Lista Tag Utenti

Risultati da 1 a 6 di 6

Discussione: Rigenerazione Subtank: pareri e consigli

  1. #1
    Junior Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    10
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito Rigenerazione Subtank: pareri e consigli

    Ciao a tutti,
    vi leggo molto, e grazie a questo forum ho imparato ad effettuare le prime rigenerazioni.
    Cominciai con lo svapo diversi anni fa, con una 510, prima del boom degli shop e dei kit ego venduti a peso d'oro.
    Sono poi passato ad una ego con phantom, che ho utilizzato per qualche mese, prima di abbandonare e tornare alle catramose per qualche anno.
    Penso che il motivo principale che mi ha fatto desistere, sia stato il fatto che gli atom necessitassero di essere sostituiti spesso e non fossero molto affidabili e performanti.
    Ho comunque continuato a seguire le evoluzioni di questo mondo, e da 6 mesi a questa parte ho deciso di riaffacciarmi, incuriosito dalle moltissime novità, in primis la questione della rigenerazione.
    Ecco che il mio primo acquisto fu una istick 20w con annesso un Kanger Genitank, che ho utilizzato circa 3 mesi, rigenerando le testine da solo con un buon risparmio e soddisfazione.
    Questo atomizzatore, avendo il controllo dell'aria, mi ha fatto scoprire il tiro di polmone, ed ho cercato qualcosa con un buon rapporto qualità/prezzo/facilità.
    La scelta è ricaduta sulla Subox Mini, con atom Subtank.
    Ci tenevo a fare un piccolo excursus prima di venire al nocciolo, e spero di non avervi annoiato. Ma veniamo al succo della questione.
    Sto rigenerando il Subtank da poco, e non so se quello che sto facendo sia corretto, quindi chiedo a voi qualche consiglio/dritta.
    Il setup che sto utilizzando è così composto:

    Microcoil con filo Kanthal A1 da 0.35mm su punta da 2mm. 8 spire per un totale di 1.0ohm (non vorrei scendere, non amo il subohm)
    Utilizzo del cotone Muji in pad, il tutto sulla testina RBA del Subtank. La coil la faccio lavorare tra i 17 e i 20w.
    Secondo questo calcolatore (http://reprova.com/calc/), a 18w sarei intorno ai 0.24w/mm2, e non so se è un valore decente oppure no.
    Con questo setup ottengo un vapore tendente al caldo (che prediligo rispetto al freddo) e una discreta produzione di vapore.
    Dopo circa 10ml di svapo, la coil si presenta così:

    subtank_coil.jpg

    Le mie perplessità sono circa il diametro della coil. 2mm mi sembrano veramente troppo pochi, anche se non ho mai avuto una steccata.
    Aumentare il diametro della coil, e quindi il cotone al suo interno, potrebbe portare qualche beneficio in termini di aroma/vapore?
    So che questo aumenterebbe anche i valori di resistenza, (con maggior richiesta di watt) e non so se questo mi permetterebbe di fare anche qualche tiro di guancia.

    Altra questione. Quando utilizzavo il Genitank, utilizzavo una base a 9mg di nico della Gioark (50/50), e ne presi un po' per fare scorta.
    Adesso noto che è davvero troppo forte per il tiro polmonare e vorrei tagliarla del 50%. Vorrei provare in farmacia, ma non so se tutte le farmacie
    vendono PG e VG, e quali sono mediamente i prezzi.

    Vi saluto, e vi ringrazio per aver reso questo forum un pozzo infinito di esperienze e conoscenza, sperando di poter contribuire con la mia
    modestissima esperienza.
    Ultima modifica di Celebris; 14-01-2016 alle 11:11

  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di emilio313
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    roma
    Messaggi
    3,164
    P.Vaporizer
    tante box e diversi atom
    Citato in
    921 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    3,958
    Thanks ricevuti: 2,217 in 1,127 Posts

    Predefinito

    io non ho il subtank, ma le coil le faccio tutte (o quasi) su punta da 2,5...
    prova e vedi che differenza c'è... e comunque, più ohm vuol dire meno watt, non di più. più la resistenza è bassa e più watt vuole.
    glicole e glicerolo dovresti trovarli più o meno in tutte le farmacie, ma quelle che fanno preparati galenici le hanno di sicuro. tieni presente, però, che qualche glicerolo farmaceutico è più dolce di altri... dipende dalla marca di glicerolo che trovi, ma di questo non ti so dire niente. l'ho presa una volta in farmacia ed era troppo dolce, ma non mi ricordo che marca era. poteva andare bene per fruttati e cremosi, ma per tabaccosi non era il massimo.

  3. #3
    Junior Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    10
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Scusami, hai ragione, volevo scrivere volt, non watt.
    In merito al diametro, proverò con punta da 2.5mm, per attestarmi intorno ai 1.2/1.3ohm.
    Una curiosità.... è normale che la coil presenta una parte più scura al centro? O è sintomo di un non corretto avvolgimento/riscaldamento?

  4. #4
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di emilio313
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    roma
    Messaggi
    3,164
    P.Vaporizer
    tante box e diversi atom
    Citato in
    921 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    3,958
    Thanks ricevuti: 2,217 in 1,127 Posts

    Predefinito

    dovrebbe essere un sintomo che si scalda più al centro e meno ai lati... le microcoil vanno attivate e controllate prima di mettere il cotone.
    ma in ogni caso, anche nella microcoil perfetta, il calore parte dal centro e si irradia verso l'esterno... una qualche differenza la troverai sempre.

  5. #5
    Junior Member
    ESP User

    Data Registrazione
    Jul 2011
    Messaggi
    10
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Il mio iter è questo:
    Prima di inserire il cotone effettuo sempre delle attivazioni. Le prime creano qualche hotspot, ma poi, stringendo con le pinzette ceramiche, gli hotspot spariscono e la resistenza si scalda correttamente dal centro verso le estremità.
    A questo punto inserisco il cotone e il cilindro con i fori di alimentazione, e sistemo il cotone. Verso diverse gocce di liquido per impregnarlo per bene, e attivo di nuovo per vedere come vaporizza. Inoltre "annuso" il vapore per capire in grandi linee se qualcosa non va. Dopodichè chiudo il tutto, riempio il tank e svapo.

  6. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di emilio313
    Data Registrazione
    Apr 2015
    Località
    roma
    Messaggi
    3,164
    P.Vaporizer
    tante box e diversi atom
    Citato in
    921 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    3,958
    Thanks ricevuti: 2,217 in 1,127 Posts

    Predefinito

    allora probabilmente è l'attivazione della coil che parte dal centro verso l'esterno a fare quella disuguaglianza di colore della coil, ma sarà minima... non mi preoccuperei più di tanto

Discussioni Simili

  1. Prima rigenerazione Subtank (con foto)
    Di Nocturne9-2 nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 13-06-2015, 06:06
  2. il mio nuovo hardware. consigli e pareri
    Di zenit nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 31
    Ultimo Messaggio: 15-05-2015, 22:32
  3. Map tank dual coil - i vostri pareri e consigli di utilizzo
    Di andreaa21 nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 49
    Ultimo Messaggio: 28-09-2013, 05:45
  4. Voglio tornare alle E-sig, consigli vari e pareri su Omega-CE
    Di lucacat nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 11
    Ultimo Messaggio: 07-01-2013, 23:09
  5. Delta Ego: pareri e consigli!
    Di redluk77 nel forum Ego Style
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 12-01-2011, 02:07

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •