Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 31

Discussione: Basi: ci sono differenze o si tratta dello stesso prodotto?

  1. #1
    mc0676
    Guest

    Predefinito Basi: ci sono differenze o si tratta dello stesso prodotto?

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    E trattasi dello stesso identico prodotto.
    Su questo potremmo parlarne.

  2. #2
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Trimegisto
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,479
    P.Vaporizer
    Reo mini, Reo Grand
    Citato in
    933 Post(s)
    Taggato in
    18 Thread(s)
    Thanks
    648
    Thanks ricevuti: 3,029 in 1,139 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mc0676 Visualizza Messaggio
    Su questo potremmo parlarne.
    E parliamone.

  3. #3
    Member
    ESP User
    L'avatar di Caleb
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    181
    P.Vaporizer
    Provari, Innokin SVD, Innokin MVP, Nemesis, Cartom Boge, Vivi Nova, Taifun GT e Magoo
    Citato in
    35 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    73
    Thanks ricevuti: 145 in 76 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    E parliamone.
    Lo dico senza ironia. Parliamone. Sarebbe molto interessante capire se differenza c'è ed in cosa consiste. Non so se sia mai stato aperto un 3rd al riguardo, nel caso sarebbe da aprire, magari grazie alla pazienza e alla collaborazione di qualche produttore/rivenditore o chiunque ne sappia qualcosa in merito.

    Sinceramente, oltre ai costi di produzione, che certamente in Polonia ed in Cina non sono nemmeno minimamente paragonabili a quelli Europei e nella fattispecie italiani, mi piacerebbe porre la solita domanda: a parità di qualità, piani di controllo produzione ecc. è una scelta "strategica aziendale" ossia per consentire ad un'azienda di incrementare gli utili, o varia appunto qualcosa nella composizione degli ingredienti (PG, VG e Nicotina), tale da giustificare il prezzo più alto?

    Per carità, se fosse una scelta riguardante i profitti non ci sarebbe nulla di male. Starebbe poi al consumatore finale scegliere qual'è il prodotto che più gli si confà, tenendo presente i diversi parametri di paragone. Rimane comunque una discussione che credo potrebbe dare qualche buon contributo alle discussioni nel forum.

    Se è già stata aperta una discussione simile, allora prego qualcuno più "rodato" di me di postare un link.



  4. Il seguente User ringrazia :


  5. #4
    mc0676
    Guest

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    E parliamone.
    Nel senso, ad oggi ho sempre letto di gente che sconsiglia l'utilizzo delle base cinesi che vendono a prezzi ridicoli, tipo 1 litro di base con nico a meno di 10 €, però nessuno mai ha mai detto perché.

    Se qualcuno ha la possibilità di dimostrare che le materie prime sono le medesime (a livello di purezza etc etc etc) beh è il caso di parlarne e sbandierarlo ai quattro venti.

  6. I seguenti User ringraziano:


  7. #5
    nano nano
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di maxnaldo
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Messaggi
    4,107
    P.Vaporizer
    provariV2+dc-tank
    Citato in
    105 Post(s)
    Taggato in
    2 Thread(s)
    Thanks
    56
    Thanks ricevuti: 305 in 203 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da mc0676 Visualizza Messaggio
    Nel senso, ad oggi ho sempre letto di gente che sconsiglia l'utilizzo delle base cinesi che vendono a prezzi ridicoli, tipo 1 litro di base con nico a meno di 10 €, però nessuno mai ha mai detto perché.

    Se qualcuno ha la possibilità di dimostrare che le materie prime sono le medesime (a livello di purezza etc etc etc) beh è il caso di parlarne e sbandierarlo ai quattro venti.
    il problema sta appunto nel "dimostrare", se vuoi la certezza l'unica è sottoporre il liquido ad un laboratorio di analisi, e le analisi costano, un bel botto.

    quindi si sconsiglia per il semplice motivo che non essendoci certificazioni europee, non essendoci controlli nostrani di alcun genere su quei prodotti, beh, meglio non rischiare.

    del resto se ho voglia di mangiarmi dei biscotti al cioccolato vado al supermercato e compro quei marchi che sono nazionalmente ed europeamente riconosciuti e certificati e controllati, non ordino certo un pacco di biscotti dalla cina perchè costano 10 volte di meno.

    in tutti i prodotti, anche i più controllati e certificati, c'è sempre il dubbio che qualche cosa possa sfuggire ai controlli (errori o manipolazioni), e si rischia a maggior ragione se di controlli non ce ne sono proprio.

  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #6
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Zio
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,976
    P.Vaporizer
    troppa roba
    Citato in
    1090 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,837
    Thanks ricevuti: 2,638 in 1,343 Posts

    Predefinito

    Beh, le storie di "il mio PG è meglio del tuo perché ricavato dalla rarissima pianta xy che cresce solamente sulle inaccessibili alture dell'himalaya ecc ecc" sono robe per creduloni; il PG è PG, qualche che sia la sua provenienza, idem per VG, nicotina e acqua. Il grado di purezza Ph Eur (o FU per gli irriducibili o USP per gli esterofili), se - si spera - rispettato, garantisce che si tratti di prodotti essenzialmente indistiguibili, che costano, a margine, un tanto al quintale, altro che 20ml di liquido 14 euri.
    Il rispetto delle GMP (Good manufacturing practice - Wikipedia, the free encyclopedia) nella fabbricazione dovrebbe a sua volta tranquillizzare l'utente finale riguardo alla qualità del prodotto.
    Poi i cinesi...boh. Tempo fa avevo letto un thread su qualche form estero in cui un tale si era preso la briga di effettuare un buon numero di titolazioni su campioni di basi/liquidi made in china, volte a stabilire il titolo di nicotina, e soprattutto la corrispondenza con quanto dichiarato in etichetta. I risultati erano da brividi, con fluttuazioni della conc di nicotina da montagne russe (mi pare che un campione contenesse 272 mg/ml), ecco, magari quei cinesi le GMP le prendono a modo loro.
    My two cents: io le basi le piglio qui in Italia. Per quel che costano, la manciata di euro che potrei risparmiare acquistando all'estero non mi cambia la vita. Certo, sono sovrapprezzate rispetto al reale valore, ma è un prezzo sostenibile e un furto meno vergognoso rispetto al prezzo dei liquidi fatti e finiti.

  10. I seguenti User ringraziano:


  11. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Trimegisto
    Data Registrazione
    Mar 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    2,479
    P.Vaporizer
    Reo mini, Reo Grand
    Citato in
    933 Post(s)
    Taggato in
    18 Thread(s)
    Thanks
    648
    Thanks ricevuti: 3,029 in 1,139 Posts

    Predefinito

    Dimostrare è una parola grossa.
    Lavorando nel settore chimico so benissimo che quasi tutti eseguono le certificazioni limitandosi a riempire tonnellate di carta e moduli, senza svolgere nessuna delle operazioni richieste. Tanto chi controllerà mai? L'ARPA? Non fatemi ridere. Spesso sono le stesse procedure ad essere schizofreniche, tipo non controllo la bontà del metodo di ricerca degli inquinanti ma solo parametri accessori irrilevanti, tipo con che termometro misuri una temperatura inutile da misurare e così via. Detto questo, i liquidi cinesi sono infinitamente più certificati dei nostri, che non erano neppure etichettati(FA ha beccato multe poco tempo fa nell'indifferenza generale: se fosse successo ai polacchi o cinesi avremmo avuto 100 pagine di proteste e condanne su questo forum). Personalmente penso che le certificazioni cinesi saranno false esattamente come le nostre e penso anche che pochi si diano la pena di produrre in Europa la nicotina: è un processo semplice e non ne vale la pena, molto meglio comprare in Cina, in India ecc. ecc. Ciò nonostante mi sembra che Inawera garantisce che niente dei suoi liquidi proviene dalla Cina.
    Attenzione alla solita trappola: ad esempio gran parte del nostro olio di oliva italiano è solo imbottigliato in Italia, le olive sono marocchine. Su questo ci giocano in tanti. Aggiungo che gli unici problemi segnalati tempo fa sulla nicotina(a parte errori di diluizione) riguardavano basi americane ove la nicotina, probabilmente estratta da scarti di tabacco, presentava un odore sgradevole.
    Diverso è il discorso degli aromi: fabbricarne di buoni è un'arte, un'arte raffinata e va riconosciuto a FA ed a Ovale il merito di essere dei veri artisti, mentre,secondo me, tutti gli altri che ho provato sono degli assoluti dilettanti che farebbero bene a cambiare mestiere. Perché non si può produrre aromi semplicemente macerando tabacco nel glicole e concentrandolo, così come non si può produrre un buon profumo semplicemente mischiando sostanze profumate: il risultato potrebbe essere pessimo. Però il mondo è bello perché è vario, a molti, da quello che si legge qui, questi aromi piacciono, così come a qualcuno può piacere un uovo sodo più di una pietanza raffinata da cordon bleu.


  12. #8
    Member
    ESP User
    L'avatar di Caleb
    Data Registrazione
    Sep 2012
    Messaggi
    181
    P.Vaporizer
    Provari, Innokin SVD, Innokin MVP, Nemesis, Cartom Boge, Vivi Nova, Taifun GT e Magoo
    Citato in
    35 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    73
    Thanks ricevuti: 145 in 76 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Trimegisto Visualizza Messaggio
    Dimostrare è una parola grossa.
    Lavorando nel settore chimico so benissimo che quasi tutti eseguono le certificazioni limitandosi a riempire tonnellate di carta e moduli, senza svolgere nessuna delle operazioni richieste. Tanto chi controllerà mai? L'ARPA? Non fatemi ridere. Spesso sono le stesse procedure ad essere schizofreniche, tipo non controllo la bontà del metodo di ricerca degli inquinanti ma solo parametri accessori irrilevanti, tipo con che termometro misuri una temperatura inutile da misurare e così via. Detto questo, i liquidi cinesi sono infinitamente più certificati dei nostri, che non erano neppure etichettati(FA ha beccato multe poco tempo fa nell'indifferenza generale: se fosse successo ai polacchi o cinesi avremmo avuto 100 pagine di proteste e condanne su questo forum). Personalmente penso che le certificazioni cinesi saranno false esattamente come le nostre e penso anche che pochi si diano la pena di produrre in Europa la nicotina: è un processo semplice e non ne vale la pena, molto meglio comprare in Cina, in India ecc. ecc. Ciò nonostante mi sembra che Inawera garantisce che niente dei suoi liquidi proviene dalla Cina.
    Attenzione alla solita trappola: ad esempio gran parte del nostro olio di oliva italiano è solo imbottigliato in Italia, le olive sono marocchine. Su questo ci giocano in tanti. Aggiungo che gli unici problemi segnalati tempo fa sulla nicotina(a parte errori di diluizione) riguardavano basi americane ove la nicotina, probabilmente estratta da scarti di tabacco, presentava un odore sgradevole.
    Diverso è il discorso degli aromi: fabbricarne di buoni è un'arte, un'arte raffinata e va riconosciuto a FA ed a Ovale il merito di essere dei veri artisti, mentre,secondo me, tutti gli altri che ho provato sono degli assoluti dilettanti che farebbero bene a cambiare mestiere. Perché non si può produrre aromi semplicemente macerando tabacco nel glicole e concentrandolo, così come non si può produrre un buon profumo semplicemente mischiando sostanze profumate: il risultato potrebbe essere pessimo. Però il mondo è bello perché è vario, a molti, da quello che si legge qui, questi aromi piacciono, così come a qualcuno può piacere un uovo sodo più di una pietanza raffinata da cordon bleu.

    In effetti io personalmente, pur lavorando in un settore merceologico diverso, mi sono trovato molte volte a dover compilare chilometri illimitati di carte che poi, ai nostri clienti "davamo a peso", specie se enti pubblici. Nel senso: "pretendo che tu sia a posto con tutta la parte cartacea delle certificazioni perché è la normativa che ce lo impone, poi, quello che realmente fai e produci in cantiere è un discorso da affrontare a parte...". Oltre al fatto che, molte norme, attestazioni e procedure da seguire farebbero impazziere anche il più paziente e zelante dei funzionari addetti. Poi, quante volte mi sono trovato in ufficio gente che, con la scusa accampata d'essere "consulenti" pretendevano nudamente solo vendere alla mia azienda pacchetti per certificazioni attestanti la conformità a certi standard ecc. Mai nessuno che si sia preso la briga di controllare se la mia azienda fosse in grado di poter essere associata agli stessi standard che loro volevano vendermi (e devo dire nemmeno ad un prezzo da discount!)!
    Dunque il discorso secondo il quale le certificazioni cinesi, polacche ecc, siano alla stessa stregua della più corazzata azienda italiana fila perfettamente e lo condivido appieno.

    Quello su cui insiterei invece è il processo secondo cui le basi, i liquidi e gli aromi vengono prodotti. La procedura insomma.
    Si può avere certamente alla base un'ottima materia prima, ma dipende sempre da come la si tratta. Mi si obietterà che anche in questo caso le procedure dipendono dai fattori quali il tempo, la mole di lavoro, ecc. quì come in Cina, in India o in Polonia.
    Gioverebbe certamente un pò più di trasparenza da parte di tutte le aziende produttrici, con la possibilità della tracciabilità del ciclo produttivo ecc.
    Vale segnalare comunque che un'azienda come FA ha più volte ribadito e scritto (anche ieri quì) che chiunque si trovi dalle loro parti può sentiresi libero di andarli a trovare e visitare i loro impianti ecc. Probabile che un'azienda come Inawera faccia lo stesso. Arrivarci in Polonia però! (Sarebbe comunque fichissimo!)



  13. #9
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Yerakon
    Data Registrazione
    Dec 2009
    Località
    Cremona/Milano
    Messaggi
    5,423
    P.Vaporizer
    Reo mini 2.1 + Origen 16mm
    Citato in
    1901 Post(s)
    Taggato in
    35 Thread(s)
    Thanks
    7,687
    Thanks ricevuti: 6,830 in 2,765 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Zio Visualizza Messaggio
    (...) il PG è PG, qualche che sia la sua provenienza, idem per VG, nicotina e acqua. (...)
    Può essere, ed in linea di massima condivido... Aggiungerei però un'osservazione: il giorno che finisco in ospedale per aver ingerito una sostanza tossica, a chi indirizzo la querela? Al signor Pu Hi di Shenzen?



    Inviato da Hal.

  14. #10
    Super Moderator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Zio
    Data Registrazione
    Jun 2012
    Località
    Milano
    Messaggi
    3,976
    P.Vaporizer
    troppa roba
    Citato in
    1090 Post(s)
    Taggato in
    8 Thread(s)
    Thanks
    1,837
    Thanks ricevuti: 2,638 in 1,343 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Yerakon Visualizza Messaggio
    Può essere, ed in linea di massima condivido... Aggiungerei però un'osservazione: il giorno che finisco in ospedale per aver ingerito una sostanza tossica, a chi indirizzo la querela? Al signor Pu Hi di Shenzen?
    Ma infatti son d'accordo anch'io, compro le basi qui mica per altro. Piuttosto mi riferivo a certi produttori italiani che propongono le basi a prezzi assurdi, in certi casi giustificando la differenza di prezzo sulla base di una supposta qualità superiore del PG (o VG, non ricordo), proveniente da uhm boh mais biologico. Era una roba così?
    Mais biologico il *****, dico io. Impieghi PG che rispetta le specifiche di farmacopea? Bene così, e sufficiente pure. La storia del mais la rifili a qualcun altro, sfido a distinguere un PG con quel grado di purezza da un altro.
    Mi sembra quando la gente mi "spiega" che la vitamina c del cebion è diversa da quella delle arance; alle volte cerco di spiegare che no, l'acido ascorbico è acido ascorbico e basta, spesso mi limito ad annuire e non turbo la serenità del momento, che come si sa è importante.

  15. I seguenti User ringraziano:


Pagina 1 di 4 1234 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Sono Assolutamente Fiero Di Me Stesso...!
    Di tempesta6 nel forum Testimonianze
    Risposte: 14
    Ultimo Messaggio: 13-03-2012, 14:01
  2. quali differenze reali ci sono ....
    Di iosperiamochemelacavo nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 2
    Ultimo Messaggio: 08-03-2012, 17:03
  3. Tabù Ego-Riva: son lo stesso identico prodotto!
    Di boss79 nel forum Esigarettaitalia.it
    Risposte: 43
    Ultimo Messaggio: 12-04-2011, 22:47
  4. Drip Tip: differenze di resa tra le basi
    Di Debian nel forum Prime Esperienze e Consigli
    Risposte: 9
    Ultimo Messaggio: 11-08-2010, 02:17
  5. ci sono differenze tra bianco e nero?
    Di galacia nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 3
    Ultimo Messaggio: 03-11-2009, 13:35

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •