Lista Tag Utenti

Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima
Risultati da 1 a 10 di 27

Discussione: [Help!!!] "Dritte" per acquisto mobilio

  1. #1
    Administrator
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di lordbyron77
    Data Registrazione
    Nov 2009
    Località
    Milano
    Messaggi
    34,401
    P.Vaporizer
    Betti III
    Citato in
    3224 Post(s)
    Taggato in
    20 Thread(s)
    Thanks
    8,827
    Thanks ricevuti: 16,864 in 6,536 Posts

    Predefinito [Help!!!] "Dritte" per acquisto mobilio

    Tra un paio di mesi, mi troverò a fare un trasloco, le esigenze familiari rendono necessario un aumento degli spazi e la casa l'abbiamo trovata. L'arredamento attuale abbiamo deciso di rinnovarlo, e per la distribuzione degli spazi ci siamo già organizzati.

    Ora, mi trovo davanti ad un grosso problema....non me ne intendo di mobilio, ed ho il terrore di comprare cacca al prezzo di nutella Tra le mie conoscenze non ho conoscenze nel settore, dei mobilieri mi fido fino ad un certo punto, e molti miei amici, a distanza di anni, hanno scoperto piacevoli sorprese pur avendo speso cifre indecenti dal mobiliere di turno.

    Qualcuno ha delle dritte da darmi sui particolari da osservare e vagliare mentre girovaghiamo per i negozi di arredamento? Come si valuta la qualità di un mobile? Quali sono le domande da fare al venditore di mobili di turno? Come si capisce se un divano è "buono" oppure è destinato a deformarsi dopo un anno? Come si distingue un'anta resistente, da una fissata con la gomma americana?

    Grazie in anticipo a chi mi darà qualche dritta utile

  2. #2
    Esperto:
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di chriseida
    Data Registrazione
    Feb 2010
    Messaggi
    6,045
    P.Vaporizer
    Sparagnaus V. 3
    Citato in
    512 Post(s)
    Taggato in
    30 Thread(s)
    Thanks
    3,796
    Thanks ricevuti: 1,649 in 905 Posts

    Predefinito

    Per risolvere molte delle problematiche da te poste in questo 3d mi e' toccato sposare una designer


  3. #3
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Alfea
    Data Registrazione
    Aug 2010
    Località
    pisa
    Messaggi
    484
    P.Vaporizer
    egoVV con phantom, ce5U, kayfun mini
    Citato in
    38 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    58
    Thanks ricevuti: 52 in 43 Posts

    Predefinito

    Bè dipende anche dalla stanza, il mobilio migliore dovresti prenderlo per zone come cucina e bagno, ora sono tutti di MD che, se non si stà attenti, alla prima infiltrazione di umidità o acqua iniziano i problemi di sgallamento, imbarcamento, scollature, ecc. però, ripeto, ora sono tutti così. I migliori dovrebbero essere mobili o in massello, ma avrai delle cose pesantissime carissime e con problemi alle ante, proprio per il peso. Io ti consiglio ti orientarti su mobili di tamburato e/o multistrato come ossatura, che a occhio nudo non vedrai mai e dovrai chiedere. L'importante è che non prendi roba in truciolato, quello proprio evitalo.

  4. Il seguente User ringrazia :


  5. #4
    Signore dei cavalli
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di Theoden
    Data Registrazione
    Jun 2010
    Località
    Palazzo di Meduseld (Edoras, Rohan)
    Messaggi
    1,658
    Citato in
    227 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    1,014
    Thanks ricevuti: 712 in 394 Posts

    Predefinito

    Citazione Originariamente Scritto da Alfea Visualizza Messaggio
    Bè dipende anche dalla stanza, il mobilio migliore dovresti prenderlo per zone come cucina e bagno, ora sono tutti di MD che, se non si stà attenti, alla prima infiltrazione di umidità o acqua iniziano i problemi di sgallamento, imbarcamento, scollature, ecc. però, ripeto, ora sono tutti così. I migliori dovrebbero essere mobili o in massello, ma avrai delle cose pesantissime carissime e con problemi alle ante, proprio per il peso. Io ti consiglio ti orientarti su mobili di tamburato e/o multistrato come ossatura, che a occhio nudo non vedrai mai e dovrai chiedere. L'importante è che non prendi roba in truciolato, quello proprio evitalo.
    Considerazioni in linea di massima condivisibili. Ma...
    Le cucine, ad esempio, a meno di non orientarsi su prodotti SPAVENTOSAMENTE costosi tipo quelli realizzati in multistrato marino (anche un BUON listellare ha il suo perché, ma sempre a costi decisamente elevati e con vantaggi tutto sommato non clamorosi), DEVONO essere realizzate in truciolare *IDROREPELLENTE* V100.
    Non è un'alternativa economica a materiali più nobili, è il materiale più adatto (fatte salve le eccezioni riportate sopra, quindi fino alla fascia medio/alta) per quel particolare tipo di impiego. Superfluo dire che và PRETESA ferramenta ammortizzata (cerniere e guide dei cassetti), che allunga in modo esponenziale la vita del mobile (non solo della ferramenta stessa, ma proprio della struttura che sarà sottoposta a sollecitazioni molto minori). Per i piani cucina, imho il miglior rapporto costo/prestazioni lo offre il quarzo; tra i migliori lo spagnolo Silestone -che ha anche trattamento antibatterico permanente-, molto buono anche l'Okite.
    @lordbyron77 per il divano, le migliori imbottiture sono quelle in piuma d'oca "a strati", però molto costose (le utilizza ad es. Poltrona Frau su molti modelli); molto valida l'imbottitura "box" con molle all'interno di una struttura in poliuretano espanso indeformabile (una struttura simile a quella dei materassi): estremamente confortevole, dura il giusto e normalmente costa il giusto. La struttura del divano *dovrebbe* essere in legno massiccio montata ad incastro...ma non ne sono rimasti molti di prodotti fatti così...
    Per qualsiasi altra info chiedi pure...

    [edit]
    Mi sono permesso di dare un parere solo perché sono stato nel settore del mobile per oltre 25 anni
    Appena posso (ora devo scappare) se vuoi estendiamo il discorso riguardo agli altri ambienti.
    Ultima modifica di Theoden; 23-02-2013 alle 14:23
    "Using non-combustible nicotine products does not increase mortality risk above that of never-smokers."
    (ACSH - American Council on Science and Health) - Thanks @Pat71

  6. Il seguente User ringrazia :


  7. #5
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di shortlex
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    MILANO
    Messaggi
    719
    P.Vaporizer
    TC
    Citato in
    103 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    71
    Thanks ricevuti: 202 in 119 Posts

    Predefinito

    ho cambiato casa 4 volte e ho sempre cambiato mobilio praticamente interamente... a parte la prima che mi fece mio zio falegname con architetto (con annesso sconto) che è ancora in piedi e bella dopo 30 anni (conosco chi l'ha presa) le altre tre volte ho provato mobilifici brianzoli,Ikea,Mondo convenienza e affini e per me alla fine sia che ho speso 10000 per la cucina sia che ho speso 3000 la differenza di durata non è cosi marcata come il prezzo anzi.E parlo della cucina perche è quella che si usura prima.Per soggiorno,letto,camerette non vale la pena spendere patrimoni.
    In sintesi dalla terza casa in poi solo prezzi convenienti ho cercato; senza prendere pero alla cieca e praticamente la durata è stata la stessa.

  8. Il seguente User ringrazia :


  9. #6
    Very Old Poster
    ESP User
    Very Old Poster
    Data Registrazione
    Feb 2013
    Località
    bari-cosenza
    Messaggi
    1,343
    P.Vaporizer
    PHANTOM V2+,VIVI CC,VISION CC V3,TABAC T3,KANGER 510,SPINNER 900.EGO 650,EGO 350
    Citato in
    60 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    149
    Thanks ricevuti: 235 in 185 Posts

    Predefinito

    lordbyron77 premetto che io sono giovane,ma ho un pò di esperienza visto che io e la mia famiglia abbiamo finito la casa nuova e avendo un pò di manualità ho lavorato pure io e ho girato senza esagerare 200 negozi di arredamento.

    parliamo di un armadio ad esempio(PUò VALERE ANCHE PER I MOBILI),ti metto delle informazioni che avevo trovato tempo fa in rete per mia madre,te le sintetizzo in 8 punti
    1)una ditta seria per legge ogni prodotto deve essere corredato da una scheda prodotto(cioè i materiali)
    2)l truciolare di qualita' deve essere composto da un unico legno e con una scaglia abbastanza grande : il meglio in commercio e' di solo pioppo ed ha un aspetto di color chiaro.Attento alle diciture tranello: quello etichettato come pannello ecologico o giu' di li' e' uno dei truciolari peggiori in commercio ed ha un colore marcato perche' realizzato con cortecce, scarti di lavorazione ecc...
    3)Il tamburato deve essere realizzato con doppio montante di abete per essere equilibrato. Riempito con nido d'ape fitto(sotto il centimetro), meglio se rinforzato(termine tecnico) oppure con alveolare in legno(lavorazione ormai solo artigianale). La copertura deve avvenire con un compensato o in sostituzione con truciolare di ottima qualita' con spessore di almeno 4 mm.
    Attento ai tranelli, viene chiamato tamburato anche se realizzato con montante in truciolare e nido d'ape con maglie molte larghe(fino a 4/5 cm)
    4)Il tamburato e' indicato sopratutto x spalle e ante di armadi,Se le due parti in questione sono di truciolare o di tamburato di truciolare, in caso di battente, sara' necessario un numero maggiore di cerniere e col tempo potra' verificarsi il cedimento delle ante. Se si tratta di scorrevole le ante devono essere fornite di tiranti di acciaio incassati che ne permettano un raddrizzamento nel tempo
    5) I ripiani interni possono essere indifferentemente di tamburato o di truciolare di buona qualita', in entrambi i casi uno spessore di 2.2 cm sara' sufficiente a non aver mai problemi di flessione qualsiasi indumento vengo appeso o appoggiato
    6)Le sponde e gli schienali dei cassetti devono essere realizzate in multistrato con spessore 12/15 mm (chinati e guarda il cassetto da sotto se vedrai un color uniforme o ti sembrera' legno non ti fidare sotto si trova il truciolare, se invece vedrai come un rigatino, generalmente grezzo, si tratta di multistato) e il fondo deve, ovviamente, essere di buono spessore ( almeno 5 mm se impialliciato)
    7)Ora passo a cio' che si vede dell'armadio e cioe' a cos'e' l'impiallacciatura di legno, la nobilitatura di melamina o il laminato. Un pannello si dice impiallicciato quando sulla superfice dei materiali viene incollata una lastra di legno; lo spessore di tali lastre puo' variare da un minimo di 5 decimi fino ad un massimo di 1 o 2 mm. Nell'industria per materiali di elevato pregio e scarsa reperibilita' ( ciliegio, noce, rovere, tek, zebrano) difficilmento supera uno spessore di 6 decimi (spessore, tra l'altro, non indifferente per una lavorazione con macchine industriali). Un pannello si dice nobilitato (termine tranello in quanto il nobilitato e' uno dei materiali di minor pregio in commercio) se sulla sua superfice si trova un rivestimento di melamina spesso non piu' di 2 decimi. Tale sostanza e' un derivato petrolifero e in quanto tale (ho visto che se ne e' gia' accennato anche in un topic) puo' provocare danni alla salute, sopratutto durante il periodo della crescita (asma, difficolta' respiratorie ecc...). Ricordo che una decina di anni fa si parlo' di una sua messa al bando nei paesi sassoni perche' etichettata come cancerogena ma poi non se ne parlo' piu'. Attenzione altro motivo di danni alla salute possono derivare dalle emissioni di formaldeide dei collanti del truciolare (In questo caso e' sufficiente richiedere una certificazione E1). Tornando al discorso dei materiali rimane il laminato (tra quelli piu' conosciuti), foglio anch'esso sintetico ma di spessore nettamente superiore e percio' meno delicato del precedente e del legno( non viene usato pero' nelle armadiature poiche' negli spigoli risulta ben visibile una riga che ne mostra lo spessore. Questo non e' un difetto ma un pregio ma vallo a spiegare a chi guarda solo l'estetica del mobile).In ogni caso io, se non l'aveste capito, preferisco sempre i materiali naturali.
    8)attenti in tanti casi (non in tutti) la struttura in alluminio della base serve a coprire difetti costruttivi d'origine. Se un armadio e' ben costruito non necessita di nessuna struttura supplementare.

    PER IL DIVANO AVEVO TROVATO QUESTE INFORMAZIONI
    Alluminio e acciaio sono i materiali ideali per garantire una longevità e una resistenza al divano, il legno invece è adatto se cercate un divano visivamente rassicurante a adatto ad ambienti più cassici.
    Il secondo elemento da tenere presente è l’imbottitura; si va da imbottuture economiche ma allo stesso tempo facilmente alterabili nella forma come poliuretano espanso e ovatta acrilica, ad imbottiture qualitativamente superiori sebbene più costose come la piuma d’oca o il lattice che unisce alla comodità, il grande vantaggio di essere igienico perchè non offre asilo agli acari della polvere.
    Come ultimo aspetto bisogna considerare il rivestimento. Essenzialmente la scelta è fra la pelle, l’ecopelle, e il rivestimento in tessuto. Splendidi i divani in microfibra e alcantara tuttavia hanno il forte svantaggio di essere soggetti a macchie dovute a cibi o bevande, sono ricettacoli di peli d’animale e polvere. Per questo motivo, se si vuole un divano in tessuto, bisogna assicurarsi che sia sfoderabile e lavabile in lavatrice. È consigliabile inoltre coprirlo con un copridivano; in commercio ne esistono di svariati, spiritosi o formali, chic o casul offrono una gamma di oppotunità davvero infinita con il vantaggio di poter cambiare colore al proprio divano tutte le volte che si vuole e di tenerlo pulito più facilmente.
    La pelle è di sicuro il rivestimento più gettanato, ma anche quello più costoso; la pelle offre grandi vantaggi di pulizia ma anch’essa ha bisogno di cura e manutenzione. Prima di tutto è bene chiarire che esistono vati tipi di pelle, la pelle cosidetta “fiore” è la migliore; è spessa e morbida e presenta quelle caratteristiche screpolature che la rendono bellissima a vedersi. Più la pelle è sottile, più costa meno ma la qualità e la morbidezza ne risentono parecchio. L’ecopelle ha il vanatggio di essere economica e offre una gamma di colori strepitosa, anche fluo, cosa che invece non è possibile avere con la pelle naturale ma di sicuro è qualitativamente inferiore La pelle inoltre va costantemente nutrita e pulita con prodotti adatti

    HO SPESO 181.69 EURO

  10. Il seguente User ringrazia :


  11. #7
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di Caio
    Data Registrazione
    Nov 2012
    Località
    Trieste
    Messaggi
    913
    P.Vaporizer
    ego aio
    Citato in
    169 Post(s)
    Taggato in
    5 Thread(s)
    Thanks
    787
    Thanks ricevuti: 466 in 272 Posts

    Predefinito

    Guarda, io ti dico come la penso: o hai qualcuno di fiducia che VERAMENTE se ne intende e ha la voglia di venire a vedere i mobili con te, altrimenti... Altrimenti io ho fatto così: ho acquistato quanto di più a buon mercato (che però piacesse alla moglie) ho trovato, perchè... Perchè io lo sò poi come vanno queste cose, fra un po' di anni (5? 10 nella più ROSEA delle ipotesi) "Sai amore, la cucina che abbiamo non và più bene, ha il frigo troppo piccolo, il forno ho pensato che sarebbe meglio a gas piuttosto che elettrico, il bianco grigio che già al tempo mi ero accorta che qui fa un altro effetto rispetto al negozio-catalogo-mostra mi ha stufato, e poi il soggiorno ha uno stile che mal si sposa con il nostro modo di vivere.. etc etc (femmine sono)

    Un paio di anni fà ho comprato una cucina completa di elettrodomestici (3600 euro) che non è neanche fatta troppo male, e fra un pochi di anni sarò ben contento di buttare via una cosa che sta cadendo a pezzi piuttosto che cercare di vendere-svendere-regalare una ancora in ottimo stato pagata probabilmente almeno il doppio (ma, imho, credo che per un'ottima cucina siamo sui 10000 in sù)...

    L'unica cosa che dispiace è che questo modo di ragionare misero che ormai credo che non solo io ho sta mettendo in crisi tutti i bravi artigiani italiani del mobile a favore di mercatoni mercatini ikee varie e chi più ne ha più ne metta (che poi tutto l'utile và a finire all'estero, in gran parte)

    Mi dispiace non poterti aiutare meglio.. ma pensaci.
    Ultima modifica di Caio; 23-02-2013 alle 15:17

    "RICORDATI: siamo stati tutti niubbi, e ancora lo siamo. Ma la forza è il gruppo, dove non arriva uno, arriva un altro" scritto da @zanet

  12. I seguenti User ringraziano:


  13. #8
    Senior Member
    ESP User
    L'avatar di no debate
    Data Registrazione
    Jan 2013
    Messaggi
    556
    P.Vaporizer
    Vamo ss + igo-s
    Citato in
    89 Post(s)
    Taggato in
    0 Thread(s)
    Thanks
    94
    Thanks ricevuti: 201 in 133 Posts

    Predefinito

    Ti do una risposta ecologica, ricicla.

    I mobili migliori sono quelli fatti bene e con buoni materiali, se hai mobili di tale fattura conservali e non te ne pentirai. Per rinnovarli basta cambiare le maniglie e, se necessario, i cardini.
    Visita i mercatini che sono ormai in ogni città, una "camera della nonna" in solido legno intarsiato e molte volte profumato con una mano di vernice opaca bianca diventa un pezzo di design. Gli specchi rovinati diventano oggetti di culto se ben incorniciati. I buoni tappeti vecchi danno un aria "vissuta" (noi ne abbiamo uno, piatto, spelacchiato e addirittura con un buco malamente rattoppato con lana rossa, accanto a mobili in acciaio crea un ricercato gioco di contrasti).

    La cucina è discorso a se perché deve essere solida, noi ne abbiamo una ikea (abbiamo riciclato il lavandino che sicuramente era di miglior fattura), non è il massimo ma è costata poco. E' tutta amortizzata e 10/15 anni li fa. Abbiamo cmq considerato che non era a vista e la usiamo poco. All'Ikea hanno una politica dei prezzi molto trasparente, se una cosa costa di più te ne spiegano il motivo, dalle loro descrizioni puoi imparare tante nozioni sulle caratteristiche dei mobili.
    (Prima di scegliere ikea ci eravamo fatti fare qualche preventivo e un mobiliere ci aveva addirittura prezzato la stessa gamba in modi diversi per raggiungere un determinato totale. Necessario sottolineare che tala gamba costava 50 euro in un preventivo e ben 70 in un altro. Prezzo ikea? 17 euro in acciaio. Preciso che non era nemmeno a vista e non entrava nessuna considerazione estetica ma solo funzionale!)

    Piuttosto che ricercare il meglio per tutto, prendi pochi pezzi belli e solidi e pezzi passeggeri da cambiare più avanti. Considera sempre che la casa vive con te. Aggiungere pezzi man mano la rende sempre attuale e dinamica. Arredarla di tutto punto e sarà "datata" in 5 anni.

  14. Il seguente User ringrazia :


  15. #9
    Esperto: Barista<-rosso
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di FAX
    Data Registrazione
    Mar 2010
    Località
    Roma
    Messaggi
    5,920
    P.Vaporizer
    Reo Grand, Kego
    Citato in
    791 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    1,401
    Thanks ricevuti: 780 in 487 Posts

    Predefinito

    Caro Lord,
    io non ho grandi competenze se non quelle poco più della media comune (amo il fai da te e qualche piccola soddisfazione me la sono tolta ) e di buon senso , posso dirti come ho fatto io, ma dipende molto da te poichè sono dell'idea di @Caio.
    Un arredamento di qualità ovviamente fa un po a pugni con l'economicità è chiaro che un anta in legno pieno e molto più duratura è resistente di una equivalente in truciolare ma costa di più; Anche io sono andato in giro per parecchi negozi per la cucina (componibile visti i miei spazi risicati) alla fine ho scelto un compromesso tra qualità e costi e per adesso sono ancora contento dopo 5 anni ho optato per una cucina diciamo standard con un livello di qualità "mondo convenienza" ma comprata da un mobiliere indipendente (in pratica 80% del commercio al dettaglio si appoggia a industrie di produzione facendo dei moduli pre-standardizzati e abbattendo i costi, ikea ha portato questo concetto al massimo dell'efficienza, altri sono un po più cauti...ci ritorno dopo), questo non mi farà rimpiangere troppo l'eventuale ricambio visti i costi bassi, un tavolo soggiorno più sedie in massello ma solo perchè occasionissima saldo chiusura (aiazzone ricordi? ), in pratica il ragionamento era per un acquisto di qualità se traslocabile, un acquisto al risparmio se non riciclabile o non convintissimo...per es ho speso abbastanza per un letto king size della "flou" e il resto della camera da letto Ikea un divano letto ospiti di qualità medio scarsa poichè non ero infatti convintissimo ma l'ho pagato poco.
    Ora io non sono in affitto, ma questo non scongiura in una grande città come Roma un possibile trasferimento...mi pare di capire che tu sia in affitto, se è così ti consiglio di non spendere troppo a meno di non trovare proprio qualcosa che piace molto, IKEA ha delle ottime soluzioni per tutto, il problema è che al contrario di qualsiasi altro mobilificio è il cliente che deve adattare i mobili agli spazi e ai colori ecc e non il contrario come sarebbe più comodo, questo abbatte notevolmente i costi di produzione in più del fatto che Loro risparmiano sui montaggi e forniscono il "take away" avendo standardizzato il prodotto, il rapporto di qualità rimane comunque elevato ma a una condizione: I montaggi e le istruzioni e le destinazioni d'uso devono essere eseguite alla lettera!! se monti una vite inadatta il tuo mobile si sfascerà in breve tempo, se carichi una libreria con più peso del raccomandato quella ti cade giù come un castello di carte ecc
    Comunque, personalmente, ho anteposto la funzionalità all'estetica sopratutto per il bagno/i, per es l'unica volta che ho ceduto a comprare il lavello cucina 2 vasche più gocciolatoio D'ANGOLO mi sono pentito perchè molto scomodo.
    Non lesinare sulle prese di corrente un po ovunque ma sopratutto in cucina, non lesinare cassetti e ripostigli riuscirai a riempire sempre tutto
    In pratica io ho seguito una scaletta di priorità:
    1) Funzionalità / comodità / utilizzo (vedi es lavello qui sopra)
    2) Trasportabilità in caso di trasloco, o riconfigurabilità; (per es il frigo e la macchina del gas + forno non sono incassati con la cucina componibile)
    3) Qualità materiali e fattura
    4) Costo
    5) Estetica
    6) varie ed eventuali / accessori
    Buon Trasloco
    Sent from my Mind using Neurons (<-in quantità sempre più modeste )


    Sisifo
    Il matto è colui che ripete sempre lo stesso gesto aspettandosi ogni volta un effetto diverso
    ----------------------
    -Per me l'ultrastronzio non può che depositarsi nel fondo del mare anche se all'inizio galleggia [Aut Bonzuccio]-
    -Qualcuno spieghi Chriseida cos'è l"abadgiur"- [Chriseida]


  16. Il seguente User ringrazia :


  17. #10
    Svapatore alieno
    ESP User
    Very Old Poster L'avatar di specie8472
    Data Registrazione
    Aug 2011
    Località
    Torino
    Messaggi
    4,159
    P.Vaporizer
    Smoant Knight V1/ V2, Zephyrus V2, Ataman V2/V3,Chalice V1,Split
    Citato in
    611 Post(s)
    Taggato in
    4 Thread(s)
    Thanks
    436
    Thanks ricevuti: 1,788 in 1,030 Posts

    Predefinito

    io mi sono pentito solo di due cose per quanto riguarda la cucina vabbè magari una terza che è quella dell'altezza del forno che non ho pensato di metterlo in alto anzichè sotto i fornelli comunque secondo me era meglio a gas e il lavello meglio quello che avevo in ceramica che in acciaio..


  18. I seguenti User ringraziano:


Pagina 1 di 3 123 UltimaUltima

Discussioni Simili

  1. Differenze atomizzatori "C" tipo "A" - Ovale vs Joyetech
    Di RiccardoM nel forum Discussioni Generali
    Risposte: 1
    Ultimo Messaggio: 28-01-2013, 18:55
  2. "gruppo d'acquisto" aghi 14/16g
    Di BeerBaron nel forum [Vendo]Mercatino
    Risposte: 38
    Ultimo Messaggio: 18-06-2011, 00:14
  3. Risposte: 7
    Ultimo Messaggio: 29-11-2010, 12:42
  4. Risposte: 28
    Ultimo Messaggio: 10-11-2010, 13:53

Segnalibri

Permessi di Scrittura

  • Tu non puoi inviare nuove discussioni
  • Tu non puoi inviare risposte
  • Tu non puoi inviare allegati
  • Tu non puoi modificare i tuoi messaggi
  •