme all'apposito anello.

    2. Batterie: non hanno polarità specifica. Inizialmente può capitare che sfilandole dal Galileo siano sporche si una sostanza grigiastra: niente paura, è solo un eccesso di Noalox che può essere tranquillamente rimosso. Come per l'attacco, anche il Galileo stesso una volta inserita la batteria non va stretto con una forza sovrumana, ma solo fintanto che lo si sente saldo.

    3. Pulsante di attivazione: il metodo di azionamento consigliato è col dito medio o l'anulare. Azionare il Galileo col mignolo non è a mio avviso consigliabile, in quanto la pressione esercitata dal mignolo è sempre fuori asse.

    4. Controllare periodicamente il corretto serraggio della vite posta sul pulsante al pulsante stesso (vite a taglio)

    5. Pulizia: pulire il Galileo con un panno morbido o ovatta

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di joe
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,690
    Citato in
    5 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 4 in 4 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da yasu75 Visualizza Messaggio
    Di seguito alcuni tips sul Galileo:

    1. Montaggio attacco atom: il Galileo viene fornito senza alcun attacco atom montato. Per montarlo, dividete il cap superiore dal primo anello. Vi troverete con le famose 3 brugoline disposte a 120°. Allentatele e mettete nel foro centrale l'attacco che volete, senza fare troppa pressione una volta infilato nel foro. A questo punto potete stringere le 3 brugoline (mi raccomando, stringete il giusto, non servono grossi sforzi) con la chiave data a corredo. Potete ora riassemblare il cap superiore assieme all'apposito anello.

    2. Batterie: non hanno polarità specifica. Inizialmente può capitare che sfilandole dal Galileo siano sporche si una sostanza grigiastra: niente paura, è solo un eccesso di Noalox che può essere tranquillamente rimosso. Come per l'attacco, anche il Galileo stesso una volta inserita la batteria non va stretto con una forza sovrumana, ma solo fintanto che lo si sente saldo.

    3. Pulsante di attivazione: il metodo di azionamento consigliato è col dito medio o l'anulare. Azionare il Galileo col mignolo non è a mio avviso consigliabile, in quanto la pressione esercitata dal mignolo è sempre fuori asse.

    4. Controllare periodicamente il corretto serraggio della vite posta sul pulsante al pulsante stesso (vite a taglio)

    5. Pulizia: pulire il Galileo con un panno morbido o ovatta
    Ottimo. Giusto dare indicazioni per un corretto approccio anche se ormai i più a forza di seguire l'andamento delle prove sanno come fare.

    Giusta anche la precisazione sul Noalox. Meglio non toglierlo tutto.

    Per quanto riguarda il metodo consigliato per l'attivazione del pulsante, mi ha fatto venire in mente che non sarebbe stato male chiedere anche una molla più morbida pur avendo dita compreso il mignolo molto robuste per via del fatto che da decenni suono la chitarra, per provare le diverse impressioni d'uso.

    Aspetto con ansia il Galileo per provarlo nelle diverse configurazioni, ma principalmente a 3,7 v dopo un post di @Bacterial che ne descriveva il diverso impatto con il GGTS facendo preferire questo voltaggio per la risposta più pronta addirittura ad alcune configurazioni a 6 v.

    Appena arriva ed ho un po' di tempo sicuramente posto.........................
    Joe

  4. #4
    Box Addicted
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Dinger71
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Faenza (RA)
    Messaggi
    2,899
    P.Vaporizer
    Box, d'antiquariato e non!!
    Citato in
    496 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,410
    Thanks ricevuti: 1,035 in 537 Posts

    Predefinito

    Bravissimo Yasu. Una guida rapida all'uso serviva alla grande, specie per chi non è particolarmente esperto e magari non ha prestato la dovuta attenzione (o non ha proprio visto) i topic postati dai tester del Galileo. Rep+
    Ti eviti un mucchio di domande tutte uguali sul tema ed eviti anche all'acquirente più sprovveduto di fare cavolate. Non è poco!!!

    P.S. probabilmente è una bestialità, ma la sparo lo stesso: visto che il Galileo non monta un attacco atom "dedicato", ma la testa può ospitare adattatori per qualsiasi atom. in commercio (o comunque per la maggior parte) da fissarsi con gli appositi grani...perchè non fare anche tre fori filettati e della giusta profondità sui vari adattatori? Il fissaggio sarebbe sicuro al 100% senza possibilità di montare l'adattatore fuori asse.
    E' chiaro che ciò comporterebbe il fatto di produrre anche gli adattatori...ma sarebbe solo un'opzione in più per chi la desidera (un pò come gli atom.forati); del resto il sistema può comunque essere utilizzato fin dall'origine anche con adattatori standard.

  5. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    L'avatar di cowkill
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Bastogne
    Messaggi
    917
    Citato in
    51 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    166
    Thanks ricevuti: 138 in 75 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dinger71 Visualizza Messaggio
    Bravissimo Yasu. ..

    ... (un pò come gli atom.forati); del resto il sistema può comunque essere utilizzato fin dall'origine anche con adattatori standard.
    quando uscira l'ade2 questi farano parte del passato

  6. #6
    Modder Very Old Poster
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Località
    Modena
    Messaggi
    1,213
    P.Vaporizer
    N/D
    Citato in
    176 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    89
    Thanks ricevuti: 127 in 55 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dinger71 Visualizza Messaggio
    probabilmente è una bestialità, ma la sparo lo stesso: visto che il Galileo non monta un attacco atom "dedicato", ma la testa può ospitare adattatori per qualsiasi atom. in commercio (o comunque per la maggior parte) da fissarsi con gli appositi grani...perchè non fare anche tre fori filettati e della giusta profondità sui vari adattatori? Il fissaggio sarebbe sicuro al 100% senza possibilità di montare l'adattatore fuori asse.
    Perchè il fissaggio non sarebbe così semplice.

  7. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di joe
    Data Registrazione
    Jan 2010
    Messaggi
    2,690
    Citato in
    5 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 4 in 4 Posts

    Predefinito Arrivato: prime impressioni

    Arrivato Galileo: SPETTACOLO!

    A parte la confezione particolarmente curata con tanto di pergamena ben compilata in bella calligrafia, un ovetto che mi ha provocato, nonostante tutte le recensioni e le foto già viste una bella emozione: è un oggetto davvero unico e ben fatto: superlativo!

    Monto una 18650 e un adattatore per 801; mi sembra di averlo già fatto a forza di vedere recensioni, semplice.

    Provo a svapare e qui la prima nota dolente: il pulsante che non trovo affatto duro, tende però ad impuntarsi: non è una bella cosa

    Provo a mettere il pulsante in sicurezza ed anche qui non ci siamo molto, probabilmente con il tempo imparerò ma l'operazione risulta difficoltosa data la poca aderenza alla parte sporgente; ricordo un consiglio di @Bacterial che diceva di zigrinarlo per una miglior presa, speriamo che con i tempo e l'abitudine di riuscire meglio...

    Dando una pulitina allo splendido oggetto noto con disappunto un paio di righe vistose dovute probabilmente alla lavorazione, sia nella parte inferiore del telescopio che nella parte superiore probabilmente con il tempo e l'uso ci farò meno caso

    Un'altra cosa che mi ha lasciato un po' perplesso riguarda il voltaggio delle 15266 Coppia di Batterie UltraFire Li-Ion 1000mAh 3.0V Protette: sulle batterie dà un voltaggio da 3,6 a 4,2 non capisco, c'è qualche spiegazione alla cosa?

    Concludendo l'ultima cosa da perfezionare, secondo me, sono al lavoro ma ho dovuto lasciare a casa il Galileo perchè al momento non ho ancora trovato come portarmelo dietro. La colpa è mia che mi sono dimenticato di richiedere una custodia per ego (se ce n'è ancora una), l'avevo chiesta a Marfhi e all'epoca mi aveva detto che ne aveva ancora ma mi sono dimenticato di richiederla di nuovo e al momento sono senza.

    Conclusioni:

    a parte le righe di cui avrei fatto volentieri a meno e che non credo ci siano su tutti gli esemplari, e l'impuntatura del pulsante che spero di risolvere, il Galileo è davvero uno splendido PV.

    Grazie @yasu75 e @marfhi per lo splendido Galileo............................
    Joe

  8. #8
    Box Addicted
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Dinger71
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Faenza (RA)
    Messaggi
    2,899
    P.Vaporizer
    Box, d'antiquariato e non!!
    Citato in
    496 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,410
    Thanks ricevuti: 1,035 in 537 Posts

    Predefinito

    Pacchetto consegnato alle ore 09.30...tutto assolutamente perfetto.

    Prime impressioni
    La confezione del Galileo è ben studiata, trattasi infatti di una scatolina con il logo della linea "Arte" di Marfhi (ed il suo "provocante" avatar) contenente tutto il kit Galileo.
    Non avendo ancora molto materiale per l'uso/gestione dei BB ho optato per il kit completo di tutto. La confezione infatti, come promesso, contiene tutto il necessario per utilizzare il Galileo in tutte le sue potenzialità.
    3 atom. (1x901 LR, 1x901 HV, 1x801 miniLR)
    5 connettori atom. (per tutti i principali tipi di atom. in commercio)
    coppia di 18650 3,7v 3000mah
    coppia di 17335 3,0v 1000mah
    coppia di 18350 3,7v 1200mah (prese in aggiunta da me, ma stavano nella scatolina)
    1 anello "stabilizzatore" (o per appendersi al collo il Galileo)
    Il Galileo n.23 accompagnato da pergamena personalizzata ed intestata (tocco di raffinatezza che non guasta mai).
    Separatamente, date le dimensioni, è arrivato anche il caricabatterie Ultrafire WF188.
    Appena tolto dalla scatola ciò che mia ha subito colpito sono le dimensioni. Il Galileo è veramente piccolo, maneggevole, leggerissimo.
    Lungo soltanto cm.7,57 (circa) nella configurazione minima; cm11,00 (circa) esteso al massimo per ospitare le batt.18650. In entrambi i casi compreso l'adattatore 901-801 innestato.
    Il peso è molto ridotto: soltanto 49,60g., sempre con adattatore 901-801 montato.
    Le finiture ed i serraggi sono molto precisi, gli sleeve telescopici possono posizionarsi senza difficoltà e non è stato certo risparmiato il Noalox per evitare sgradevoli attriti che potrebbero anche rovinare le filettature.
    L'inserimento in posizione dell'attacco atom. è, come sotenuto da @yasu75 (e dai tester) estremamente semplice ed efficace. Potendolo vedere dal vivo ho capito che la mia "idea" espressa qualche post sopra sarebbe abbastanza inutile. Dati gli spazi a disposizione e le tolleranze davvero precise, è praticamente impossibile monatre l'attacco fuori asse.
    A differenza di Joe, non ho avuto difficoltà con il serraggio di sicurezza del pulsante di attivazione...ed onestamente, al momento, non sentirei il bisogno di avere zigrinature sul bordo del pulsante.

    Prova "in pista"
    Ho subito messo sotto carica le 18350 da 1200mah ed aspetto di vedersi accendere il led verde, seguiranno le 18650 e per ultime le 17335 per i 6v!!
    Devo dire che sono estremamente curioso di svapare con il Galileo....ma per ora mi tocca aspettare.
    Dopo l'intero pomeriggio e parte della serata passata a svapare con Galileo, 801 shortLR e 18350/18650, sono impressionato sia dalla maneggevolezza e semplicità d'uso, sia dall'atom. (ma questo è un altro discorso).
    Ho però riscontrato alcuni problemi con atom.510 Joyetech LR (1,5) che prorpio non vogliono saperne di avvitarsi nell'attacco. Con NR SLB nessun probleme come si vede in foto, l'atom. si monta senza alcuno sforzo fino in fondo e fa contatto normalmente(l'atom che non riesco a montare invece è quello appoggiato alla boccetta nelle foto sotto). La cosa strana è che LR "incriminato" l'ho usato anche su batt.SLB ego senza problemi???
    Per questa sera non farò altre prove...aspetto domani per i 6v!!!

    Edit: Foto










    Ultima modifica di Dinger71; 16-11-2010 alle 23:52

  9. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di gqn77
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Località
    Milano e Iseo
    Messaggi
    3,449
    P.Vaporizer
    Vamo VW2, Robust L-Rider VV, DC-Tank Vivi Nova v3
    Inserzioni Blog
    13
    Citato in
    154 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    134
    Thanks ricevuti: 609 in 305 Posts

    Predefinito

    Dato che spero mi arrivi tra poche ore una curiosità.. le batterie sono già svapabili o devo ricaricarle la prima volta?
    http://img222.imageshack.us/img222/1195/190x128mo7.jpg

    " (parlando del figlio di un anno) Tiene sempre gli occhi aperti, sai, ci osserva sempre; qualche volta tu stai a guardarlo e ti rendi conto che sta imparando una cosa nuova... è come assistere ad un miracolo." (The Family man).

    La guida per chi inizia - I negozi testati dalla comunità - Dedicato a chi comincia- Usa il tasto cerca prima di chiedere

  10. #10
    Box Addicted
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Dinger71
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Faenza (RA)
    Messaggi
    2,899
    P.Vaporizer
    Box, d'antiquariato e non!!
    Citato in
    496 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,410
    Thanks ricevuti: 1,035 in 537 Posts

    Predefinito

    Io ho optato per una ricarica...tanto sono al litio e non hanno un gran effetto memoria.

Discussioni Simili

  1. steam's prova su strada
    Di Lonegunman nel forum Mini
    Risposte: 129
    Ultimo Messaggio: 26-03-2011, 17:58
  2. Xpower 900 - prova su strada
    Di Lonegunman nel forum Big Battery
    Risposte: 41
    Ultimo Messaggio: 01-03-2011, 20:36
  3. Atom A2 prova su strada
    Di yasu75 nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 12
    Ultimo Messaggio: 17-01-2011, 16:31
  4. Galileo : prime impressioni nuovo pulsante
    Di chriseida nel forum Big Battery
    Risposte: 83
    Ultimo Messaggio: 14-01-2011, 01:27
  5. Si parte... ma che strada percorro?
    Di mimmonick nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 02-05-2010, 23:11

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •