Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 20

Discussione: LR o HR???

  1. #1
    Member
    ESP User
    L'avatar di luca197519
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sassuolo (MO) - Tumiéc (UD)
    Messaggi
    70
    P.Vaporizer
    Provari / A2T
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    2
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Question LR o HR???

    Ciao a tutti!
    Dubbio amletico...

    Ho fatto un po' di prove con batterie e atom e sono giunto alla conclusione che l'accoppiata che meglio mi soddisfa (per ora) è: atom 910 normal (3,2 Ohm circa) e batteria a 4,8 volt (4 stilo ricaricabili).
    Passo al mio dubbio:
    volendo maggiori prestazioni (più versante hit piuttosto che aroma) quale strada è più conveniente da seguire:
    - 1 x batteria 3,7 volt (modello 18650) e atom LR da 1,7 Ohm (circa)
    - 2 x batterie 3,0 volt (modello 123) e atom HR da 4,8 Ohm (circa).
    La prima ha dalla sua la durata della batteria, ma di più non saprei.
    Non ho capito in termini di prestazioni cosa differenzia alto voltaggio/atom HV rispetto al basso voltaggio/atom LR a parità di potenza.
    Chi mi aiuta ad evolvere dallo stato della foto?
    "Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero" - (A. Einstein)


  2. #2
    Box Addicted
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Dinger71
    Data Registrazione
    Sep 2010
    Località
    Faenza (RA)
    Messaggi
    2,897
    P.Vaporizer
    Box, d'antiquariato e non!!
    Citato in
    495 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    1,397
    Thanks ricevuti: 1,032 in 536 Posts

    Predefinito

    Se può esserti utile ti posto la mia modesta esperienza:
    - a 6v si possono usare senza problemi particolari atom.NR (del modello che più ti aggrada);
    - gli atom. HV ed oltre sono necessari dai 7,4v in su;
    - Se usi a 3,7v atom.LR, i più "cattivi" sono quelli con resistenza 1,5ohm.

  3. #3
    Very Old Poster Very Old Poster L'avatar di steo.leo
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Biella
    Messaggi
    1,807
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    la resistenza dell'atom è data da un filo il quale può essere più o meno lungo e più o meno spesso es:
    lr sarà corto (poche spire) e fine
    hv lungo(più spire) e più spesso

    In parole povere più è spesso più è resistente ma qui interviene la parte utilità noi vogliamo che questa resistenza diventi incandescente e per far ciò dobbiamo utilizzare un voltaggio adeguato

    Alla fine dei conti se usi alti voltaggi porterai ad incandescenza velocemente un hv che ha una maggiore superficie su cui raccoglie il liquido quindi vaporizza di più ok!

    Se provi a montare un hv a 3.7 non comincia neanche a scaldarsi ed a 6 volt magari non ti dà nessuna hit cosa che invece avrai 7.4 ecc ecc
    Riassunto è empiricamente provato che se stai su un rapporto volt/resistenza atom=circa 2 stai abbastanza a cavallo

    spero di non aver detto troppe castronerie e di essere stato sufficientemente chiaro ciao ciao

  4. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    se hai trovato il tuo ideale basta che fai il calcolo dei Watt emessi ( W=v^2/Ω) e poi ricavi la resistenza dai watt desiderati e i volt disponibili
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  5. #5
    Member
    ESP User
    L'avatar di luca197519
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sassuolo (MO) - Tumiéc (UD)
    Messaggi
    70
    P.Vaporizer
    Provari / A2T
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    2
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Dinger71 Visualizza Messaggio
    Se può esserti utile ti posto la mia modesta esperienza:
    - a 6v si possono usare senza problemi particolari atom.NR (del modello che più ti aggrada);
    - gli atom. HV ed oltre sono necessari dai 7,4v in su;
    - Se usi a 3,7v atom.LR, i più "cattivi" sono quelli con resistenza 1,5ohm.
    Ho provato con un atom 510 NR (circa 2,9 Ohm) e 4,8 volt ma tende a strinare: si sente alla terza tirata aroma stile "copertone che brucia" oltre che hit (strano ma vero) inferiore al 901. Non vorrei che a 6 volt anche il 901 si comporti alla stessa maniera.
    Esistono atom 901 a 1,5 Ohm??
    Se le due versioni estreme si equivalgono allora conviene LR/3,7 v almeno si può avere una batteria a più lunga durata, giusto?

    Citazione Originariamente Scritto da steo.leo Visualizza Messaggio
    la resistenza dell'atom è data da un filo il quale può essere più o meno lungo e più o meno spesso es:
    lr sarà corto (poche spire) e fine
    hv lungo(più spire) e più spesso

    In parole povere più è spesso più è resistente ma qui interviene la parte utilità noi vogliamo che questa resistenza diventi incandescente e per far ciò dobbiamo utilizzare un voltaggio adeguato

    Alla fine dei conti se usi alti voltaggi porterai ad incandescenza velocemente un hv che ha una maggiore superficie su cui raccoglie il liquido quindi vaporizza di più ok!

    Se provi a montare un hv a 3.7 non comincia neanche a scaldarsi ed a 6 volt magari non ti dà nessuna hit cosa che invece avrai 7.4 ecc ecc
    Riassunto è empiricamente provato che se stai su un rapporto volt/resistenza atom=circa 2 stai abbastanza a cavallo

    spero di non aver detto troppe castronerie e di essere stato sufficientemente chiaro ciao ciao
    Quello che non capisco è che, a parità di rapporto volt/resistenza, è più performante la configurazione alto voltaggio /atom HR oppure "basso" voltaggio / atom LR. Il mio dubbio nasce dal fatto che se in termini "matematici" la potenza (V^2/R) è pressoché la stessa, perchè esistono BB a 6 volt con batterie di 900/1000 mAh? Non sarebbe meglio un BB con batteria da 2800 mAh? Stesse prestazioni ma con autonomia decisamente più lunga!
    Poi non so se è una questione di durata o affidabilità.
    "Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero" - (A. Einstein)


  6. #6
    Member
    ESP User
    L'avatar di luca197519
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sassuolo (MO) - Tumiéc (UD)
    Messaggi
    70
    P.Vaporizer
    Provari / A2T
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    2
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Lonegunman Visualizza Messaggio
    se hai trovato il tuo ideale basta che fai il calcolo dei Watt emessi ( W=v^2/Ω) e poi ricavi la resistenza dai watt desiderati e i volt disponibili
    Scusa non ho letto; stavo scrivendo il mio messaggio. Quindi a parità di Watt emessi ogni configuazione è equivalente?
    "Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero" - (A. Einstein)


  7. #7
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da steo.leo Visualizza Messaggio
    la resistenza dell'atom è data da un filo il quale può essere più o meno lungo e più o meno spesso es:
    lr sarà corto (poche spire) e fine
    hv lungo(più spire) e più spesso
    Scusa, Steoleo, correggo una cosa di cui si è già parlato un paio di volte: a parità di materiale del filo, otterrai una resistenza più bassa (lr) con un filo corto e di diametro maggiore (più spesso) ed una resistenza alta (HV) con un filo più lungo e di diametro inferiore (più fine).

    Le "prestazioni" dell'atom dipendono comunque anche dalla combinazione di questi due parametri (lunghezza e diametro), anche a parità di potenza (o di resistenza a pari V): conta la temperatura superficiale che raggiunge la spira e questa dipende (oltre che dal grado di "ribagnamento") dalla superficie disponibile, proporzionale sia alla lunghezza che al diametro. In parole povere, maggiore è la superficie, minore sarà la temperatura superficiale (anche a parità di potenza), minore è la "violenza" dell'evaporazione (sempre a parità di ribagnamento).
    Per questo (e per altri motivi....) ogni atom (soprattutto di marca e modello diverso) è un mondo a sè. Ovviamente una resistenza di spessore maggiore resiste meglio alle situazioni di "crisi" (innalzamento eccessivo della temperatura). Quindi non mi meraviglierei se gli atom HV (che sarebbe meglio realizzare con filamenti più spessi) abbiano un materiale della resistenza con una maggiore resistività elettrica rispetto agli atom LR.

    Qui finisce il mio contributo "teorico" per i consigli vale molto di più l'esperienza di tutti gli altri user che ne hanno coscientemente provati molti e a cui lascio ovviamente la parola. ( e mi metto in ascolto).

  8. #8
    Very Old Poster Very Old Poster L'avatar di steo.leo
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Biella
    Messaggi
    1,807
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giangi Visualizza Messaggio
    Scusa, Steoleo, correggo una cosa di cui si è già parlato un paio di volte: a parità di materiale del filo, otterrai una resistenza più bassa (lr) con un filo corto e di diametro maggiore (più spesso) ed una resistenza alta (HV) con un filo più lungo e di diametro inferiore (più fine).

    Le "prestazioni" dell'atom dipendono comunque anche dalla combinazione di questi due parametri (lunghezza e diametro), anche a parità di potenza (o di resistenza a pari V): conta la temperatura superficiale che raggiunge la spira e questa dipende (oltre che dal grado di "ribagnamento") dalla superficie disponibile, proporzionale sia alla lunghezza che al diametro. In parole povere, maggiore è la superficie, minore sarà la temperatura superficiale (anche a parità di potenza), minore è la "violenza" dell'evaporazione (sempre a parità di ribagnamento).
    Per questo (e per altri motivi....) ogni atom (soprattutto di marca e modello diverso) è un mondo a sè. Ovviamente una resistenza di spessore maggiore resiste meglio alle situazioni di "crisi" (innalzamento eccessivo della temperatura). Quindi non mi meraviglierei se gli atom HV (che sarebbe meglio realizzare con filamenti più spessi) abbiano un materiale della resistenza con una maggiore resistività elettrica rispetto agli atom LR.

    Qui finisce il mio contributo "teorico" per i consigli vale molto di più l'esperienza di tutti gli altri user che ne hanno coscientemente provati molti e a cui lascio ovviamente la parola. ( e mi metto in ascolto).
    figurati ti straquoto e mi scuso per l'inprecisione tenete buona solo la mia parte pratica cioè sul rapporto intorno a 2 così da non doverne seppellire troppi :-)

  9. #9
    Member
    ESP User
    L'avatar di luca197519
    Data Registrazione
    Oct 2010
    Località
    Sassuolo (MO) - Tumiéc (UD)
    Messaggi
    70
    P.Vaporizer
    Provari / A2T
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    2
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da giangi Visualizza Messaggio
    Scusa, Steoleo, correggo una cosa di cui si è già parlato un paio di volte: a parità di materiale del filo, otterrai una resistenza più bassa (lr) con un filo corto e di diametro maggiore (più spesso) ed una resistenza alta (HV) con un filo più lungo e di diametro inferiore (più fine).

    Le "prestazioni" dell'atom dipendono comunque anche dalla combinazione di questi due parametri (lunghezza e diametro), anche a parità di potenza (o di resistenza a pari V): conta la temperatura superficiale che raggiunge la spira e questa dipende (oltre che dal grado di "ribagnamento") dalla superficie disponibile, proporzionale sia alla lunghezza che al diametro. In parole povere, maggiore è la superficie, minore sarà la temperatura superficiale (anche a parità di potenza), minore è la "violenza" dell'evaporazione (sempre a parità di ribagnamento).
    Per questo (e per altri motivi....) ogni atom (soprattutto di marca e modello diverso) è un mondo a sè. Ovviamente una resistenza di spessore maggiore resiste meglio alle situazioni di "crisi" (innalzamento eccessivo della temperatura). Quindi non mi meraviglierei se gli atom HV (che sarebbe meglio realizzare con filamenti più spessi) abbiano un materiale della resistenza con una maggiore resistività elettrica rispetto agli atom LR.

    Qui finisce il mio contributo "teorico" per i consigli vale molto di più l'esperienza di tutti gli altri user che ne hanno coscientemente provati molti e a cui lascio ovviamente la parola. ( e mi metto in ascolto).
    E' vero cavolo!! Si vede che in Fisica II presi 19 (con un colpo di culo mostruoso)...

    Infatti la resistenza è inversamente proporzionale alla superfice di sezione: quindi anche a parità di lunghezza un atom HR avrà sezione minore quindi si riscalda in superficie molto più in fretta.
    Beh Giangi sei stato molto bravo a farmi piacere l'elettrotecnica tu in 2 minuti che un corso di tre mesi!

    Ma allora in termini di "durata" l'LR è meno sottoposto a stress giusto?

    Forza che la #lacarognasullaspalla inizia ad avere sembianze umane!!!
    "Solo quelli che sono così folli da pensare di cambiare il mondo, lo cambiano davvero" - (A. Einstein)


  10. #10
    Esperto in Fisica
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di giangi
    Data Registrazione
    Sep 2009
    Località
    Roma
    Messaggi
    3,414
    P.Vaporizer
    eVic!
    Citato in
    816 Post(s)
    Taggato in
    15 Thread(s)
    Thanks
    664
    Thanks ricevuti: 2,228 in 679 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da luca197519 Visualizza Messaggio
    ....

    Ma allora in termini di "durata" l'LR è meno sottoposto a stress giusto?
    A parità di materiale e di lunghezza del filo (e dubito che entrambe queste due ipotesi valgano confrontando un LR ed un HV), sarebbe così. Il diametro dell'HV dovrebbe essere inferiore per avere una minore sezione S e quindi una maggiore resistenza. Di conseguenza anche la superficie laterale del filo (attraverso la quale si verifica la cessione di potenza al liquido) sarebbe inferiore e quindi la potenza per unità di superficie sarebbe maggiore. Questo comporterebbe, in un sistema a "potenza imposta" come quello in esame, una maggiore temperatura della superficie del filo.

    Citazione Originariamente Scritto da luca197519 Visualizza Messaggio
    E' vero cavolo!! Si vede che in Fisica II presi 19 (con un colpo di culo mostruoso)...
    Un po' di ..ulo ci vuole sempre . Trent'anni fa il ..ulo ce lo facevano certi Proff!

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •