Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 13

Discussione: DKS Insight

  1. #1
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito DKS Insight

    Ecco un'altro e-liquid firmato DKS.
    Ho usato passthrought VV a voltaggio medio e master tank.
    La diluizione l'ho fatta al 50 % con HJ tradizionale a zero nicotina.
    Per la prima volta provo a svapare a zero nicotina. Voglio entrare il più possibile nel concept dell'azienda in modo da capire se su di me questa filosofia funziona.
    Il liquido non è perfettamente trasparente ma è leggerissimamente opaco. Incolore.

    L'Insight promette di evocare una nota pianta "meditativa". All'olfatto è un po' pungente ma fresco, tipico di certe piante aromatiche. Allo svapo subito si è colpiti dalla sua forza. Non lascia spazio a dubbi. E' lei punto e basta. Una particolarità anche di questo aroma è che trovo anche qui (come nello Spiteful Spice) una leggera sensazione di freschezza (leggerissima) dopo la svapata. Ma in questo caso è una freschezza più "mentolata" che "canforata". E' un aroma che si "muove". Non resta sempre la stessa cosa dall'inizio alla fine come succede per gli aromi chimici. Quello che rimane dopo la svapata è un leggero gusto in bocca che ricorda le foglie di menta esiccata con cui si fanno le tisane, ed è cambiato rispetto il gusto iniziale delle foglie fresche della pianta "meditativa". Questo leggero gusto di tisana appena finita persiste ancora per diversi minuti finita la sessione.
    E' un eliquid che non stanca. L'ho svapato per l'intera mattinata e continuerei tranquillamente a farlo.
    Questo e-liquid diluito al 50% è perfetto in termini di forza secondo me. Una diluizione maggiore farebbe perdere troppo.


  2. #2
    Ocio che son vecio
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di zanet
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Ravenna
    Messaggi
    3,432
    P.Vaporizer
    Evic VTC Mini con Nautilus Mini II
    Citato in
    1063 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    1,610
    Thanks ricevuti: 1,463 in 733 Posts

    Predefinito

    @sista, ma l'hit? Eheh, a parte la componente psichedelica...c'è soddisfazione o no?

  3. #3
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    mi ha colpito questa frase

    Citazione Originariamente Scritto da sista Visualizza Messaggio
    Non resta sempre la stessa cosa dall'inizio alla fine come succede per gli aromi chimici.
    cosa intendi per aromi chimici ? che tipo di aromi chimici hai provato per poter fare questa affermazione ?
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  4. #4
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    L'hit ovviamente è inesistente. A me personalmente compensa un po' il fatto che il pg quando è troppo mi fa leggermente tossicchiare. Ma è tossetta, non colpo in gola. Hit zero ma l'aroma è buono e fatto benissimo a mio parere. Bisogna a monte amare certe cose per apprezzare anche i derivati. Io sono praticamente indifferente a quel tipo di pianta ma l'Insight per me rimane un buonissimo prodotto, fatto davvero bene. Per chi non sa potrebbe trovarlo un aroma tipo tisana molto forte e aromatica.
    Svaparlo senza nico da lo stesso piacere che farsi un te o una tisana o mangiare una caramella. E' un piacere se è l'aroma a piacerti. Quindi va visto sotto un ottica del tutto diversa lo svapo senza nico. Con la nico penso che cambi poco, rispetto all'aroma, perché in fondo della materia prima si è soliti pensare ad altri utilizzi dove è prevista anche una combustione, mentre qui si parla di vegetale fresco e verdeggiante. In definitiva anche senza il tocco di "sale" nella pietanza rimane un aroma di tutto rispetto e, a sorpresa, piacevolissimo. Ovvio che ha reclamare il "sale" è la dipendenza e l'abitudine a certe sensazioni in gola. Null'altro.
    Questa è solo la mia personale opinione basata sui miei gusti personali ovviamente.

    @Lonegunman Se non è corretto il termine chimici allora dico "rispetto ad altri aromi italiani" che già conosciamo. Questi sembrano letteralmente estratti dalle materie prime e concentrati e come tali si comportano, cambiano nel tempo dell'esalazione. Altri aromi sono piatti. Così entrano e così escono e non si muovono. So che quando si parla di aromi è solo una questione di molecole che siano ricavati dalle pietre o da un vegetale. Ma questi aromi hanno qualcosa di diverso. Se ho usato il termine chimici in modo sbagliato pazienza, ma non so come altro esprimere il concetto.
    Una differenza ci sarà pure tra aromi e aromi naturali.. o no? Sicuramente se c'è lo puoi spiegare meglio tu. La cosa mi interessa.

    Ops ho sbagliato a non incorporare il messaggio con quello precedente.. scusate.

    Scusate se non potrò rispondere ad eventuali ma devo staccare. A domani
    Ultima modifica di Lonegunman; 30-01-2012 alle 20:32 Motivo: Unito messaggi

  5. Il seguente User ringrazia :


  6. #5
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    nessun problema, era solo per chiarire un concetto che avevamo già chiarito tempo fa varie volte una di queste è questa http://www.esigarettaportal.it/forum...tml#post179725

    da un punto di vista di classificazione esistono due tipi di aromi: gli aromi artificiali e gli aromi naturali

    i primi, gli aromi artificiali. sono semplicemente gli aromi che non esistono in natura, sono molecole create chimicamente che non hanno corrispettico naturale
    i secondi, gli aromi naturali, si dividono in 2 categorie in base a come sono prodotti
    - gli aromi naturali estratti che vengono estratti per via meccanica o chimica (solventi, anche l'acqua è un solvente, non pensate solo a benzina o acetone ) dalla spezia, pianta aromatica ecc...
    - gli aromi natural-identici, esattamente identici come molecole ma prodotti di sintesi sempre da materia naturale ma ricavati secondo un procedimento diverso, non di estrazione ma di sintesi appunto

    entrambi da un punto di vista chimico fisico sono assolutamente identici ed indistinguibili (per questo da un punto di vista merceologico non esiste distinzione, non è possibile rilevare l'origine dell'aroma naturale che è stato usato)

    da quanto mi risulta, nessuna azienda italiana produttrice di liquidi per esig utilizza aromi non naturali (o meglio tutte le aziende italiane, che io sappia, utilizzano aromi naturali o natural-identici), nel forum dovrebbero esserci le dichiarazioni di Max di FA ma anche di Luciano di ELR a riguardo

    le differenze di base che hai rilevato possono essere dovute a tantissime cose dalla "mano del cuoco" a differenze organolettiche delle basi (cose di cui si discuteva ieri in particolare del PG) al fatto di utilizzo di materie prime di tipologia (e origine) diversa

    la definizione questi sono "naturali" e gli altri sono "chimici" rischia di indurre in errore il consumatore dando la falsa impressione che dei prodotti possano essere "più sani" di altri o "comunque migliori per la salute"

    vero è che DKS a quanto dichiarato usa un PG di origine vegetale mentre la quasi totalità del PG in commercio è di origine minerale, ma anche su questo, ricordiamo che la molecola è la stessa e al livello di purezza farmacologica che usiamo noi le eventuali impurità sono a livelli talmente bassi da essere molto difficilmente rilevabili anche strumentalmente ... la molecola è la stessa cambia solo l'origine

    concludendo, a quanto a me noto sicuramente tutte le aziende italiane utilizzano aromi naturali a/o natural-identici e presumo anche tutte quelle mondiali in quanto non ci vedo grande possibilità di uso di aromi artificiali alimentari ...

    per chi vuole saperne di più Sicurezza alimentare - Aromi

    edit:
    correggo una inesattezza riguardo agli aromi artificiali non presenti nei liquidi mi è venuto in mente che in molti liquidi cinesi ed americani veniva (tempo fa) usata l'ethilmaltolo CAS 4940-11-8 che se ricordo bene è un aroma artificiale, lo hanno utilizzato anche molti di noi in combinazione con il tabacco assoluto (estratto dalle foglie di tabacco) http://www.esigarettaportal.it/forum...e-provare.html

    edit2:
    riguardo riguardo alla normativa e all'uso dei termini "aroma naturale" e "aroma naturale identico" con la nuova normativa europea (recepita ma non ancora operativa in quanto mancano degli elenchi che ne fanno parte integrante) le dizioni sono cambiate, ed esistono solo 2 categorie: aromi ed aromi naturali

    riporto dal sito europa.eu http://europa.eu/legislation_summari.../sa0006_it.htm
    Il termine «naturale» è utilizzato solo se le sostanze o le preparazioni derivano direttamente da materiali di origine animale o vegetale. L’indicazione «aroma identico al naturale» è soppressa.

    Alessandro di DKS mi ha confermato che per questa linea di prodotti utilizzano solo ed esclusivamente solo aromi naturali estratti e non aromi di sintesi e quindi applicando la dizione prevista dalla direttiva 1334/2008/CE sono "aromi naturali" in senso stretto
    Ultima modifica di Lonegunman; 31-01-2012 alle 02:18
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse


  7. #6
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    @Lonegunman
    Quando parlo di aromi chimici intendo aromi per l'appunto ottenuti per sintesi chimica sia che siano artificiali che natural-identici. Se si parla di aromi naturali appunto do per scontato che si parli di estrazione. Detto questo converrai con me che utilizzare il termine aromi chimici così come ho fatto per tutti quei prodotti che contengono la dicitura AROMI non è sbagliato, se si intende il procedimento con cui sono stati ottenuti.

  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #7
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    proprio ieri sera ho avuto una lunga chiaccherata con Alessandro sul fatto che aromi chimici non significa proprio niente, sono tutti chimici (sono tutte molecole aromatiche) e sono tutti non chimici in quanto tutti derivati da prodotti naturali ... la vanillina, prodotto di sintesi dalla curcuma (indian safran, una radice che si usa nel curry) è completamente naturale ma di sintesi

    come d'altra parte il petrolio è naturale, estremamente naturale visto che non esiste il petrolio di sintesi (altrimenti avremmo risolto tutti i problemi energetici)

    da un punto di vista strettamente chimico-fisico la molecola aromatica che sia derivata da una fonte o da un altra è esattamente identica, ha la stessa identica tossicità e ha le stesse identiche iterazioni ... ed è questo il messaggio che mi interessa che passi:

    naturale non vuol dire che è più sano, naturale o di sintesi non ci sono differenze sulla tussicità della molecola

    poi se a uno piace il latte scremato (che ormai non è più latte) e non riesce a bere quello munto che è assolutamente più "naturale" in quanto non lavorato, non è questo il problema
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  10. I seguenti User ringraziano:


  11. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di sista
    Data Registrazione
    Jan 2011
    Messaggi
    550
    Citato in
    102 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    167
    Thanks ricevuti: 311 in 149 Posts

    Predefinito

    Grazie @Lonegunman
    Si lo so che sono tutti chimici in quanto sono tutte molecole aromatiche. Ma per fare una distinzione e spiegarsi sul forum cosa suggerisci allora come termini? Va bene aromi naturali e aromi sintetici/sintetizzati? Volendo puntualizzare senza dover ogni volta spiegare che si intende quelli ottenuti tramite sintesi chimica etc etc etc bla bla bla? In futuro potrebbe esserci sempre più bisogno di dover specificare. Cosa suggerisci come termine "veloce"? A mio parere dire solo "aromi" non basta più..


    Edit: io non ho mai menzionato tossicità o pericolosità o altro. Io ho utilizzato il termine "aromi chimici" che sembra non esssere adatto. Ora chiedo che termine si può utilizzare quando si vuole parlare di aromi diversi da quelli naturali? Per capirci tra di noi.. cioé ci sono gli aromi naturali e poi gli altri.. come li vogliamo chiamare? Leggi la mia frase nella rece. Che termine avresti usato? Il termine AROMA da solo secondo me non era adatto per chiarezza del concetto.. grazie Lone..
    Ultima modifica di sista; 31-01-2012 alle 13:50

  12. #9
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Lonegunman
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Messaggi
    15,467
    Inserzioni Blog
    6
    Citato in
    443 Post(s)
    Taggato in
    10 Thread(s)
    Thanks
    812
    Thanks ricevuti: 1,509 in 751 Posts

    Predefinito

    non è un problema di facile risoluzione, se vedi anche la normativa si sta tarando in maniera di dare al consumatore finale una informazione il più possibile chiara ed univoca

    il confine tra naturale e di sintesi è molto labile (da un punto di vista sia scientifico che di pensiero), la cosa è ancor più difficile per come si sono sedimentati i concetti di "sintetico" "chimico" "naturale" e "biologico" nel parlare comune, parole che hanno una valenza totalmente diversa da quella che è la loro valenza scientifica

    qualsiasi aggettivo che metti agli "aromi" (uso la dizione 1334/2008/CE) è opinabile, non puoi dire chimici, non è detto che siano sintetici e tantomeno artificiali e nemmeno "non naturali" ... "non estratti" non sarebbe nemmeno questa una dizione corretta in quanto l'estrazione con procedimenti chimici fa ricadere in questa categoria anche aromi che provengono direttamente dal fiore/pianta

    come dicevo è un problema che si sta ponendo anche il legislatore e nessuno pretende assolutamente di dare una soluzione a questa questione, la soluzione più logica sarebbe quella di utilizzare le definizioni della norma europea "aromi" e "aromi naturali" ma questa si scontra con quello che è sempre stato in italia (e anche qui) di dividere gli aromi in "naturali" ed "artificiali" in base alla presenza in natura o no indipendentemente dalla loro origine

    per il nostro uso interno nel forum potrei suggerire una dizione di questo tipo "aromi naturali non di sintesi" o forse meglio "aromi naturali estratti" mi sembrano dizioni, non perfette tecnicamente, ma sufficientemente rigorose per l'uso che ne facciamo noi nel forum e che riescono a passare un concetto

    in inglese c'è questo termine "organic" che spesso viene inteso con biologico, ma significa anche ecologico, con rispetto ambientale e delle biodiversità, che non ha subito trattamenti ... non riesco a trovarci un corrispondente italiano al concetto esteso dell'organic food e mi viene sempre da usare la parola italiana "#estratto/macerato" ma che in italiano significa tutt'altra cosa

    ad esempio il rayon (viscosa) è una fibra tecnologica (ci vuole una tecnologia per produrla) artificiale (non esiste in natura) sintetica (prodotta con procedimenti di sintesi) considerata naturale (in quanto prodotta dalla cellulosa)

    questo naturalmente è solo il mio personale parere
    sarei sicuramente indisciplinato se il mio ruolo lo concedesse

  13. Il seguente User ringrazia :


  14. #10
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,864 in 6,536 Posts

    Predefinito

    E' da stamattina che sto svapando l' insight, tra i vari aromi apparsi in commercio trovo che sia il più vicino a "quel" famoso aroma, pur risultando differente per le note di mentolo e tisana che citava @sista. Non sono bravo nelle descrizioni degli aromi, mi limito quindi a dire che riesce ad evocare i pomeriggi passati sulle panchine, in compagnia degli amici dell'epoca

    Edit: diluizione al 50%
    Ultima modifica di lordbyron77; 02-02-2012 alle 20:28

  15. I seguenti User ringraziano:


Pagina 1 di 2 12 UltimaUltima

Tag per Questa Discussione

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •