Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 15

Discussione: Cartucce e cartomizzatori: una piccola guida

  1. #1
    Collaboratrice DKS e-liquid Very Old Poster L'avatar di DreamlikeMoon
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,147
    P.Vaporizer
    eGo, Zeus Liquidair
    Inserzioni Blog
    1
    Citato in
    15 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    12
    Thanks ricevuti: 130 in 23 Posts

    Predefinito Cartucce e cartomizzatori: una piccola guida

    Per i nuovi vapers, ma non solo, è sempre più difficile raccapezzarsi tra gli innumerevoli modelli di sigarette elettroniche, o vaporizzatori personali che dir si voglia. In un mercato crescente nel quale quasi ogni mese si assiste alla nascita di novità, non solo il mondo delle batterie si è complicato, ma anche quello dei sistemi per alimentare di eliquid le resistenze elettriche delle sigarette elettroniche: cartucce, cartomizzatori, annessi e connessi.

    Questo post vuole essere un approfondimento di alcuni aspetti dei quali ho parlato in questo thread:
    http://www.esigarettaportal.it/forum...-di-e-sig.html

    Cerchiamo dunque di fare ordine e di vedere da vicino tutti i sistemi possibili per fornire all'atomizzatore (o alla resistenza elettrica, qualsiasi essa sia) il liquido destinato a trasformarsi nel nostro vapore preferito.

    Inizialmente esistevano solo due tipi di "contenitori" diversi destinati ad ospitare il liquido da svapare: la cartuccia classica (in inglese, cartridge) e il cartomizzatore (in inglese cartomizer, abbreviato in cartom).

    La cartuccia, quella classica che ancora oggi viene venduta come cartuccia di default in ogni starter kit, al suo interno ha uno spazio vuoto dalla capacità di pochi decimi di millilitro, destinato a contenere del materiale in lana di perlon (nel gergo degli svapatori, la lanetta). La lana di perlon viene completamente imbevuta di liquido da svapare. La sua caratteristica fondamentale è quella di avere la capacità di rilasciare gradualmente il liquido verso l'atomizzatore, il quale è in costante contatto con la stessa, e grazie alla quale sarà sempre rifornito di liquido.
    Il principale problema pratico legato a questo sistema è che la lanetta, dopo un certo numero di ricariche (mediamente 10), diventa spugnosa e perde la sua capacità di rilasciare gradualmente il liquido, trattenendolo. Essa va quindi cambiata, ma non mi dilungherò oltre su questo argomento, dato che se ne è già parlato ampiamente qui: http://www.esigarettaportal.it/forum...tml#post119500

    Il secondo sistema classico è il cartomizzatore, che racchiude in sé sia la resistenza elettrica, sia il materiale assorbente impregnato di liquido. La resistenza elettrica è posta al centro, avvolta nel materiale assorbente, oppure in cima al complesso, e il liquido vi viene trasportato grazie ad una wick* che è in contatto diretto col materiale assorbente imbevuto di liquido. Il vantaggio del cartomizzatore consiste nell'adempire contemporaneamente alla duplice funzione di atomizzatore e cartuccia contente il liquido, racchiudendo il tutto in un unico pezzo. Ha inoltre una capacità maggiore rispetto alla cartuccia e quindi contiene più liquido, richiedendo così una minore frequenza di ricarica/ricambio dei materiali.
    Inizialmente era stato ideato per avere una resistenza elettrica "usa e getta", ma in realtà anche il cartom può essere ricaricato di liquido per un tot di volte (tra le 15 e le 20 ricariche, a volte anche di più).

    L'utilizzo di materiale assorbente come lana di perlon o simili ha sollevato però dei dubbi in molti fumatori elettronici: anche se non c'è alcun allarme riguardo la loro tossicità stando a contatto diretto col calore sprigionato dalla resistenza elettrica, non vi è nemmeno alcuna certezza del contrario. Quindi è stato ideato il sistema del dripping ("versare gocce"), che consiste nello svuotare una cartuccia di tutto il suo contenuto, versare un paio di gocce di liquido direttamente sull'atomizzatore, infilare quindi la cartuccia vuota su di esso e svapare. Il metodo però è scomodo a causa dei pochi tiri che si possono fare con questo metodo: l'atomizzatore va continuamente rimboccato di liquido poiché non vi è più alcuna lanetta che bagna continuamente l’atomizzatore.
    Per questo motivo è stato ideato il drip-tip, una cartuccia speciale che può essere montata sull'atomizzatore, completamente vuota e che sulla sommità presenta un largo buco che lo percorre in tutta la sua lunghezza e che permette quindi di versare il liquido direttamente sull'atomizzatore, senza dover togliere e rimettere alcuna cartuccia. Attualmente il drip-tip sembra essere il sistema più fortunato: largamente usato come metodo per drippare ed utilizzato in generale da un enorme numero di fumatori elettronici, esso è stato creato in diverse forme, dimensioni, colori e materiali, ed è disponibile per ogni tipo di atomizzatore esistente sul mercato.

    Cartucce e drip-tip erano gli unici sistemi di irrorazione dell’atomizzatore fino a qualche mese fa, e il cartomizzatore era l'unico "due in uno" disponibile. Ora non più, poiché cartucce e cartom hanno finalmente trovato la strada verso nuove evoluzioni senza l'ausilio di scomodi e/o potenzialmente insalubri materiali assorbenti. Ecco una descrizione di essi.

    Cartomizzatori R2 (a volte chiamati cartom ceramici): i cartomizzatori sono stati i primi ad avere una seconda versione, versione che per l'appunto prevede di non utilizzare alcun materiale assorbente. Al suo interno vi sono semplicemente il liquido e la resistenza elettrica che lo riscalda. La resistenza elettrica è posta in cima al complesso, come in uno dei due tipi di cartomizzatori, e vi è una wick che percorre tutto il cartom e che permette così un costante afflusso di liquido alla resistenza elettrica.

    Clearomizer: sono un'ulteriore evoluzione della seconda versione dei cartomizzatori. Costruiti in plastica trasparente (disponibili in diversi colori), al loro interno ospitano una wick che porta il liquido verso la resistenza elettrica esattamente come nei cartomizzatori R2. L'unica differenza è che si può osservare il liquido al loro interno e controllarne di conseguenza il livello.

    Cartuccia tank: questo tipo di cartuccia è stato ideato inizialmente per la eGo, ed ora ne stanno uscendo una versione 510 e una versione per un nuovo modello di sigaretta elettronica che presto sarà sul mercato (la Elips di Ovale). Il tank è una normalissima cartuccia che però è stata studiata in modo da contenere esclusivamente liquido, che non fuoriesce dalla cartuccia grazie ad un piccolo foro nel quale va ad incastrarsi la punta finale dell'atomizzatore. Per questo tipo di cartucce infatti non è possibile utilizzare gli atomizzatori classici, poiché sono incompatibili, bensì solo quelli dedicati.
    Anche i tank per ora sono di plastica trasparente (disponibile in vari colori) proprio per offrire la possibilità di controllare il livello di liquido rimasto e sapere quand’è giunto il momento di ricaricare il serbatoio con del nuovo liquido.
    Questo tipo di cartucce sta riscuotendo un enorme successo proprio per il suo sistema che non prevede alcun uso di materiali assorbenti.

    In generale, il mercato sta puntando verso soluzioni che escludono i materiali assorbenti: il sistema tank e i nuovi tipi di cartomizzatori ne sono la prova.

    ____________

    *wick: letterlamente "stoppino", è uno stoppino in fibra di vetro che trasporta il liquido verso la resistenza elettrica.
    Ultima modifica di DreamlikeMoon; 07-05-2011 alle 15:46


    25/03/2010: prima esig. 14/04/2010: ultima analogica. Ho speso in e-sig, e-liquid e materiale vario ben € 808,22

  2. #2
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    Bravissima Dream! Sempre chiara e cristallina nello spiegare i concetti!
    PS solo una cosa... non offenderti.. puoi mettere una descrizione per il termine wick un po' più precisa? magari specificando anche di che materiale è fatto?.. fosse mai che qualche neofita decida di fare una mod con lo spago vero.. hihi
    Ciaooo
    Ultima modifica di sista; 06-05-2011 alle 20:03

  3. #3
    Junior Member L'avatar di Bashroot
    Data Registrazione
    Apr 2011
    Messaggi
    35
    Citato in
    0 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    0
    Thanks ricevuti: 0 in 0 Posts

    Predefinito

    Grazie mille guida utilissima ,sempre brava e bellissima


    Sent from my iPhone using Tapatalk

  4. #4
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di marinin
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    548
    P.Vaporizer
    Egot
    Citato in
    8 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    83
    Thanks ricevuti: 11 in 9 Posts

    Predefinito

    come te non c'è nessunooooo......brava



  5. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Ross85
    Data Registrazione
    Feb 2011
    Località
    Treviso
    Messaggi
    749
    Citato in
    1 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    110
    Thanks ricevuti: 37 in 20 Posts

    Predefinito

    Ottima guida Deram
    rep +

    p.s. io la metterei pure come articolo in hompage.


    p.p.s.
    non posso darti rep ancora per un pò

    Secondo tentativo (al primo son durato 7 mesi circa ricontrollando le mail 11 mesi più altri 4/5 mesi con qualche bionda di mezzo)


    SVAPA CONSAPEVOLMENTE! LA NICOTINA È UN VELENO
    GUIDA per nuovi utenti: informazioni di base
    Cominciamo a miscelare: piccola guida uso liquidi di ricarica
    Contatto con Eliquido

  6. #6
    Danielino77
    Guest

    Predefinito

    Ottima come sempre Dream!
    L'attenzione verso chi si trova di fronte migliaia di "aggeggi" incomprensibili è sempre da stimare; complimenti per la chiarezza!

    PS: Quoto @sista per il Wick (non si sa quanto ci ho messo io a capire che diavolo era )

    Rep + doverosa ma ancora non posso dartene! Presto sarai servita!


  7. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di manetta
    Data Registrazione
    May 2010
    Località
    Varese
    Messaggi
    4,428
    Citato in
    6 Post(s)
    Taggato in
    1 Thread(s)
    Thanks
    92
    Thanks ricevuti: 35 in 33 Posts

    Predefinito

    Brava e grazie

  8. #8
    Collaboratrice DKS e-liquid Very Old Poster L'avatar di DreamlikeMoon
    Data Registrazione
    Apr 2010
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,147
    P.Vaporizer
    eGo, Zeus Liquidair
    Inserzioni Blog
    1
    Citato in
    15 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    12
    Thanks ricevuti: 130 in 23 Posts

    Predefinito

    Grazie mille a tutti! ^_^

    Citazione Originariamente Scritto da sista Visualizza Messaggio
    PS solo una cosa... non offenderti.. puoi mettere una descrizione per il termine wick un po' più precisa? magari specificando anche di che materiale è fatto?.. fosse mai che qualche neofita decida di fare una mod con lo spago vero.. hihi
    Haha Beh è una guida per nuovi arrivati, quindi dubito che si mettano subito a moddare Comunque è vero, non si sa mai. Sono rimasta generica solo perché ho visto in giro video di così tanti tipi di atom e cartom diversi che la wick poteva essere sia in fibra di vetro sia in materiali che non riuscivo proprio ad identificare. Anche la forma generalmente è diversa e differisce anche nello stesso cartom, a seconda se è wick primaria o secondaria. Non saprei proprio come definirla, se qualcuno ha una buona definizione da darmi sostituisco la mia con quella

    PS: chiedo ad un qualche mod se può inserire questo thread nella "Guida per nuovi utenti informazioni di base", esattamente come l'ho messo qui: http://www.esigarettaportal.it/forum...i-di-base.html (sezione "liste dei vari modelli", tra "presentazione dei principali modelli di e-sigarette" e "Categoria liberi di fumare").
    Ultima modifica di DreamlikeMoon; 06-05-2011 alle 21:36


    25/03/2010: prima esig. 14/04/2010: ultima analogica. Ho speso in e-sig, e-liquid e materiale vario ben € 808,22

  9. #9
    Sostenitore
    ESP User
    L'avatar di franconiglio
    Data Registrazione
    Nov 2010
    Località
    Toscana
    Messaggi
    701
    Citato in
    2 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    7
    Thanks ricevuti: 9 in 3 Posts

    Predefinito

    Complimenti Dream! E' una guida ben fatta.

  10. #10
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    Se posso permettermi suggerisco:
    Wick: stoppino in fibra di vetro che all'interno dell'atomizzatore ha la proprietà di assorbire e-liquid e resistere ad altissime temperature senza alterarsi. Il wick è avvolto da delle spire di filo metallico che è la resistenza dell'atomizzatore ed è quello che si arroventa per far evaporare il liquido di cui il wick è imbibito.

    Ciaooo

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Cominciamo a miscelare: piccola guida uso liquidi di ricarica
    Di Lardito nel forum E-Liquidi Mix e Ricette
    Risposte: 213
    Ultimo Messaggio: 08-02-2017, 08:28
  2. Cominciamo a miscelare: piccola guida uso liquidi di ricarica
    Di Lardito nel forum Commenti Articoli
    Risposte: 23
    Ultimo Messaggio: 24-02-2012, 04:48
  3. Mi potete dire la differenza tra cartucce-atomizzatori, cartomizzatori......
    Di giuga87 nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 28-04-2011, 19:43
  4. Mini-Tank - piccola guida
    Di Felix_55 nel forum Sistemi di Alimentazione
    Risposte: 26
    Ultimo Messaggio: 26-04-2011, 09:25
  5. compatibilità cartucce e cartomizzatori
    Di parappa nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 4
    Ultimo Messaggio: 21-10-2010, 23:17

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •